XIV Edizione del DiVinoJazzFestival dal 16 dicembre

Ecco il programma della XIV Edizione del DiVinoJazzFestival!

Concerti di: Fabrizio Bosso #DivinoChristmas Gege’ Telesforo Baba Sissoko ERIC WADDELL & THE ABUNDANT LIFE SINGERS Enzo Avitabile (Official)
Mostra fotografica “Terra Nera” di Pino Miraglia Photographer
Visite guidate e degustazioni.

Ingresso gratuito a tutti gli spettacoli.

Comune di Boscotrecase – Pagina Istituzionale e Comune di Trecase.

Direzione artistica Gigi Di Luca.

Claudia Gerini e i Solis String Quartet in “Qualche estate fa” al Mozart Box 2018

Claudia Gerini e i Solis String Quartet saranno in scena il 15 dicembre nello splendido palcoscenico del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con “Qualche estate fa”, lo spettacolo sulla vita, la poesia e la musica di Franco Califano.

Ideazione e testo di Stefano Valanzuolo – Regia di Massimiliano Vado

La storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per scelta, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha spesso finito con il mettere in ombra, ingiustamente, l’autore di tanti successi. “Qualche estate fa” gioca tra le due dimensioni dell’artista, facendo di alcune canzoni belle e famose il punto di partenza per raccontare una carriera d’autore formidabile.

Claudia Gerini, nella doppia veste di attrice e cantante, ricrea un mondo poetico al quale il SOLIS STRING QUARTET regala una colonna sonora originale e coinvolgente.

I biglietti disponibili
• online http://bit.ly/Gerini_SolisStringQuartet
• Marina Hi Fi – Via Libertà, 16 – Portici
• Rivendite circuito Go2

Hermanos allo Spazio ZTL sabato 15 dicembre

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Sabato 15 Dicembre ore 21.30

“Hermanos”
Rea-D’Anna-Carles

con
Andrea Rea – Pianoforte
Alessandro D’Anna – Batteria
Ruben Carles – Contrabbasso

Il trio spazia tra jazz europeo, brani della tradizione sudamericana, il tutto colorato da composizioni originali dei tre elementi.

Hermanos non ha leader, ma tre amici di diverse parti del mondo: Andrea Rea Italia, Alessandro D’anna Finlandia, Ruben Carles Spagna.

Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 12,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it

QUARTIERI JAZZ ENSEMBLE IN CONCERTO A PALAZZO VENEZIA

Sabato 15 dicembre alle 21:30 nel cuore del centro storico di Napoli, a Palazzo Venezia, ospiteranno i Quartieri Jazz di Mario Romano con il loro ultimo album “Le 4 giornate di Napoli“.

PALAZZO VENEZIA

 ”Arte nell’Arte” è il tema ormai ricorrente dei concerti della Band Napoletana in giro per la città, un connubio che riscuote sempre più consenso da critica e pubblico. La scelta della location stavolta ricade sulla Casina Pompeiana di Palazzo Venezia. Si tratta di un edificio storico situato a Spaccanapoli, che ha vissuto molte vicissitudini nel corso della sua vita, ed è la testimonianza di un insieme di relazioni politiche ed economiche che mettevano in risalto l’allora repubblica di Venezia con la città Napoli.

L’edificio, oggi visitabile come appartamento storico, offre anche mostre di arti minori (presepi, porcellane, pitture ecc.). Citato spesso dal filosofo Benedetto Croce, in quanto confinante con Palazzo Filomarino (dove abitava), che lo chiamava il “Napoletano Palazzo di Venezia”, l’edificio nasconde uno splendido giardino pensile. Gli stessi giardini ospitano anche una piccola cappella denominata ”Grotta della Madonnina”. La Casina Pompeiana fu aggiunta in epoca neoclassica. Continua a leggere

live-tour del disco THROUGH THE SKY di Anastasio

Dopo le tappe di Perugia, Caserta, Roma e Avellino saranno gli spazi della GALLERIA BORBONICA di Napoli ad ospitare il prossimo concerto del live-tour di THROUGH THE SKY, primo album inedito del sassofonista e compositore Anastasio, giunto ai vertici delle classifiche digitali in Russia e lodato dai musicisti della scena-jazz statunitense.

VENERDI 14 DICEMBRE 2018 (ore 20.50 visita guidata della galleria borbonica | ore 21.30 concerto), la band guidata dal sassofonista proporrà dal vivo le tracce del disco pubblicato da Alfa Music, distribuito da Egea Distribution e disponibile su iTunes, Amazon Music, Spotify e sulle principali piattaforme digitali on-line (Believe Digital).

Il napoletano Enzo Anastasio – questo il suo nome completo – propone nove tracce nel suo nuovo progetto discografico: sette tracce inedite, una rilettura d’autore di For Your Love di Stevie Wonder e una bonus track del brano Stare Bene a Metà di Pino Daniele, musicista al quale Anastasio dedicò nel 2015 il suo album-tributo Che Soddisfazione.

Registrato negli USA e in Italia, THROUGH THE SKY è un ideale viaggio tra Napoli e gli Stati Uniti d’America: un disco che racconta in note le emozioni di un sassofonista, compositore e arrangiatore apprezzato da moltissimi musicisti d’oltreoceano.

Le riprese live in studio sono state effettuate a Los Angeles da Dennis Moody (Sound Engineer di fama mondiale), mentre mixing e mastering sono stati effettuati da Ettore Gatta.

venerdì 14 dicembre 2018
ore 20.50 visita guidata Galleria Borbonica + ore 21.30 concerto
GALLERIA BORBONICA | Napoli
Info e prenotazioni: 338.7468449 | jazzeggiando1mail.com

 

ANASTASIO 6et “Through the sky”
 
– Enzo Anastasio _ alto e soprano sax
– Pierpaolo Bisogno _ vibraphone & percussion
– Federico Luongo _ guitar
– Alessio Busanca _ piano & key
– Carmine De Rosa _ drums
– Cristian Capasso _ bass

THROUGH THE SKY

Produced by Enzo Anastasio for AlfaMusic Label & Publishing
Production coordination Alessandro Guardia & Fabrizio Salvatore (AlfaMusic)

Recorded from december 2017 in Los Angeles, USA by Dennis Moody at Dennis Moody Recording

 

 

#anastasio #enzoanastasio #throughthesky
 #davidgarfield #massimomoriconi #alfamusic #egeadistribution
ufficio stampa
MICHELANGELO COMUNICAZIONE
michelangelocomunicazione@gmail.com

UNA MARATONA PIANISTICA CHIUDE IL NAPOLI JAZZ WINTER 2018

Una maratona pianistica per una delle poche rassegne che ancora tengono vivo l’interesse per il jazz in Campania: è questo il senso del concerto che chiuderà l’edizione 2018 del Napoli Jazz Winter, manifestazione promossa e diretta da Michele Solipano.

Sabato 15 dicembre il Complesso Monumentale di S. Lorenzo Maggiore ospiterà “Otto pianisti in cerca d’autore”, originale performance collettiva che vedrà esibirsi, appunto, otto tra i più noti pianisti napoletani. Armanda Desidery, Bruno Persico, Giosi Cincotti, Dino Massa, Lorenzo Hengeller, Sergio Esposito, Sergio Forlani e Mimmo Napolitano si alterneranno sul palco in duo pianistici di grande intensità. Al centro delle loro esibizioni ci saranno sì le loro composizioni ma in un continuo scambio di ruoli fra interpreti ed autori: un dialogo tra personalità musicali diverse attraverso il suono magico del pianoforte. Non mancherà, poi, una nota di ironia nel sorprendente brano finale che vedrà sul palco tutti i pianisti coinvolti. Continua a leggere

Sorrento Jazz Festival 2018, un’edizione tutta al femminile

Da venerdì 14 a domenica 16 dicembre prossimi, al Teatro Comunale Tasso di Sorrento in programma la 19esima edizione di Sorrento Jazz Festival. L’evento promosso ed organizzato dal Comune di Sorrento nell’ambito del programma “M’Illumino d’Inverno“.

Sorrento Jazz Festival internazionale, aderisce al Circuito brevettato Penisola Sorrentina Festival della Associazione omonima.

Particolarmente interessante il cartellone per i tre concerti.

L’evento, con inizio alle ore 19,00, è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, aderisce all’iniziativa “S.O.S. SosteniAMO l’Ospedale di Sorrento”. Continua a leggere

Mezzotono all’Associazione I Senzatempo di Avellino il 16 dicembre

Il 16 dicembre a I Senzatempo arrivano i Mezzotono, uno straordinario ed originale ensemble che sicuramente ci consentirà di compiere un altro viaggio nel magico mondo della musica, e dei suoi straordinari colori. L’associazione non a caso ha fortemente voluto che questa stagione offrisse non solo il meglio della musica, ma si concentrasse sulle molteplici espressioni ed abiti che la musica che è capace di indossare, al fine di lasciare quante più tracce possibili nella costruzione di un percorso culturale molto intenso e molto sentito. Una necessità impellente per la direzione artistica, in un momento storico che sembra aver dimenticato la solidarietà e la bellezza dell’accoglienza. Ecco, la musica ha il dono di battere ogni forma di barriera. I Mezzotono dalla Puglia portano in giro per il mondo uno spettacolo musicale capace di interpretare brani e storie in maniera del tutto originale, e soprattutto senza alcun strumento musicale, o meglio grazie ad un solo grande strumento : la voce. Continua a leggere

VIVI PER AMORE allo Spazio Teatro 89 di Milano il 16 dicembre

Lo spettacolo “Vivi per amore” domenica 16 dicembre allo Spazio Teatro 89 di Milano
I sette vizi capitali che distruggono l’amore, le sette virtù in grado di ricrearlo: la pièce della Compagnia degli Zelattori è un riscatto appassionato del perdono e della speranza
MILANO – Andrà in scena domenica 16 dicembre allo Spazio Teatro 89 (ore 16.30; ingresso 18-22 euro) lo spettacolo “Vivi per amore – 7 vizi per distruggerlo, 7 virtù per ricrearlo” prodotto da Master Move Theatre e rappresentato dalla Compagnia degli Zelattori. Ispirata ai sistemi tomistici dei sette vizi capitali e delle sette virtù (rivisitati in chiave moderna), la pièce trasporta lo spettatore da un paradiso originario d’innocente passione e bellezza alla scelta dell’Uomo e della Donna di fare l’esperienza della libertà e cedere, così, al dubbio sull’amore che li ha creati. Un’astuzia dell’invidioso Satana, quella di agire sull’amore. Una scelta che farà precipitare gli uomini, inesorabilmente, nella normalizzazione di un amore brutale, egoista e vendicativo, rappresentato dai sette vizi capitali (gola, lussuria, ira, avarizia, accidia, invidia e superbia). Ma la capacità di scegliere diversamente è il vero potere dell’uomo. Un potere tanto pericoloso quanto salvifico per il destino dell’uomo stesso. “Vivi per amore” è, soprattutto, un riscatto appassionato del perdono e della speranza. La virtù (anzi, le sette virtù, dalla forza alla giustizia, dalla prudenza alla temperanza, dalla fede alla speranza fino all’amore) emerge prepotente come luce dal buio e ci indica la direzione per tornare al paradiso in Terra. La virtù chiede pace e armonia fra uomini, donne e la creazione. Chiede di essere umani. Afferma l’autrice e regista Monica Antonioli: «Il vizio è una sorta di callo dell’anima. Il più grosso, acuminato e doloroso, quello che li racchiude tutti, è il dubbio sull’amore. Dubitiamo di poter amare ed essere amati così come siamo, come desideriamo. Abbiamo il terrore di essere traditi, giudicati, scartati, abusati nel
1
corpo e nel cuore, “fregati” dagli uomini, dalle donne, dalla vita. Così riempiamo il vuoto che ci si spalanca dentro con ogni tipo di immondizia fisica, emotiva, sessuale, mentale e culturale, fino a scoppiare. Eppure il desiderio gli uni degli altri è così vivo, così lacerante… Perché? Perché non se ne sta zitto? Perché ci chiama così forte, ci chiama con il nostro nome? Semplicemente perché siamo vivi. Vivi per amore». Lo spettacolo verrà replicato allo Spazio Teatro 89 giovedì 31 gennaio (ore 20.30) e sabato 1 giugno (ore 20.30).
SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano. Tel. 0240914901; http://www.spazioteatro89.org; info@spazioteatro89.org
Vivi per amore

Quando: domenica 16 dicembre, ore 16.30 Ingresso: 18 euro ridotto (Under 25, Over 65, convenzioni Arci, Feltrinelli, Socio Coop, Touring Club, IBS, Coop Degradi, Cral Regione Lombardia); 22 euro intero. Abbonamento/carnet da 5 biglietti: 85 euro; abbonamento/carnet da 10 biglietti: 160 euro. Durata: 1h45 circa.

Ufficio stampa Compagnia degli Zelattori
Andrea Conta, cell 3471655323
Mail: andrea.conta1968@libero.it

Tosca madrina del 15esimo Premio Bianca d’Aponte

TOSCA SARÀ LA MADRINA DEL 15° PREMIO BIANCA D’APONTE

AL VIA IL BANDO PER LA NUOVA EDIZIONE DELL’UNICO CONCORSO ITALIANO PER SOLE CANTAUTRICI

ISCRIZIONE GRATUITA

Sarà Tosca la nuova madrina del Premio Bianca d’Aponte, che nel 2019 arriverà all’importante traguardo della 15a edizione.

L’artista romana presiederà la giuria del Premio, l’unico in Italia riservato a cantautrici, nelle finali del 25 e 26 ottobre 2019, quando interpreterà anche un brano di Bianca d’Aponte, l’artista di Aversa scomparsa prematuramente nel 2003.

Con l’annuncio della nuova madrina, prende il via il nuovo bando del Premio. La partecipazione è come sempre gratuita, la scadenza per le iscrizioni è fissata al 27 aprile 2019. Il bando completo e la scheda di partecipazione sono disponibili su: www.premiobiancadaponte.it o www.sonounisola.it

Tosca (all’anagrafe Tiziana Tosca Donati) è cantante, attrice, ricercatrice musicale e sperimentatrice. Nel 1996 ha vinto il Festival di Sanremo assieme a Ron con il brano “Vorrei incontrarti tra cent’anni”, mentre l’anno dopo si è aggiudicata la Targa Tenco come migliore interprete con il suo album “Incontri e passaggi”. Molti negli anni i progetti discografici e live che l’hanno contraddistinta, così come le collaborazioni con artisti come Lucio Dalla, Ennio Morricone, Ivano Fossati, Chico Buarque, Renato Zero, Riccardo Cocciante. Il suo più recente disco è “Appunti musicali dal mondo” del 2017. Attualmente Tosca è impegnata anche nel coordinamento della sezione canzone dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, percorso formativo rivolto a giovani cantanti e cantautori.

A precederla, nel ruolo di madrina del d’Aponte, sono state altre protagoniste del panorama musicale italiano: Rachele Bastreghi dei Baustelle, Rossana Casale, Ginevra di Marco, Cristina Donà, Irene Grandi, Elena Ledda, Petra Magoni, Andrea Mirò, Simona Molinari, Nada, Mariella Nava, Brunella Selo, Paola Turci, Fausta Vetere. Artiste di genere ed estrazione molto diverse, così come era la musica di Bianca d’Aponte.

Le finaliste del Premio a lei dedicato (che si avvale della direzione artistica di Ferruccio Spinetti) saranno selezionate da un Comitato di garanzia del Premio, composto come sempre da cantanti, autori e compositori di notevole rilievo nonché da operatori del settore e critici musicali. Alla vincitrice del premio assoluto sarà attribuita una borsa di studio di € 1.000; per la vincitrice del Premio della critica “Fausto Mesolella” la borsa di studio sarà di € 800. Riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interprete, al miglior testo ed alla migliore musica. Sono poi previsti vari altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicine al d’Aponte.

Nelle passate edizioni il premio assoluto è andato a Veronica Marchi e Germana Grano (ex aequo, 2005), Chiara Morucci (2006), Mama’s Gan (2007), Erica Boschiero (2008), Momo (2009), Laura Campisi (2010), Claudia Angelucci (2011), Charlotte Ferradini (2012), Federica Abbate (2013), Elisa Rossi (2014), Irene Ghiotto (2015), Sighanda (2016), Federica Morrone (2017), Francesca Incudine (2018).

Il premio della critica, dal 2017 ribattezzato “Premio Fausto Mesolella” in omaggio allo storico direttore artistico della manifestazione, è stato invece attribuito a Marilena Anzini (2005), Ivana Cecoli (2006), Giorgia Del Mese (2007), Silvia Caracristi (2008), Momo e Giorgia Del Mese (ex aequo, 2009), Paola Rossato (2010), Rebi Rivale (2011), Cassandra Raffaele e Paola Rossato (ex aequo, 2012), Rebi Rivale (2013), Elsa Martin (2014), Helena Hellwig (2015), Agnese Valle (2016), Fede ‘N’ Marlen (2017), Francesca Incudine e Irene Scarpato (2018).


Per ulteriori informazioni: 336 694666 – 335 5383937
info@biancadaponte.it o info@sonounisola.it

—-

Ufficio Stampa: Monferr’Autore
monferrautore@virgilio.it