Author Archives: Admin

Scacco Matto al Teatro Summarte 22 marzo

22 MARZO 2019 ore 21:00
SCACCO MATTO
Scritto da Lello Marangio e Lucio
Pierri
Regia: Lucio Pierri
TEATRO SUMMARTE
Via Roma, 15
Somma Vesuviana (Na)
info e prenotazioni 0813629579
In una società come la nostra, sempre
più frenetica, diventa difficile non
perdere di vista ciò che veramente
conta,quello che davvero esiste ed e’
tangibile..la nostra esistenza e’ come
una partita a scacchi..un gioco di
strategia e non importa se tu sia bianco
o nero, ciò che vale alla fine e’
catturare il re..ma a volte si resta
imbrigliati nelle proprie manie,nelle
proprie fobie e diventa difficile arrivare
al traguardo per poter gridare”scacco
matto”, perché la trappola,il pericolo,le
tentazioni sono sempre in agguato

Leggi altro

Recensione: Gino Giovannelli Trio feat Luigi di Nunzio per “Pignatelli in jazz”

di Clementina Abbamondi

Grande successo del concerto che si è tenuto stamattina nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli nell’ambito della rassegna “Pignatelli in jazz “,con la direzione artistica di Emilia Zamuner.

Il gruppo era formato da Gino Giovannelli al piano,Luigi Di Nunzio al sax,Umberto Lepore al contrabbasso e Salvatore Rainone alla batteria.E’ stato presentato l’esordio discografico di Gino Giovannelli dal titolo “Overwhelmed” costituito da tutti brani originali composti da Giovannelli e prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune. In una delle brevi recensioni contenute nel booklet Roberto Tarenzi dice di Gino” E’ un pianista di raro talento ed in questo suo primo album troviamo lirismo ed introspezione non comuni accanto a forti influenze newyorkesi nella scrittura e nelle improvvisazioni .Splendidi brani ed eccellenti i musicisti coinvolti,un disco da ascoltare e riascoltare”. Gino Giovannelli dedica il suo lavoro “Ai miei genitori,Ai miei fratelli,Ai miei pochi amici veri.A coloro il cui ricordo vive,feroce.A chi,invece,è appena arrivato.A tutti quelli che hanno vissuto ed inevitabilmente contribuito alla nascita di un’idea.Questa è la mia idea,la nostra idea.”

Gino Giovannelli ,napoletano classe ’88 a 15 anni comincia a suonare il pianoforte da autodidatta .Nel 2010 inizia i suoi studi al conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con Francesco D’Errico ,Pietro Condorelli,Salvatore Franchini.Dal 2012 viene selezionato per partecipare a tutte le edizioni di Piano City Napoli,tenendo quattro concerti in piano solo a Palazzo Zevallos Stigliano. Ha l’opportunità di studiare con musicisti del calibro di Dado Moroni ,Peater Bernstein ,David Liebman e tanti altri. Dopo un periodo di perfezionamento a Newyork nel 2014 al suo ritorno ha suonato frequentemente col quartetto di Luigi Di Nunzio. Leggi altro

Recensione: “The Quadronauts plays The Beatles” per Live Tones

di Clementina Abbamondi

Venerdì 15 marzo nella hall delle Terme di Agnano c’è stato un bellissimo concerto organizzato dai “Live Tones “.”The Quadronauts plays the Beatles “un quartetto formato da musicisti eccellenti: Gaetano Partipilo al sax alto,Jonathan Gee al piano,Giuseppe Bassi al contrabbassoe Fabio Accardi alla batteria.

Il progetto di Jonathan Gee e Gaetano Partipilo nasce da un incontro dei due musicisti che hanno organizzato vari tour in Inghilterra ed in Italia.Dice Gaetano Partipilo “ non avevo mai ascoltato i Beatles prima di conoscere Jonathan Gee e di suonare con lui in Inghilterra in un tour durante il quale ad ogni concerto Jonathan arrangiava un brano dei Beatles . Ci siamo resi conto che il pubblico apprezzava questi brani arrangiati in chiave jazz e quindi nei concerti del tour italiano abbiamo suonato solo canzoni dei Beatles eliminando gli standards.Dice Partipilo “I musicisti jazz sono un po’ maleducati ossia conoscono solo artisti come John Coltrane ,Miles Devis ecc… “ Sono molto grato a Jonathan per avermi coinvolto in questo progetto. Il quartetto è formato da Jonathan Gee al piano, nato nel ’59 a Giaffa,Tel Aviv, Israele,musicista jazz inglese.Dopo essere stato votato nel 1991 Guardian/Wire British jazz Award “ Most promissing Newcomer”ha lavorato con molti dei più importanti musicisti jazz del paese,tra cui Steve Willianson e Tim Whitehead si è esibito in tutto il mondo. Al sax alto Gaetano Partipilo dice Alberto Bruno organizzatore dell’evento “uno dei sassofonisti alti più bravi d’Europa”che anche se legato alla tradizione è proteso anche verso il nuovo.Anno ’74 attualmente docente di sassofono jazz presso il conservatorio di Foggia Gaetano Partipilo,figlio d’arte,per due volte si classifica al secondo posto come “miglior nuovo talento”nel 1999 vive l’esperienza americana incontrando alcuni tra i più significativi musicisti del panorama jazzistico contemporaneo .Tornato in italia costituisce il gruppo “Urban Society”. Pubblica diversi album con varie formazioni.Giuseppe Bassi al contrabbasso viene presentato da Alberto Bruno che dice di lui”per me Giuseppe è un fratellone ,oltre ad essere un bravissimo musicista è una persona veramente dolcissima che s’impegna tantissimo per la musica “:completa il quartetto Fabio Accardi alla batteria. Leggi altro

Il weekend del Festival del Pensiero Itinerante ad Avellino

Il weekend del Festival del Pensiero Itinerante ad Avellino

sabato 16 marzo ore 19 sala parrocchiale Duomo di Avellino “Il bosco della fantasia”

sabato 16 marzo ore 19.30 Chiesa del Carmine – “Maria Mari dalla follia al sublime”

domenica 17 marzo ore 17 parrocchia Sant’Alfonso Maria dei Liguori “Amori di Periferia”

Continuano gli appuntamenti del “Festival del Pensiero Itinerante” organizzato da Arteteca, promozionato dalla Jesce Sole, progetto finanziato dal POC Campania, che ha come direzione artistica Angela Picardi, la compagnia storica Clan H, porta in scena  performance che narrano la forma delle tradizione. Il giorno 16 marzo alle ore 19, nella sala parrocchiale del Duomo di Avellino andrà in scena, lo spettacolo per bambini : “Il bosco della fantasia”. Generazioni a confronto, l’ inclusione, I ricordi sopiti, il riappropriarsi della fantasia in un tourbillon di spunti e riflessioni. La storia: I due nipoti di nonno Evaristo ritrovano, frugando in soffitta, un vecchio baule con dentro “disegni, giochi antichi e libri”. Entusiasti vogliono festeggiare il compleanno del nonno. Nonno Evaristo non vuole saperne niente, perché dice di odiare il suo compleanno e tutti quei libri e tutto ciò che rappresenta il passato, e invita loro di rimettere tutto nel baule. Ma il gioco teatrale farà piombare lo scontroso nonnino in un luogo immaginario. Lo spettacolo è scritto e diretto da Salvatore MAZZA e vedrà in scena Andrea De Ruggiero, Laura Tropeano, Elisabetta Iannaccone,

Sempre sabato alle 19.30 nella Chiesa del Carmine, l’associazione Limina Teatro porterà in scena “Marì Marì, dalla follia al sublime”,liberamente tratto da “Piccolo delirio manicomiale” di Annibale Ruccello per la Regia di Clif Imperato, con Clif Imperato.

Domenica 17 marzo 2019, ore 17.00 al Rione San Tommaso nella Parrocchia Sant’Alfonso Maria dei Liguori i Cantieri culturali di Avellino daranno vita ad Amori di Periferia.

Tutti gli spettacoli e le attività sono ad ingresso gratuito

Comunicazione Festival del pensiero itinerante: Jesce Sole

(Manuela Ragucci manu3laragucci@gmail.com – 338-3116674)

SEBASTIANO SOMMA al Teatro Augusteo, in scena con “Lucio incontra Lucio

Al Teatro Augusteo di Napoli, lunedì 25 marzo 2019, sarà in scena Sebastiano Somma con “Lucio incontra Lucio”, spettacolo di cui cura anche la regia, scritto da Liberato Santarpino, che racconta i successi e i lati più intimi di due tra i più grandi cantanti e autori della storia della musica italiana: Lucio Dalla e Lucio Battisti.

Protagonisti dello spettacolo, sul palco con Sebastiano Somma, anche le voci di Elsa Baldini, Alfina Scorza, Paola Forleo, Francesco Curcio; e la musica di Sandro Deidda al sax, Guglielmo Guglielmi al pianoforte, Lorenzo Guastaferro al vibrafono, Aldo Vigorito al contrabbasso, e Giuseppe La Pusata alla batteria.

Lo spettacolo “Lucio incontra Lucio” si ispira a uno dei capitoli più belli della storia cantautorale italiana, la vita di Lucio Dalla e Lucio Battisti, mettendo in scena un’originale lettura della vita dei due grandi cantautori italiani, due uomini accomunati dalla stessa passione per la musica, due uomini nati a distanza di sole dodici ore: il 4 marzo 1943 Lucio Dalla e il 5 marzo 1943 Lucio Battisti.

La ‘nascita in parallelo’ dei due immensi artisti è lo spunto dal quale Santarpino è partito per la scrittura del testo, chiamando in causa, con un guizzo di fantasia, gli dei Zeus, Afrodite, Ares e Apollo, per poi riprendere il filo della storia, quella vissuta tra palco e realtà.

Entrambi i cantautori, con le differenze geografiche di provenienza e di stile musicale, hanno dato lustro al panorama della musica italiana introducendo elementi di assoluta innovazione nella canzone italiana. Non sono mai stati l’uno contro l’altro e si sono apprezzati umanamente e artisticamente.

Certamente diversi, erano uniti dall’esigenza di sperimentare nuove strutture musicali, tanto da rinnovare profondamente la canzone italiana, influenzando inevitabilmente tutti coloro che sono venuti dopo: Battisti lo ha fatto in modo più personale, scegliendo di non apparire sulle scene per diversi anni, evitando i concerti e formando con Mogol, autore dei testi di gran parte delle sue canzoni, un sodalizio che resterà nella storia della musica italiana; Dalla al contrario, autore estroso capace di scrivere testi eccezionali, è stato meno solitario, ha duettato con i più grandi cantanti italiani e internazionali e ha fatto conoscere, insieme a Morandi, Guccini e altri, la sua Bologna nel mondo, dando vita a un filone cantautorale che oggi rivive in tanti artisti. Leggi altro

Gino Giovanelli 4tet al Pignatelli in jazz Terza Edizione domenica 17 marzo

 

Pignatelli in Jazz, Terza Edizione
Terzo concerto della Terza Edizione di “Pignatelli in Jazz”.
Festival Jazzistico in quattro date: 3, 10, 17 e 24 marzo.

Napoli, 17 marzo 2019 ore 11:30
“Gino Giovannelli Quartet”

Si è giunti al terzo appuntamento musicale della rassegna “Pignatelli in Jazz”, la veranda
neoclassica di Villa Pignatelli accoglierà il sterzo concerto del festival domenica 17 marzo,
sempre alle 11:30.
Avremo il piacere di ospitare il “Gino Giovannelli Quartet”, che porterà all’ascolto del pubblico il
progetto “OVERWHELMED”, prodotto dall’etichetta “Dodicilune”.Il pianista e compositore
campano Gino Giovannelli è affiancato da Luigi di Nunzio (sax), Marcello Giannini (chitarra),
Umberto Lepore (contrabbasso) e Salvatore Rainone (batteria). Leggi altro

Giulia Maglione a Napoli al Club 55 il 30 Marzo presenta : “MAL DI TE – Omaggio a Pino Daniele : oltre i confini della sua Napoli”

A Napoli il 30 Marzo Giulia Maglione, presenterà al Club 55 di Via Toledo, il suo evento : “MAL DI TE – Omaggio a Pino Daniele : oltre i confini della sua Napoli” 

Si tratta di un tributo davvero speciale e ben lontano dal mero concetto di cover, a cominciare dalla leader e vocalist del gruppo, Giulia Maglione, napoletana doc, che riesce ad interpretare i testi di Pino Daniele con originalità ma anche con una profonda conoscenza dello stile vocale del grande musicista. La accompagnano, come formazione base,  Andrea Panzera (chitarra), Umberto de Santis (basso/contrabbasso), Andrea Borrelli (percussioni/batteria) e Maurizio Yorck (voce narrante), anche lui napoletano doc. 

Il nome del gruppo – Iesaino’ – è un chiaro riferimento ad un racconto in musica e poesia che parte dal 1977, quindi dagli esordi discografici come cantautore, fatto di composizioni dai colori popolari che danno voce alla difficile vita nei vicoli Napoli, da cui Pino stesso proveniva, al “Napoletan Power” dei primi anni ’80, dove parole e musica cambiano attualizzandosi e dove la sua cultura rock-blues e le contaminazioni internazionali si fanno sentire sempre più, consolidando nel tempo il suo stile ormai inconfondibile, dove la lingua napoletana quella inglese e quella italiana si fondono nel suo caratteristico “tempo musicale”, una sorta di alchimia tra parole e musica, che ancora oggi, sorprendono e travolgono musicisti e pubblico.  Leggi altro

Val di Fassa Panorama Music 2019: concerti sulla neve delle Dolomiti

4° Edizione

23 marzo – 7 aprile 2019

Val di Fassa

Rock ’n’ roll on the rocks. Ma anche blues, funk, pop e jazz tradizionale, sempre rigorosamente serviti ghiacciati. Letteralmente: i concerti di Val di Fassa Panorama Music si svolgono infatti tutti in alta quota, all’aperto, creando un connubio emozionante di musica live, sport invernali e paesaggi dolomitici innevati. La quarta edizione del festival si terrà dal 23 marzo al 7 aprile in Val di Fassa: per il calendario è già primavera, ma lo spirito in quota è ancora invernale, permettendo di unire il piacere dell’ascolto musicale a quello delle discese sulle piste da sci ancora pienamente funzionanti.

Il nuovo programma allinea dieci concerti tutti a ingresso gratuito e con inizio sempre alle ore 12, che si terranno sulle terrazze panoramiche di rifugi collocati in punti strategici delle aree sciistiche della valle: Baita Checco (ski area Catinaccio, Vigo di Fassa), Chalet Cima Uomo e Baita Paradiso (ski area Alpe Lusia San Pellegrino, Passo San Pellegrino), Chalet Valbona (ski area Alpe Lusia San Pellegrino, Moena), Rifugio Ciampolin (ski area Belvedere, Canazei), Baita Cuz (ski area Buffaure, Pozza di Fassa), Rifugio Des Alpes (ski area Col Rodella, Campitello di Fassa), Rifugio Ciampac (ski area Ciampac, Alba di Canazei), Rifugio Fodom (ski area Passo Pordoi). Tutti i luoghi dei concerti sono selezionati per essere raggiunti con gli sci; è possibile anche arrivare a piedi a quasi tutti i rifugi, utilizzando gli impianti di risalita.

Val di Fassa Panorama Music è organizzato dalle Società impianti a fune della Val di Fassa, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo della Val di Fassa. Leggi altro

Il Festival UnoJazz&Blues festeggia i 10 anni

IL FESTIVAL UNOJAZZ&BLUES  

FESTEGGIA I 10 ANNI

E SI FA IN TRE: APRILE, GIUGNO E SETTEMBRE

 

19 aprile 

RAPHAEL GUALAZZI 

L’ACADÉMIE RAINIER III BIG BAND JAZZISSIMO 

SWING JAZZ TRIO  

 

20 aprile

STEFANO BOLLANI 

ENRICO RAVA 

 E poi: marching band in giro per la città e jam-session in più locations per immergersi nell’atmosfera jazz&blues

 

22 giugno 

TEO TEOCOLI 

PATTY PRAVO

 

13 e 14 settembre

Gran Finale con ospiti internazionali

 

Presenta SAVINO ZABA

Direttore Artistico ALBERTO ZEPPIERI

  Leggi altro

Marco Zurzolo Band allo Spazio ZTL sabato 16 marzo

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Sabato 16 marzo ore 21.30

Marco Zurzolo BAND

con:
Marco Zurzolo – Sax Alto
Carlo Fimiani – Chitarra
Davide Costagliola – Basso
Gianluca Brugnano – Batteria

Marco Zurzolo sassofonista e compositore napoletano, vuole omaggiare il suo pubblico con un viaggio attraverso la sua musica: partendo dalle sue origini, la tradizione popolare e la canzone napoletana, passando attraverso l’etno-jazz e le contaminazioni 
dei suoni del mondo, fino ad arrivare alle grandi colonne sonore, omaggiando autori a lui cari. Ad accompagnarlo in questo spettacolo il fraseggio virtuoso del chitarrista Carlo Fimiani, le sonorità ricercate del bassista Davide Costagliola ed il groove incalzante di Gianluca Brugnano.

VI ASPETTIAMO!

Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 12,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it    

« Vecchi articoli