Tag Archives: Teatro Augusteo

TEATRO AUGUSTEO | La stagione teatrale 2022/2023

1992 – 2022: quest’anno il teatro Augusteo festeggia i suoi primi 30 anni di attività con un cartellone ricco di spettacoli, musica, grandi interpreti e artisti di eccellenza, pronto a riempire la sua sala per divertire, emozionare con musical, commedie e concerti, ma anche per far rivivere la tradizione napoletana riportando in scena opere di grandi autori del passato e per permettere alla nuove generazioni di conoscerla.

Quella appena trascorsa è stata una stagione di successo, oltre ogni aspettativa. Il pubblico è tornato con voglia e interesse ad assistere agli spettacoli, e sulla scia di questi risultati Giuseppe Caccavale e Roberta Starace Caccavale, rispettivamente direttore artistico e direttore generale del teatro Augusteo, sono orgogliosi di presentare la nuova stagione: “In linea con la mission del Teatro si è scelto di continuare a puntare anche sulla tradizione con compagnie di livello assoluto, infatti l’apertura è affidata a “La donna è mobile”, una produzione Trianon Viviani, dal 28 ottobre al 6 novembre, una commedia musicale di Vincenzo Scarpetta con la regia di Francesco Saponaro, musiche dal vivo di Mariano Bellopede e una numerosa e affiatata compagnia di attori. A febbraio è protagonista invece una tra le più famose opere di Eduardo Scarpetta, “Il medico dei pazzi”, con la regia di Claudio Di Palma e un’eccellente compagnia di nuova formazione.

A novembre, dall’11 al 20, la comicità di Paolo Caiazzo, sempre attento critico della vita di ogni giorno, che scrive con Francesco Procopio della separazione di una coppia dopo tanti anni di matrimonio in “Separati ma non troppo”: in scena con loro Nunzia Schiano, Giovanni Allocca, Daniele Ioia, Irene Grasso. A seguire, forte del doppio eccezionale successo di pubblico e di critica del 2021 all’Augusteo, dal 25 novembre al 4 dicembre la nuova commedia scritta, diretta e con Carlo Buccirosso “L’erba del vicino è sempre più verde” con un cast in via di definizione.

Continua a leggere

TEATRO AUGUSTEO | Red Canzian in concerto per la ricerca oncologica

Serata di raccolta fondi a favore della Fondazione Melanoma di Paolo Ascierto.

Al teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, venerdì 13 maggio alle ore 20:30, Red Canzian devolverà il ricavato della tappa napoletana dello spettacolo “In Musica e Parole” a un progetto finalizzato all’identificazione di biomarcatori in pazienti con melanoma metastatico. All’evento parteciperà anche il duo Gigi & Ross, e verrà proiettato il trailer del cortometraggio “Amici per la pelle”, di cui i due attori sono protagonisti.

Lo spettacolo di Red Canzian è “In Musica e Parole”, un titolo non casuale, perché ha voluto ricreare l’atmosfera di un incontro tra amici, che si ritrovano per sfogliare l’album dei ricordi cantando canzoni lontane e intramontabili.

Red sarà accompagnato da Daniel Bestonzo al piano e da Chiara Canzian alla voce. Il concerto-racconto attraverserà tutta la sua storia: “Quella di tutti quei ragazzi nati negli anni ’50 che hanno avuto la fortuna di vivere un periodo di grandi cambiamenti, figli del boom economico, con la prima televisione in bianco e nero, il Rock’n’Roll di Elvis, la musica dei Beatles e i sogni dei ragazzi del ’68, con quella voglia di cambiare il mondo… e così, passo dopo passo, fino ad arrivare alle storie e alle canzoni di oggi”. 

Continua a leggere

TEATRO POLITEAMA | 11 e 12 maggio 2022 – IL MURO DI NAPOLI

Gigi Savoia e Gianni Ferreri, mercoledì 11 e giovedì 12 maggio 2022 alle ore 21:00, saranno in scena al Teatro Politeama di Napoli, in Via Monte di Dio 80, con lo spettacolo “Il Muro di Napoli”, tratto dal romanzo omonimo di Giovanni Calvino e Giovanni Parisi, edito da Homo Scrivens. Adattamento e Regia di Roberto Pappalardo.

Debutta al Politeama “Il Muro di Napoli”, la commedia che racconta la Napoli del 1943 subito dopo la cacciata dei tedeschi e l’arrivo degli americani. Solo che, nella finzione scenica, a pochi giorni di distanza arrivano in città anche i russi, pronti ad alzare un muro che la divida in due.

Dal diffondersi di questa notizia si susseguono situazioni comiche, grottesche, drammatiche, che accompagnano lo spettatore in un vortice di emozioni, fino ad arrivare alle viscere della Napoli sotterranea dei ricoveri di guerra e delle anime pezzentelle.

Insieme a Gigi Savoia e Gianni Ferreri, in scena anche Patrizia Di Martino, Marianita Carfora, Roberto Pappalardo e Dalal Suleiman.

Le musiche originali sono di Mariano Bellopede, la scenografia è di Laura Simonet, i costumi sono di Francesca Colica, il progetto grafico è a cura di Mariano Ferreri.

Lo spettacolo è coprodotto da Teatro Augusteo e Associazione Libra Produzioni.

Sinossi: Napoli, 30 settembre 1943. È l’ultima delle Quattro giornate di Napoli. Alfonso Carotenuto, anziano professore di filosofia, comunista e fervente antifascista, raccoglie tutte le sue forze e, nonostante la cataratta e i suoi malanni fisici, decide di scendere in piazza a combattere i tedeschi in fuga. Con lui c’è Salvatore Borrelli, un tempo bidello della sua scuola, adesso custode del palazzo in cui abita.

Cacciati i tedeschi, Vincenzo, il figlio di Alfonso, di ritorno dalla campagna di Russia, viene arrestato in compagnia di alcuni soldati sovietici. Si sparge la notizia che, oltre agli americani, siano entrati a Napoli anche le truppe dell’Armata rossa. La notizia diventa virale, tutti ormai temono la costruzione di un muro che dividerà la città in due zone di influenza: a nord i russi, a sud gli americani.

Sofia, la figlia di Alfonso; Filomena, sua cognata; e a modo suo Salvatore, cercano di nascondere una tragica verità al professore, che riguarda il vero motivo del ritorno di Vincenzo. A rendere ancora più complicata la situazione è Assuntina, la fidanzata di Vincenzo, che nel frattempo è costretta a fare la ‘signorina’.

Ticket al botteghino Augusteo, rivendite autorizzate o su teatropoliteama.it (Poltrona o palco: 10,00 euro). Info: 081414243.

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

TEATRO AUGUSTEO | 4 maggio – GIOVANNI ALLEVI “Estasi Piano Solo”

Al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, mercoledì 4 maggio alle ore 21:00, il compositore di fama mondiale, il Maestro Giovanni Allevi, torna al suo amato pianoforte con suggestive melodie e ritmiche intense. La tappa napoletana del suo tour europeo, con le composizioni dell’ultimo progetto discografico “Estasi”, sarà l’occasione per un emozionante viaggio dell’anima attraverso le note del pianoforte, per toccare dal vivo il più sublime degli stati di coscienza della condizione umana.

In sala lo spettatore potrà viaggiare tra le luminose suggestioni di “Kiss me again”, l’esplosiva ritmica di “Prog me”, la sussurrata preghiera di “My Angel”, il tormento terreno di “Lucifer” e alcuni dei brani che negli anni hanno reso il Maestro Allevi uno degli artisti più apprezzati al mondo, da “Aria” a “Come sei veramente” a “Back to Life”. In scaletta anche momenti di riflessione come quello sul destino della Terra, attraverso le note di “Our Future”, brano presentato all’Earth Day European Network, di cui Allevi è Ambassador, a Glasgow in occasione della COP26.

Giovanni Allevi è compositore e pianista di fama internazionale, responsabile di un profondo rinnovamento della musica colta, riportando l’arte della composizione all’attenzione delle nuove generazioni. Ha calcato i palchi delle più importanti sale da concerto del mondo intero. Grazie al suo impegno intellettuale è punto di riferimento filosofico sui concetti di innovazione e analisi del cambiamento.

Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici e culturali, tra le tante onorificenze ricevute è anche Ambassador di Save the Children, in prima linea nella difesa dei diritti dei più piccoli. L’Agenzia Spaziale Americana NASA gli ha intitolato un asteroide: giovanniallevi111561. Il suo ultimo libro, uscito a ottobre 2021, è intitolato “Le regole del Pianoforte – 33 note di musica e filosofia per una vita fuori dall’ordinario” (Ed. Solferino).

Ticket al botteghino, nelle rivendite autorizzate o su teatroaugusteo.it (Poltronissima € 48,00 / Poltrona € 43,00 / Galleria € 29,00). Info: 081414243.

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

TEATRO AUGUSTEO | E CHE TEATRO! Dal 26 aprile al 1 maggio 2022

Al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, da martedì 26 aprile a domenica 1 maggio 2022, Lino D’Angiò e Alan De Luca saranno in scena con lo spettacolo “E che Teatro!”.

Dopo le fortunate trasmissioni televisive “Koprifuoco” ed “E che Teatro!”, Lino D’Angiò e Alan De Luca, insieme a un fantastico cast di artisti, saranno protagonisti sul palco dell’Augusteo in un esilarante spettacolo live, ricco di risate e musica.

Un’allegra compagnia di artisti, ognuno diverso per forma d’arte, alla riapertura post restrizioni decide di occupare un teatro fermo e abbandonato da mesi, con lo scopo di tornare in scena. Rappresentano generi artistici diversi, ma la loro amicizia li rende una Compagnia teatrale unica.

In una scena spartana, tra elementi recuperati da un vecchio deposito, una vecchia insegna luminosa con scritto “E che Teatro!” (in lingua napoletana esprime una situazione piena di confusione) diventerà il titolo del loro spettacolo. Da questa chiave di lettura si dipana uno show che attraversa tutti i generi teatrali, dal monologo alla macchietta, dalla parodia al racconto, dalle imitazioni alla musica e alla poesia, in una girandola di performance senza sosta.

Con i due protagonisti principali, sul palco anche l’attrice Claudia Federica Petrella, pronta a mettersi in gioco in improbabili presentazioni; un professore di cultura napoletana, Amedeo Colella, conoscitore di simpatici “paraustielli”; un divertente comico, ma non più giovane, Giorgio Gallo Coccobello, con le sue allegre poesie; un formidabile musicista di strada, Piermacchiè, autore di strambe macchiette; una bella e coinvolgente sciantosa, Elena Vittoria; un giovane e fantasioso showman, Ciro Salatino; una giovane cantante e turista brasiliana, Morena Chiara; e un eccezionale gruppo musicale, gli Afroblue: Roberto D’Aquino (Basso); Maurizio Fiordiliso (Chitarra); Paolo Sessa (Tastiere); Paolo Forlini (Batteria), capitanati dall’incredibile voce di Helen Tesfazghi.

Produzione di Giofralus di F. Scarano e MusicaèManagement di G. Oliviero.

Audio/luci della Free service. Scene di Enzo Tartaro. Grafica di Max Laezza.

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o sul sito teatroaugusteo.it (Platea € 35,00 / Galleria € 25,00).

Informazioni allo 081414243.

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

TEATRO AUGUSTEO | SAL DA VINCI in scena dal 21 al 24 aprile 2022

Da giovedì 21 a domenica 24 aprile 2022, al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, Sal Da Vinci sarà in scena con lo spettacolo “Siamo gocce di mare… il viaggio di ritorno”, ispirato al suo ultimo disco e sequel del fortunato spettacolo “Sinfonie in Sal Maggiore”.

Riprende il viaggio della nave da crociera, capitanata dal cantante partenopeo su un mare di note, in cui le più famose melodie di tutti i tempi si intrecciano con i brani del cantautore e con intermezzi divertenti. 

Sal Da Vinci, ambasciatore di Napoli nel mondo, ha scritto e diretto lo spettacolo con Ciro Villano, per la Cose Production srl.

Sul palco una brigata di attori tra cui Enzo Attanasio, Fabiola Cimminella, Marco Palmieri, Francesco Da Vinci e Andrea Tarantino. A dare ancora più importanza al metaforico viaggio, un’orchestra fantastica che esegue brani nuovi e di repertorio, riarrangiati dal maestro Adriano Pennino.

Il viaggio di Sal da Vinci prosegue tra sogni e ricordi, in compagnia di un equipaggio che renderà la traversata memorabile.

Nota degli autori Sal Da Vinci e Ciro Villano: scrivendo il sequel del fortunato spettacolo “Sinfonie in Sal Maggiore”, abbiamo pensato che la parola più bella, importante e liberatoria che in questo periodo si possa pronunciare sia “Ritorno!”. Ritorniamo a sognare, a cantare, a divertirci con questo recital in grande stile, nuovo, ma dalla formula sperimentata, in cui il bel canto si miscela con la risata. A capitanare questo equipaggio, quasi interamente rinnovato rispetto all’andata, che dagli Stati Uniti fa di nuovo rotta verso Napoli, non è il comandante, ostaggio e vittima di quanto accade a bordo, ma la voce di Sal Da Vinci, star della nave da Crociera più strana al mondo, dove magia, emozioni e risate si mescolano insieme. Non ci resta che dirvi “tutti a Bordo!!!”.

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o su teatroaugusteo.it (Platea € 35,00 / Galleria € 25,00). Per info: 081414243.

Marco Calafiore

Recensione: Rugantino in scena al Teatro Augusteo fino al 10 aprile

Straordinaria riedizione di uno degli spettacoli storici del Teatro come “Rugantino” , in scena dal 6 al 10 aprile al Teatro Augusteo e che ha visto la sala gremita, dopo tanto tempo di lontananza dalla sala causa pandemia, e che dimostra che un musical come questo va assaporato in ogni edizione perche’ ogni edizione aggiunge un elemento nuovo e emozionante alla storia stessa

Rugantino ha avuto sempre un suo particolare fascino, in ogni edizione,  a partire dal suo debutto assoluto nel dicembre del 1962 e che ha visto in scena talenti straordinari del teatro come Nino Manfredi,  Enrico Montesano, Lea Massari, Alida Chelli, Bice Valori, Aldo Fabrizi, e piu recentemente un bravissimo Brignano, Ferilli. 

Non sono assolutamente da meno i protagonisti di questa edizione che ha debuttato, con un successo strepitoso, al Teatro  Il Sistina , e che ora si presentano al pubblico napoletano con la stessa emozione e lo stesso entusiasmo oltre ad un evidente orgoglio di far parte di uno spettacolo assolutamente irresistibile.

Prodotto dallo stesso Teatro  Il Sistina, fedele alla originale e storica versione di Garinei & Giovannini. con la supervisione di Massimo Romeo Piparo e le note musiche di M° Armando Trovajoli, ha affascinato il pubblico, oltre alla bravura di tutti i protagonisti dello spettacolo,  con le  straordinarie  scenografie abilmente realizzate che hanno meravigliosamente rappresentato la Roma papalina (praticamente una doppia piattaforma ruotante, l’una nell’altra, che offre scorci della Roma del tempo come sfondo della storia stessa )  e gli originali costumi firmati Giulio Coltellacci, oltre al talento dei numerosi ballerini/ballerine del cast che hanno impreziosito la storia con coreografia magnifiche e particolarmente appropriate alla storia raccontata.

Ambientata nel 1830, la commedia è incentrata sulla figura dello sbruffone ma simpatico Rugantino (Michele La Ginestra), uno – detto alla romana – “che manco un giorno intero ha(i) lavorato” (cit.), avvezzo alla piccola truffa e a millantare mille e più mille conquiste femminili, da raccontare immediatamente dopo agli “amichi”, magari proprio seduti ai tavoli dell’osteria, con il vino sopra e il coltello pronto sotto (cit.). La bellezza e l’algido distacco di Rosetta (Serena Autieri) portano Rugantino a tentare la sua più difficile conquista, parallelamente mettendo la finta sorella Eusebia (Edy Angelillo) tra le braccia del vedovo Mastro Titta (in questa serata interpretato da Vincenzo Failla che ha dovuto sostituire Massimo Wertmuller, che è stato assolutamente strepitoso visto il pochissimo tempo a sua disposizione per interpretare un ruolo di massima importanza per la storia stessa).

Continua a leggere

TEATRO AUGUSTEO | RUGANTINO con Serena Autieri e Michele La Ginestra

Al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, da domenica 3 a domenica 10 aprile 2022, con esclusione di venerdì 8, Serena Autieri e Michele La Ginestra saranno protagonisti in scena con la maschera amara e dissacrante di “Rugantino”. Lo spettacolo, prodotto da Il Sistina, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, fonde mirabilmente tradizione e modernità, e viene presentato nella versione storica originale di Garinei & Giovannini, scritta con P. Festa Campanile e M. Franciosa, collaborazione artistica di Gigi Magni. Con le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un ritorno imperdibile alle radici e un’occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. 

Sul palco Serena Autieri, straordinaria interprete dell’intrigante personaggio di Rosetta, donna bella, altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova di grande maturità artistica. Al suo fianco Michele La Ginestra, che torna a vestire i panni di Rugantino, indossati per la prima volta 21 anni fa. Nel ruolo di Eusebia, Edy Angelillo, e per la prima volta nel ruolo di Mastro Titta, Massimo Wertmuller.

Il palcoscenico del teatro Augusteo si trasformerà nella Roma papalina ottocentesca grazie a una storia commovente, ironica e nostalgica, in cui brillano personaggi scritti magistralmente, che emozionano e fanno ancora riflettere: seguendo le vicende di Rugantino, chiacchierone e sbruffone dall’animo nobile e dalla impareggiabile verve, fino al triste ma edificante epilogo, il pubblico tornerà a cantare successi famosi in tutto il mondo e che non subiscono lo scorrere del tempo: “Roma nun fa la stupida stasera”, “Ciummachella”, “Tirollallero” e altre ancora.

Trama: Roma, 1830, sotto il papato di Pio VIII. Rugantino, giovane popolano un po’ spaccone e nullafacente, vive di espedienti aiutato da Eusebia, che lui spaccia per sua sorella. I due riescono a ottenere vitto e alloggio prima da un anziano prelato, che quando muore non lascia loro nulla, poi dal boia dello Stato Pontificio, Mastro Titta, che si innamora di Eusebia e ne è presto ricambiato. Rugantino invece brucia di passione per la bella Rosetta, moglie del violento e gelosissimo Gnecco Er Matriciano, e scommette che riuscirà a sedurla prima della Sera dei Lanternoni. Dopo varie peripezie e stratagemmi, Rugantino seduce la ragazza ma imprevedibilmente se ne innamora, per questo in un primo momento non fa parola con gli amici della sua impresa, poi però cede alla vanagloria ferendo i sentimenti di Rosetta. Quando Gnecco viene ucciso da un criminale, Rugantino si fa trovare accanto al cadavere e si autoaccusa dell’omicidio, affermando di aver compiuto il fatto per amore di Rosetta. Il protagonista, imprigionato e condannato a morte, sarà giustiziato da Mastro Titta: forte dell’amore di Rosetta, Rugantino dimostrerà di essere un vero uomo affrontando la morte.

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o su teatroaugusteo.it 

(Platea € 50,00 / Galleria € 40,00). Info allo 081414243. 

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

TEATRO AUGUSTEO | ANGELO PINTUS “Non è come sembra”

Aperte ufficialmente le vendite del nuovo spettacolo di Angelo Pintus, in scena martedì 3 maggio 2022 a Napoli, al Teatro Augusteo in Piazzetta Duca D’Aosta 263.

Angelo Pintus, dopo i clamorosi successi teatrali e televisivi, torna a Napoli con “Non è come sembra”, uno spettacolo che promette una serata indimenticabile di risate. Al riguardo Pintus ne anticipa il tema: «Cosa ci nascondono e perché, ma soprattutto chi? Dove ho messo le chiavi della macchina? Chi è il mio vero padre, ma soprattutto dove ho messo le chiavi della macchina?! C’è confusione, sarà perché ti amo? Sì, assolutamente, o forse no? Qual è la vera risposta a una domanda che forse non esiste? Ora vi starete chiedendo “ma cosa diavolo c’è scritto?”, beh è la stessa domanda che mi sono fatto io rileggendolo. Non vi dirò di che cosa parla questo spettacolo, se volete venire venite, altrimenti Bau. Ricordo a tutti gli adulti che è assolutamente vietata l’entrata in teatro per chi arriva in monopattino».

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o su ticketone.it e shop.bigliettoveloce.it.

Prezzi: Poltronissima € 40,25 / Poltrona € 34,50 / Galleria € 25,50.

Per info: 081414243

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore 

TEATRO AUGUSTEO | “Ripartiamo dalle radici”, dal 18 marzo al 25 aprile 2022

Al Teatro Augusteo di Napoli, dal 18 marzo al 25 aprile 2022, si svolgerà “Ripartiamo dalle Radici”, progetto artistico realizzato dalla sala teatrale di Piazzetta Duca D’Aosta 263 con l’ausilio finanziario della Camera di Commercio di Napoli, inerente il Bando 2021 per la valorizzazione della cultura napoletana attraverso i teatri di Napoli e Provincia.

“Ripartiamo dalle Radici” ha l’obiettivo di coniugare spettacolarità e cultura per realizzare un’offerta artistica unica e variegata, puntando su un programma che guarda ai giovani, per stimolare il loro patrimonio intellettuale e avvicinarli al teatro, una delle forme d’arte più elevate e uno dei mezzi più potenti di trasmissione della conoscenza. 

Spettacoli in programma: 

18 marzo 2022 – Omaggio a Carosone

Uno spettacolo verace ma internazionale, retrò ma moderno, costruito intorno all’attualità della lezione e del canzoniere del maestro di “Torero”, e intorno alla voce del ‘sarracino’ Andrea Sannino. Con Orchestra dal vivo diretta da L. Hengeller. Regia di Luigi Russo.

Uno spettacolo su Renato Carosone nello spirito Carosoniano, un viaggio all’insegna di uno stile, di un suono e di un’arte nazionalpopolare.

27 marzo 2022 – Separati, ma non troppo

La comicità spesso si sviluppa nel tentativo di raccontare una situazione drammatica, come una separazione di una coppia dopo tanti anni di matrimonio. E’ una casistica in decisa crescita e la commedia, scritta da Paolo Caiazzo, racconta appunto della difficoltà di un cinquantenne costretto ad abbandonare il tetto coniugale alla soglia delle loro nozze d’argento. Con Paolo Caiazzo, che ne cura anche la regia.

14 aprile 2022 – Tutto per truffa, truffe per tutti

Un testo inedito, mai rappresentato, che Mario Scarpetta, ultimo grande discendente della famiglia Scarpetta, scrisse nel 2003 ispirandosi al film Totòtruffa ’62, poco prima della sua morte improvvisa, e che non potè mai mettere in scena. Con Francesco Paolantoni, Stefano Sarcinelli, Maria Basile. Regia di Nello Mascia.

25 aprile 2022 – I fiori del latte

Divertente commedia di Eduardo Tartaglia sullo concertante tema dello smaltimento dei rifiuti: un caseificio mira a diventare il fiore all’occhiello di un territorio noto alle cronache per il grave fenomeno dello sversamento di rifiuti tossici. Con protagonisti Biagio Izzo e Mario Porfito. Regia di Giuseppe Miale Di Mauro.

Media partner Canale Italia e GT Channel.

Ticket al botteghino del teatro o su augusteordr.it

Ufficio stampa e comunicazione: Marco Calafiore 3926075948

« Vecchi articoli