Tag Archives: Sabba e gli Incensurabili

Sabba e gli Incensurabili al Teatro Bolivar : l’omaggio alla musica di Lucio Battisti

Venerdi 10 novembre l’inaugurazione, con il concerto di “Sabba e gli Incensurabili suonano Battisti” del cartellone dei “concert show” che si terranno al Teatro Bolivar fino ad aprile 2018, rassegna curata dal Direttore Artistico settore musicale Michelangelo Iossa e che prevede una serie di concerti tutti dedicati ai grandi nomi della musica italiana come Domenico Modugno, Pino Daniele, Mina, Mimmo di Francia, Lino Vairetti oltre a quelli internazionali come i Beatles e le colonne sonore dei film di James Bond.

Sabba e gli Incensurabili sono una delle band più conosciute nella nostra città e non solo per il loro repertorio che attinge al blues e al rock indipendente, guidati da Salvatore Lampitelli, in arte Sabba, musicista da sempre, due dischi al suo attivo, e che vanta collaborazioni in progetti e band importantissime come i “Sud Express” di Franco Del Prete, e “Anema e Core” celebre locale di Capri, vincitore del talent show di Canale 5 “The Winner is” condotto da Gerry Scotti. Continua a leggere

Salvatore Lampitelli in arte Sabba: l’assoluta rivelazione canora del 2017

di Annamaria De Crescenzo

Una voce, un sorriso strepitoso, una grinta fuori dal comune, una grandissima voglia di farsi conoscere ed apprezzare come musicista e cantante, l’incontrastato vincitore di “The Winner is”, talent di grandissimo successo condotto da Gerry Scotti: Salvatore Lampitelli, in arte Sabba.

In attesa del concerto che si terrà domani sera, 10 novembre, al Teatro Bolivar di Napoli, abbiamo avuto l’onore e il privilegio di porgli alcune domande sulla sua carriera e sui suoi progetti.

Iniziamo da te, dalla tua storia. Figlio d’Arte, tuo padre e’ un musicista, quando e come è iniziata la tua carriera di cantante e musicista o, meglio ancora, quando hai sentito dentro di te che nella vita era questa l’unica strada adatta a te e ai tuoi sogni ? Insomma raccontaci di te.

Mio padre da ragazzo aveva una band. Per la famiglia, per il lavoro, non ha potuto portare avanti il percorso di musicista. Ma ancora oggi ha una gran voce. Quando ero piccolo i miei facevano i ballerini, così, standogli dietro, cominciai anche io. Dai 10 ai 18 anni ho portato avanti la mia carriera di ballerino, e sono stato professionista per qualche anno. Quando mi esibivo nelle competizioni open, regionali e nazionali, canticchiavo le canzoni sulle quali ci facevano ballare. Avendo un papà cantante e musicista, ho sempre ascoltato un certo tipo di musica. Così, il passaggio è stato naturale. Ho cominciato a dedicarmi alla musica perché era un’esigenza. La prima esperienza è stata con Franco Del Prete. Con lui e i Sud Express abbiamo realizzato il disco “L’Ultimo Apache” prodotto da Rai Trade. Continua a leggere