NICKI NICOLAI & STEFANO DI BATTISTA per Napoli Jazz Winter 2019 XIII Edizione

NAPOLI JAZZ WINTER 2019 – XIII° ed.
VENERDI 18 GENNAIO 2019 ore 21.00
TEATRO DE ROSA – FRATTAMAGGIORE
Via Lupoli 46 – Info ; 349.0824959 – 081.8307871

NICKI NICOLAI & STEFANO DI BATTISTA
feat DEA TRIO

Nicky Nicolai e Stefano di Battista sono una delle grandi coppie di artisti che condividono con successo la vita ed il palcoscenico. Un connubio iniziato da anni che è cresciuto nel tempo anche attraverso progetti condivisi di grande spessore artistico. Stefano, uno dei più grandi sassofonisti a livello mondiale ma anche direttore artistico e raffinato arrangiatore dei brani, e Nicky, eccezionale presenza sul palco, ed una voce straordinaria in grado di raggiungere gli altissimi livelli della grande Mina.
Numerose le partecipazioni al Festival di Sanremo che permette alla coppia di farsi conoscere al grande pubblico, la prima nel 2005 con “Che mistero è l’amore”, che vince nella categoria Gruppi e arriva quarta nella classifica finale; nel 2006 con la canzone “Lei ha la notte”; infine nel 2009 con il brano “Piu Sole”scritto il collaborazione con Jovanotti che riscossee un grande successo di pubblico e di critica. La versione jazz fusion di grandi successi indimenticabili come: “Ancora”, “E se domani”, “Se stasera sono qui”, “Non gioco più” e tanti altri potranno essere ascoltati durante il concerto che rappresenta il primo evento della 13° edizione della rassegna Napoli Jazz Winter 2019
Ad accompagnare la coppia saranno i Dea trio, formato da tre tra i più talentuosi e richiesti musicisti in Italia ed all’estero ovvero Andrea Rea al piano, Daniele Sorrentino al basso ed Elio Coppola alla batteria ,forti di quell’intesa derivata dalle tante esperienze musicali fatte insieme fin da adolescenti, ma con la maturità di chi ormai gira il mondo accompagnando alcuni tra i più grandi musicisti esistenti.

Platea numerata €. 20,00 + prev.
Galleria non numerata €. 15.00+ prev.
Parcheggio convenzionato custodito a 20 mt dal teatro

Info per biglietti ; 349.0824959 – 081.8307871
Info e prevendite ; 081.8352107 – 081.5564726 – 081.7611221 –
081.5568054 – 081.5519188 – 081.5294939
www.go2.it – – www.concerteria.it

PAOLO JANNACCI & BAND per NAPOLI JAZZ WINTER 2019 – XIII° ed. al Teatro Summarte

TEATROSUMMARTE
Via Roma 15 – Somma Ves. – 081.3629579

PAOLO IANNACCI & BAND ” In concerto con Enzo “
Omaggio a Enzo Iannacci

Tantissimi amici hanno chiesto di potermi ascoltare in concerto, facendo vivere ancora le canzoni del papà, sapendo che io fossi la persona più indicata per farlo.
Ho deciso di offrire al pubblico uno spettacolo di canto e musica, che comprende il mio repertorio di brani jazz originali e le canzonidi Enzo più care al pubblico e alla
mia famiglia,mi aiuteranno:
Stefano Bagnoli: Batteria e percussioni
Marco Ricci: Contrabbasso e basso elettrico
Daniele Moretto: Tromba / Flicorno e cori
Sarà uno spettacolo pieno di energia poetica e musicale perché, oltre che dare tutta la mia energia suonando il pianoforte in quartetto, ricorder  mio padre a chi lo conosce e cercando di farlo conoscere a chi non ha mai sentito parlare di lui.Durante lo spettacolo non ci saranno tanti fronzoli; solo il reale della musica, che spero arrivi dritta al cuore di chi l’ascolta.
La serata è preceduta dalla degustazione di una
cena a base di baccalà .

Dinner: h 21.00 / Music: h 22.00
Tavolo + degustazione € 27,00
Posto a sedere non numerato €. 20,00 + prev.
Info per bigliettie prenotazione tavoli 081.3629579
Info e prevendite ; 081.5564726 – 081.7611221 –
081.5568054 – 081.5519188 – 081.5294939
http://www.go2.ithttp://www.promosnapoli.ithttp://www.concerteria.it http://www.ilbotteghino.comhttp://www.tktpoint.it Ufficio stampaTeatroSummarte

Spazio ZTL – Maruzzella Trio feat Maurizio De Giovanni – 19 Gennaio

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli
 

Sabato 19 Gennaio ore 21.30

Maruzzella Trio 
feat 
Maurizio De Giovanni
con
Anna Crispino – Voce
Sergio Colicchio – Piano
Juan Carlos Albero Zamora – Violino
Maurizio De Giovanni – Voce Narrante
Un viaggio con musica e parole attraverso la Napoli dei vicoli, dura e complicata, attraverso la Napoli dei giardini e delle ville, dei panorami che catturano lo sguardo e danno respiro’ all’anima. Canzone appassionate, canzoni napoletane, canzoni scritte da Di Giacomo, Bovio per cominciare, fino si giorni nostri, le graffianti parole di Gragnaniello o quelle melanconiche di Daniele.
Con ospite d’eccezione: il grande scrittore Maurizio De Giovanni.
SOLO PER VOI! SOLO ALLO SPAZIO ZTL!
Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 12,00 €
PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00
PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974

Franco D’Andrea vince due premi Top Jazz 2018

Franco D’Andrea vince il Top Jazz 2018 – lo storico riconoscimento assegnato dalla rivista Musica Jazz in base al voto espresso da una rosa scelta di critici musicali del settore – come “Musicista italiano dell’anno” e quello per “Disco italiano dell’anno” con Intervals I (Parco della Musica Records). Riconoscimenti, quelli di quest’anno, che riconfermano il pianista di Merano come il musicista che detiene ormai il record di vittorie del premio e che dà ulteriore prova dell’inesauribile estro compositivo di uno dei decani del jazz italiano. Si arricchisce così il palmarès del musicista, che ha già vinto 12 Top Jazz come Miglior Artista Italiano dell’anno, cinque per il Migliore album e due per la Migliore Formazione. Continua a leggere

Napoli Jazz Winter: 10 concerti per l’edizione 2019

Dieci concerti che metteranno insieme jazz, musica brasiliana e canzone italiana d’autore: prenderà il via venerdì 18 gennaio il Napoli Jazz Winter, storica rassegna musicale giunta alla tredicesima edizione.

Promossa dall’associazione culturale Napoli Jazz Club, la manifestazione coinvolgerà l’intero territorio provinciale interessando i comuni di Frattamaggiore, Somma Vesuviana e, naturalmente, Napoli. La varietà stilistica sarà anche quest’anno il tratto distintivo della manifestazione” ha dichiarato il direttore artistico, Michele Solipano “Daremo spazio a progetti musicali di diverso profilo, tutti accomunati dallo spesso artistico dei loro interpreti”.

L’edizione 2019 prenderà il via con il concerto di Stefano Di Battista e Nicky Nicolai in programma venerdì 18 gennaio al teatro De Rosa di Frattamaggiore. Ad accompagnare la coppia di musica e di vita saranno i Dea Trio formati da Andrea Rea al piano, Daniele Sorrentino al basso ed Elio Coppola alla batteria.

Venerdì 25 gennaio il Napoli Jazz Winter farà tappa a Somma Vesuviana con Paolo Iannacci & band, che andrà in scena al Teatro Summarte per un tributo al canzoniere del padre Enzo.
Il mese febbraio vedrà l’arrivo a Napoli di due attesi ospiti statunitensi: venerdì 2, infatti, il palco della Domus Ars ospiterà il pianista David Kikoski e il bassista Alex Claffy per una performance con il batterista Elio Coppola.
Ancora un trio, ma stavolta tutto italiano per l’appuntamento dell’8 febbraio a Somma Vesuviana: ne saranno protagonisti Dado Moroni, Roberto Gatto e Rosario Bonaccorso, tre tra i più rappresentativi esponenti della scena jazzistica nazionale.
Sabato 23 febbraio, invece, l’attenzione sarà tutta per un inedito progetto made in Naples. Alla Domus Ars sarà presentato dal vivo il disco del Vico San Gennaro Jazz Quintet, ospite speciale sarà Ciccio Merolla. Altro ospite d’eccezione sarà, poi, Flavio Boltro che venerdì 8 marzo affiancherà Greta Panettieri e il suo quartetto nel concerto fissato al teatro Summarte di Somma Vesuviana.
Un appassionato omaggio a Chico Buarque sarà al centro dell’appuntamento del 22 marzo con Susanna Stivali alla Domus Ars. La cantante presenterà il suo nuovo disco, dedicato appunto al cantautore brasiliano, accompagnata dal suo quartetto e da Rita Marcotulli.

Ancora alla Domus Ars andrà in scena venerdì 5 aprile l’esibizione di Ivan Dalia, talentuoso pianista non vedente lanciato dal programma Italia’s got talent che già vanta prestigiose esperienze internazionali.
Le canzoni di Lucio Dalla e Lucio Battisti saranno l’asse portante dello spettacolo “Lucio contro Lucio”, in programma venerdì 12 aprile al teatro Summarte. A Sebastiano Somma il compito di raccontare le vite parallele di due dei massimi esponenti della canzone italiana.
Toccherà, infine, a Javier Girotto chiudere la rassegna partecipando nelle vesti di special guest al concerto del Freedom trio in calendario il 27 aprile Teatro De Rosa in Frattamaggiore .
L’edizione 2019 del Napoli Jazz Winter è realizzata con il sostegno di Regione Campania e i Comune di Napoli, Frattamaggiore e Somma Vesuviana

Per informazioni e prevendite: 081.7611221 – 081.5564726 – 081.5568054 – 0871 Prevendita online: http://www.GO2.it

PROGRAMMA

VENERDI 18 GENNAIO 2019
TEATRO DE ROSA | Frattamaggiore
Stefano Di Battista & Nicky Nicolai feat. Dea Trio
Platea numerata €. 20,00 + prev.
Galleria non numerata €. 15.00+ prev.

VENERDI 25 GENNAIO 2019
TEATRO SUMMARTE | Somma Ves.
Paolo Iannacci & Band in “In concerto con Enzo”
Platea non numerata €. 20,00 + prev.

SABATO 2 FEBBRAIO 2019
DOMUS ARS Centro Cultura | Napoli
David Kikoski trio feat. Alex Claffy & Elio Coppola
Platea non numerata €. 15,00 + prev.

VENERDI 8 FEBBRAIO 2019
TEATRO SUMMARTE | Somma Ves.
The Italian Trio
con Dado Moroni, Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso
Platea non numerata €. 20,00 + prev.

SABATO 23 FEBBRAIO 2019
DOMUS ARS Centro Cultura | Napoli
Vico San Gennaro Jazz 5et feat. Ciccio Merolla
“ Tutte le strade portano a Napoli “
Platea non numerata €. 15,00 + prev.

VENERDI 8 MARZO 2019
TEATRO SUMMARTE | Somma Ves.
Greta Panettieri 4et feat. Flavio Boltro
Platea non numerata €. 20,00 + prev.

VENERDI 22 MARZO 2019
DOMUS ARS Centro Cultura | Napoli
Susanna Stivali 4et feat. Rita Marcotulli
in “Caro Chico” omaggio a Chico Buarque de Hollanda
Platea non numerata €. 15,00 + prev.

VENERDI 5 APRILE 2019
DOMUS ARS Centro Cultura | Napoli
Ivan Dalia trio feat. Javier Reyes & Alberto Sauri
Platea non numerata €. 15,00 + prev.

VENERDI 12 APRILE 2019
TEATRO SUMMARTE | Somma Ves.
“Lucio contro Lucio” con Sebastiano Somma
La vita, la storia, le canzoni di Lucio Dalla e Lucio Battisti
Platea non numerata €. 25,00 + prev.

SABATO 27 APRILE 2019
Teatro De Rosa | Frattamaggiore
Freedom trio feat. Javier Girotto
Platea numerata €. 20,00 + prev.
Galleria non numerata €. 15.00+ prev.

Potrebbe interessarti: https://www.napolitoday.it/eventi/napoli-jazz-winter-2019-programma.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/NapoliToday

Recensione: Francesco Nastro e Javier Girotto allo Spazio ZTL

di Clementina Abbamondi

Sabato 12 gennaio ,nella sala dell’ex Cappella medievale Mauro completamente restaurata e sede dello spazio ZTL,concepito come centro di aggregazione culturale e musicale’con la direzione artistica del Maestro Marco Zurzolo , hanno suonato in duo Javier Girotto al sax e Francesco Nastro al piano.

Javier Girotto sassofonista ,compositore,arrangiatore e flautista argentino si avvicina alla musica grazie al nonno materno direttore di banda suonando prima il rullante,poi il clarinetto.Inizia in seguito a suonare il sax contralto formando a Cordoba i suoi primi gruppi d’ispirazione jazzistica .A 16 anni si iscrive al conservatorio ai corsi di clarinetto e flauto e a 19 anni vince una borsa di studio del Berklee College of music che gli spalanca le porte del jazz.In questi anni approfondisce gli studi di composizione e arrangiamento e di sax ed improvvisazione. A 25 anni viene in Italia e nel 1995 nasce il gruppo “Aires Tango”in un connubio tra le radici argentine e quelle del jazz. Con questo gruppo Girotto pubblica 8 album.Numerose sono le sue collaborazioni artistiche da Mercedes Sosa fino ad Enrico Rava ,Rita Marcotulli e Paolo Fresu.L’ambiente musicale di Girotto è quello del jazz ma anche quello della musica popolare argentina ,del tango in particolare,di cui è uno dei principali esponenti in Europa.

Francesco Nastro raffinato e sensibile pianista e compositore stabiese si è diplomato in pianoforte e composizione presso il conservatorio di Salerno.Ha collaborato con molti grandi artisti tra i quali Bruno Tommaso,Roberto Gatto,Max Ionata,Bruce Forman e svolge un’intensa attività didattica in Campania.

Ha pubblicato diversi album “Sea Inside”,”Trio Dialogues”, “Waiting for a new world” “Passione “ in duo con Javier Girotto. Francesco Nastro è riuscito a confermarsi come una delle voci più originali del piano jazz nazionale ed internazionale ,nonché l’esponente di maggiore spicco della nuova generazione di pianisti della scena campana e partenopea.

Il concerto prende il via con alcune composizioni originali di Francesco Nastro “Panta Rei “e”Fiaba Spagnola”. Bellissimo è l ‘arrangiamento di Francesco Nastro di uno dei temi presenti nel “Musical Tutti insieme appassionatamente” dal titolo “My Favorite Things” di cui c’è una famosissima versione di John Coltrane: nel brano il flauto andino suonato da Girotto impreziosisce la composizione inserendo dei sapori ed emozioni etniche.Nel brano “Neanche gli Dei” la cui composizione dice Nastro “è stata ispirata da un romanzo di Isaac Asimov”,le note struggenti del sax si fondono con quelle del piano tra fantasie spagnole ed improvvisazioni. In “Passione “ brano che dà il titolo al nuovo album del duo Nastro-Girotto le coloriture ed i ritmi della musica partenopea dell’elegante e versatile stile di Francesco Nastro e i ritmi della musica argentina del virtuoso Girotto determinano nell’esecuzione del brano un dialogo dalla forte empatia espressiva.

Il concerto applauditissimo si è concluso con un brano composto dal cantautore brasiliano “Francisco “Chico” Buarque de Hollanda“dal titolo “Oh che sarà” che racconta di un popolo sottomesso alla dittatura.Lo struggente suono del sax e le note dolcissime e nostalgiche del piano si rincorrono in un crescendo fino a che i suoni dei due strumenti si fondono creando un ‘emozione intensissima

Recensione: Gianfranco e Massimiliano Gallo in “Comicissimi Fratelli. Il pubblico ha sempre ragione”

di Annamaria De Crescenzo

Venerdì11 gennaio il debutto, al Teatro Augusteo di Napoli, di  uno spettacolo spassosissimo, in scena fino al 20 gennaio, dei fratelli Massimiliano e Gianfranco GalloComicissimi fratelli. Il pubblico ha sempre ragione”, scritto e diretto dallo stesso  Gianfranco Gallo e prodotto da Città Mediterranee.

Come sottolineato dallo stesso attore e regista Gianfranco Gallo (“Quest’anno avrei dovuto ‘girare’ i teatri con un altro testo, poi, per una richiesta specifica, dirottai su una messa in scena che avrebbe rappresentato la Summa degli spettacoli ispirati alla tradizione da me riscritti, coi quali, insieme a Massimiliano, avevo calcato le scene con sempre lusinghiero successo. Pensai dunque di legare con una trama due dei nostri cavalli di battaglia comici: “Ti ho sposato per ignoranza” e “Una Comicissima Tragedia”. Durante il percorso però abbandonai l’idea, sentii di dover più che altro festeggiare il nostro primo spettacolo di genere che fu “Stasera Francesca di Rimini”: una pìece che avevo poi riscritto completamente e intitolato appunto “Una comicissima Tragedia”. Ho rinverdito ancora una volta, ho riletto, ho ricamato con nuova linea il lavoro teatrale e ho ambientato l’opera in un luogo indefinito, con un prologo nuovo e significativo”la  commedia è un esempio di “Teatro nel Teatro” dove il talento di entrambi i due fratelli  Gallo riescono a personalizzare in un modo assolutamente unico il carattere dei due protagonisti  della commedia, due fratelli in scena come nella vita, che si dividevano il palcoscenico con testi del cosidetto “Teatro della Tradizione” fino a quando uno dei due (Gaetano, interpretato da Gianfranco Gallo) decide di abbandonare la compagnia del fratello Giovanni (Massimilano Gallo) per recitare in una compagnia di Eduardo Scarpetta  del cosidetto “Teatro Italiano” e girare l’Italia per rappresentazioni di grande successo, mentre il fratello rimane nella compagnia di sempre, dove gli affari non vanno propriamente bene, al punto che dovrà accontentarsi di “scritturare” persone come il garzone del barbiere, o persone del quartiere nelle vesti di improbabili attori, pur di tentare di mettere in scena qualche testo e racimolare qualche soldo, fittando il teatro ad una Compagnia Italiana , della quale gli attori  litigano tra loro e abbandonano il teatro prima della rappresentazione stessa.

Tale evento scatena il sentimento fra fratelli e seppur riluttante, Gaetano (Gianfranco Gallo) sale sul palco per poter salvare la Compagnia e la faccia del fratello nei confronti del pubblico accorso per applaudire la Compagnia Italiana, facendosi convincere prima ad esibirsi in scheck improvvisati  ma divertentissimi e poi in una versione, tutta particolare, di una “Francesca da Rimini” che diventa un vero e proprio capolavoro di comicità.

Gianfranco e Massimiliano Gallo sono perfetti nei ruoli che interpretano, e il testo mette in luce le qualità artistiche di entrambi, bravissimi a dominare la scena e a far da spalla l’uno all’altro in una profonda intesa e alchimia professionale che da anni esiste fra loro, fino a farli diventare indispensabili l’uno per l’altro per la buona riuscita dello spettacolo stesso.

Massimiliano è irresistibile quando cerca di frenare gli isterismi della lady inglese (interpretata magistralmente da Bianca Gallo, figlia di Gianfranco) che era venuta a teatro per poter assistere alla rappresentazione della “Francesca da Rimini” o nei panni di un improbabile quanto estroso mago, o quando cerca di zittire il  garzone del barbiere (Arduino Speranza) che lo interrompe dal loggione augurandogli il peggio delle sventure, e lo stesso Gianfranco Gallo, irresistibile nel ruolo dell’attore affascinato dal nuovo ma che si fa convincere a recitare nel ruolo di una incredibile “Francesca”, incantevole quando canta “Ridi Pagliaccio” di Leoncavallo con la sua splendida voce, straordinariamente ironico quando prende in giro il personaggio interpretato da Gianluca Di Gennaro, nipote d’arte, attore di serie TV e film di successo, che interpreta uno spassosissimo aspirante attore con un difetto di pronuncia che lo porta a troncare tutte le finali delle parole, o divertentissimo quando prende in giro l’attore che dovrà interpretare il padre nella tragedia, decisamente effeminato, interpretato da Marco Palmieri che vorrebbe più interpretare il ruolo della mamma che del padre della presunta protagonista dello spettacolo o quando recita le battute suggeritagli dal “direttore di scena” interpretato dal bravissimo Franco Pinelli.

Molto emozionante, nei saluti finali, dopo un applauso infinito del pubblico presente in Teatro, il ricordo dell’edizione dei fratelli Gallo del 1990 diretto da Aldo Giuffrè,  in una sorta di omaggio alla loro arte ma anche un sincero omaggio a tutto quello che sia Aldo che Carlo Giuffrè hanno loro insegnato e all’orgoglio (giustificatissimo) di appartenere ad una delle famiglie d’Arte di Napoli che consente loro, tramite spettacoli come questo, di continuare con fierezza a portare avanti la missione della loro arte che è quella di portare un sorriso nella vita del loro sempre numerosissimo pubblico.

Lo spettacolo sarà in scena al Teatro Augusteo fino al 20 gennaio ed è da non perdere se si vuole trascorrere una serata all’insegna del divertimento.

Marco Mengoni: altri cinque nuovi appuntamenti per “Atlantico Tour”

MARCO MENGONI
ATLANTICO TOUR

A TRE MESI DALLE ANTEPRIME EUROPEE
SI AGGIUNGONO ALTRI CINQUE NUOVI APPUNTAMENTI
NEL NOSTRO PAESE

QUARTA DATA A MILANO
TERZA DATA A ROMA
RADDOPPIANO TORINO BARI E FIRENZE

A tre mesi esatti dalle cinque straordinarie anteprime europee dell’ATLANTICO TOUR di Marco Mengoni che anticiperanno il tour europeo previsto per fine 2019, il live prodotto e organizzato da Live Nation che debutterà il 27 aprile a Torino, continua ad arricchirsi di nuovi appuntamenti in tutta Italia. A grande richiesta, sono cinque le nuove date che si aggiungono al calendario già annunciato: la quarta data di Milano prevista per il 5 maggio al Mediolanum Forum di Assago, la terza di Roma in programma l’11 maggio al Palazzo dello Sport, raddoppiano anche gli appuntamenti a Torino (28 aprile – Pala Alpitour), Bari (14 maggio – Palaflorio) e Firenze (22 maggio – Nelson Mandela Forum).

Il tour segue la release di ATLANTICO, l’ultimo album di inediti di Marco Mengoni uscito contemporaneamente in tutta Europa il 30 novembre per Sony Music, stabile ai primi posti delle classifiche di vendita e già certificato disco di platino. Intanto, anche il nuovo singolo Hola (I Say) feat. Tom Walker, certificato disco d’oro, è ai vertici di tutte le classifiche radio e digitali, ha raggiunto quasi 5 milioni di streams su Spotify ed è stabile al primo posto su iTunes e nella top 5 di Apple Music.
I biglietti per le nuove date del tour sono disponibili dalle ore 15.00 su tutti i canali ufficiali e nei punti vendita autorizzati.

Radio Italia è radio ufficiale di ATLANTICO TOUR.

ATLANTICO TOUR – LE DATE

8 APRILE BERLINO – TEMPODROM
10 APRILE ZURIGO – VOLKSHAUS
12 APRILE MONACO – TONHALLE
14 APRILE PARIGI – LA CIGALE
17 APRILE MADRID – JOY
27 APRILE TORINO – PALA ALPITOUR
28 APRILE TORINO – PALA ALPITOUR NUOVA DATA!
1 MAGGIO MILANO – MEDIOLANUM FORUM
2 MAGGIO MILANO – MEDIOLANUM FORUM
4 MAGGIO MILANO – MEDIOLANUM FORUM
5 MAGGIO MILANO – MEDIOLANUM FORUM NUOVA DATA!
8 MAGGIO ROMA – PALAZZO DELLO SPORT (ex-PALAEUR)
10 MAGGIO ROMA – PALAZZO DELLO SPORT (ex-PALAEUR)
11 MAGGIO ROMA – PALAZZO DELLO SPORT (ex-PALAEUR) NUOVA DATA!
13 MAGGIO BARI – PALAFLORIO
14 MAGGIO BARI – PALAFLORIO NUOVA DATA!
16 MAGGIO CASERTA – PALA DECO’
18 MAGGIO EBOLI – PALASELE
21 MAGGIO FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM
22 MAGGIO FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM NUOVA DATA!
24 MAGGIO VERONA – ARENA DI VERONA
25 MAGGIO VERONA – ARENA DI VERONA
26 MAGGIO VERONA – ARENA DI VERONA
29 MAGGIO RIMINI – RDS STADIUM
30 MAGGIO BOLOGNA – UNIPOL ARENA

JAVIER GIROTTO & FRANCESCO NASTRO DUO sabato 12 gennaio allo Spazio ZTL di Napoli

JAVIER GIROTTO & FRANCESCO NASTRO DUO 

con
Javier Girotto – sax soprano & flauti andini
Francesco Nastro – pianoforte

I due musicisti, Javier Girotto e Francesco Nastro, si uniscono in questo progetto per indagare le tantissime contaminazioni che il jazz possiede
e in modo particolare sono attratti da quegli aspetti musicali che danno ampio spazio alla composizione e agli arrangiamenti con strutture complesse ed articolate.
qui troviamo echi di musica classica, rock sinfonico, jazz nei sui molteplici generi.Ma la musica che ne scaturisce e’ in ogni caso molto fluida grazie alle caratteristiche e alle capacita’ degli esecutori che di contro all’architettura complessa di un brano rispondono con una naturalezza di esecuzione che a volte lascia completo spazio all’estro del momento, regalando al pubblico in sala quelle emozioni uniche di un’improvvisazione live.
Il repertorio e’ composto principalmente da brani originali spesso di ampio respiro, ma e’ anche arricchito da melodie della tradizione napoletana e latina.
A giugno 2012 esce il loro primo lavoro discografico “PASSIONE” per l’etichetta Cam Jazz.

Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 12,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Atelier Musicale: “Sikania”, ritratto in jazz della Sicilia con il quintetto di Giovanni Mazzarino e Daniela Spalletta 12 gennaio alla Camera del Lavoro di Milano

L’Atelier Musicale inaugura la seconda parte della XXV stagione, sabato 12 gennaio 2019 all’auditorium Di Vittorio della Camera del Lavoro (ore 17.30; ingresso 10 euro + 5 euro di tessera), con un progetto davvero singolare: si tratta di “Sikania”, ritratto musicale della Sicilia disegnato dalle musiche di Giovanni Mazzarino e dai testi in siciliano di Daniela Spalletta.

Il titolo ci porta indietro nel tempo, ai Sicani, un popolo stanziato anticamente sull’isola e di cui le poche notizie ci giungono dagli storiografi greci. Progetto già pubblicato nell’omonimo album (etichetta Jazzy Records), “Sikania” segna una nuova tappa dell’interesse di Giovanni Mazzarino per la sua terra, caratterizzato da melodie che profumano di Mediterraneo e che trovano una singolare collocazione nell’ambito di un modern mainstream attuale, che sposa la grande tradizione afroamericana del jazz con la sensibilità e i colori della linea jazzistica europea.

Pianista di grande eleganza e poesia, compositore e arrangiatore dai pregevoli equilibri, Mazzarino si avvale del contributo vocale e letterario di Daniela Spalletta, una tra le più complete e complesse voci del panorama jazzistico europeo contemporaneo, di una ritmica tra le più affiatate della scena nazionale e di un giovane talento, il sassofonista Fabio Tiralongo, che è anche membro dell’Orchestra Nazionale di Jazz dei Conservatori italiani.

Afferma Mazzarino: «Con “Sikania” cantiamo la Sicilia, le sue bellezze, le sue contraddizioni e la sua sofferenza, ma anche la speranza della sua gente». Questo progetto è un viaggio sentimentale e musicale nell’isola, nei suoi luoghi, nelle sue atmosfere, nella sua storia ricca di vicende e di contrasti. Un percorso musicale attraverso la profonda ispirazione che la natura e la cultura, la storia e l’identità di questa terra suscitano nell’animo di chi, percorrendone i sentieri, sa coglierne le innumerevoli sfumature emotive.

Continua a leggere