James Senese & Napoli Centrale per “Sound of the City”

Di Annamaria De Crescenzo
Foto:SpectraFoto

Terza serata di grandissimo successo, testimoniato da un sold out anticipato da giorni, mercoledi 31 gennaio al Teatro Sannazzaro di Napoli, nell’ambito della rassegna “Sound of the City” organizzata da Jesce Sole insieme al Teatro stesso, di un Artista che rappresenta da cinquant’anni la vera voce e la vera essenza musicale di Napoli: Jamese Senese. A quasi settant’anni, ha attraversato trasversalmente la canzone leggera italiana, il funk-jazz e il grande cantautorato riscuotendo sempre un grandissimo successo di pubblico e di critica.

Sul palco, animato dalla sua solita energia e dal groove che da sempre lo ha sempre contraddistinto, ha presentato i più grandi successi della sua carriera sia dei tempi di “Napoli Centrale” che come solista, come “Campagna”, “E’ na bella jurnata” , “O nonno mio “ , “Simme iute e simme venute”, “Sangue misto” e tanti altri. Ormai è piu che una leggenda, uno dei sassofonisti più importanti al mondo, tra i fondatori del “Neapolitan Power” una vera e propria rivoluzione nel campo musicale napoletano, con il suono del suo sax affascina e conquista il pubblico numerosissimo nella sala del Teatro Sannazzaro.

 

Accompagnato sul palco da Ernesto Vitolo alle tastiere, Gigi De Rienzo al basso e Agostino Marangolo alla batteria, ha emozionato con i brani del suo ultimo album “O Sanghe” come “Il mondo cambierà”, “povero munno” , “Ch’jurnata”, “Portame cu tte” , “O Sanghe” e ha emozionato con i suoi testi che raccontano la nostra città, la realtà del mondo di oggi, con occhi disincantati, a volte anche con toni di denuncia, a volte di malinconia e sentimento autentico. Di grande emozione il racconto del suo legame con Pino Daniele, che chiamava (e chiama) Pinotto (“Pino non può essere lontano da qui, o dimenticato, perché noi siamo energia e l’energia non muore mai, e sono sicuro che lui è qui, perché è sempre accanto a me, ogni istante della mia giornata e dei miei respiri”) e che lui ricorda interpretando in maniera assolutamente originale e dolcissima con “Chi tene ‘o mare”.

Prossimo appuntamento della Rassegna “Sound of the city” il 21 febbraio con il concerto di Ciccio Merolla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.