Tag Archives: “evidenza tag”

Photogallery: Festival TIME IN JAZZ 2019 in Sardegna ideato e diretto da Paolo Fresu

Di Annamaria De Crescenzo

Foto: Gabriele Lugli http://www.gabrielelugli.com 

 

Da mercoledì 7 agosto  a venerdi 16 agosto si è svolta  l’edizione 2019 del Festival Time in Jazz, giunto quest’anno alla 32 edizione, tra i meravigliosi luoghi di Berchidda (Ss) e altre località del nord Sardegna.
L’evento è iniziato già a  bordo della motonave della Sardinia Ferries in viaggio da Livorno a Golfo Aranci con la musica della Funky Jazz Orkestra e di Zoe Pia e con l’omaggio a Fabrizio De André a L’Agnata con Danilo Rea e ospiti.
Tantissime le location di quest’anno: Ardara, Arzachena, Bortigiadas, Budoni, Cheremule, Erula, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Mores, Nulvi, Olbia, Ploaghe, Porto Rotondo, Posada, San Pantaleo, San Teodoro, Telti, Tempio Pausania, Tula, tutte frequentate da tantissimi appassionati innamorati della musica jazz ma anche di tantissimo pubblico incuriosito dalla particolarità di tale Festival, che si realizza in luoghi decisamente affascinati, immersi nella natura più bella della Sardegna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leggi altro

Recensione: XIII Edizione di “Muntagninjazz” Festival Internazionale di Musica Jazz in Abruzzo

di Clementina Abbamondi

Quest’anno si è svolta la XIII edizione di “Muntagninjazz” Festival internazionale di musica jazz organizzato dall’omonima  associazione   presieduta  da Valter Colasante.  Il cartellone  è ricco  di  concerti  straordinari distribuiti  in  vari  comuni   aquilani: Sulmona, Roccaraso, Castel di Sangro, Pescocostanzo,  Anversa  degli Abbruzzi, Campo di  Giove e Barrea. I concerti  si  sono  svolti quindi  nei  suggestivi  scenari dei centri storici  più  belli d’Abruzzo, una manifestazione il cui fine  è  anche quello di promuovere e  valorizzare  i luoghi e i paesaggi di questo territorio. Il direttore artistico della Manifestazione è stato il trombettista Fabrizio Bosso che, oltre ad essersi esibito nel concerto del 12 agosto sul palco del  Parco Fluviale di  Sulmona  in quartetto con Mario Biondi, ha fatto delle graditissime incursioni nei  concerti che si sono svolti sempre a Sulmona nel Cortile San Francesco  dando,  ancora una volta,  prova del suo indiscusso  talento  e virtuosismo.     Leggi altro

Recensione: Esca Jazz Festival a Sant’Angelo all’Esca (AV) musica jazz di altissimo livello

di Clementina Abbamondi

Dal 7 al 9  agosto nel piccolo borgo di Sant’Angelo all’Esca (AV) è andata in scena la VI edizione di Esca Jazz un  Festival che è riuscito a  portare dei  grandi nomi del  jazz internazionale sul bellissimo palco  allestito in Piazza Fante d’Italia con un belvedere affacciato sul panorama della Media Valle del Calore .

Michele Penta chitarrista ed insegnante  di chitarra jazz,  presidente e direttore  artistico  della associazione  organizzatrice dell’evento ha ideato questo Festival jazz per promuovere il territorio,le produzioni locali e la cultura.   Esca  jazz dà vita ad  un paese  di soli 800 abitanti  e riesce  a  mobilitare e a  coinvolgere  oltre  a  tantissimi volontari l’intera  comunità  coesa  nell’ organizzazione  dell’ evento. Tutti  i concerti sono  gratuiti le forze economiche provengono da  un  unico finanziamento  regionale, dagli  sponsor e dal  crowdfunding.

 

E’ stata una scelta coraggiosa che è stata premiata dagli ottimi risultati con una sempre maggiore presenza di pubblico che percorre  anche  molti  chilometri per godersi  le atmosfere ed  i concerti di  Esca jazz.

Tra i concerti in programma in questa edizione, bellissimo è stato quello che ha unito la vocalista, pianista e compositrice  Lauren  Henderson  nata a Boston ma cresciuta musicalmente a New York il cui percorso musicale è stato influenzato dalle  sue origini  caraibiche e latine al grande trombettista Flavio Boltro accompagnati da un quartetto d’eccezione : Elio Coppola alla batteria, Andrea Rea al pianoforte,Giuseppe Venezia al contrabbasso,Massimo Barrella alla chitarra.  Lauren Henderson grazie alle sue radici caraibiche riesce a fondere l’idioma del jazz afroamericano con le sonorità e la passionalità della musica latina.Tecnica impeccabile ed un timbro che riesce a catturare e a coinvolgere chi l’ascolta ed una capacità di creare la giusta atmosfera . Numerosi durante il concerto gli assoli dei musicisti e le improvvisazioni che hanno impreziosito questo evento. Leggi altro

NapoliPizzaVillage_quarta pizza nel menù dal 13 al 22 settembre

La quarta pizza al Napoli Pizza Village è la specialità al prosciutto

Dal 13 al 22 settembre, un’eccellenza italiana, il cotto Ferrarini,

 sarà l’ingrediente per una pizza speciale inserita nei menù delle 45 pizzerie

 

Napoli 30 agosto 2019 – In principio fu la Marinara, ma poi tutti adorarono la Margherita, sin dal 1889, sua data di nascita. Queste furono le due pizze che si decise dovessero essere offerte al Napoli Pizza Village, alla sua prima edizione, 9 anni fa. Le classiche, insomma, quelle che non mancano in nessun menù.

Ma i pizzaioli del Napoli Pizza Village cominciarono a scalpitare… nei loro locali l’elenco delle pizze si era notevolmente arricchito e ciascuno proponeva una notevole varietà di pizze. Ecco allora che anche al Napoli Pizza Village, fu inserita la “Specialità”, una pizza che fungesse da vero e proprio biglietto da visita, di presentazione per i pizzaioli, la vera novità delle ultime edizioni.

Un intero anno per pensare e decidere con quale pizza speciale presentarsi ad una platea di oltre un milione di visitatori. Leggi altro

I Colori di settembre 2019: cinque concerti tra l’epopea olivettiana e la Via Francigena

I colori di settembre: cinque concerti
tra l’epopea olivettiana e la Via Francigena

 

Sarà una serie di suggestioni in chiave canavesana, la terza edizione della rassegna musicale
I colori di settembre, organizzata dall’associazione Il Timbro a Ivrea e in quattro comuni
del circondario, nella prima metà di settembre. Si partirà da uno dei luoghi simbolo
dell’epopea olivettiana, il Salone dei 2000 di Ivrea, in via Jervis, per proseguire nel teatro
Bertagnolio di Chiaverano, un piccolo gioiello che a sua volta ha una storia particolare e
affascinante da raccontare, poi nel suggestivo Castello Basso di Burolo (XIII secolo) e
nella chiesa Parrocchiale di San Martino ad Albiano di Ivrea, per concludersi nella
Chiesa di Sant’Eusebio di Bollengo, posta sul tracciato della Via Francigena, percorso di
fede che rappresenta un altro fiore all’occhiello della terra canavesana.
«I colori di settembre rappresenta il veicolo attraverso il quale la nostra associazione –
spiega il maestro Stefano Musso, coordinatore della rassegna – persegue uno dei suoi
obiettivi: diffondere la musica “colta” anche presso un pubblico non abituato al suo ascolto e
favorirne la comprensione. Inoltre, puntiamo a far conoscere o valorizzare luoghi di grande
interesse storico e artistico del territorio e, non ultimo, favorire la conoscenza dei prodotti
agroalimentari canavesani, sicuramente un’altra preziosa peculiarità della nostra terra».

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito

LA STAGIONE 2019
Cinque concerti in nove giorni: una vera e propria full immersion per un viaggio che si snoda
attraverso tre secoli di musica, da Bach a Nino Rota, sempre fedele a uno dei principi che
hanno guidato la rassegna nelle sue edizioni precedenti: privilegiare la qualità esecutiva,
affidando le esecuzioni a piccoli gruppi o solisti. Quest’anno saranno sul palco tre trii e due
coppie di artisti.
Location dei concerti saranno alcuni luoghi noti a chi ha seguito la rassegna nelle precedenti
edizioni, ma anche una prestigiosa novità: grazie alla collaborazione con Icona, il concerto di
apertura sarà ospitato dal Salone dei 2000 delle Officine ICO di Ivrea, uno dei luoghi simbolo
di quell’Ivrea industriale recentemente divenuta patrimonio UNESCO.
La rassegna si avvale del contributo della comunità collinare Unione della Serra (che
riunisce i Comuni di Albiano d’Ivrea, Bollengo, Burolo e Chiaverano), della Città di Ivrea,
della Fondazione CRT e del sostegno di ASIC e Fasti SpA; gli eventi sono realizzati grazie
alla collaborazione di Icona, Serazio e Negro pianoforti, Conservatorio Giuseppe Verdi di
Torino e Piatino Pianoforti.

Leggi altro

POMIGLIANO JAZZ dall’1 all’8 settembre torna la XXIV edizione del festival

POMIGLIANO JAZZ IN CAMPANIA

XXIV edizione

Torna dall’1 all’8 settembre la XXIV edizione di Pomigliano Jazz in Campania. Dopo l’anteprima di luglio con i concerti del sassofonista statunitense Charles Lloyd sul Gran Cono del Vesuvio, di Snarky Puppy e Mimmo Langella Trio all’anfiteatro romano di Avella, il festival ideato e diretto da Onofrio Piccolo entra nel vivo. Concerti, dj set, performance artistiche, itinerari turistici ed enogastronomici animeranno i comuni del Vesuviano e della Bassa Irpinia con spettacoli inediti e produzioni originali, esclusive nazionali, gli omaggio a Rino Zurzolo e Gato Barbieri e un curioso live itinerante in Circumvesuviana.

A caratterizzare questa seconda parte di Pomigliano Jazz sarà l’omaggio a Rino Zurzolo con l’Orchestra Napoletana di Jazz, diretta da Mario Raja, che porterà sul palco allestito nell’Invaso del Parco Pubblico di Pomigliano d’Arco (NA) il 4 settembre, le musiche dello storico contrabbassista di Pino Daniele. Tra gli ospiti del concerto, oltre ai fratelli Francesca e Marco Zurzolo, la moglie e flautista Valentina Crimaldi, la sassofonista Gabriella Grossi,  ci saranno il chitarrista Antonio Onorato, il trombettista Giovanni Amato, il sassofonista Gavino Murgia e il percussionista francese Mino Cinelu (già al fianco di Miles Davis e Wayne Shorter)., che affiancheranno i musicisti della ONJ per un sentito tributo a uno tra i più autorevoli e mai dimenticati musicisti partenopei.

Sempre l’Invaso del Parco Pubblico di Pomigliano ospiterà il 4 luglio anche il progetto dedicato al compositore argentino Gato Barbieri, “The Cat With The Hat” di Daniele Sepe. Con il sassofonista napoletano ci saranno alcuni ospiti d’eccezione: il trombettista Roy Paci, la cantante Lavinia Mancusi e il batterista/percussionista statunitense Hamid Drake.

Leggi altro

Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma: L’AQUILA 31 agosto e 1 settembre

MiBAC – Ministero per i beni e le attività Culturali

Comune dell’Aquila

I Comuni di Accumoli, Amatrice, Camerino, Fiastra, Norcia e Ussita

Main Sponsor SIAE

NUOVOIMAIE

Gli organizzatori di Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”, il coordinatore I-Jazz, con il contributo di Casa del Jazz, CAFIM e Movimento Tellurico

presentano

IL JAZZ ITALIANO PER LE TERRE DEL SISMA

sabato 31 agosto e domenica 1 settembre L’Aquila

#jazz4italy

 

Dopo il successo delle edizioni precedenti, “Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna con un’edizione rinnovata in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando l’impegno e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” – con il coordinamento operativo della Associazione I-Jazz – insieme a Mibac, il Main Sponsor SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, NuovoIMAIE e ai molti partner tecnici coinvolti.

Confermata, quindi, la nuova edizione 2019 della grande maratona musicale all’Aquila, quest’anno dedicata alla creatività femminile, che avrà inizio nella serata di sabato 31 agosto, per proseguire, a partire dalla mattina e per tutta la giornata, con altri concerti in molteplici location della città, domenica 1° settembre.

La due giorni a L’Aquila è stata preceduta da una settimana di concerti e trekking, iniziata il 24 agosto) nel cuore delle Terre del Sisma tra le regioni citate (organizzata da I-Jazz attraverso i propri soci Musicamdo, Young Jazz e Fara Music in collaborazione con Associazione Movimento Tellurico, Trekking, ecologia e Solidarietà).

  Leggi altro

Napoli Pizza Village_ 14 guest star sul palco in diretta su RTL102.5_V

Tutti gli artisti con RTL 102,5 sul palco del Napoli Pizza Village

 

In calendario14 guest star della musica da Mahamood, vincitore di Sanremo ad Anastasio di X Factor. Ancora top secret l’ospite della prima serata e un gruppo

 

Napoli 5 agosto 2019 – Anche quest’anno RTL 102,5, la radio ufficiale del Napoli Pizza Village, ha preparato un cast di artisti eccezionale per l’edizione di settembre del più grande happening d’Italia.

Sul Lungomare partenopeo dal 13 al 22 settembre oltre la pizza da degustare anche tanta ottima musica grazie a 14 special guest sul palco del Napoli Pizza Village che si esibiranno in diretta in radiovisione su RTL 102.5.

 

Ancora una sorpresa quella dell’ospite della serata di apertura e di un grande gruppo i cui nomi sono ancora top secret, ma saranno svelati entro la fine del mese.

 

Tra le star dell’edizione 2019 c’è il vincitore di XFactor 2018 Anastasio e quello di Sanremo 2019, Mahmood, rivelazione dell’anno, ma anche altri protagonisti del festival della canzone italiana del febbraio scorso, i Boomdabash, fenomeno delle classifiche di Spotify, Enrico Nigiotti, il cantautore livornese che Gianna Nannini ha vinto il disco d’oro col singolo  “Complici”,  Arisa  che si presenta al pubblico con il suo nuovo look e Achille Lauro, che divide i fan con il suo stile controverso considerato il pioniere della samba trap.

 

Ritornano sul palco del Napoli Pizza Village un anno dopo Bianca Atzei, che presenta il suo nuovo pezzo “La mia bocca”, che evoca sonorità anni ’60 e Malgioglio, re dei tormentoni estivi.

Il cantautore partenopeo Edoardo Bennato, torna a suonare a Napoli dopo la celebrazione dell’anno scorso dei 40 anni dell’album “ Burattino senza Fili” e torna al Napoli Pizza Village, dove nel 2014 venne per firmare la petizione Unesco sulla Pizza Patrimonio dell’Umanità.

 

            Baby K, la rapper di “Playa” e Dolcenera, la cantante testimonial del progetto di GreenPeace “Plastic Radar”, completano il calendario, le cui date di partecipazione saranno comunicate nei primi di settembre.

u f f i c i o   s t a m p a

KÜHNE & KÜHNE

  U  F F I C I   S T A M P A    P .  R  

80122 NAPOLI – Via F. Giordani n.42 – Tel+39 081 18138387

Diana K +39 337929093 – Fabrizio K +39 3398383413

e-mail:  kuhnepress@gmail.com – comunicati@kkufficistampa.com

facebook: kuhne & kuhne uffici stampa

instagram: kk_ufficistampa

Recensione: Umbria jazz ’19 uno sguardo sulla musica jazz a Perugia

di Clementina Abbamondi

Umbria jazz 2019 è uno degli eventi del settore a livello mondiale. Duecentottanta eventi, per la maggior parte gratuiti: 12 diverse location, dai grandi spazi dell’Arena Santa Giuliana, Piazza IV novembre, I Giardini Carducci al club di Via della Viola.

Una novantina di band con un centinaio di musicisti. Ma la magia di questa manifestazione è anche dovuta alla magnifica cornice di uno dei centri storici più belli d’Italia la città di Perugia che nei 10 giorni di Umbria jazz si trasforma in un palcoscenico di giorno e di notte dove si ascolta ininterrottamente musica  jazz.

Nelle stradine medievali e lungo il corso principale si esibiscono tantissimi giovani musicisti che propongono la loro musica e creano dei punti di aggregazione spontanei catturando l’interesse dei passanti. L’atmosfera che si respira è di magia e allegria e questa manifestazione si ripropone ogni  anno  sempre rinnovata e  con musica di altissimo livello. Molti i concerti che si sono susseguiti sul palco dei Giardini Carducci dove, dal primo pomeriggio a tarda sera, si sono esibiti tantissimi artisti.

Grandissimo successo di pubblico ha riscosso il concerto di” Accordi Disaccordi “ un trio formato dalla chitarra solista, la chitarra ritmica ed il contrabbasso. Il gruppo suonava qualche anno fa nelle strade di Perugia in occasione di Umbria jazz summer  per farsi conoscere e durante una loro esibizione sono stati notati dagli organizzatori dell’evento che li hanno inseriti tra i gruppi che ogni anno  hanno l’opportunità di suonare sul palco dei Giardini Carducci. ” Accordi Disaccordi “ è oggi un gruppo che ha acquisito grande esperienza anche grazie  a  lunghi viaggi alla ricerca di nuovi  stimoli. Il genere che suonano è originale una fusione  tra swing e  gipsy. Leggi altro

ALBERTO LA NEVE – NIGHT WINDOWS

 

di Giorgio Borrelli

Sabato 1 giugno 2019 uscito ufficialmente l’album Night Windows, disponibile sia in copia fisica che su piattaforma digitale, e rappresenta il nuovo album del sassofonista e compositore Alberto La Neve.
L’autore si ispira all’artista statunitense Edward Hopper.

Questi utilizzò composizioni e tagli fotografici simili a quelli degli impressionisti che aveva visto dal vero a Parigi, ma di fatto il suo stile fu personalissimo e imitato a sua volta da cineasti e fotografi.
L’opera di Hopper era rivolta ad un forte realismo, sintesi della visione figurativa combinata con il sentimento struggente e poetico che egli percepiva nei suoi soggetti.

Ecco dunque spiegato il valore dicotomico che Alberto La Neve cristallizza in questo lavoro dal taglio fortemente suggestivo. Leggi altro