Monthly Archives: febbraio 2022

Recensione: Fiorenza Calogero in “Vico Viviani” al Teatro Trianon Viviani

di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto (http://www.spectrafoto.com)

L’emozione di arrivare in Teatro e vedere che il pubblico aspetta con entusiasmo e gioia di vivere di poter applaudire una grande interprete della musica popolare come Fiorenza Calogero è una vera gioia per il cuore.

È quello che è successo domenica sera al Teatro Trianon Viviani che, in anteprima assoluta, ha presentato il nuovo progetto “Vico Viviani” che anticipa il disco che sarà pubblicato ad ottobre prossimo e per il quale Fiorenza Calogero ha coinvolto musicalmente tantissimi musicisti e cantanti sia italiani che internazionali come Rosalia de Souza, M’barka Ben Taleb, Elena Ledda, Jaques Morelenbaum, solo per citarne alcuni.

Nata a Castellamare di Stabia, proprio come Raffaele Viviani, nel periodo del lockdown ha sentito l’esigenza di raccontare la sua città attraverso un linguaggio artistico che ne avrebbe esaltato la bellezza della sua città e contestualmente dell’opera del grande Maestro.

 L’idea le è arrivata un giorno correndo per i vicoli della sua città, ritrovandosi, cosi per caso, proprio di fronte alla casa natale di Viviani, da lì l’intuizione particolare di aver trovato la “strada” per il suo progetto per raccontare il suo legame, unitamente come quello del grande commediografo, con il popolo stabiese e con la sua terra.

Il progetto ha dato vita, oltre ad un emozionante concerto e ad un disco di prossima uscita, anche ad un bellissimo docufilm, la cui anteprima è stata proiettata alla fine del concerto stesso, in cui la stessa interprete ha “raccontato” in parole e musiche la scelta delle varie “voci “che hanno contribuito al progetto stesso e che lo hanno reso un vero e proprio gioiello musicale.   

Continua a leggere

Recensione: “Drops” il disco d’esordio dei “Brew 4tet” per Losen Records

di Clementina Abbamondi 

Drops” è il disco d’esordio dei “ Brew 4et” pubblicato per l’etichetta norvegese “Losen Records” che uscirà il 18 febbraio.  I “Brew4et” nascono nel 2016 ed i suoi membri Gianluca Manfredonia al vibrafono, Luca Varavallo al contrabbasso, Giuseppe Giroffi ai sassofoni e Alex Perrone alla batteria hanno in comune la passione per la musica e per il jazz che amano contaminare con sonorità nuove sempre con lo sguardo rivolto alla tradizione.

Gianluca Manfredonia ,laureato presso il conservatorio di Latina “O.Respighi” approfondisce lo studio delle percussioni presso il Conservatorio Superiore di Musica “J.Rodriguez” di Valencia (Spagna).Collabora con Ars Ludi,BlowUp,Malta Philarmonic Orquestra,OIC(Orchestra Italiana del Cinema),Piovra Project,Lovecats e Brew4et.Dopo aver lanciato l’uscita del suo progetto in solo “Piovra Project”incide anche l’album con i Brew4et per l’etichetta “Losen Records” con la quale sta ora lavorando alla realizzazione del secondo disco. Nel 2021 sempre col gruppo “Brew4et” Gianluca Manfredonia ha partecipato al Contest organizzato dal “Val d’Angri Jazz” ricevendo dalla giuria il premio come miglior musicista e ha ricevuto meritatamente i complimenti del Sindaco di Castelforte, paese nativo del musicista, per il suo grande talento che ha conquistato con passione, impegno e sacrificio.

Giuseppe Giroffi classe ’88,è un musicista, compositore ed arrangiatore correntemente stabilito a Caserta. Nel 2013, dopo aver conseguito la laurea in Sassofono Classico presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento, si trasferisce a Napoli presso il Conservatorio S. Pietro a Majella. Qui consegue la laurea in Musica Jazz nel 2017.Musicista stabile di PS5-Unconscius Collective di Pietro Santangelo e dei Brew4et, dal 2015 è inoltre parte del Collettivo ISMA, stabilito a Parigi ed impegnato nella diffusione del progetto Musique Sanse Frontiere.Oltre all’attività concertistica, lavora come insegnante di musica e strumento e sta recentemente conseguendo la laurea in Clarinetto.

Continua a leggere

Recensione: Valerio Virzo e Enzo Amazio Super Quintet al Teatro San Ferdinando in “Good Fellas Sindacate Vol.1”

di Annamaria De Crescenzo
foto di SpectraFoto (http://www.spectrafoto.com)

Sabato 19 febbraio, nella sala del Teatro San Ferdinando, in collaborazione con Feudo Casa del Jazz, Live Tones, Itinerarte, l’interessantissima presentazione del disco “Good Fellas Sindacate vol.1 un bellissimo progetto  di musica originale scritta da Valerio Virzo (al sax tenore ed eletronics) ed Enzo Amazio (alle chitarre e sinth) con tre super musicisti: Gianni Pepe al pianoforte e sinth, Marco Fazzari alla batteria e Aldo Capasso al contrabasso e al basso elettrico.

La grande emozione come la grande energia di Valerio Virzo, insieme a tutto il gruppo e agli ospiti d’eccezione che ha visto sul palco Pino Jodice al pianoforte, Paolo Innarella al flauto, Igor Caiazza  al vibrafono, ha emozionato e conquistato letteralmente il numerosissimo pubblico (finalmente) presente ad un concerto jazz di grande livello musicale e artistico.

Lo stesso Virzo ha dichiarato nella nota di presentazione del progetto: “La storia musicale canora, letteraria, compositiva e strumentale partenopea ha creato una cultura dal cuore pulsante e un animo impavido e forte. Scrivere, suonare, cantare e comporre nuove opere (o almeno provarci) è il “dovere/piacere” più alto di un artista”

E questo “dovere/piacere” il pubblico lo ha “avvertito”, “vissuto”, “sperimentato” dal vivo in uno dei più bei concerti jazz degli ultimi mesi, e gli applausi che ci sono stati in sala hanno confermato ancora di più la sensazione che il pubblico, e soprattutto gli appassionati della musica jazz, abbia sempre di più il bisogno e il desiderio di ritornare ad ascoltare della buona musica dal vivo, e in particolar modo del buon jazz, come è accaduto sabato scorso.

Il disco, prodotto da Pietro Paluello per la Unicorn Records, è davvero un vero e proprio gioiello musicale, che attraverso vari generi tra il blues, jazz, funky, fusion e rock con elementi della musica tradizionale napoletana, riesce a toccare le corde dell’anima di tutti coloro che lo ascoltano. Di grande coinvolgimento musicale, di grande emozione ma anche di una bellissima conferma che quando c’è un forte interplay musicale e la giusta attenzione al talento interpretativo e di improvvisazione di ogni componente del gruppo il risultato arriva al pubblico riuscendo a coinvolgerlo in maniera fortissima.

Il concerto, anticipato dalle parole dell’attrice   Alessandra Borgia, ha presentato tutti i brani presenti nel disco iniziando con “Mr V.V.” di Amazio, “Big John “ di Virzo, “Italian garage” e “A me mi piace il rock” di Amazio, “Miss Magic” di Virzo una struggente melodia dedicata alla sua mamma, “Re start” sempre di Virzo seguito da altri due brani di Amazio “”Blues Hology” e “Evo”.

Continua a leggere

Recensione : Lorenzo Hengeller e Raiz in “Compagni di scuola e di note” al Teatro Trianon Viviani

di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto (http://www.spectrafoto.com)

Grande successo di pubblico e di critica, il concerto proposto in anteprima venerdì 11 febbraio al Teatro Trianon Viviani di Lorenzo Hengeller e RaizCompagni di scuola e di note”.

L’idea accettata con grandissimo entusiasmo dalla Direttrice Artistica del Teatro Marisa Laurito, presente in sala in prima fila per applaudire i due artisti napoletani, non poteva avere un titolo più appropriato di questo.

L’amicizia tra i due artisti infatti risale proprio dai tempi del liceo Vittorio Emanuele, in un quartiere storico e vicinissimo sia al Conservatorio San Pietro a Majella che alla famosa strada dei negozi di strumenti musicali che Lorenzo, come da lui stesso raccontato, frequentava spessissimo, pur non avendo le risorse economiche per comprare uno strumento, pur di suonare i pianoforti o le tastiere in esposizione nei negozi stessi. E come compagni di scuola si dedicavano  già da allora alla  musica, suonando tantissime volte nelle varie feste di fine anno che si organizzavano, esibendosi nella musica che a loro piaceva di più, spaziando da un genere all’altro, prima che entrambi decidessero poi di dedicarsi totalmente alla musica, pur intraprendendo due carriere artistiche diverse , Lorenzo Hengeller uno straordinario cantapianista jazzista, Raiz cantante di  un genere che fonde mirabilmente reggae, sonorità mediterranee e canzone napoletana.

L’occasione che li ha fatti incontrare, la registrazione dell’album di Lorenzo Hengeller ed Elisabetta Serio “Piano Napoli” per il quale sono stati chiamati musicisti appartenenti   a mondi sonori decisamente differente fra loro, da Concato a Servillo, Bollani, Luche’ e molti altri. Tra questi artisti Raiz  con il quale i due pianisti jazz hanno scelto di arrangiare e registrare uno dei suoi famosi brani “Nanninella X”  con il quale poi il duo ha aperto proprio il concerto di venerdì sera, e da questa occasione nacque il desiderio di poter tornare a suonare e cantare insieme per poter proporre al pubblico non  la propria musica ma la musica che più hanno amato i due artisti nella loro vita.

Fu allora che nacque il progetto “Due Compagni di scuola e di note”  che lo stesso Raiz, in una recente intervista di promozione del concerto, ha dichiarato “Il progetto si basa su un concetto molto in voga in Inghilterra, diciamo su uno stile di musica eclettica, cioè che sembra a caso, ma che in realtà evoca momenti, situazioni, passioni di quell’epoca che ci vedeva di volta in volta innamorarci della musica di artisti italiani e stranieri che cercavamo di imparare e suonare alla perfezione, almeno la perfezione di quei tempi”.

Ed infatti la scaletta del concerto presenta alcuni dei brani che non solo loro ma tutti noi abbiamo cantato e amato da sempre.

Sul palco solo un bellissimo pianoforte che Lorenzo Hengeller ha suonato con il suo strepitoso talento e con il suo solito coinvolgente sorriso ed entusiasmo e la voce altrettanto strepitosa di Raiz che ha emozionato, con il suo stile di sempre il numerosissimo pubblico presente in sala.

Continua a leggere

TRIANON VIVIANI, “sold out” per ENZO GRAGNANIELLO – sabato 12 febbraio, ore 21

fondazionedirezione artistica Marisa Laurito

Trianon Viviani, “sold out” per Enzo Gragnaniello

Sabato 12 febbraio, ore 21, debutto live per Napoli del popolare cantautore in “Rint’ ‘o posto sbagliato”, tra brani dell’ultimo album e successi della carriera artistica

Immagine che contiene testo, persona, uomo, cappello

Descrizione generata automaticamenteTutto esaurito al Trianon Viviani, per il concerto di sabato 12 febbraio, alle 21, di Enzo Gragnaniello.

Il popolare cantautore presenterà, per la prima volta a Napoli dal vivo, brani di “Rint’ ‘o posto sbagliato”, il recente album salutato positivamente dalla critica, pubblicato nello scorso mese di ottobre, a due anni dal precedente “Lo chiamavano vient’ ‘e terra”.

«Queste mie ultime composizioni– spiega Gragnaniello –, a eccezione di una, sono nate spontaneamente in napoletano, che è il dialetto in cui si riesce meglio a trasformare tutto in chiave poetica».

Continua a leggere

TEATRO AUGUSTEO | SONICS in “Duum. Il salto verso la bellezza”

Al Teatro Augusteo di Napoli, Piazzetta Duca D’Aosta 263, da venerdì 18 a domenica 27 febbraio 2022, la Compagnia Sonics sarà in scena con lo spettacolo “Duum. Il salto verso la bellezza”, creato e diretto da Alessandro Pietrolini, con i costumi di Ileana Prudente e Irene Chiarle.

“Duum”, il successo europeo dei Sonics, dopo aver preso parte all’Edinburgh Fringe Festival, il più importante festival europeo di arti performative, torna nei teatri italiani completamente rinnovato e in una veste multidisciplinare con nuovi effetti speciali, macchine sceniche, musiche e le performance acrobatiche, marchio di fabbrica della compagnia.

“Duum” omaggia la bellezza dei corpi e del fare insieme per raccontare una sottile quanto reale storia di consapevolezza sull’importanza della meraviglia che ci circonda e che dobbiamo preservare. Lo spettacolo è infatti ambientato nella valle di “Agharta”, mondo leggendario situato nel cuore della Terra, del quale i Sonics cercano di immaginare e rappresentare le vibrazioni, i colori, i ritmi e gli equilibri. E’ una sfida alle leggi di gravità, unita all’armonia del movimento: volando tra cunicoli, tunnel e grotte, con salti nel vuoto e acrobazie da lasciare col fiato sospeso, i Sonics ci conducono in un regno sotterraneo dal quale i suoi abitanti cercano in ogni modo e con ogni mezzo di uscire per far ritorno sulla superficie. La parola “Duum” è proprio il rumore di quel salto, compiuto per ritrovare la bellezza perduta.

L’Architetto Serafino, protagonista della storia, guida i suoi compagni di avventura – interpretati dagli acrobati, ginnasti e ballerini della compagnia – in un viaggio alla scoperta della felicità e della bellezza: le sue idee, le sue invenzioni scatenano un susseguirsi di quadri scenici dove acrobazie aeree mozzafiato al limite delle leggi della fisica, performance atletiche che mixano potenza fisica e leggiadria, insieme a giochi di luce, videoproiezioni ed effetti speciali, regalano al pubblico di tutte le età attimi di sogno e poesia.

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o sulla piattaforma online di shop.bigliettoveloce.it (Platea € 45,00 / Galleria € 35,00).

Informazioni sono disponibili sul sito teatroaugusteo.it o allo 081414243. 

Ufficio stampa e comunicazione

Marco Calafiore

GIANNI MORANDI, TRE NUOVE DATE AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA

‘STASERA GIOCO IN CASA’

GIANNI MORANDI AL TEATRO DUSE ANCHE A MARZO

NUOVE DATE: 10, 12, 13 marzo 2022

Teatro Duse – Bologna, via Cartoleria 42

Gianni Morandi sarà sul palco del Teatro Duse di Bologna anche a marzo, con tre nuove date: 10, 12, 13 marzo 2022 (giovedì e sabato alle ore 21, domenica alle 16). Prosegue, dunque, a grande richiesta la residency ‘Stasera gioco in casa’, partita il primo novembre 2019 in esclusiva nazionale sullo storico palcoscenico della sua città.

©_ANGELO_TRANI

Le prevendite per le nuove date sono già aperte presso la biglietteria del Teatro Duse, on line e nei punti vendita del circuito Vivaticket (info teatroduse.it). Ancora disponibili le ultime poltrone per le date già annunciate del 17, 26 e 27 febbraio.

Dopo quasi due anni di stop dovuto alla pandemia, Morandi è tornato al Duse il 19 gennaio ed è subito stato travolto dall’entusiasmo del pubblico, che lo ha accolto con una serie ininterrotta di sold-out. Con i concerti di marzo, salgono a 35 i live ‘Stasera gioco in casa’, in cui Gianni interpreta tutti i suoi più grandi successi e racconta i momenti più emozionanti della sua carriera artistica. Ad accompagnarlo in scena ci saranno Alessandro Magri al pianoforte ed Elia Garutti alla chitarra.

In scaletta al Duse, non mancherà ‘Apri tutte le porte’il brano scritto da Lorenzo Jovanotti, che gli è valso il terzo posto e il premio della Sala Stampa ‘Lucio Dalla’ al 72esimo Festival di Sanremo.

Continua a leggere

Camera jazz club modifica concerto 11 Febbraio

Vicolo Alemagna snc (angolo via Santo Stefano) 40125 Bolognahttps://camerajazzclub.com
Cari amici e soci purtroppo il pianista Dario Carnovale previsto per questa sera è risultato positivo al Covid-19, viene sostituito dal bravissimo Matteo Alfonso e si aggiunge ospite del trio il sassofonista Piero Odorici
VENERDÌ 11 FEBBRAIO ORE 22:00
MATTEO ALFONSO TRIO E PIERO ODORICI
Matteo Alfonso pianoforte
 Piero Odorici sax tenore  
  Lorenzo Conte contrabbasso 
Matteo Rebulla batteria

Matteo Alfonso, diplomato in Pianoforte, Composizione e Musica Jazz, è un pianista le cui doti si distinguono per qualità del suono e ricercatezza interpretativa, Nel corso della sua carriera ha partecipato a importanti Festival in tutta Europa oltre che Russia, Canada e America Latina, Ha condiviso il palco con nomi di fama internazionale come Bobby Watson, Javier Vercher, Cory Cox, Ferenc Nemeth, Ray Mantilla, Francisco Mela, Jack Walrath, Jimmy Lovelace, Gil Goldstein, Eliot Zigmund, Antony Pinciotti, Toquihno e molti altri.
Contributo concerto €12
a sostegno dei musicisti e delle attività culturali dell’associazione “Jazz Club Bologna”
INFO E PRENOTAZIONI📲WhatsApp 391 1682442 reservations@camerajazzclub.com

CREMONINI STADI 2022 – INARRESTABILE CON OLTRE 50 MILA BIGLIETTI VENDUTI PER LA DATA DI IMOLA – SOLD OUT LO STADIO SAN SIRO DI MILANO

Logo
CREMONINI STADI 2022
INARRESTABILE CONOLTRE 50 MILA BIGLIETTI VENDUTI
per il concerto all’autodromo InternazionaleEnzo e Dino Ferrari di ImolaSOLD OUT LO STADIO SAN SIRO DI MILANO
Prosegue senza sosta la corsa di Cesare Cremonini verso il suo grande ritorno negli stadi italiani nell’estate 2022 e per la prima volta all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 2 luglio. Sold Out lo stadio di San Siro a Milano e oltre 50 mila biglietti venduti per la data di Imola.Reduce dallo straordinario successo della sua performance come super ospite a Sanremo, Cremonini si sta preparando per gli show estivi a quattro anni dal suo ultimo tour negli stadi. Un’esplosione di musica ed energia, quella regalata al pubblico sul palco del Teatro Ariston, che ha reso la performance uno spettacolo nello spettacolo.Queste le date del “Cremonini Stadi 2022”:giugno 2022 – LIGNANO – Stadio Teghil (data zero)13 giugno 2022 – MILANO – Stadio San Siro (sold out)15 giugno 2022 – TORINO – Stadio Olimpico
18 giugno 2022 – PADOVA – Stadio Euganeo22 giugno 2022 – FIRENZE – Stadio Artemio Franchi
25 giugno 2022 – BARI – Stadio Arena Della Vittoria28 giugno 2022 – ROMA – Stadio Olimpico2 luglio 2022 – IMOLA – Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari
I biglietti sono in vendita online su ticketmaster.itticketone.itvivaticket.com e in tutti i punti vendita autorizzati. I biglietti precedentemente acquistati per il tour 2020 e 2021 resteranno validi per i nuovi appuntamenti e garantiranno l’accesso solo nella medesima città e location del concerto per cui si era comprato il biglietto.Info i biglietti su > www.livenation.it/artist-cesare-cremonini-211034Anticipato dai singoli “Colibrì” e “La Ragazza del Futuro”, il nuovo attesissimo album in studio di Cesare Cremonini, “La Ragazza del Futuro”, uscirà il prossimo 25 febbraio via Virgin Records/Universal Music Italia. L’album è già disponibile per il pre-order.Tracklist Album “La Ragazza del Futuro”, in uscita venerdì 25 febbraio 2022:
1. Intro2. La ragazza del futuro3. Colibrì4. MoonWalk5. Interlude +6. La fine del mondo7. Chimica8. La camicia9. Interlude –10. Stand up comedy11. Jeky12. Psyco13. Delfini14. Chiamala felicitàFoto, cover del nuvo album e video scaricabili a questo link.CESARE CREMONINIwww.instagram.com/cesarecremoniniwww.facebook.com/cesarecremoniniufficialetwitter.com/CremoniniCesareLIVE NATION ITALIA
Infoline 02 53006501; info@livenation.it
www.livenation.itUfficio stampa per Live Nation Italia:
The Hive Project press@thehiveproject.it

Instagram iconTwitter iconLogo

Domenica 20 febbraio il Trio Debussy per “Gli Accordi Rivelati”

Domenica 20 febbraio 2022 si apre la seconda parte della sesta stagione della rassegna
“Gli Accordi Rivelati”, con il Trio Debussy (Piergiorgio Rosso, violino; Francesca Gosio,
violoncello; Antonio Valentino, pianoforte) che proporrà al pubblico eporediese pagine di
Schumann, Haydn e Brahms.
Il concerto era già in cartellone nella quinta edizione della rassegna, nel marzo 2020, ma la
pandemia ne impedì lo svolgimento. Ora, finalmente, il palco del Teatro Giacosa potrà
ospitare questo ensemble, il trio cameristico più longevo d’Italia.
La rassegna proseguirà domenica 27 marzo, sempre al Teatro Giacosa, con il concerto del
Quartetto Lyskamm.

Il nuovo anno si apre con il terzo concerto cameristico della rassegna “Gli accordi Rivelati”,
che ospita domenica 20 febbraio, al Teatro Giacosa il più longevo trio della scena
cameristica italiana, il Trio Debussy che vedrà impegnato al pianoforte una “vecchia
conoscenza” del pubblico eporediese, quel maestro Antonio Valentino che da anni cura la
guida all’ascolto che precede i concerti proposti dall’associazione “Il Timbro”; con lui, i
compagni di una vita, Piergiorgio Rosso al violino e Francesca Gosio al violoncello.
Il programma è quello classico, nella versione “emergenziale” che ha visto l’organizzazione
dover rinunciare all’apericena nel foyer del teatro: alle 19 la “Guida all’ascolto” curata dal
maestro Antonio Valentino e il concerto alle 20.30.
Il pubblico, per comprendere appieno i brani proposti dal Trio Debussy avrà a disposizione
anche le note stilate dalla musicologa Alice Fumero (Associazione LeMus), per rendere
sempre più didattico il percorso degli “Accordi Rivelati”.

Continua a leggere

« Vecchi articoli Recent Entries »