Category Archives: Comunicati

anteprima Piacenza Jazz Fest 2021: 30/08 con il duo Trovesi e Coscia

L’ANTEPRIMA DEL PIACENZA JAZZ FEST 2021 CON IL DUO TROVESI – COSCIA, ANCORA INSIEME IN UN OMAGGIO ALL’AMICO UMBERTO ECO

Lunedì 30 agosto presentazione della diciottesima edizione del festival

Piacenza, 24 agosto 2021 – Chiusa da pochissimo la lunga sessione estiva di Summertime in Jazz, che ha visto riempirsi a giugno il parco dell’Opera Pia Alberoni a Piacenza e tra luglio e agosto le piazze dei più bei borghi della Val Trebbia e della Val d’Arda, è ora il momento di passare al Piacenza Jazz Fest, pezzo forte delle attività del Piacenza Jazz Club. Programmato per il secondo anno consecutivo tra settembre e ottobre per consentirne lo svolgimento e in attesa di tornare alla sua naturale collocazione primaverile, il festival non vuole perdere i tradizionali momenti che ne scandiscono la ritualità, a partire dalla presentazione ufficiale del programma che, come sempre, avverrà in due momenti distinti, entrambi nella giornata di lunedì 30 agosto.

Si inizierà alle ore 12.00 con la conferenza stampa presso la sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, primo sostenitore della manifestazione, conferenza a cui tutti sono invitati e che vedrà la presenza del suo neo Presidente Roberto Reggi, insieme al direttore artistico del festival Gianni Azzali e al responsabile della sezione scuola Angelo Bardini.

Il momento clou di presentazione a tutti gli appassionati poi è da sempre il concerto serale che si terrà nel vicino Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano e che quest’anno è una vera chicca, con il duo Trovesi – Coscia che suoneranno in un sentito omaggio all’amico fraterno Umberto Eco con il programma “La misteriosa musica della regina Loana”. Per ragioni legate alle misure di contenimento pandemico che dimezza la capienza delle sale, i concerti saranno due: il primo alle 19.00 e il secondo alle 21.30. I concerti sono a ingresso gratuito, ma è obbligatoria la prenotazione del posto telefonando allo 0523.579034 nei feriali dalle 15.30 alle 19.30 oppure scrivendo una mail a biglietti@piacenzajazzclub.it. Sono garantite tutte le misure in termini di sicurezza richieste per gli spettacoli dal vivo.

Continua a leggere

I Soul Katch Trio chiudono la rassegna “Summertime in Jazz” 2021

In collaborazione con il Comune di Travo

Ferragosto in Jazz alla Pietra Perduca a ritmo gypsy

Domenica 15 agosto il concerto conclusivo di “Summertime in Jazz” sul sagrato dell’oratorio di S. Anna

Piacenza, 11 agosto 2021 – Dopo uno stop di un anno a causa delle incertezze seguite al primo lockdown, torna a grandissima richiesta uno degli appuntamenti più amati della rassegna Summertime in Jazz, quello sulla Pietra Perduca, un luogo speciale e molto amato situato nel Comune di Travo, reso ancora più suggestivo e incantevole grazie alla musica. Unica eccezione ai concerti serali, questo del Soul Katch Trio sul sagrato dell’oratorio di S. Anna si terrà alle 18.30 del giorno di Ferragosto, che quest’anno cade di domenica.

La rassegna è organizzata dall’associazione Piacenza Jazz Club grazie al contributo fondamentale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, della Regione Emilia-Romagna e di tutti i Comuni e le Proloco coinvolte. Il concerto è a ingresso gratuito senza possibilità di prenotazione del posto. Sono garantite tutte le misure in termini di sicurezza richieste per gli spettacoli dal vivo.

Fondato da Hillary Katch insieme a Stefano Zeni e Mauro Sereno il “Soul Katch Trio” porta con sé una ventata di freschezza e originalità, grazie alla poliedricità e improvvisazione dei tre artisti che lo compongono. Il gruppo nasce dall’estro creativo del chitarrista Hillary Katch (polistrumentista, già apprezzato e conosciuto nei circuiti Manouche) con l’intento di avvicinare il pubblico, nella semplicità e spensieratezza, alle caratteristiche sonorità del Jazz Manouche, ovvero di quel genere che ha reso possibile l’unione tra l’antica tradizione musicale zingara del ceppo dei Manouches e il jazz americano. Il repertorio spazia dallo Swing degli anni Venti e Trenta, come vecchi valzer “manouche” e musette, riscoperti e riarrangiati nel massimo rispetto delle esecuzioni originali, pezzi parte della tradizione popolare dell’Est Europeo, non “scritti” su rigo musicale, ma tramandati di padre in figlio e diffusi in Europa attraverso le migrazioni e le tradizioni Tzigane, ma anche composizioni che si rifanno al Country Rock, brani Blues e di Musica Irlandese.

Hillary Katch, voce, chitarra ritmica, cajon e pandrum del gruppo, ha il suo primo approccio con la musica all’età di 6 anni, quando gli viene regalato un ukulele da suo padre. In Italia dal 1987, collabora con diversi gruppi Rock, Pop, Country, Blues e Soul. Il percorso artistico lo porta al Jazz nel 2007, collaborando con vari musicisti a livello nazionale e internazionale.

Tutte le info in tempo reale su http://www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina http://www.facebook/piacenzajazzfest, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.

Si conclude con questo concerto ferragostano il programma 2021 di “Summertime in Jazz 2021”, che vi dà appuntamento alla prossima estate per nuovi concerti nelle perle di Val Trebbia e Val d’Arda. Dopo una brevissima pausa riprenderanno invece in città già ai primi di settembre le attività del Piacenza Jazz Club con la rassegna “Piacenza Suona Jazz!” prima e, a seguire, la 18ª edizione del Piacenza Jazz Fest.

Cineconcerto di Teho Teardo in esclusiva per il TOdays Festival “A Man Falling. Teho Teardo suona La Jetèe”

Cineconcerto: “A Man Falling. Teho Teardo suona La Jetèe”

Esclusiva assoluta per il TOdays Festival

venerdì 27 agosto, ore 23

Torino

“A Man Falling. Teho Teardo suona La Jetèe” è il nuovo progetto che il compositore, musicista e sound designer presenterà in esclusiva, venerdì 27 agosto, sul palco del TOdays Festival a Torino.

“Precluso il futuro, la speranza è nel passato. Precluso lo spazio, la speranza è nel tempo”, con queste parole Teho Teardo, tra i più originali ed eclettici artisti nel panorama musicale europeo, rivive dentro il film La Jetée di Chris Marker.

Durante il cineconcerto, sono due i film che verranno proiettati: il primo, dal titolo “A Man Falling”, in esclusiva assoluta per il TOdays, è un cortometraggio che vede Teardo alla regia per la prima volta (insieme a Orazio Guarino); il secondo è “La Jetée”, film di culto e pietra miliare del cinema. Sul palco, insieme a Teardo, ci saranno anche la violoncellista Laura Bisceglia e la violista Ambra Chiara Michelangeli.

Inedite le musiche che verranno eseguite dal vivo, inedita la visione di “A Man Falling”, in cui compaiono l’attore Michele Riondino nel ruolo di protagonista insieme a Liliana Cavani, la nota regista del film Il Portiere di Notte. Il cortometraggio, girato interamente sull’Appia Antica alle porte di Roma, è impreziosito dalle voci del commediografo e sceneggiatore irlandese Enda Walsh e di Blixa Bargeld. Sarà, quindi, uno spettacolo del tutto originale quello del 27 agosto al TOday Festival, nelle modalità come nei contenuti.

Nel film La Jetèe, Teardo ha ritrovato alcune risposte al bisogno di relazione e connessione dopo un lungo periodo di separazione, che in parte dura ancora oggi.

Non ci siamo più visti – spiega Teardo – Non erano bocca e naso ad essere coperti da una mascherina, ma i nostri occhi. Durante la pandemia non potevamo vederci. La maschera era sugli occhi come quella del protagonista del film di Chris Marker, La Jetée.

Ma è nella successiva lettura della recensione che lo scrittore J. G. Ballard fece del film che Teho ha trovato l’ispirazione per le musiche, che non sostituiscono assolutamente quelle originali, e per il corto A Man Falling.

Continua a leggere

Riparte dal 18 agosto CHIAVARI IN JAZZ 2021

Chiavari in Jazz 2021

18 – 28 agosto – 4 settembre

Riparte “Chiavari in Jazz” la rassegna nata nel 2013 sotto le insegne di “Jazz on Air” che negli anni ha visto crescere in modo esponenziale l’interesse nei suoi confronti da parte di pubblico e media. In programma, nella suggestiva location di Piazza Nostra Signora dell’Orto, tre concerti che vedranno artisti protagonisti nel jazz e nella musica di qualità.

Dopo la pausa forzata dello scorso anno la macchina organizzativa, sotto la spinta dell’amministrazione chiavarese, si è rimessa in moto. “Chiavari in Jazz” è una manifestazione organizzata del Comune di Chiavari che con convinzione punta sempre di più sulla qualità e sull’esclusività delle sue proposte.

La direzione artistica della rassegna è affidata a Rosario Moreno che per questa edizione a messo a punto un cartellone di indubbia qualità e ricercatezza mettendo a segno anche un produzione in esclusiva per “Chiavari in Jazz”.

Il 18 agosto, per il concerto di apertura, il mandolinista di fama internazionale Carlo Aonzo con un nuovo ambizioso ed originale progetto appositamente realizzato per “Chiavari in Jazz”, insieme al suo storico trio coinvolge il poliedrico batterista Ruben Bellavia e come ospite speciale l’eclettico sassofonista Daniele Sepe. Filo conduttore del progetto sono il mandolino di Aonzo e le funamboliche invenzioni di Sepe. In repertorio brani originali e rielaborazioni che incontrano il jazz, il folk, la world music e il rock, con forti influenze statunitensi e sudamericane in un mix ricco di atmosfere e sonorità a cavallo fra musica colta e tradizione.

Il secondo concerto, in programma il 28 agosto, vedrà protagonista Nino Buonocore, artista che ha scritto pagine importanti della musica d’autore italiana, che presenterà il suo ultimo lavoro discografico dal titolo “In Jazz – Live”, dove, accompagnato da una band d’eccezione, propone il meglio della sua musica, riarrangiata e impreziosita di raffinate sonorità jazz, grazie anche alla presenza di uno special guest di grande levatura come il sassofonista Max Ionata.

Il terzo appuntamento sarà il 4 settembre per un concerto con un vero e proprio gigante della musica: Tullio De Piscopo. Autore di successi planetari, leggenda vivente della batteria con prestigiose collaborazioni internazionali che lo hanno visto protagonista nel jazz, nel blues, nella musica d’autore e nel pop. Accompagnato dalla sua band De Piscopo regalerà un concerto che è un viaggio musicale attraverso le sue mille esperienze dove si intrecciano tamburi e percussioni.

I concerti sono tutti ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (info@chiavariinjazz.it) nel rispetto delle normative anti-covid19.

Continua a leggere

Quartieri Jazz in concerto sabato 7 agosto ore 21.00 presso l’agriturismo Il Gruccione

Ultimo appuntamento prima della pausa estiva col “JAZZ IN VIGNA” per sabato 7 agosto a partire dalle ore 21.00 nella splendida location dell’Agriturismo Il Gruccione della famiglia Iovino.
Un’oasi al centro dei Campi Flegrei con uno splendido panorama sul golfo di Pozzuoli.

La brezza d’estate all’insegna dell’enogastronomia tra i colori e i profumi del tramonto puteolano e l’ottima musica della Quartieri Jazz, che dopo le degustazioni dei prodotti tipici della natura, delizieranno gli ospiti che saranno accompagnati in uno splendido scenario tra i vigneti del Montespina. Un connubio studiato ad hoc alla ricerca di un piacere autentico che coinvolga tutti i sensi.
Dopo le degustazioni, ci sarà il concerto dei Quartieri Jazz ed il loro Neapolitan Gipsy Jazz con Mario Romano alla chitarra classica, Marco Ciardiello al piano, Dario Franco al basso ed Emiliano Barrella alla batteria. La storica formazione presenterà al pubblico un viaggio musicale attraverso i loro due album: “E strade ca portano a Mare” e l’ultimo lavoro discografico “Le 4 giornate di Napoli” ispirato alla rivolta partenopea.

Un estratto del Jazz in vigna: https://www.youtube.com/watch?v=hhyoPMVSzsg

FORMULA DELLA SERATA:
Una serata a portata di tasca (20 euro) e prevede:
• Assaggio di casatiello napoletano
• Primo mare e monti a base di pasta e fagioli con le cozze
• Concerto del gruppo Quartieri Jazz
• Dessert post concerto
• Calice di Falanghina
• Ampio parcheggio gratuito
Jazz in Vigna a Pozzuoli: prezzi, orari e date
• Quando: Sabato 7 agosto ore 21.00
• Dove: Tenuta Il Gruccione in Via San Gennaro Agnano, 63 Pozzuoli (lato Napoli)
• Prezzo biglietto: degustazioni e concerto 20 euro
• Contatti e informazioni: info e prenotazioni 340.489.38.36 mail: quartierijazz@live.it
• Evento facebook:  https://fb.me/e/4vOL1nCiX
• Sito ufficiale: http://www.quartierijazz.com

Tutto l’evento rispetterà le norme vigenti, posti limitati e distanziamento sociale.
Per poter partecipare all’evento è necessario esibire il proprio Green Pass all’accesso.

Summertime in Jazz 2021: 09/08 a Vigoleno con Milano Hot Jazz Orchestra

In collaborazione con il Comune di Vernasca

Le ruggenti atmosfere degli anni ’20 rivivono a Vigoleno con la Milano Hot Jazz Orchestra

Lunedì 9 agosto il concerto sul sagrato di S. Maria delle Grazie per “Summertime in Jazz”.

Piacenza, 5 agosto 2021 – Una storia che sa di Jazz nella New Orleans degli anni ’20 è quella che ricreerà la Milano Hot Jazz Orchestra lunedì 9 agosto alle 21.30 sul sagrato di S. Maria delle Grazie a Vigoleno. E così come quel decennio del secolo scorso fu caratterizzata da spensieratezza e benessere, l’augurio che ci facciamo è che anche per noi quest’estate possa essere una svolta. Il concerto è a ingresso gratuito senza possibilità di prenotazione del posto.

Giovedì 12 agosto sempre alle 21.30 sarà l’esclusiva cornice del Croara Country Club, in collaborazione con l’associazione di promozione del territorio Trebbia Shire, ad ospitare il terzo e ultimo concerto di Jazz SummerWine, con il Jazz Passion Trio. Il concerto con degustazione prevede un costo di 5 euro, su prenotazione.

La rassegna è organizzata dall’associazione Piacenza Jazz Club grazie al contributo fondamentale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, della Regione Emilia-Romagna e di tutti i Comuni e le Proloco coinvolte. Sono garantite tutte le misure in termini di sicurezza richieste per gli spettacoli dal vivo.

La Milano Hot Jazz Orchestra è stata fondata nel 1997 da Jack Russo, Paolo Gaiotti e Claudio Perelli. Lo scopo dei tre musicisti è stato quello di ricreare l’atmosfera originale del Jazz classico, proprio alla maniera dei vari gruppi che furoreggiavano nel corso dei “ruggenti Anni Venti” del XX secolo a Chicago e New Orleans. Per poter fare ciò, è stato indispensabile ricorrere a uno studio accurato delle sonorità di quell’epoca. Il sound dell’orchestra è caratterizzato da diversi brani cantati e da varie sfumature musicali, ottenuto grazie alla presenza di musicisti in grado di suonare fino a quattro diversi strumenti ciascuno. Il repertorio della “M.H.J.O.” contiene brani del primo Duke Ellington (“Stevedore Stomp”, “A Gipsy Without a Song”, “Accordion Joe”), della Fletcher Henderson’s Orchestra (“Sugar”, “It’s the Dardnest Thing”, “Roll on Mississippi Roll On”), dei Mc Kinney’s Cotton Pickers e quanto di meglio aveva da offrire il Jazz di quegli anni.

Tutte le info in tempo reale su http://www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina http://www.facebook/piacenzajazzfest, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.

summertime in jazz 2021 – 6 agosto Gino Zambelli & Quartetto Bazzini in un omaggio a Piazzolla, Cerignale

In collaborazione con il Comune di Cerignale

La rivoluzione del Tango: a Cerignale un omaggio ad Astor Piazzolla nel centenario dalla nascita

Venerdì 6 agosto il concerto in piazza della democrazia e della tolleranza per Summertime in Jazz

Piacenza, 2 agosto 2021 – Un centenario di rilievo come quello della nascita del grande Astor Piazzolla non poteva certo passare sotto silenzio. Ed è così che, dopo il concerto a Castell’Arquato di Pablo Corradini, un altro bandoneonista renderà omaggio al Maestro del Tango, ma da un punto di vista, con sensibilità e una formazione differente, così come molteplici sono le prospettive per reinterpretare le sue musiche. Protagonisti della serata saranno Gino Zambelli con il quartetto d’archi Bazzini che regaleranno un suggestivo concerto nell’incanto del borgo di Cerignale venerdì 6 agosto alle 21.30. Il concerto è a ingresso gratuito senza possibilità di prenotazione del posto.

Il giorno prima, giovedì 5 agosto presso le cantine Bonelli a Rivergaro si terrà il secondo concerto di Jazz SummerWine, l’evento che sancisce il felice binomio tra il buon vino e la buona musica. Appuntamento con la New Orleans Jazz Society alle 21.30. Questo concerto con degustazione prevede un costo di 5 euro, su prenotazione.

La rassegna è organizzata dall’associazione Piacenza Jazz Club grazie al contributo fondamentale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, della Regione Emilia-Romagna e di tutti i Comuni e le Proloco coinvolte. Sono garantite tutte le misure in termini di sicurezza richieste per gli spettacoli dal vivo.

Cento anni fa nasceva il più grande bandoneonista di tutti i tempi: Astor Piazzolla. La sua musica ha rivoluzionato lo stile di uno strumento musicale, il bandoneón e di un’intera nazione, l’Argentina, passando dall’America all’Europa, lasciando un segno indelebile nella storia della musica e nei cuori delle persone. Oggi, grazie al suo contributo, il Tango è diventato patrimonio immateriale dell’Unesco, ma soprattutto l’uomo al cospetto della sua musica può accingere a quella dimensione preziosa della spiritualità, della bellezza, dell’amore e dell’essenza della vita.

Gino Zambelli è rimasto totalmente stregato dal Maestro Piazzolla fin da bambino e anche se nel corso degli anni ha frequentato diversi generi, dalla musica classica al Jazz passando dal Flamenco, Tango Tradizionale, musica celtica, Klezmer, Salsa, musica africana e brasiliana, lo stile e la musica di Piazzolla lo ha sempre accompagnato e ne ha sempre tenuto vivo il messaggio. Per questo centenario è venuto così spontaneo a Zambelli pensare a un nuovissimo progetto – “Tango 100 Revolution”, in cui mettere in gioco tutti i trent’anni di studio sulla figura di Piazzolla, arrangiando la sua musica per quartetto d’archi e bandoneón. Il quartetto d’archi Bazzini, con la sua eleganza esecutiva, ha arricchito la tavolozza di colori, sui quali il bandoneón canta melodie struggenti e appassionate, in un progetto unico ed emozionante. Durante il lunghissimo anno caratterizzato dallo stop forzato dei concerti, l’ensemble ha perfezionato lo stile e registrato un bellissimo disco, tenendo viva la fiamma della passione per questo immenso poeta e la sua musica.

Tutte le info in tempo reale su http://www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina http://www.facebook/piacenzajazzfest, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.

Locus festival si sposta sulla costa dei trulli

IL LOCUS FESTIVAL SI SPOSTA SULLA COSTA DEI TRULLI

CON COLAPESCE DIMARTINO E DIODATO

IL 7 E 8 AGOSTO AL PARCO ARCHEOLOGICO DI EGNAZIA

DAL 10 AL 18 AGOSTO ALLA MASSERIA FERRAGNANO (Locorotondo) E A PIAZZA CIAIA ( Fasano):

 KOKOROKO / GIANLUCA PETRELLA “COSMIC RENAISSANCE” / IL QUADRO DI TROISI /COMA_COSE / KEIYAA / STUDIO MURENA/CRISTINA DONÀ / JAMES SENESE NAPOLI CENTRALE / LAURA AGNUSDEI/ IOSONOUNCANE / GINEVRA NERVI / FRANCO D’ANDREA & DJ ROCCA/ FRAH QUINTALE / ARIETE / POST NEBBIA / M¥SS KETA / LICIA LANERA / POPULOUS / KETY FUSCO / WILLIE PEYOTE / WHITEMARY/ SAMUELE BERSANI / EMMA NOLDE

 GRAN FINALE IL 29 AGOSTO A BARI

ANDREA LASZLO DE SIMONE con L’IMMENSITÀ ORCHESTRA

 I biglietti sono disponibili in prevendita tramite l’app DICE.fm e sul circuito Ticketone.

Colapesce e Dimartino (c) Mattia Balsamini, Diodato

Dopo uno scoppiettante inizio a colpi di tutto esaurito con i concerti di C’mon Tigre, Niccolò Fabi, Frida Bollani Magoni e il progetto speciale di Fabio Cinti e Orchestra della Magna Grecia dedicato alla Voce del Padrone di Franco Battiato, il Locus Festival per il secondo weekend si sposta lungo la costa dei trulli, al Parco Archeologico di Egnazia a Fasano, affascinante luogo che affonda le radici nella storia messapica e romana, a due passi dal mare.

Sabato 7 agosto, dopo lo straordinario successo del loro album “I mortali²”, della hit sanremese in vetta a tutte le classifiche “Musica leggerissima”, e del nuovo singolo Toy Boy dove duettano con Ornella Vanoni, tornano al Locus Festival Colapesce e Dimartino. I due cantautori siciliani presenteranno uno show potente e sorprendente in cui suoneranno live sia i brani che compongono “I Mortali” che alcuni classici del loro repertorio solista. Ad accompagnarli sul palco ci saranno anche Any Other, Alfredo Maddaluno (polistrumentista e produttore) e Giordano Colombo (batterista live di Franco Battiato e coproduttore, con Federico Nardelli, di Musica leggerissima). La stessa Any Other si esibirà anche in apertura con il proprio progetto.

Domenica 8 agosto Diodato, grande amico del Locus, si esibirà per la XVII edizione a compimento di un fortunato 2020. Dopo la vittoria con “Fai Rumore” al 70° Festival di Sanremo, dove si è aggiudicato anche i premi della critica “Mia Martini” e “Lucio Dalla” oltre al “Premio Lunezia” per il valore musical-letterario, l’artista tarantino suonerà finalmente dal vivo i brani del suo ultimo album di inediti “Che vita meravigliosa”, il concerto è sold out. Aprirà la serata la splendida voce di Greta Zuccoli. Scoperta da Damien Rice e reduce dalla partecipazione al Festival di Sanremo 2021 con il suo brano “Ogni cosa sa di te” nella sezione “nuove proposte”, a Egnazia presenterà la sua musica al confine tra il trip hop, il brit-folk e la melodia italiana.

Da martedì 10 agosto si fa ritorno alla Masseria Ferragnano, incredibile dimora di campagna alle porte del borgo di Locorotondo. Sul palco i Kokoroko, un collettivo travolgente di otto giovani musicisti inglesi innamorati di uno dei generi più cari al Locus Festival: l’afrobeat. Un’esibizione imperdibile per una delle realtà più interessanti della nuova scena jazz londinese, nel solco della grande tradizione internazionale del festival. Prima di loro spazio a “Cosmic Renaissance”, il progetto col quale Gianluca Petrella e il suo quintetto si addentrano nei labirinti più inconsueti della musica più nera, con la cartografia afrofuturista di Sun Ra a fare da bussola. In apertura Il Quadro Di Troisi, il nuovo progetto della cantante Eva Geist e del produttore Donato Dozzy ispirato dalla loro comune passione per il compianto attore e regista Massimo Troisi.

Continua a leggere

Annunciate le finaliste del Premio Bianca d’Aponte per cantautrici

LA NUOVA CANZONE D’AUTRICE A OTTOBRE AL PREMIO BIANCA D’APONTE



A POCHI GIORNI DALLA FINALE DELL’ EDIZIONE 2020, SCELTE LE FINALISTE DI QUELLA 2021: ANNA E L’APPARTAMENTO, ROBERTA DE GAETANO, MIRIANA FAIETA, GIOVE, ISOTTA, OLIVIA XX, ALESSANDRA PIRRONE, VALENTINA POLINORI, CLAUDIA SALVINI, VITTO

Sono dieci le cantautrici selezionate per le finali del 17o “Premio Bianca d’Aponte”, il concorso riservato alla canzone d’autrice diventato ormai un punto fermo nel panorama italiano della musica di qualità. Si tratta di Anna e l’appartamento (Anastasia Brugnoli) di Verona, Roberta De Gaetano di Messina, Miriana Faieta di Chieti, Giove (Giorgia Li Vecchi) di Torino, Isotta (Isotta Carapelli) di Siena, Olivia XX (Arianna Silveri) di Civita Castellana – VT, Alessandra Pirrone di Catania, Valentina Polinori di Roma, Claudia Salvini di Montevarchi – AR, Vitto (Vittoria Tampucci) di Vinci – FI.

Le finali si terranno il 22 e 23 ottobre ad Aversa, con la direzione artistica di Ferruccio Spinetti.

Due saranno i premi principali. Uno è il premio assoluto, il Premio Bianca d’Aponte (che prevede una borsa di studio di 1.000 euro), che darà anche l’opportunità di accedere direttamente alla fase finale di Area Sanremo. L’altro è il premio della critica, intitolato a Fausto Mesolella, storico direttore artistico della manifestazione (la cui borsa di studio sarà di 800 euro). Riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interpretazione, al miglior testo ed alla migliore musica. Sono poi previsti vari altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni vicini al d’Aponte.

Continua a leggere

jazzFlirt Festival venerdi 6 agosto FORMIA Area Archeologica

Venerdi 6 agosto 2021 – ore 21.15

Prosegue la XVII edizione del JazzFlirt Festival

Venerdi 6 agosto 2021 – ore 21.15

FORMIA “AREA ARCHEOLOGICA CAPOSELE” –

ROOTS MAGIC

Il 6 agosto, ad esibirsi nella sempre splendida cornice dell’Area Archeologica Caposele di Formia, saranno i Roots Magic, uno dei gruppi più intensi della nostra scena jazz. Formatisi nel 2011, il gruppo è una formidabile formazione jazz tra le più apprezzate dagli osservatori internazionali, che si muove nel solco della più rovente tradizione creativa nera, attingendo a due estremi della tradizione musicale Afro-Americana, spaziando dal Blues profondo e ancestrale di Charlie Patton, Skip James e Blind Willie Johnson verso il “Jazz Creativo” degli anni Sessanta e Settanta. Un repertorio calibrato fra tradizione e innovazione, tra rispetto delle forme e la loro voluta e sistematica violazione, che ruota intorno all’idea di reinvenzione della radice Blues, il tutto pervaso da un incredibile energia e che ha come risultato finale una musica per nulla scontata.

Per l’occasione il quartetto diventerà un sestetto con la presenza di Eugenio Colombo al flauto e Francesco Lo Cascio al vibrafono.

La data formiana sarà l’anteprima mondiale del progetto.


Venerdi 6 agosto 2021 – ore 21.15

FORMIA “AREA ARCHEOLOGICA CAPOSELE” – Via Porticciolo Caposele

ROOTS MAGIC 

Errico De Fabritiis – alto sax, baritone sax, harmonica
Alberto Popolla – clarinet, bass clarinet
Gianfranco Tedeschi – double bass
Fabrizio Spera – drums, percussion, zither
Eugenio Colombo – flute, bass flute
Francesco Lo Cascio – vibraphone, gong

ingresso € 10,00

Biglietti acquistabili all’ingresso (prenotazione su Eventbrite)

Per l’accesso è necessario GREEN PASS a partire dai 12 anni di età

Info e contatti: 339-5769745/ 338-6924358 / 3357049918

seguici su facebook: https://www.facebook.com/Jazzflirt/

sito web: www.jazzflirt.net

e-mail: info@jazzflirt.net

-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-0-

Il festival proseguirà con questo programma

LUNEDI 9 agosto 2021 – ore 21.15

GAETA “LA TAVOLA DEI CAVALIERI” -Via Lungomare G.Caboto, 93

PAOLO ANGELI

Paolo Angeli – chitarra sarda preparata

ingresso € 10,00

acquisto biglietti all’ingresso (prenotabili su Eventbrite) 

MARTEDI 10 agosto 2021 – ore 21.15

MINTURNO “CASTELLO DUCALE C. CARAFA“ Piazza Roma

GAETANO PARTIPILO “BOOM COLLECTIVE”

Gaetano Partipilo – sassofono

Giuseppe Bassi – contrabbasso

Fabio Accardi – batteria

Carolina Bubbico – voce e tastiere

Angela Esmeralda – voce

ingresso € 10,00

acquisto biglietti all’ingresso (prenotabili su Eventbrite) 

Per l’accesso è necessario GREEN PASS a partire dai 12 anni di età

Info e contatti: 339-5769745/ 338-6924358 / 3357049918

seguici su facebook: https://www.facebook.com/Jazzflirt/

sito web: www.jazzflirt.net

e-mail: info@jazzflirt.net

« Vecchi articoli Recent Entries »