Category Archives: Comunicati

Marco Pacassoni Trio feat. Lorenzo De Angeli & Stefano Manoni al Bourbon Street per Live Tones

Proseguono i concerti del Live Tones, associazione culturale, al Bourbon Street in Via Bellini 52 Napoli.

Domenica 20 novembre 2022 il Live Tones presenta “MARCO PACASSONI TRIO feat. Lorenzo De Angeli & Stefano Manoni”.

Marco Pacassoni: vibrafono

Lorenzo De Angeli: basso 

Stefano Manoni: batteria

⏰️ L ‘ingresso è dalle ore 20,30.

Inizio concerto ore 21.30. Posti limitati richiesta la prenotazione che sarà valida sino alle ore 21,20.

🎫Il costo del biglietto per ascolto concerto è di € 10.00 acquistabile in prevendita https://www.ticketone.it/eventseries/marco-pacassoni-trio-feat-lorenzo-de-angelis-and-stefano-manoni-3261675/?affiliate=IGA e prevendite fisiche territoriali, ma anche la sera stessa alla biglietteria predisposta al Bourbon Street.

🔴Drink e Food alla carta

➡️INFO e PRENOTAZIONI: 3389941559/ 338 8253756

Dopo i successi dei concerti tenuti in Australia, Cina, Giappone e Stati Uniti, continua con sempre maggiore vigore l’attività internazionale del vibrafonista, percussionista e compositore Marco Pacassoni. Quello di Marco è un percorso musicale che negli anni si è concretizzato in importanti e prestigiose collaborazioni e con la realizzazione di tre album di composizioni originali “Finally”, “Happiness”, “Grazie”, e un riuscitissimo omaggio alla musica di Frank Zappa e Ruth Underwood intitolato “Frank & Ruth”.

Ultimo il nuovo disco LIFE registrato a New York con le stelle del jazz internazionale John Patitucci e Antonio Sanchez che sta riscuotendo un grandissimo successo in tutto il mondo. In questa occasione napoletana sarà con la sua formazione italiana Lorenzo De Angeli al basso e Stefano Manoni alla batteria.

Camera jazz& Music Club : i concerti della settimana dal 9 novembre

Vicolo Alemagna snc (angolo via Santo Stefano) 40125 Bologna
https://camerajazzclub.com
 
MERCOLEDÌ 9 E GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE  ORE 22:00JORIS DUDLI & WALLACE RONEY JR “SPECIAL 4ET”
Wallace Roney Jr tromba
 Gregor Storf sax tenore e pianoforte
 Rosario Bonaccorso contrabbasso
 Joris Dudli batteria
Intero 15€
Under 30, nuovi soci 10€
Affiliazione Endas ingresso riservato ai soci, tessera annuale €15

Alla tenera età di 24 anni, Wallace Roney Jr. sta per diventare uno dei grandi del jazz.
Attraverso suo padre, Wallace Roney Sr., e sua madre, la pianista Geri Allen, è praticamente nato con la musica e ha iniziato a suonare la tromba in modo indipendente all’età di quattro anni. Non c’è da stupirsi che fino ad oggi abbia condiviso il palco con molte leggende come Chick Corea, Jimmy Heath, Lenny White, Buster Williams e Ornette Coleman. Sarà emozionante vedere due giovani e sensazionali fuoriclasse in prima fila, e due pesi massimi del jazz come sezione ritmica, la musica del gruppo è estremamente melodica con un interplay a tratti molto aperto. Sia Dudli che Bonaccorso sono compositori di alcuni dei brani del repertorio.
 

Continua a leggere

Il sound caraibico di NUBYA GARCIA: l’11 novembre al RJF22 arriva la pluripremiata sassofonista, cantante e DJ londinese

ROMA JAZZ FESTIVAL 2022
46° edizione
IMMERSIVITY
6-19 novembre

presenta

NUBYA GARCIA

Venerdì 11 novembre ore 21
Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” – Sala Sinopoli

***

“Guardando al passato ma con i piedi ben saldi nel presente,
il suo album 
Source ricorda agli ascoltatori di rallentare e riconnettersi con se stessi,
con le loro storie culturali e le loro persone più intime.”
New York Times

” Il sax tenore di Garcia è pieno di sentimento… ma abbastanza muscolare da evocare una pietra miliare come Sonny Rollins”
The Guardian

“Un tono meravigliosamente raffinato — un incendiario grido old-school, tanto muscolare quanto romantico”
Rolling Stone

“Intreccia magistralmente così tanti fili che si afferma immediatamentecome una voce fondamentale della scena jazz londinese.
Il suo debutto è un’introduzione straordinaria”
Pitchfork

GUARDA NUBYA GARCIA: NPR TINY DESK (HOME) CONCERT

***

Sempre l’11 novembre alle 21, alla Casa del Jazz, il live di
KODEX

***

Il progetto, promosso dal Ministero della Cultura e da Roma Capitale-Assessorato alla Cultura, è vincitore
dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022
curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE

Prevendite:
https://www.ticketone.it/artist/roma-jazz-festival/

(Nubya Garcia – foto di Adama Jalloh)

(Nubya Garcia – foto di Adama Jalloh)

Dopo Lady Blackbird e Rosa Brunello, un’altra grande protagonista femminile arriva alla 46° edizione del Roma Jazz Festival.

Venerdì 11 novembre alle ore 21 nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” arriva la pluripremiata sassofonista, cantante e DJ Nubya Garcia, nome di punta della nuova scena del British Jazz.

Londinese di nascita, di origini afro-caraibiche Nubya Garcia si è messa in luce suonando con Congo Natty, Outlook Orchestra, accanto a leggende come Horace Andy, le Sister Sledge e come componente dell’ensemble Nérija e Maisha. La sua musica è il frutto delle diverse influenze urbane londinesi, un mix sonoro che la sta facendo apprezzare dal pubblico giovanile, soprattutto quello più incline alle nuove sonorità: incursioni nella dub e nella cumbiasoulfunky e calypso, melodia e improvvisazione, senza mai perdere le sue basi di deep jazz. Ha esordito nel 2017 con l’EP Nubya’s 5ive, un debutto definito “eccezionale” da The Vinyl Factory mentre nel 2018 il New York Times ha parlato di disco “effervescente” per il successivo EP When We Are.

Continua a leggere

TEATRO AUGUSTEO | PAOLO CAIAZZO in “Separati …ma non troppo”

Al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, da venerdì 11 a domenica 20 novembre 2022, Paolo Caiazzo sarà in scena con la commedia in due atti “Separati …ma non troppo”, scritta da Paolo Caiazzo, che cura anche la regia, e da Francesco Procopio.

Sul palco anche Daniela Ioia, Gennaro Silvestro, Irene Grasso, e con la partecipazione straordinaria di Nunzia Schiano.

Costumi di Federica Calabrese, scene di Massimo Comune, aiuto regia Cristiano Esposito, foto e grafica Francesco Fiengo Studios.   


“Separati …ma non troppo” è una commedia dei giorni nostri, dove la comicità si sviluppa nel tentativo di raccontare una situazione drammatica, come la separazione di una coppia dopo anni di matrimonio.

Il cinquantenne Giulio (Paolo Caiazzo) viene messo alla porta da sua moglie Patrizia (Irene Grasso) e chiede ospitalità a Nicola (Gennaro Silvestro), suo amico di calcetto e separato da tempo dalla colorita Deborah (Daniela Ioia). I due uomini cominciano una simpatica quanto complicata convivenza nell’appartamento di proprietà della vicina ed eccentrica Signora Lily (Nunzia Schiano), ex attrice che si esercita con il loro aiuto a reinterpretare i classici del teatro.

Il nuovo stile da scapolone galvanizza Giulio e consolida l’amicizia dei due, rendendoli affiatati e complici nell’affrontare le ex, ma dopo un iniziale periodo di euforia la convivenza assume ritmi più lenti e sobri, come una qualsiasi coppia di fatto. 

Nel tentativo di regalarsi una serata trasgressiva accettano un incontro al buio con due donne conosciute su Tinder. Scoprono ben presto di aver però agganciato le proprie ex. La serata prende una piega inaspettatamente piacevole ma, in totale confusione, rivalità, e ritrovata gelosia, i due uomini non riescono a gestire l’anomala situazione, fino a trovarsi di fronte un’insana proposta…

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o su teatroaugusteo.it (Platea € 35,00 / Galleria € 25,00). Info: 081414243.

Teatro Augusteo

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

Umbria Jazz Winter#29: il programma completo

UMBRIA JAZZ WINTER # 29 

A ORVIETO (28 DICEMBRE – 1° GENNAIO) TORNA LA GRANDE MUSICA 

Con Umbria Jazz Winter in programma dal 28 dicembre al primo gennaio si rinnova la magia della buona musica nell’acropoli di una delle più belle città dell’Umbria. Il tratto distintivo del Festival resta l’equilibrio tra cultura e turismo, fondamentali tasselli del mosaico che descrive l’elevata qualità della vita che la città della Rupe e il suo territorio possono offrire a visitatori e residenti. 

Umbria Jazz Winter si conferma evento di punta della stagione turistica invernale a livello nazionale, sia per la sua storia (il prossimo anno si festeggia il trentesimo anniversario) sia per la formula che poggia sul cartellone intrigante non meno che sul fascino e sull’accoglienza (inclusa la buona cucina e il vino di nobili tradizioni) di una città d’arte come Orvieto. 

Per l’edizione di quest’anno il filo rosso del cartellone è all’insegna della grande qualità musicale. In un certo senso, Umbria Jazz Winter #29 può essere considerata come un ritorno alla identità del Festival delle prime edizioni, con proposte originali e rivolte ad un pubblico che vuole esplorare aspetti meno frequentati del jazz ma non per questo meno attrattivi. 

Come sempre, la formula prevede concerti dalla tarda mattinata a notte fonda nel cuore del centro storico di Orvieto. Il fatto che quasi tutti gli artisti siano residenti dà al pubblico la possibilità di scegliere ogni giorno il proprio itinerario.
I concerti hanno per sede due edifici strategici nel patrimonio architettonico della città: il Palazzo del Capitano del Popolo, con la Sala dei 400, e il Teatro Mancinelli. Location d’eccezione è in realtà anche il centro storico di Orvieto, ideale teatro dei Funk Off e dei loro festosi cortei. 

Nel programma di Umbria Jazz Winter resta centrale, da sempre con l’eccezione dell’anno scorso, un evento strettamente legato al particolare momento dell’anno. 

Continua a leggere

Drink, Wine and Music: November at Winehouse

­­­­
­­­­­­
­­­Comincia la stagione invernale al Winehouse!­Il Winehouse colora il tuo inverno a ritmo di soul, jazz e live music, tutte le sere dal mercoledì al sabato sera.  Per gli amanti del divertimento, ti aspettiamo ogni venerdì sera con il nostro late night bar e dj set. Ti accogliamo con un nuovo menù, dal fast lunch al gourmet dinner for all flavors.  E tanto altro ancora…Stay tuned! 
Prenota il tuo tavolo chiamandoal 345 867 7620 
o tramite il nostro Sito Web www.wine-house.it 
Orari di apertura:Pranzo: Lunedì alla Domenica 12:00 – 15:00
Cena: Mercoledì al Sabato 19:30 – 24:00
­­Prenota subito!­
Winehouse Jazz Club & Restaurant
Via Nuova Marina 5, 80133, Napoli

A Moà il Premio d’Aponte 2022 per cantautrici

MOÀ DA ORVIETO VINCE IL PREMIO BIANCA D‘APONTE 2022, A JOLE IL PREMIO DELLA CRITICA ‘FAUSTO MESOLELLA’

IL CONTEST PER CANTAUTRICI HA AVUTO COME MADRINA GRAZIA DI MICHELE E COME OSPITI, TRA GLI ALTRI, NICCOLÒ FABI, PAOLA PITAGORA, SIMONA MOLINARI, RAIZ, PACIFICO

AL TEATRO CIMAROSA DI AVERSA IL 28 E 29 OTTOBRE CON RAI RADIO1 MEDIA-PARTNER

La premiazione di Moà  - foto di Giorgio Bulgarelli

Moà (all’anagrafe Martina Maggi) ha vinto il 18° “Premio Bianca d’Aponte”, il concorso per cantautrici che si è tenuto al teatro Cimarosa di Aversa il 28 e 29 ottobre. Alla cantautrice di Orvieto va anche la menzione per il miglior testo.

Ad aggiudicarsi il Premio della Critica “Fausto Mesolella” (storico direttore artistico della manifestazione) è stata invece Jole da Savona.

La menzione della giuria per la migliore musica va a Fefe da Bolzano, quella per migliore interpretazione a Jungle J. Anne da Grosseto.

Alla vincitrice assoluta va il Premio Bianca d’Aponte, con borsa di studio di 1.000 euro, la partecipazione come ospite alla prossima edizione del Premio, tre concerti di presentazione prodotti da Doc Live e la possibilità di partecipare al Premio dei Premi del Mei di Faenza. Al Premio della Critica “Fausto Mesolella” va una borsa di studio di 800 euro e la partecipazione come ospite al Premio Nilla Pizzi che si svolgerà al Teatro Bibiena di Sant’Agata Bolognese il 19 novembre.

Molti i premi collaterali assegnati direttamente da membri delle giurie e da realtà vicine al Premio Bianca d’Aponte.

Continua a leggere

Enrico Lo Verso in “Mito in Fabula” al Teatro Summarte 11 novembre

L’11 Novembre 2022 Enrico Lo Verso in “Mito in Fabula” al Teatro Summarte di Somma Vesuviana come secondo appuntamento della Rassegna teatrale 2022/2023.

Uno spettacolo dedicato al MITO, quello classico ma sempre contemporaneo.
MITO in fabula è “un’opera popolare”, un tentativo di intessere, attraverso l’arte, il racconto di storie leggendarie appartenenti a quel articolato e variopinto repertorio che ci è stato consegnato da Ovidio, nelle Metamorfosi.


Enrico Lo Verso ripercorre gesta dei grandi e celebri miti, restituendo al racconto la sua funzione principale: rendere immortale il pensiero e il valore della classicità.
Uno spettacolo che “pesca” dal passato e dalla poesia epica, per ritrovare insegnamenti e valori che oggi, a distanza di 2000 anni dalla stesura delle Metamorfosi, sono straordinariamente attuali. Se, come diceva Calvino, un classico è un libro che non ha mai smesso di dirci qualcosa, allora nella rilettura del mito classico, ritroviamo le matrici per vivere e comprendere il presente.

Lo spettacolo nasce con l’intendo di avvicinare il pubblico alla lettura e alla classicità, abbattendo quella diffidenza che accompagna certe opere memorabili, ma considerate del passato. La regia, di Alessandra Pizzi, sceglie di “spogliare” il mito della sua austerità e renderlo umano, mortale. Da un immaginario Carro di Tespi, scendono i protagonisti della narrazione e restituiscono al mito il suo valore primario, quello di racconto popolare. L’allestimento essenziale, conferisce alla narrazione la dimensione ludica e onirica, non priva di spunti e accenni al mondo circense e al sogno felliniano. Musicisti d’eccezione sostengono il racconto, rievocano dimensioni oniriche e interpretano la favola. A sottolineare la magia le coreografie di danza aera di Marilena Martina, scandiscono il tragico volo di Icaro, l’entusiasmante nascita della Primavera, il commovente amore di Callisto, l’ira di Atena e la sorte di Aracne. Omaggio, quest’ultimo, al Salento e ai colori della taranta e della terra del “ri-morso”.

Continua a leggere

Coprifuoco di Sasà Mendoza al Teatro Summarte 12 novembre

Il 12 novembre  al Teatro Summanrte di Somma Vesuviana sarà  la volta di Sasà Mendoza che presenterà il suo ultimo progetto musicalerealizzato negli ultimi due anni di pandemia e lockdownche vedeal suo fianco numerosi musicisti del panorama partenopeo tra cui i due fedelissimi amici Peppe Sannino e Michele Montefusco storiche colonne dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore nonchè dello storico gruppodei “Popularia che insieme a Sasà Mendoza hanno condiviso anni e anni di musica anche con Enzo Gragnaniello.

Mendoza Quintet sarà la materializzazione sotto forma di musica di forti emozioni vissute negli ultimi due anni con un sound molto mediterraneo ricco di melodie tipiche dell’entroterra campano della terra natia impregnate di forte napoletanità che a sua volta si fondono con il mondo dei ritmi cubani e del latin Jazz .

Il live sarà una sorta di viaggio interiore, brani  prevalentemente originali di Sasà Mendoza, ritmi sudamericani con influenze del mondo arabo andaluso che si fondono a tratti con  il flamenco la tristezza della “Saudade” della tradizione brasiliana e tutto rigorosamente con un elegante approccio stilistico ed un linguaggio rigorosamente jazzistico.

La musica come necessità di sopravvivenza, come terapia per il superamento di un momento di grande oscurità, dopo un incubo durato due anni adesso si ha la necessità concreta  di comunicare cuore a cuore la propria voglia con un forte bisogno di vedersi incontrarsi con desiderio di scambio e condivisione

Continua a leggere

Camera Jazz Club – i concerti della settimana dal 4 novembre

Venerdì 4 Novembre

FRANCESCA TANDOI TRIO “WHEN IN ROME” NEW CD RELEASE

Francesca Tandoi pianoforte e voce Matheus Nicolaiewsky contrabbasso Sander Smeets batteria

“When In Rome” è la storia dell’incontro di tre musicisti provenienti da diverse parti del mondo, di tre culture, di tre suoni che si fondono, uniti indissolubilmente dall’amore viscerale per il jazz, quello vero.
Il trio di Francesca Tandoi con Matheus Nicolaiewsky al contrabbasso e Sander Smeets alla batteria è una band in cui il livello di empatia e di interplay è a dir poco straordinario. Accomunati dall’amore per lo stesso linguaggio musicale, in questo disco spaziano fra temi celebri della tradizione jazzistica, un tributo a Debussy, un omaggio a Jobim e diverse composizioni originali di Francesca Tandoi.
Tandoi ribadisce al pubblico le sue notevoli doti di pianista, compositrice, arrangiatrice, vocalist e band leader ed è accompagnata da una sezione ritmica d’eccezione.
La varietà del repertorio, l’onestà e l’entusiasmo, il virtuosismo di questi tre giovani musicisti rendono questo lavoro un piccolo gioiello musicale, degno di essere annoverato fra le più interessanti registrazioni del panorama jazzistico odierno.

Prenotazioni

WhatsApp al numero 391 1682442

reservations@camerajazzclub.com

Orari e Costi

Concerto ore 22:00

Intero 15€

Under 30 e nuovi soci 10€

Affiliazione Endas ingresso riservato ai soci, tessera annuale €15

Continua a leggere

« Vecchi articoli Recent Entries »