Simona Bencini in “Wonderland” per Jazz & Baccala’

La cantante fiorentina, Simona Bancini, storica voce dei “DIROTTA SU CUBA” sarà il nuovo ospite della premiata Rassegna Campana JAZZ & BACCALA’ al teatro Summarte di Somma Vesuviana per un inedito omaggio al grande STEVIE WONDER. Con lei anche il cantante e pianista pugliese di fama internazionale MARIO ROSINI,artista virtuoso della scena jazz,con all’attivo un secondo posto al festival di San Remo 2004. Ospite speciale sarà il grande Daniele Scannapieco, storico sassofonista di Mario Biondi. A completare la sezione ritmica il duo formato da Giuseppe Venezia al basso ed Elio Coppola alla batteria, già al servizio di diversi artisti di fama internazionale come Enrico Rava, Peter Martin, Peter Bernstein, con concerti sia in italia che in America.

Anche quest’anno le serate saranno precedute da una degustazione di una cena a base di baccalà.

Dinner: h 21.00 / Music: h 22.00

Tavolo + degustazione € 25,00+2

Posto a sedere non numerato €. 20,00 + 2

Info per biglietti e prenotazione tavoli 081.3629579

Info e prevendite; 081.5564726 – 081.7611221 –

081.5568054 – 081.5519188 – 081.5294939

XVI Edizione Divino Jazz Festival dal 16 al 23 dicembre

DIVINO JAZZ FESTIVAL
CONCERTI – MOSTRE – VISITE GUIDATE – DEGUSTAZIONI
 
XVI EDIZIONE
16 – 23 DICEMBRE 2108
BOSCOTRECASE – TRECASE

Torna anche quest’anno tra il Vesuvio e il mare, borghi storici e vigneti, il festival che unisce la musica dal vivo e il jazz al buon bere. Dal 16 al 23 dicembre la XVI edizione del Divino Jazz Festival propone concerti gratuiti, degustazioni di prodotti tipici, visite guidate alle aziende vinicole specializzate nella produzione del Lacryma Christi, oltre a itinerari turistici nei siti archeologici del vesuviano. Andando alla scoperta creativa di un territorio straordinario e poco conosciuto dai circuiti turistici tradizionali: i comuni di Boscotrecase e Trecase, in provincia di Napoli. Ospiti d’eccezione del festival ideato e diretto da Gigi Di Luca saranno Fabrizio Bosso con lo Spiritual Trio, Enzo Avitabile con i Bottari di Portico, Gege’ Telesforo, Dario Deidda, Baba Sissoko, Eric Waddell con il suo combo Gospel e il Divino Christmas Concert.

Oltre ai concerti e alle attività per i più piccoli, in programma anche la mostra fotografica “Terra Nera: i Vesuviani” a cura di Pino Miraglia (vernissage 19 dicembre ore 18.30). L’esposizione, allestita negli spazi dell’Auditorium dell’Istituto Comprensivo di Boscotrecase fino al 23 dicembre, è un racconto fotografico che partendo dalla nera, viva e fertile del Vesuvio ne va ad indagare la struttura, la forma, la sostanza. Continua a leggere

Peppe Barra in “La Cantata dei Pastori” al Teatro Politeama

Al Teatro Politeama di Napoli, in Via Monte di Dio 80, da giovedì 20 dicembre 2018 e fino a domenica 6 gennaio 2019, Peppe Barra sarà in scena con “La Cantata dei Pastori”, di Peppe Barra e Paolo Memoli, liberamente ispirata all’opera teatrale sacra di Andrea Perrucci.

Da oltre tre secoli non c’è Natale senza “Cantata dei Pastori”.
Da oltre quarant’anni non c’è “Cantata dei Pastori” senza Peppe Barra.

Testo di teatro gesuitico, scritto espressamente per contrastare la ‘diabolica’ Commedia dell’Arte, “La Cantata dei Pastori” è, tra versi arcadici e lazzi scurrili, tra lingua colta e dialetto, tra sentimento cattolico e rito pagano, una storia che racconta le traversie di Giuseppe e Maria per giungere al censimento di Betlemme e gli ostacoli che la santa coppia dovrà superare prima di trovare rifugio nella grotta della Natività.

Nel difficile viaggio vengono accompagnati da due figure popolari napoletane: Razzullo, scrivano assoldato per il censimento; e Sarchiapone, barbiere pazzo in fuga per omicidio.

Peppe Barra (Razzullo) è protagonista e regista dello spettacolo.  Continua a leggere

Claudia Gerini & Solis String Quartet al Mozart Box

MOZART BOX 2018
Claudia Gerini & Solis String Quartet in “Qualche estate fa”
Sabato 15 dicembre | ore 20.30
Museo Ferroviario di Pietrarsa

  Si avvicina l’evento clou della seconda parte del Festival “Mozart Box”, organizzato dal Comune di Portici, fortemente voluto e portato avanti nel tempo dal Sindaco di Portici Enzo Cuomo e dal vicesindaco Assessore alla Cultura Fernando Farroni, e curato nella direzione artistica da Stefano ValanzuoloSabato 15 dicembre, alle 20.30, il Museo di Ferroviario di Pietrarsa ospita Claudia Gerini & Soli String Quartet in “Qualche estate fa”.

Dopo l’opening di questa nuova sezione, che ha riportato in primo piano la dimensione cameristica, celebrata a lungo delle edizioni passate, con “Note di colore: l’arte di Carlo e Paolo Montarsolo” dell’8 dicembre, da un’idea di Federico Romanelli Montarsolo, con la partecipazione di Peppe Servillo, il calendario continua fino a domenica 16 dicembre, con la chiusura del festival affidata alla pianista Annie Corrado, che alle 11.30, si esibirà nella Sala Cinese della Reggia di Portici, dove venerdì 14 dicembre, alle 19.00 sono attesi Pueri Cantores e Cantori della “Malibran”.

Claudia Gerini & Solis String Quartet, ovvero Vincenzo Di Donna (violino), Gerardo Morrone (viola), Luigi De Maio (violino) Antonio Di Francia (cello), porteranno in scena “Qualche estate fa”. Ideazione e testo di Stefano Valanzuolo. Regia di Massimiliano Vado. Sabato 15 dicembre, alle 20.30, parole e musica di Franco Califano rivivranno nello spettacolo “Qualche estate fa”, tenuto a battesimo nel luglio scorso ad Asti e Roma”. Il biglietti d’ingresso del concerto (15 euro) permetterà al pubblico di visitare anche i Mercatini di Natale del Museo di Pietrarsa. Il testo teatrale, a cura di Stefano Valanzuolo, è interamente declinato al femminile, anche per sfuggire alla tentazione di riproporre stereotipi “dongiovanneschi” e sottrarsi ai pericoli del raffronto verista. Si susseguono nove quadri, narrati da altrettante voci di donne diverse, personaggi soprattutto di fantasia che raccontano aspetti e storie riferibili, nella realtà, all’uomo e all’artista. Ogni quadro culmina in una canzone di Califano, di modo che la musica (i cui arrangiamenti sono stati curati da Antonio Di Francia) si ponga come didascalia al racconto, e non viceversa. Le nove donne del racconto hanno sulla scena, in Claudia Gerini, un’unica voce recitante e cantante. Sul piano musicale, invece, sarà il Solis String Quartet a ripensare e riproporre dal vivo le canzoni del Califfo, con l’intento di renderne il senso e restituirlo al pubblico, con ispirata passione. La storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per scelta consapevole e perseguita, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha spesso finito con il mettere in ombra l’autore di tanti successi. “Qualche estate fa” prova a riportare in equilibrio le due dimensioni, facendo di alcune canzoni molto amate il punto di partenza per raccontare la vita dell’autore. Una vita avventurosa, non sempre fortunata, comunque vissuta con una sfrontatezza seducente o detestabile, a seconda dei punti di vista, che lo spettacolo prova a restituire in musica e parole.

 

Ufficio stampa: Francesca Scognamiglio Petino | 3493553036

Ambrogio Sparagna & Peppe Servillo in “Devozioni”

DEVOZIONI
Itinerari Religiosi e Popolari tra l’Immacolata, il Vesuvio ed il Parroco Santo
presenta
AMBROGIO SPARAGNA & PEPPE SERVILLO
in
FERMARONO I CIELI
Le Canzoncine spirituali di Sant’Alfonso
Maria de’ Liguori


AMBROGIO SPARAGNA (voce, organetto, zampogna)
ERASMO TREGLIA  (ciaramella, ghironda, torototela)
MARCO TOMASSI (zampogna gigante)
MARCO IAMELE (zampogna melodica, ciaramella)
con la partecipazione straordinaria di PEPPE SERVILLO (voce)
Sabato 15 dicembre ore 20.30
Basilica di Santa Croce – Torre del Greco
INGRESSO GRATUITO

Intorno alla metà  del Settecento Alfonso Maria de’ Liguori, fondatore dell’ordine dei Padri Redentoristi, cominciò ad accompagnare il suo lavoro pastorale fra i poveri del Regno di Napoli con la pratica di alcune  canzoncine spirituali composte sia in dialetto che in italiano.

Si trattava di canti dall’impianto semplice, che traevano spunto melodico da temi popolari, con cui il missionario insegnava ai “lazzari” i fondamenti del cattolicesimo, facendoli protagonisti dei rituali liturgici mediante la creazione di appositi gruppi di preghiera (cappelle serotine).

Molte canzoncine erano legate al ciclo delle festività  natalizie e fra queste le famosissime “Tu scendi dalle stelle”, “Quante nascette Ninno”, “Fermarono i cieli”, altre alla devozione mariana. In breve questo repertorio si diffuse in tutto il territorio del Regno diventando protagonista dei tanti rituali del ciclo liturgico in particolare quello natalizio e mariano.  Il successo di queste canzoncine spirituali favorì lo sviluppo in ambito popolare di un larghissimo repertorio di canti popolari religiosi che sono ancora largamente in uso in tutto il territorio nazionale.

Lo spettacolo Fermarono i Cieli propone alcuni di questi canti religiosi popolari  ed altri appositamente composti da Ambrogio Sparagna affidandoli all’interpretazione originalissima di Peppe Servillo e di un gruppo di strumenti popolari fra cui una zampogna gigante, un modello di straordinarie proporzioni ( è alta quasi due metri) diffusasi nel regno di Napoli a partire dalla fine del settecento proprio allo scopo di accompagnare il repertorio tipico delle canzoncine spirituali.

Ad anticipare lo spettacolo alle ore 18, presso la Chiesa di S.M. dell’Assunta, si terrà  “La devozione nella Musica Pastorale”, esposizione di strumenti tradizionali del natale introdotti da Ambrogio Sparagna, Marco Tomassi, Erasmo Treglia.

Devozioni, rassegna diretta da Gigi Di Luca, organizzata dal Comune di Torre del Greco e cofinanziata dall’Assessorato allo Sviluppo ed alla Promozione del Turismo della Regione Campania, si concluderà martedì 18 dicembre con il concerto di Angelo Branduardi alla Basilica di Santa Croce a Torre del Greco.

 

Per informazioni:
www.devozioni.it – www.facebook.com/devozionitorredelgreco

13 dicembre Rosa Chiodo per “Song Sud” al Teatro Toto’

Per la prima volta in concerto, la cantante Rosa Chiodo ha scelto come palcoscenico una location che porta il nome di un figlio straordinario di Napoli : il Teatro Totò , per dedicarlo alla donna che l’ha sempre spronata a non rinunciare ai suoi sogni, mamma Lucia. Song Sud è un viaggio che parte dalla voglia di comunicare con il canto il proprio amore per la canzone napoletana. Con la veracità e la forza che le donne del sud hanno in tutto quello che fanno.

Ospiti d’eccezione della serata saranno:  Mario Rosini , che recentemente ha inciso un brano inedito ” Se ci sei Tu “( scritto da Ario De Pompeis) e  Ivan Granatino.  Sul palco ci sarà una band composta da: Ernesto Nobili alla chitarra e ai plettri, Davide Costagliola al basso, Michele Maione alle percussioni, Caterina Bianco al violino e a keyboard, Giuseppe Pagliuso corista, Emidio Ausiello alle percussioni e Franco Ponzo alle chitarre. In scena anche uno dei tangheri fra i più apprezzati  in Italia e all’estero : Adriano Mauriello.  Il disegno luci sarà curato dal maestro Pino Sondelli. La regia è di Claudio Niola.  Abiti di scena Pinú Couture. La serata sarà introdotta da Gigio Rosa .

Nel  repertorio di Rosa Chiodo sono stati riletti brani di autori straordinari come Sergio Bruni,  Vittorio Annona, Pino Daniele, Fabrizio De André, Domenico Modugno Franco Del Prete, Enzo Gragnaniello, Ario De Pompeis.

Rosa Chiodo,  nella sua breve ma intensa carriera, cantando in lingua italiana, ha vinto il Premio Mia Martini nel 2013 e il premio della Critica alla finale su Rai uno a Castrocaro . Da  circa un anno dopo il successo della sua versione di “ Vasame” di Enzo Gragnaniello ha iniziato  a cantare  in lingua napoletana. Così si è arrivati ad allestire “Song Sud “ che significa per l’artista : “ io amo essere e cantare il sole, il mare e l’amore per me stessa e per tutti coloro che vivono senza pregiudizi al di sotto del polo nord”.

Presentazione di “Love. Le canzoni d’amore dei Beatles”

Sala Santa Cecilia Napoli
SABATO 15 DICEMBRE 2018 | ore 21.30
[Vico Lungo Teatro Nuovo, 112-113 | Napoli]

Viaggio nelle canzoni dei Beatles
Presentazione di “Love. Le canzoni d’amore dei Beatles”
di Michelangelo Iossa …tra musica e parole

SABATO 15 DICEMBRE 2018 alle ore 21.30 la Sala Santa Cecilia di Napoli ospiterà un viaggio nelle canzoni dei Beatles. Tra musica e parole, il giornalista/storyteller e musicista Michelangelo Iossa intraprenderà un percorso – per pianoforte e voce – attraverso le intramontabili canzoni dei Fab Four.

Il live-set di Iossa ripercorrerà l’epopea del quartetto di Liverpool partendo dal suo ultimo libro “Love. Le canzoni d’amore dei Beatles”: “la Terra è un pianeta ricoperto per tre quarti dalle acque dei mari e per un quarto dai dischi dei Beatles! Quella dei Beatles è un’autentica storia d’Amore con il mondo intero”.
Una serata all’insegna della musica, delle parole delle canzoni più belle del repertorio dei Fab Four, di aneddoti e curiosità di una fetta di musica immortale che ha accompagnato e accompagnerà le emozioni di generazioni passate e anche future.

IL LIBRO
Con LOVE – Le canzoni d’Amore dei Beatles, Michelangelo Iossa presenta un godibilissimo saggio sui Beatles e sulla loro discografia in tema amoroso. Lo studio parte dal singolo d’esordio Love Me Do del 1962 fino ad arrivare al colossale collage sonoro Love degli anni Duemila.

L’AUTORE
Michelangelo Iossa [L’Aquila, 1974] è uno dei maggiori studiosi italiani del fenomeno-Beatles, a cui ha dedicato sei differenti libri e numerosi reportage e speciali radiofonici e televisivi.
Giornalista, scrittore e ricercatore universitario, collabora sin dagli anni ’90 con alcune delle più prestigiose testate musicali italiane, con numerose trasmissioni radiofoniche e televisive ed è co-direttore della mostra internazionale ROCK!, che si tiene dal 2010 negli spazi del PAN – Palazzo delle Arti di Napoli.
Tra il 2003 e il 2011 ha firmato alcuni fortunati libri: The Beatles (2003), Le Canzoni dei Beatles (2004), Gli Ultimi Giorni di Lennon (2005), Le Canzoni di George Harrison (2006) e Paul McCartney a Napoli (2011).

SALA SANTA CECILIA | Napoli
 Ingresso con contributo associativo di 10 euro (drink incluso)
 Piatti tipici in convenzione su richiesta
️ Info: 335.7466327 | 347.7576387
www.salasantacecilia.it

Nel corso dell’evento sarà possibile acquistare il volume di Michelangelo Iossa ad un prezzo di 12 euro anziché 15 euro

XIV Edizione del DiVinoJazzFestival dal 16 dicembre

Ecco il programma della XIV Edizione del DiVinoJazzFestival!

Concerti di: Fabrizio Bosso #DivinoChristmas Gege’ Telesforo Baba Sissoko ERIC WADDELL & THE ABUNDANT LIFE SINGERS Enzo Avitabile (Official)
Mostra fotografica “Terra Nera” di Pino Miraglia Photographer
Visite guidate e degustazioni.

Ingresso gratuito a tutti gli spettacoli.

Comune di Boscotrecase – Pagina Istituzionale e Comune di Trecase.

Direzione artistica Gigi Di Luca.

Claudia Gerini e i Solis String Quartet in “Qualche estate fa” al Mozart Box 2018

Claudia Gerini e i Solis String Quartet saranno in scena il 15 dicembre nello splendido palcoscenico del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con “Qualche estate fa”, lo spettacolo sulla vita, la poesia e la musica di Franco Califano.

Ideazione e testo di Stefano Valanzuolo – Regia di Massimiliano Vado

La storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per scelta, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha spesso finito con il mettere in ombra, ingiustamente, l’autore di tanti successi. “Qualche estate fa” gioca tra le due dimensioni dell’artista, facendo di alcune canzoni belle e famose il punto di partenza per raccontare una carriera d’autore formidabile.

Claudia Gerini, nella doppia veste di attrice e cantante, ricrea un mondo poetico al quale il SOLIS STRING QUARTET regala una colonna sonora originale e coinvolgente.

I biglietti disponibili
• online http://bit.ly/Gerini_SolisStringQuartet
• Marina Hi Fi – Via Libertà, 16 – Portici
• Rivendite circuito Go2

Hermanos allo Spazio ZTL sabato 15 dicembre

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Sabato 15 Dicembre ore 21.30

“Hermanos”
Rea-D’Anna-Carles

con
Andrea Rea – Pianoforte
Alessandro D’Anna – Batteria
Ruben Carles – Contrabbasso

Il trio spazia tra jazz europeo, brani della tradizione sudamericana, il tutto colorato da composizioni originali dei tre elementi.

Hermanos non ha leader, ma tre amici di diverse parti del mondo: Andrea Rea Italia, Alessandro D’anna Finlandia, Ruben Carles Spagna.

Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 12,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it