“Viktor Viktoria” con Veronica Pivetti al Teatro Augusteo di Napoli fino al 29 aprile

di Francesca Petrillo

A volte ciò che è ridicolo, è necessario”, sono queste le parole di una
donna (Susanne Weber)  interpretata da Veronica Pivetti che si finge
uomo che però si finge donna, protagonista della commedia riscritta da
Giovanna Gra e diretta da Emanuele Gamba.
Susanne Weber è una donna che, in cerca di scrittura
e di fama, approda in una Berlino devastata dalla miseria della
repubblica di Weimar. Affiancata da due uomini, i quali in un modo o
nell’altro faranno parte della sua vita: l’immigrato italiano Vito Esposito
(Yuri Gugliucci), che parte dalla povertà per arrivare alla ricchezza,
ma comunque sia riesce a conservare il suo cuore, e l’affascinante
conte Frederich Von Stein, interpretato da Giorgio Lupano.
La Berlino degli Anni Trenta fa da sfondo ad una vicenda che, con
leggerezza, arriva in profondità. Continua a leggere

Recensione: “Weekend con il nonno” al Teatro Cilea con Ciro Giustiniani fino a 15 aprile

di Annamaria De Crescenzo

Con la battuta ” Un nonno e’ per sempre ” (seguito da una riuscitissima risposta del nonno, voce fuori campo del regista Ernesto Lama, che non vi sveliamo per non anticiparvi tutto il finale) si conclude lo spettacolo “Week end con il nonno” in scena al Teatro Cilea dal 13 al 15 aprile con Ciro Giustiniani, Sergio Del Prete, Maria Chiara Centorami e Antonio Speranza, prodotto da Tunnel Produzioni, scritto dallo stesso Ciro Giustiniani con Francesco Velona’ e diretto da Ernesto Lama.

Ciro Giustiniani, classe 1977, nativo di San Giorgio a Cremano e’ un napoletano doc. Si racconta che gia’ dai tempi del liceo si divertiva ad improvvisare scenette e sketch con i quali divertiva gli amici ed a capire che il palcoscenico sarebbe stata la sua passione e il suo lavoro di attore e cabarettista.

Nel 2000, infatti, possiamo dire che sia iniziata la sua carriera che l’ha portato, solo 7 anni dopo, a vincere il Premio Charlot. “Si… pariando”, il laboratorio realizzato al Tam Tunnel Comedy Club di Napoli, ‘ stato il vero trampolino di lancio per il comico che, tra improvvisazioni e personaggi oramai divenuti celebri (dall’operaio a San Gennaro, fino al riuscitissimo Don Antonio, piu’ famoso come il Boss delle Cerimonie), riesce a trovare una propria collocazione stabile nel panorama artistico italiano. Continua a leggere

“Week end con il nonno” con Ciro Giustiniani e la regia di Ernesto Lama in programma al teatro Cilea dal 13 al 15 aprile

Spettacolo prodotto da Tunnel : “Week end con il nonno” con Ciro Giustiniani e la regia di Ernesto Lama in programma al teatro Cilea dal 13 al 15 aprile.

SINOSSI

Ciro (Ciro Giustiniani) riceve una telefonata. Suo nonno è morto. Lui ci era affezionato, e si reca subito a onorare la salma. Lì ci trova suo cugino Marco (Sergio Del Prete), che non vede da anni, con la moglie Chiara (Maria Chiara Centorami). Ciro non sapeva che Marco fosse sposato, ma il cugino gli confessa che è stata un’occasione. Chiara è bella, ma non ci sta tanto con la testa, quindi lui si trova sposato con un pezzo di gnocca, che per di più percepisce una ricca pensione di invalidità. Continua a leggere

Matrimoni Scombinati al Teatro Piccolo di Napoli da venerdi 9 a domenica 11 marzo 2018

Da venerdi 9 a domenica 11 marzo 2018 al Teatro Piccolo di Napoli (Piazzale Tecchio 3) la nuova commedia scritta e diretta da Rino GrilloMatrimoni scombinati

Risate e divertimento assicurati !!

Sinossi: Matrimoni Scombinati è il titolo di una farsa in puro stile partenopeo, riscritta abilmente dal regista Rino Grillo e condita da ritmi e tempi veloci, dove l’eccentricità non risiede nei personaggi ma nelle situazioni che essi vivono. La storia si svolge in casa di una famiglia napoletana con una coppia di coniugi alle prese con litigi e una separazione imminente con i rispettivi avvocati a disegnare tecniche e strategie per uscirne vincitori. In casa oltre alla figlia della coppia, fresca fidanzata ci sono anche altri familiari del tutto particolari che animeranno ancor di più la pièce. Il giorno del fidanzamento ufficiale della ragazza, in presenza dei familiari del ragazzo scoppia in casa l’ennesimo dramma della gelosia per una visita del tutto inaspettata che innescherà situazioni e colpi di scena a ripetizione

TeatroMania di G. Tricarico – Info e Prenotazioni: 338 891 3873 

Recensione di “E mo?….facimm ‘o giallo…..overamente” in scena al Teatro Paradiso di Napoli

Domenica 25 febbraio, si è conclusa, con una serata di sold out, come le altre due precedenti, la rappresentazione in scena al Teatro Paradiso di Napoli della commedia “E mo?….facimm ‘o giallo…..overamente!” di Angela Cotugno e diretta dalla stessa autrice in collaborazione con l’aiuto regia Giuseppe Cotugno e l’assistente alla regia Viviana Stefanelli. La compagnia, seppur formata da attori non professionisti, è stata interamente, senza distinzioni, assolutamente all’altezza della situazione, capace di far intrattenere la platea con un testo divertente e scanzonato, non dimenticando alcuni temi importanti che hanno regalato un finale veramente sorprendente.

La storia è ambientata in un albergo di proprietà di due amici sin dall’infanzia, protagonisti della storia, Gaetano (Rosario Russo) e Peppino (Peppe Cotugno) che nessuno al mondo è mai riuscito a dividere, neppure la moglie di Gaetano , Adelina (Enza Iaccarino) gelosa del loro rapporto. Mentendole sull’improvvisa partenza dopo una delusione d’amore dello stesso Peppino, in realtà i due le avevano sempre mentito e non solo Peppino non si è mai trasferito in America ma addirittura i due amici avevano acquistato un albergo, facendolo dirigere e curare da Peppino. In tale location, si sviluppa la storia tra addette alla reception Gemma (Melania Aluzzi) e Adriana (Viviana Stefanelli) , barman Alfredo (Cristian Rendina), il parcheggiatore Enricuccio (Alessandro Esposito), e gli ospiti dell’albergo come la signora Cotugno (Titti Paesano) e la nipote Carlotta (Flavia Zenga), lo scrittore Alberto (Luca Cotugno) che non riesce a completare il suo romanzo e l’aspirante segretaria che risponde al suo annuncio di lavoro Silvia (Miriam Aluzzi). In questo turbinio di storie si intreccia anche una sorta di “indagine” che porta il Commissario (Fabio Scarpati) ad arrivare ad indagare su un “probabile” omicidio (probabile perché non si trova neppure il morto ! ) proprio tra gli ospiti e il personale dell’albergo, creando una serie di equivoci e di battute divertentissime che mettono in luce la bravura soprattutto di Cristian Rendina che interpreta benissimo il suo ruolo di “aspirante detective”. Divertente e spiritoso anche Alessandro Esposito che incarna perfettamente lo spirito del “classico parcheggiatore napoletano”. Continua a leggere

E mo’? ….Facimmo o’ giallo! … overamente! al Teatro Paradiso di Napoli venerdì 23 febbraio

Perseguendo goliardiche e bizzarre avventure galanti, due gaudenti amici
si ritrovano inconsapevolmente coinvolti in un’indagine poliziesca
condotta da un inverosimile commissario, assillante quanto sbadato. Ignari
di quanto accade intorno a loro e ben determinati a portare a termine il loro
ultimo progetto giocoso che li vede impegnati a provinare giovani e belle
signore per una fantomatica “Produzione Cinematografica Internazionale”,
si troveranno, invece, in complicate ed esilaranti situazioni che li
porteranno a rivedere, non solo i progetti fatti, ma addirittura la propria
vita sotto una luce completamente diversa regalando alla commedia un
finale veramente sorprendente.

 

E’ il tema della commedia in scena, nell’ambito della seconda edizione del Cartellone Teatro Emergente 2017/2018,  il 23 Febbraio al Teatro Paradiso di Napoli “E mo’ ? ….facimm o giallo …overamente!” di Angela Cotugno, con un gruppo di attori non professionisti ma di grandissimo talento che Vi faranno trascorrere una serata davvero speciale.

Venerdì 23, sabato 24 ore 20.30 e ultima replica domenica ore 18.30

Prenotate ed acquistate  i vostri biglietti al botteghino del teatro stesso

 

Ciro Ceruti e Francesco Procopio in “I Nuovi Poveri” al Teatro Cilea dal 19 al 21 gennaio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I NUOVI POVERI

scritto e diretto da CIRO CERUTI

CON : CIRO CERUTI, FRANCESCO PROCOPIO, FLORIANA DE MARTINO, LUISA ESPOSITO, PACO DE ROSA. 

Note di Regia:

Che ci troviamo in un interminabile periodo di crisi economica questo si sa. Che in questo stesso periodo sono diverse le piccole e medie imprese che sono saltate mettendo per strada diversi operai, questo pure si sa. Che tanti imprenditori abbiano fatto fallire la propria azienda, anche a causa di politiche oppressive e tassazioni inverosimili, lesi nella propria dignità, costretti a mettere per strada le numerose famiglie coinvolte, anche  perché senza più il coraggio di chiedere alla propria di sacrificare l’acquisito tenore di vita, questo pure si sa? Si sa o non si sa, può sembrare assurdo, ma spesso è proprio così. Quindi non si sa se è l’azienda a contaminare la famiglia, o viceversa. In quest’epoca in cui tutto avviene ad un ritmo vertiginoso, in cui non si ha neanche il tempo di riflettere, spesso si prendono decisioni d’istinto, di comodo ma poco di raziocinio. Oramai siamo finiti tutti in un vortice, fatto di scelte rapide, di urla, di fobie, di ipocondrie, o vere malattie, di tradimenti, di grandi acquisti inutili, di falsi problemi, di scelte sbagliate, di rapporti  fatui,  che esplodono. Corriamo, corriamo, ma siamo sempre in ritardo. Continua a leggere

Miserere : la Passione di Cristo è donna

di Annamaria Imparato

Ieri sera alla Domus Ars (via Santa Chiara 10/c Napoli) un’emozionante serata di musica curata da Carlo Faiello direttore artistico dell’associazione Il Canto di Virgilio.

Cantare la PassioneLiturgia Popolare della Settimana Santa “ il titolo della kermesse musicale con voci tutte al femminile a partire dalla partecipazione speciale di Lina Sastri nel ruolo di Maria coadiuvata da tre splendide voci principali: Antonella Morea, Brunella Selo e Emanuela Loffredo .

A completare il cast le giovani voci del Dipartimento di Musica Popolare _R.Goitre – Vallo della Lucania ed i musicisti del Quartetto Santa Chiara.

Una passione fatta di monologhi, liturgie tradizionali e canzoni contemporanee di Carlo Faiello perfettamente integrate nel contesto religioso che vede le donne protagoniste perché come dice Lina Sastri – Maria: “Sotto la croce rimasero solo le donne”.

Uno spettacolo che potrebbe farsi precursore di una delle più grandi sfide della Chiesa moderna, la possibilità di aprire il sacerdozio alle donne come auspicato da Papa Francesco.

Intanto anche stasera alla Domus Ars alle ore 21 ci sarà la possibilità di gustarsi lo spettacolo della Passione di Cristo, ottimo preludio alla Settimana Santa.

Buona visione a tutti e come dice una delle canzoni principali: “Miettece ‘e mane” !

 

Serena Autieri in “Diana & Ladi D. al Teatro Augusteo: conferenza stampa

serenaUno spettacolo che mi sta molto a cuore, un lavoro intenso, sul quale lavoriamo da due anni, di grande precisione e attenzione e tutto questo grazie alla sensibilità di Vincenzo Incenzo che ha messo su una grande squadra artistica e tecnica di grandissimo valore con la quale è riuscito a creare un capolavoro teatrale e musicale di grande emozione”.

Con queste parole, Serena Autieri, dopo aver ringraziato la famiglia Caccavale del Teatro Augusteo presente alla conferenza per lo splendido lavoro che sta facendo grazie all’ottima programmazione teatrale che ogni anno presenta degli spettacoli che poi si rivelano dei grandissimi successi di pubblico e di critica, e aver riconosciuto in questo Teatro come la sua seconda casa, dopo il Sistina, avendola ospitata già 13 anni fa con “Vacanze Romane” ha salutato tutto il numerosissimo gruppo di giornalisti, redattori e fotografi intervenuti nel salone del Teatro stesso stamattina giovedì 2 marzo. Continua a leggere

Mal’essere : Amleto abita a Napoli

amletoImmaginate un cartellone pubblicitario sulla circumvallazione di Napoli, carte sporche ed una sensazione di vuoto  che si riempie di simbologie per raccontare con le parole dei nostri giorni la tragedia piu nota di Shakespeare.Un re vestito come un boss di gomorra ed una regina in minigonna di pelle e tacchi alti, Ofelia presunta sposa bambina ed un Amleto che è circondato da amici rapper. Continua a leggere