Monthly Archives: febbraio 2019

MUSICASTING 2019: Aperte le selezioni per arricchire il cast di Arealive e Full Heads

MUSICASTING 2019

 Aperte le selezioni per arricchire il cast di Arealive e Full Heads

 

Danno il via a nuovi casting per selezionare artisti emergenti, Arealive e Full Heads, due aziende operanti nel campo del management artistico, della discografia e del publishing, dell’organizzazione e produzione di tour nazionali ed internazionali, sotto il patrocinio ed in collaborazione con la Campania Music Commission (www.campaniamusiccommission.it). “In un periodo in cui lo scouting punta a cercare talenti basandosi quasi esclusivamente sui numeri che provengono dai social o dai canali di distribuzione digitale – spiega Luca Nottola, amministratore di Arealive –, la volontà è quella di dare la possibilità a tutti gli artisti di farsi conoscere (attraverso una attività di casting che garantisca loro un ascolto serio e professionale sia dei brani proposti, sia della relativa resa live), mantenendo ben salda la finalità di indirizzarli verso eventuali produzioni future, e di inserirli in una progettualità di lungo termine”. “L’obiettivo dei casting – chiarisce ulteriormente Luciano Chirico, fondatore di Full Heads – è cercare di avere una visione il più aggiornata possibile sullo sviluppo dei talenti artistici del nostro territorio e che non sempre il web riesce a darti in maniera corretta. La speranza è quella di individuare artisti di valore con cui poter percorrere un tragitto insieme in termini produttivi, manageriali e discografici, o a cui offrire delle strade lineari, coerenti con il mercato discografico odierno, ai fini della pubblicazione delle opere e dello sviluppo della carriera”. Continua a leggere

Trio Dhoore alla XXIV edizione del Vo’ on the Folks, sabato 2 marzo

Vo’on the Folks – XXIV edizione

presenta

TRIO DHOORE

IN CONCERTO – UNICA DATA ITALIANA

Sabato 2 marzo 2019, ore 21

Sala della Comunità – Brendola (VI)

 

Il viaggio musicale del Vo’ on the Folks approda in Belgio con il Trio Dhoore. Dopo i concerti sold out del duo scozzese Rachel NewtonLauren MacColl e della band guidata dalla cantante portoghese di origini capoverdiane Carmen Souza, con Elias Kacomanolis eTheo Pascal, il terzo atto della XXIV edizione della rassegna diretta da Paolo Sgevano accoglie una delle formazioni più interessanti della scena  fiamminga. Sabato 2 marzo alla Sala della Comunità di Brendola (Vicenza) il Trio Dhoore presenta nella loro unica tappa italiana i brani tratti dai 3 album finora pubblicati – “Momentum”, “Parachute” e “Modus Operandi” – oltre a tracce inedite e canzoni che anticipano l’uscita del nuovo lavoro discografico, “August”.

 

I tre fratelli Dhoore, Ward (chitarra e live electronics), Hartwin (organetto diatonico) e Koen (ghironda elettroacustica) suonano assieme da più di vent’anni. Dopo l’inizio in famiglia sono arrivati a rappresentare la loro originale idea di folk strumentale nelle kermesse più importanti d’Europa e non solo, con sonorità avvolgenti e senza regole.

Il trio presenta dal vivo un intreccio di musica popolare delle Fiandre con un groove e melodie più accattivanti e contemporanee.

Un’avventura musicale fresca e allo stesso tempo capace di attingere dalla tradizione fiamminga, creando un dialogo perfetto tra organetto diatonico, ghironda, chitarra ed effetti elettronici. Un progetto particolarmente interessante in cui ritmiche folli, armonie melodiche e interazioni intuitive si uniscono in un corpo unico.

 

Organizzato dalla Sala della Comunità di Vo’ di Brendola e Frame Evolution, in collaborazione con l’assessorato comunale alla Cultura e la Cassa Rurale e Artigiana di Brendola, il “Vo’ on the Folks” rappresenta uno spazio privilegiato per la riscoperta e la tutela di preziose tradizioni musicali da conservare e tramandare, rilette in chiave contemporanea. L’ultimo concerto in programma quest’anno vedrà esibirsi in esclusiva per l’Italia, sabato 16 marzo, il piper irlandese Mick O’Brien, accompagnato per l’occasione dai Birkin Tree.

 

Info e prenotazioni:

Sala della Comunità – via Carbonara,28  – Brendola (VI)  – tel. 0444 401132

www.saladellacomunita.com – info@saladellacomunita.com

Ingresso: INTERO 15 euro – RIDOTTO (soci Sala e ragazzi fino a 14 anni) 14 euro.

SABATO 2 MARZO QUARTIERI JAZZ ORKESTRINE IN CONCERTO AL MUSEO DI PIETRARSA

LA MUSICA VIAGGIA SUI BINARI DELLA STORIA

Visita serale del Museo di Pietrarsa allietata da una straordinaria performance musicale

 

Sabato 2 marzo ore 21:30 la musica pervade il Museo di Pietrarsa accompagnando i visitatori alla scoperta della collezione ferroviaria. Un’occasione unica per visitare il Museo godendo del mare e dell’atmosfera serale il tutto allietato dalla performance musicale a cura della “Quartieri Jazz Orkestrine”.

 

IL DISCO – Il valente chitarrista e compositore napoletano Mario Romano ha dato vita al progetto Quartieri Jazz giunto nel gennaio 2013 (ed. GRAF) al felice esordio discografico intitolato “E strade cà portano a mare”. Un’intensa attività concertistica nei luoghi d’arte della città, contraddistingue il tema della band che sfocia in questa produzione in cui si fondono ed incontrano in maniera originale il jazz manouche del caposcuola Django Reinhardt e la tradizione napoletana nel suo ricco retaggio classico e contemporaneo dando vita al Neapolitan Gipsy Jazz, con cui percorrere “E strade cà portano a mare”, luogo dove non a caso da sempre si sono incontrate varie culture.

Un sound ricco, con contaminazioni partenopee, latin Jazz, un file rouge jazzistico, un pizzico di Francia ed una emozionante e gioiosa malinconia tutta Napoletana.

A salire sul palco sarà la formazione Orkestrine al completo composta da Alessandro De Carolis ai flauti, Mario Romano alla chitarra classica, Alberto Santaniello alla chitarra acustica, Luigi Esposito al piano, Ciro Imperato al basso ed Emiliano Barrella alla batteria. Talenti che come Mario Romano provengono dai “Quartieri Popolari” di Napoli e che nel loro sound frizzante e sanguigno hanno saputo riprodurre colori e umori di quella magica e vivace realtà. Continua a leggere

Spazio ZTL “Anime” Maurizio de Giovanni e Marco Zurzolo – Mercoledì 27 febbraio ore 21.00

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Mercoledì 27 febbraio ore 21.00

“ANIME”

Maurizio de Giovanni e Marco Zurzolo
con
Maurizio de Giovanni – Voce Narrante
Marco Zurzolo – Sax Contralto
Carlo Fimiani – Chitarra
Davide Costagliola – Basso

Vittorio riva – Batteria

L’incanto dello storie narrate dalla voce del grandissimo scrittore Maurizio de Giovanni e la magia della musica del compositore e sassofonista Marco Zurzolo. Ecco cos’è “Anime”: l’incontro e il dialogo tra scrittura magistrale e musica sopraffina, dove il colore, i ritmi e la melanconia Napoletana trovano la loro casa. Ad accompagnarli sul palco: Carlo Fimiani alla Chitarra, Davide Costagliola al Basso e Vittorio Riva alla Batteria.

VI ASPETTIAMO!Mostra Artistica di Pasquale Manzo
“PCI… ovvero
Pulcinella Circense Incantatore”

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Posti Disponibili: 80
Evento con sottoscrizione di 15,00 €

PARCHEGGIO
Garage Via Foria (di fronte la Caserma Garibaldi)
Dite dello Spazio ZTL
Chiusura prevista alle 01.00

PER PRENOTARE:
392.3915529 – 081.0331974
prenota@zurzoloteatrolive.it

Ludovico Einaudi Arena Flegrea per Noisy Naples Festival il 27 luglio

Noisy Naples Festival
presenta 
LUDOVICO EINAUDI
in concerto
Sabato 27 luglio 2019 ore 21
ARENA FLEGREA
Viale John Fitzgerald Kennedy, 54 – Napoli
Info: tel. 081.562.80.40 – info@etes.it

 

Torna a Napoli per un concerto esclusivo, Ludovico Einaudi: sabato 27 luglio 2019 alle ore 21 si esibirà nell’unica tappa in Campania del suo tour mondiale all’Arena Flegrea, nell’ambito del Noisy Naples Festival.

 

Classe 1955, Ludovico Einaudi è un compositore e pianista italiano conosciuto e apprezzato nel mondo per i suoi concerti, le celebri colonne sonore e la sua carriera discografica. Al magnetismo del suo linguaggio semplice e originale, caratterizzato da un tocco lieve e un suono avvolgente, non è facile sottrarsi. Musicista curioso e aperto a nuovi incontri e sperimentazioni, incrocia le avanguardie musicali e i suoni ancestrali alle melodie jazz, al rock e alla musica contemporanea non tralasciando particolari e inaspettate incursioni nell’elettronica e sperimentazioni anche nella musica etnica e nel pop.

Continua a leggere

Recensione: Fabrizio Bosso & Elio Coppola band “Jazz e Baccalà” Teatro Summarte

di Clementina Abbamondi

Venerdì 22 febbraio al Teatro Summarte di Somma Vesuviana il pubblico presente ha potuto ascoltare,nell’ambito della rassegna ormai giunta alla v edizione “Jazz &Baccalà “il concerto di un trio di eccellenze.Il direttore artistico della rassegna il batterista Elio Coppola ha suonato in trio con Fabrizio Bosso alla tromba e Antonio Caps all’organo hammond.

Elio Coppola ,classe 85’,sebbene giovanissimo si sta facendo apprezzare nel panorama jazzistico sia italiano che internazionale.Perfeziona i suoi studi negli Stati Uniti col grande batterista Kenny Washington.I suoi “ritmi” hanno accompagnato alcuni tra i migliori musicisti al mondo tra cui Benny Golson,Peter Bernstein ,Dado Moroni,Ronnie Cuber e tanti altri.Apprezzatissimo dai colleghi è importante ricordare la sua amicizia e la stima reciproca che lo lega al grande Maestro Tullio De Piscopo.

Antonio Caps ,nato a Napoli,è laureato in jazz presso il conservatorio San Pietro a Majella .Virtuoso dell’organo hammond ha già al suo attivo numerose collaborazioni con varie formazioni .

Fabrizio Bosso inizia a suonare la tromba all’età di 5 anni e si diploma al conservatorio di Torino a !5 anni .Nel 2000 pubblica il primo disco a suo nome”Fast Flight”.Nel 2002 esce il primo disco degli “High Five “ intitolato “Jazz For More”al quale seguirà “Jazz Desire”.Moltissime collaborazioni di prestigio sia nel panorama italiano sia internazionale di Fabrizio Bosso che nel 2007 pubblica “You’ve Changed”.Nel 2006 pubblica il primo disco della formazione Latin Mood “Sol” che condivide con Javier Girotto.Nel 2010 pubblica “Spiritual “e nel 2013 “Purple”Nel 2011 esce un disco “Face to Face” in duo con il fisarmonicista Luciano Biondini. Moltissime le partecipazioni a festival prestigiosi in Italia e all’estero.Alla fine del 2014 esce l’attesissimo duo con Julian Oliver Mazzariello”Tandem”e nel 2015 “Duke”. Nel 2016 esce il disco”Non smetto di suonare” con Julian Oliver Mazzariello e Fabio Concato. Continua a leggere

Crossroads 2019 – Jazz e altro in Emilia-Romagna

Il giro del mondo in…100 giorni: quelli del festival Crossroads, che celebra la sua ventesima edizione con una cifra tonda e altisonante, coinvolgendo oltre 500 artisti in più di 70 concerti, sparsi su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna. Un vero festival itinerante non solo nelle scelte artistiche ma anche nel continuo spostamento da un estremo all’altro della regione passando per oltre venti comuni. Dal 28 febbraio al 7 giugno, star e nuove leve del jazz, del latin, delle contaminazioni etniche e delle più varie musiche improvvisate saranno on the road lungo le strade emiliano-romagnole. Simbolo altisonante degli incroci tra stili, culture e geografie è il duetto di pianoforti che riunisce due stelle come Stefano Bollani e il cubano Gonzalo Rubalcaba, che suoneranno assieme in prima assoluta a Piacenza (27 marzo, Teatro Municipale): una prima mondiale che è anche la loro unica data italiana.

Il programma completo è visibile su www.crossroads-it.org

Crossroads 2019 è organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di numerose altre istituzioni.

PEPPINO GAGLIARDI “LIVE!” mercoledì 27 febbraio ore 21 – Teatro Sannazaro- Napoli

SUONI DELLA CITTA’ presenta
PEPPINO GAGLIARDI “LIVE!”
l’artista sarà insignito del premio alla carriera 
mercoledì 27 febbraio ore 21
Teatro Sannazaro- Napoli
Dopo  sette anni dal suo ultimo spettacolo nella città partenopea, torna a esibirsi a Napoli il cantante e musicista Peppino Gagliardi con lo spettacolo “Live!”. L’attesissimo concerto, che si inserisce nella programmazione della rassegna “suoni della città” organizzata dal Teatro Sannazaro e dalla Jesce Sole, si terrà mercoledì 27 febbraio alle ore 21 presso il Teatro Sannazaro in via Chiaia, 157.  ( ingresso 12 euro più d.d.p).
L’artista proporrà al pubblico buona parte del suo repertorio, antichi successi e classici della canzone napoletana. La sua forza è rappresentata dalla particolarità della voce,  definito il divo dall’ amore nervoso, per le sue interpretazioni sempre cariche di sentimento e passione, l’autore di  “Come le viole”  (secondo a Sanremo nel 1992, riportato in auge dalla cover di Giuliano Palma nel 2006) in questo spettacolo sarà accompagnato dalla  sua storica band costituita dal figlio Massimiliano al piano, Marco Sinopoli alla chitarra, Toto Giornelli al basso e Daniele Di Ruocco alla batteria.
Nel corso della serata la città di Napoli, nelle persona  del primo cittadino Luigi De Magistris e dell’assessore alla Cultura e al Turismo del comune di Napoli, Nino Daniele consegnerà il premio alla carriera a Peppino Gagliardi che sarà insignito anche del premio alla carriera dall ‘ A.F.I. ( Associazione Fonografici Italiani).
Cenni biografici
Cantautore e musicista italiano, nasce a Napoli ,nel quartiere Vasto, nel 1940. Sin da bambino manifesta la sua passione per la musica iniziando a suonare la fisarmonica per poi passare alla chitarra e al pianoforte. Studia al conservatorio e poi fonda il complesso “Gagliardi”, ma il suo successo arriva nel 1963 con il primo 45 giri “T’amo e t’amerò”. Negli anni ’70 Gagliardi diventa nazional-popolare. Con i brani “Settembre” e “Come le viole” (secondo a Sanremo nel 1992, riportato in auge dalla cover di Giuliano Palma nel 2006), il cantante napoletano ha ottimi riscontri da pubblico e critica, riuscendo in seguito a coinvolgere per i propri lavori musicisti di livello mondiale (citiamo Bill Conti, premio Oscar per la colonna sonora di Rocky). Gagliardi si defila in seguito dalla intensa produzione musicale, e negli anni ’80 e ’90 preferisce girare il mondo per proporre musica. Inizia una stretta collaborazione artistica con il figlio Massimiliano, che porterà alla realizzazione della prima raccolta ufficiale, pubblicata nel 2003.“
 
 
Prevendite https://goo.gl/Qtjkm7
Ingresso : 12 euro più d.d.p
Per info e prenotazioni:
Jesce Sole 0815520906 – jescesole02@gmail.com
Teatro Sannazaro 081411723

Ufficio stampa “Suoni della città”

Manuela Ragucci

manu3laragucci@gmail.com

338/3116674

 

 

 

OLIVIA SELLERIO nuovo album “Zara Zabara – 12 canzoni per Montalbano

Olivia Sellerio

Zara Zabara

12 canzoni per Montalbano

in uscita

Venerdì 22 febbraio 2019

 

Esce il 22 febbraio 2019, prodotto da Palomar/Rai Com e pubblicato da Warner Music Italia, l’album

Zara Zabara – 12 Canzoni per Montalbano – di Olivia Sellerio.

Coi due nuovi inediti, ’U curaggiu di li pedi, che commenta la scena dei migranti ne “L’altro capo del filo”, e Comu aceddu finici, che chiude l’episodio “Un diario del ‘43”, diventano 12 le canzoni da lei

scritte interpretate e cantate per Il commissario Montalbano e Il giovane Montalbano II

e finalmente potremo ascoltarle in cd e digital download

                                   Olivia Sellerio – Zara Zabara – 12 canzoni per Montalbano

Succede che Olivia sia nata e cresciuta fra i libri, e venga da un’isola in cui ancora risuona il richiamo lasciato all’umanità dalla tragedia greca, e che in questo posto incantato, crudo e meticcio abbia deciso di vivere; succede che abbia una voce, e una voce in capitolo, nel suo specialissimo capitolo, e cuore di carta e sangue d’inchiostro per scrivere canzoni, come queste pagine di vita, che adesso chiama a raccolta e canta nel nuovissimo album.

Dodici brani della cantautrice palermitana, ancora una volta capace di trasformare racconto e sentimento in musica, tra atmosfere mediterranee, sonorità dell’Atlantico, polvere d’Africa e folk americano, nella sua voce piena di reminiscenze e di parole attente a intrecciare storie al melos siciliano e a mille radici di altri modi e mondi, e fare spola tra la Sicilia e altrove. Continua a leggere

ANDREA SANNINO AL LOS ANGELES FILM FESTIVAL

Andrea Sannino “sbarca” negli Stati Uniti . Il giovane artista  si esibirà, in qualità di ospite e rappresentante dell’Italia, nella serata di oggi al 14mo Los Angeles Italia – Film Fashion and Art Fest (17 – 23 febbraio) , kermesse cinematografica promossa da Pascal Vicedomini e che vede come madrina Maria Grazia Cucinotta.

Los Angeles, Italia 2019 sarà dedicato al grande Francis Ford Coppola, che compirà ottant’anni il prossimo 7 aprile, ed alla città di Matera, capitale europea della cultura 2019. Al Teatro Cinese di Hollywood, la classica manifestazione accenderà i riflettori sulle eccellenze nazionali ed italoamericane nei giorni che precedono la notte degli Oscar, il 24 febbraio con proiezioni gratuite, premiazioni, anteprime e concerti.

Il viaggio oltreoceano di Andrea Sannino proseguirà nelle prossime settimane, insieme ai musicisti Pippo Seno e Mauro Spenillo,  per le riprese del videoclip di due singoli : “Nuje stamme ancora ccà” e “Dimane è mò“, che sono presenti nell’ultimo album “Andrè“. Intanto il singolo “‘Na vita sana“, ha superato un milione di visualizzazioni nel giro di pochi mesi.

« Vecchi articoli Recent Entries »