Category Archives: In Primo Piano

Una nuova location per UJ Spring: il Fat Art Club

Una nuova location, il Fat Art Club all’interno del Caos, con tre nuovi gruppi: Angela M.Mosley & Blue Elements, , Amedeo Ariano in trio e “Triplets” di Francesca Tandoi, arricchiscono il programma di UJ Spring nelle giornate di venerdì 19, sabato 20, domenica 21 e lunedì 22.

Appuntamenti che si inseriscono nel programma del festival pasquale che partirà giovedì 18 aprile.

 

Angela M. Mosley è nata nel South Side di Chicago da una famiglia originaria del Mississippi. Figlia d’arte (il padre cantava nei cori gospel) possiede una potente ed espressiva voce soul perfettamente a suo agio nel repertorio della Black Music, sia tradizionale che moderna. A Terni si esibisce con i  Blue Elements, band con cui collabora abitualmente.

 

Amedeo Ariano, batterista salernitano, è molto attivo sulla scena romana. La lista dei grandi solisti con cui ha suonato  è lunghissima (tra gli altri, George Coleman, Johnny Griffin e Benny Golson) come pure quella dei suoi  lavori per cinema e televisione. Ha collaborato anche con Renzo Arbore, Lucio Dalla e Sergio Cammariere. Guida un trio con Walter Ricci, piano e voce, e Dario Rosciglione, contrabbasso. In più, c’è uno dei migliori solisti italiani, il sassofonista tenore Daniele Scannapieco.

 

“La Diana Krall europea” viene definita Francesca Tandoi, pianista e cantante che con Luca Bulgarelli al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria ha costituito “Triplets”, con ancora Daniele Scannapieco al sax. La Tandoi, una fan di Oscar Peterson e dei grandi virtuosi del pianoforte swing, nel  2009 si è trasferita in Olanda dove si è formata in prestigiose  istituzioni accademiche ed ha riscosso i primi successi.

Leggi altro

CONAD JAZZ CONTEST RIAPRE LA CACCIA ALLE NUOVE PROMESSE DEL JAZZ

Conad rinnova la collaborazione con Umbria Jazz per scoprire e valorizzare giovani talenti: aprono oggi le iscrizioni all’ottava edizione di Conad Jazz Contest, concorso riservato ad artisti italiani tra i 18 e i 28 anni. Una giuria completamente rinnovata – presieduta dal trombettista di fama internazionale Paolo Fresu – valuterà livei concorrenti. In palio, come sempre, l’esibizione a Umbria Jazz, ma anche forme concrete di sostegno alla carriera: un premio in denaro di 5.000 euro e un tour nei migliori jazz club italiani.

Anche quest’anno Conad promuove – in collaborazione con Umbria Jazz – il concorso musicale Conad Jazz Contest, iniziativa rivolta a musicisti tra i 18 e i 28 anniitaliani o residenti in Italia. Il progetto, che ha ottenuto il patrocinio di Regione Umbria e Comune di Perugia, si pone l’obiettivo di consentire ad alcuni giovani talenti di realizzare il proprio sogno: calcare il palco di Umbria Jazz. Nei sette anni di vita dell’iniziativa, sono più di 60 le band che – grazie a Conad – hanno avuto l’opportunità di esibirsi nel corso del Festival, scelte tra una platea di oltre 950 formazioni e 3.500 artisti in gara. Molte di esse, oggi, vivono di musica.

 

Tra le novità di quest’anno, l’ampliamento delle opportunità offerte al primo classificato per mostrare il proprio talento. Oltre all’esibizione sul palco di Umbria Jazz(Perugia, 12-21 luglio), che toccherà a tutti i 10 finalisti, il vincitore assoluto sarà inserito nel programma della tappa di Materade Il Grande Viaggio Insieme Conade verrà invitato a suonare in occasione de “Il Jazz italiano per L’Aquila”, uno dei più grandi eventi jazzistici del nostro Paese, testimonianza del sostegno concreto degli artisti alla ricostruzione civile, sociale e culturale del capoluogo abruzzese. Inoltre, nei mesi successivi al Festival – grazie alla collaborazione con La Federazione Nazionale Il Jazz Italiano– la band vincitrice sarà portata in tour nei migliori jazz club d’Italia, chiudendo poi l’anno con l’esibizione a Umbria Jazz Winter #27.

Leggi altro

UMBRIA JAZZ SPRING #2 a Terni dal 19 al 22 aprile

A Terni vanno in scena le tradizioni della black music 

Umbria Jazz Spring (Terni, 18 – 22 aprile) si fa in quattro: GOSPEL, SOUL, BLUES &……JAZZ, recitano i sottotitoli della manifestazione ternana, quasi a rappresentare sinteticamente la volontà di esplorare i diversi filoni della musica Nera. Musica, in realtà, che partendo dalle sue radici afro-americane è diventata patrimonio del mondo ed espressione condivisa in tutti i continenti, anche attraverso i numerosi filoni da essa generati.

GOSPEL, il canto corale della fede e del sentimento religioso, attraverso il quale la comunità testimonia la speranza che nasce dalle parole del Vangelo.

SOUL, la forza delle emozioni che vengono dal profondo dell’anima, che poggia sulla forza trascinante del ritmo.

BLUES, “la musica del diavolo”, a cui affidare il racconto delle difficoltà materiali del vivere quotidiano, ma anche la solitudine, la malinconia esistenziale.

JAZZ, infine, in cui Gospel, Soul e Blues, trovano, assieme a molto altro (le diverse tradizioni musicali europee, non ultime quelle italiane) la sintesi virtuosa, capace di far nascere la musica più vitale e planetaria del Novecento. Ascoltata dappertutto, suonata dappertutto: il linguaggio sonoro universale per eccellenza. Leggi altro

Intervista a Lorenzo Hengeller : il pianista del sorriso

Di Annamaria De Crescenzo

Foto:SpectraFoto

 

La Terza Edizione di Pignatelli in Jazz, rassegna musicale ideata, organizzata e diretta da Emilia Zamuner, giovane cantante jazz napoletana di grandissimo talento non poteva concludersi che con un concerto strepitoso, domenica 24 marzo nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli con il talento di uno dei pianisti compositori napoletani più bravi degli ultimi decenni : Lorenzo Hengeller.

Da sempre la sua musica è fatta non solo di note ma anche di un modo insolito di raccontare la vita e le emozioni con l’ironia e il sorriso che non lo abbandonano mai.

Anche l’intervista che ci ha concesso prima del concerto stesso ne è stata una testimonianza del suo modo allegro e gioviale che rende il suo stile musicale una sorta di “erede” del grande Carosone.

 

Questa rassegna vede sul palco allestito nella Veranda Neoclassica del Museo di Villa Pignatelli, a conclusione di un’edizione che è stata la conferma del successo raggiunto già con le due precedenti edizioni, uno dei pianisti compositori napoletani più eclettici Lorenzo Hengeller o ti dovrei chiamare Maestro ?

Lorenzo: Grazie per questi complimenti ma il termine “Maestro” proprio non mi appartiene. Io non mi ritengo tale né lo sono visto che non sono neppure diplomato al Conservatorio e quindi il termine “Maestro” riserviamolo agli altri. Io al limite, essendo laureato in Lettere potrei essere chiamato “dottore” ma “Maestro” ti prego, proprio no!

Allora tralasciando il termine “Maestro” come è stato il tuo approccio alla Musica?

Lorenzo: Te la potrei dipingere in modo letterario ma lasciamo perdere, la verità è molto più semplice. Mio padre suonava in modo alberghiero , e quando suonava a me faceva ridere. Ancora oggi quando qualcuno suona bene a me fa ridere . Quando lui si alzava dal pianoforte lo volevo imitare e ho visto che questa cosa funzionava, avevo orecchio e predisposizione per la musica. Allora andavo alle feste e rifacevo tutti i brani dei cartoni animati e questa cosa funzionava, anzi anche qui dovrei dirti una cosa intelligente ma ti dirò la verità funzionava con le donne e allora mi sono detto, perché no? Ora suono!! Siccome ero un timido, anzi lo sono ancora adesso, il pianoforte mi aiutava con le donne e quindi io ho iniziato a suonare per questi due motivi: per ridere e per le donne.

 

Leggi altro

Casting al Teatro Cilea

DEBUTTA AL CILEA IL 28 MARZO

SIMONE SCHETTINO

IN FONDAMENTALMENTE SHOW 2.0

Avviso casting: si cercano ballerine per lo spettacolo Fondamentalmente Show 2.0 che sarà in scena al teatro Cilea di Napoli dal 28 marzo. I provini si terranno martedì 12 marzo alle ore 12. Per la partecipazione sarà necessario inviare una email: castingfondamentalmenteshow@gmail.com

Con la partecipazione straordinaria di Francesco Mastandrea

Con

Annalisa Barbato – Federica Celio e Luna Nova

Regia

Vincenzo Liguori

 

 

Ufficio stampa Teatro Cilea

Francesca Scognamiglio

ufficiostampa@teatrocilea.it

NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS: annunciati due show al Pistoia Blues Festival e a Mantova all’Arte & Musica 2019

DUE NUOVI SHOW IN ITALIA:

8 LUGLIO 2019 – PISTOIA BLUES FESTIVAL
9 LUGLIO – MANTOVA – ARTE & MUSICA 2019
(PIAZZA SORDELLO)

Noel Gallagher’s High Flying Birds saranno protagonisti di una nuova serie di concerti in Italia a luglio: lunedì 8 al Pistoia Blues Festival (Piazza Duomo) e martedì 9 al festival Arte&Musica di Mantova (Piazza Sordello).

I biglietti per entrambe le date saranno disponibili per l’acquisto a partire dalle ore 10.00 di lunedì 11 marzo su www.ticketmaster.it, www.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.

Subito dopo la pubblicazione del terzo disco Who Built The Moon?, i Noel Gallagher’s High Flying Birds sono tornati on the road con concerti in tutto il mondo, portando sul palco una selezione delle canzoni scritte e pubblicate da Noel nelle ultime tre decadi e accompagnandosi da una band composta da 11 elementi.

L’album, uscito nel 2017 su etichetta Sour Mash Records, ha debuttato alla posizione numero 1 in Gran Bretagna, segnando un record importante ovvero quello di essere il 10° album di Noel a raggiungere la prima posizione in classifica.

Noel Gallagher è uno degli artisti inglesi più amati, nonché uno degli autori più talentuosi da 25 anni a questa parte. Nel 2018 ha trionfato ai prestigiosi Q Awards per il suo ‘contributo alla Musica’ e come ‘Best Solo Artist’. L’artista ha ricevuto, inoltre, un Ivor Novello Award come ‘Outstanding Song Collection’ nel 2013, l’NME Godlike Genius Award nel 2012 e il Q Icon Award.

Il calendario completo con tutte le date dei concerti dei Noel Gallagher’s High Flying Birds è disponibile su www.noelgallagher.com.

Ufficio stampa Live Nation Italia:
Giacomo Vitali
giacomo.vitali@livenation.it
Per maggiori informazioni riguardo le date italiane:
LIVE NATION ITALIA
(02.53006501 – info@livenation.itwww.livenation.it)

TOQUINHO in concerto “50 anni di successi” a Il Moro di Cava dei Tirreni domenica 3 marzo

03 Marzo 2019 – Ore 22:00 |
Il Moro – Cava dè Tirreni |
TOQUINHO in concerto –
50 anni di successi |
Biglietti disponibili NUMERATI |
Acquista il tuo biglietto:
#ONLINE : https://bit.ly/2DNFMDI
#PUNTIVENDITA : https://bit.ly/2OlmWfa

Pignatelli in Jazz Terza Edizione: domenica 3 marzo ore 11.30 Villa Pignatelli

Domenica 3 marzo ritorna la Terza Edizione di Pignatelli in Jazz con il “Virginia Sorrentino Quartet” alle 11:30.

Virginia sorrentino, voce. Alessandro Castiglione, chitarra. Marco de Tilla, contrabasso. Massimo del Pezzo, batteria.

Il “Virginia Sorrentino Quartet” che porterà all’ascolto del pubblico alcuni dei brani compresi nel terzo disco del gruppo. Spaziando tra il soul ed il jazz, offriranno un repertorio vario (Ellinghton, Gershwin, Goleman, Lins) intriso di sperimentazione ed innovazione. Proprio la sperimentazione e la ricerca saranno le qualità caratterizzanti lo spirito artistico del quartetto, che si è spinto ad operare una fusione tra alcune teorie del benessere fisico riguardanti le frequenze sonore al loro ultimo disco, registrato con una particolare accordatura a 432 hertz.
Virginia Sorrentino è artista di fama internazionale, può vantare collaborazioni con Ornella Vanoni, Massio Ranieri, Mario Biondi, Peppino di Capri.

L’inizio del concerto è previsto per le 11:30, tramite l’acquisto del biglietto sul posto, per un costo di € 7,50.

Per info: 081 669675 – 393 4772474
pm-cam.pignatelli@beniculturali.it
e.scarfoglio@gmail.com

Ufficio stampa: Eduardo Scarfoglio

Vi aspettiamo numerosi, condividete e VIVA IL JAZZ!!

on line il videoclip “Si cchiu’ bella” il nuovo singolo de I Desideri

On line il videoclip  “Si cchiu’ bella” il nuovo singolo de I Desideri
 
 
Dopo il successo del singolo “Tu si a regina mia” il cui videoclip ha superato i tre milioni e mezzo di visualizzazioni ed ha spopolato sulle piattaforme online, ritornano I Desideri, con un nuovo singolo “ Si cchiu’ bella”( già disponibile su Spotify). In questo nuovo brano, distribuito dalla Warner Music Italia, i fratelli di Marcianise ritornano più carichi che mai e con le idee sempre piu’ chiare sulle proprie scelte artistiche orientate sempre più verso il panorama nazionale ed internazionale. Continua infatti il percorso intrapreso con il singolo “Tu si a regina mia” che li ha visti debuttare come autori dei loro brani e continua quella ricerca di uno stile personale che vede la loro musica a metà strada tra radici ben salde  e una ventata di freschezza che li proietta in una contemporaneità fatta di sonorità giovani ed attuali. 
Giuliano e Salvatore Desideri in questo brano   raccontano l’amore ai tempi della trap, ma andando già oltre la tendenza musicale del momento, addolciscono il sound e lo rendono  quasi una ballata in chiave post -moderna,  che canta la bellezza dell’amata e il desiderio di stare insieme  “sognando Amsterdam, ma siamo a Napoli”- racconta la canzone. Infatti si parte proprio dalla città partenopea, da una Napoli non usuale. Complice la regia di Marco Cantone che ha definito i contorni di un videoclip che potrebbe essere ambientato a Londra, come a New York, scegliendo scene da fast food, street art e  luna park, ci regala una fotografia di una metropoli dai colori forti, lontana dall’oleografia dei colori acquerellati. Atmosfere anni 90 che ritornano negli arredi, negli outfit dei giovanissimi dai capelli colorati e dai piercing scintillanti,  che si muovono in uno skyline da cui fa capolino sua maestà il Vesuvio. I motori sono accesi, per i due giovani talenti che hanno già conquistato una grandissima fetta di pubblico e vanno spediti verso successi futuri

Biografia
Salvatore e Giuliano Desideri, conosciuti ai più come “I Desideri”, sono due fratelli che hanno coinvolto con le loro sonorità pop, rap e dance migliaia di teenagers non solo campani ma, ovunque in Italia. A decretare il loro successo, l’ormai famosissimo brano “Made In Napoli” (feat. Clementino) il cui video ufficiale – pubblicato nell’aprile 2014 – conta ad oggi oltre 24 Milioni di visualizzazioni sul YouTube. Brano tanto popolare da essere stato scelto quale colonna sonora del film di Luca Miniero “La Scuola Più Bella Del Mondo” con Christian De Sica, Rocco Papaleo, Angela Finocchiaro e Lello Arena.Non solo “Made In Napoli” nel bagaglio artistico de “I Desideri” ma, tanti altri brani, alcuni dei quali hanno fatto parte della colonna sonora della serie televisiva “Gomorra”. Molti gli eventi di spicco che li hanno visti protagonisti. Ad Ottobre 2015 hanno vissuto un intero giorno, culminato con un loro strepitoso concerto , ripresi dalle telecamere di RAI TRE per una trasmissione in prima serata condotta da Teo Teocoli. Nel 2016 pubblicano “Adesso” insieme ad uno dei rapper emergenti più quotati sulla scena: Mostro. Nel 2017 firmano il loro primo contratto discografico con la Major, “Sony Music”, partecipano e vincono il Wind Summer Festival in prima serata su canale 5 ed incidono il loro primo album “Uagliò”. Sono protagonisti nuovamente al cinema con la regia di Lucio Gaudino curando la colonna sonora del film “Fausto e Furio” ritrovandoli anche in veste di attori.

Credits brano:
Musica prodotta da Amedeo Perrotta
Autori: Salvatore Desideri, Giuliano Desideri, Gianni Pisano, Amedeo Perrotta

 Spotify : https://open.spotify.com/track/2RovtBFKZdt6TBAvpGngjI?si=p9T3472TQOe6tJtj7nEojA

Ufficio stampa
Manuela Ragucci
338/3116674

 

 

Spazio ZTL “Anime” Maurizio de Giovanni e Marco Zurzolo – Mercoledì 27 febbraio ore 21.00

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Mercoledì 27 febbraio ore 21.00

“ANIME”

Maurizio de Giovanni e Marco Zurzolo
con
Maurizio de Giovanni – Voce Narrante
Marco Zurzolo – Sax Contralto
Carlo Fimiani – Chitarra
Davide Costagliola – Basso

Vittorio riva – Batteria

L’incanto dello storie narrate dalla voce del grandissimo scrittore Maurizio de Giovanni e la magia della musica del compositore e sassofonista Marco Zurzolo. Ecco cos’è “Anime”: l’incontro e il dialogo tra scrittura magistrale e musica sopraffina, dove il colore, i ritmi e la melanconia Napoletana trovano la loro casa. Ad accompagnarli sul palco: Carlo Fimiani alla Chitarra, Davide Costagliola al Basso e Vittorio Riva alla Batteria.

VI ASPETTIAMO!Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 15,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it

« Vecchi articoli