“Caserta Music Festival”: a Villa Carolina a Caserta il 9-10-11 luglio 2019 con Franco126, Pedro Capò e Jimmy Sax

Tutto pronto per “Caserta Music Festival”, la manifestazione musicale estiva diretta da Alessio Desgro e organizzata in collaborazione con il “C’era Una Volta in America” e “Juke Box“, vedrà lo svolgimento di una serie di concerti di artisti nazionali e internazionali a Villa Carolina a Caserta, in viale Douhet, nei giorni 9,10 e 11 luglio 2019. Ad animare le serate saranno musicisti che sono al momento sulla cresta dell’onda: Franco126 il 9 luglio, preceduto da una performance acustica di Giorgieness e gli Ex; il 10 luglio sarà la volta di Pedro Capò a cui seguirà la musica di Muevelo la “Fiesta Que Te Mueve”; l’11 luglio, infine, la Live Performance di Jimmy Sax.
Franco126 “Stanza Singola Summer Tour” il 9 luglio 
Franco126, pseudonimo di Federico Bertollini è nato e cresciuto a Roma, nel quartiere Trastevere. Ha assunto lo pseudonimo aggiungendo al proprio nome il numero 126, in onore del collettivo musicale di cui fa parte. Attraverso la musica, infatti, Franco126 fa la conoscenza del produttore Drone126, di Ketama126, di Pretty Solero, di Ugo Borghetti e di Carl Brave. L’ esordio è avvenuto nel 2016, con la pubblicazione di Buchi neri, in collaborazione con il producer Il Tre e distribuito gratuitamente. Nel 2017 ha intrapreso una collaborazione musicale con Carl Brave, con il quale debutta in etichetta, formando il duo Carl Brave x Franco126: i due pubblicano dapprima i singoli Sempre in due e Pellaria, quindi arriva la volta dell’album in studio Polaroid, certificato in seguito disco di platino dalla FIMI per le oltre 50.000 copie vendute. Il duo continua a lavorare musicalmente anche per progetti esterni, tra cui il singolo Barceloneta con Coez e la collaborazione con Noyz Narcos in Borotalco, traccia elogiata dalla critica. Nel 2018 i due artisti interrompono temporaneamente il progetto per concentrarsi sulle proprie carriere come solisti.Nonostante ciò, Franco126 è apparso nel brano La Cuenta di Carl Brave, incluso nell’album Notti brave di quest’ultimo. Compare inoltre in Misentomale di Ketama126, in Senza di me di Gemitaiz ed in Università di Gianni Bismark.Nel frattempo, il 10 ottobre 2018 ha pubblicato il singolo Frigobar, seguito il 18 dicembre da Ieri l’altro. Il 9 gennaio 2019 è la volta del terzo singolo Stanza singola con Tommaso Paradiso de TheGiornalisti, che ha anticipato l’uscita dell’omonimo album di debutto.

Leggi altro

Notte Magica, il tormentone estivo Made in Naples

Con un “sound esotico” che parte dal cuore della città partenopea, arriva il nuovo tormentone dell’estate:

Notte Magica.

La voce di Emiliana Cantone in featuring con Frank Carpentieri, mescolate in sonorità ballabili, vanno a mettersi in gioco nella corsa al tormentone estivo, fatto da un motivetto orecchiabile che non mette da parte il talento musicale e le doti canore della Cantone.

Anche il video, come il sound, ha un ambient molto esotico, con colori predominanti come il verde, che richiama una atmosfera molto esotica. Accanto ai due artisti, Notte Magica, vede un corpo di ballo che accompagna le corse in auto ed i viaggi in elicottero tra pappagalli e piante tropicali in penombra.

Il video ufficiale è disponibile qui: https://www.youtube.com/watch?v=K6J9FoUN1vg

 

Leggi altro

MILES GLORIOSUS…OVVERO: MORIRE D’URANIO IMPOVERITO 17-18 GIUGNO CASA DELLA MUSICA

CASA DELLA MUSICA FEDERICO I

17 – 18 GIUGNO ORE 21

 

MILES GLORIOSUS…OVVERO: MORIRE D’URANIO IMPOVERITO
testo, drammaturgia, regia Antonello Taurino
con Antonello Taurino e Orazio Attanasio
musiche di scena Orazio Attanasio

“Un testo ottimo e interessante, ben scritto, e che sorprende per l’intima coerenza interna. La prova matura d’un drammaturgo: Taurino ha reso comprensibile, godibile e ironico ciò che fa comodo che resti complicato. Uno spettacolo importante, da vedere!”FRANCA RAME

 

Una storia di misteri, di morti e di colpe, di malati, tribunali e assurdità. Ma proprio per questo, chi meglio di due cialtroni può raccontarla? L’ironia più feroce e il dramma della cronaca vera sono elementi intrecciati in un questo spettacolo che, di storie, ne racconta due. Nato da una dettagliata inchiesta durata due anni, lo spettacolo narra con toni comicissimi una tragedia.
Perché appunto vi s’intrecciano la storia dei soldati vittime dell’uranio impoverito di ritorno dalle “missioni di pace” negli anni 90’, lontani dal clamore retorico del patriottismo nostrano, e quella farsesca ed esilarante di due teatrantisciamannati, Mimmo e Pasquale, che, tanto cinici quanto cialtroni, cercano idee per il loro nuovo spettacolo: “Deve essere di teatro impegnato, civile! Perché il genere tira..” Sì, ma quale storia scegliere? Ecco allora che al motto di “le tragedie italiane a Teatro se l’è già fregate tutte Marco Paolini, se c’è libera questa qui dell’uranio bisogna approfittarne!”, i due diventeranno inconsapevoli narratori di una delle pagine più tristi e oscure nel recente passato del nostro Paese. Qualche informazione… Le vicissitudini dei due teatranti costituiscono una cornice che permette al pubblico di entrare nel racconto degli aspetti più sconcertanti della “Ustica degli anni 2000” (cioè di questi soldati mandati a morire senza protezioni), assistendo alle loro prove, mentre i due si documentano tra un comicissimo siparietto e l’altro. E i due vanno avanti nel loro progetto nonostante una serie di minacce – vere, documentate e citate nello spettacolo – subite da chi, della faccenda, si è interessato. La delicatezza e la lunghezza della vicenda (gli ultimi vent’anni di storia italiana) ha imposto una ricerca dettagliata su testi, sentenze, interviste a soldati e parenti di vittime, documenti di Commissioni Parlamentari e Difesa e che non potrà mai dirsi conclusa. Recenti sono sia sentenze di giustizia civile (ad oggi circa una settantina) che riconoscono la responsabilità dell’Uranio e le colposa sottovalutazione del rischio del Ministro della Difesa dell’epoca, on. Sergio Mattarella, sia un decreto legge che conferisce impunità penale alle alte sfere dell’Esercito coinvolte nella vicenda. Le Associazioni parlano di 335 morti e 3800 malati. Per la Difesa queste cifre sono da ridursi a un decimo. Durante la prima dello spettacolo ci sarà l’intervento di Vincenzo Riccio, ex maresciallo dell’Aeronautica Militare che da 9 anni lotta contro il cancro causato dall’uranio impoverito. Leggi altro

Conferenza stampa di presentazione della X Edizione del Pozzuoli Faber Jazz Festival dei Campi Flegrei

di Annamaria De Crescenzo 
foto:  ph. Maurizio Magnetta

Giovedi 13 giugno si è svolta la conferenza stampa di presentazione del ricco programma della X Edizione del Pozzuoli Faber Jazz Festival dei Campi Flegrei che si terrà, dal 20 giugno al 27 luglio, nelle location più belle del Parco Archeologico dei Campi Flegrei come  il Castello di Baia, le Terme di Baia, l’Anfiteatro Flavio, l’ Acropoli di Cuma, l’Antro della Sibilla, il Monte di Procida , il   Lago Lucrino ,  il Lago D’Averno , il Rione Terra oltre a location e locali partner della manifestazione siti a  Quarto, Pozzuoli e Bacoli.

La conferenza stampa presentata dal Direttore Artistico Antimo Civero e da Paolo Giulierini, Direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei dal 2018, e che ha fortemente voluto sostenere il Festival, è stata l’occasione per illustrare il ricchissimo programma della rassegna che per un mese inonderà il territorio flegreo di musica jazz e non solo.

Il Festival, è organizzato dall’Associazione Jazz & Conversation, impegnata da anni a testimoniare
il proprio ruolo nella cultura dei Campi Flegrei, attraverso un percorso in cui la musica incontra il
territorio, la suggestione dei suoi paesaggi, la sua storia e le sue contraddizioni.
Oltre che della collaborazione del Parco archeologico dei Campi Flegrei, gode del patrocinio
morale del Comune di Pozzuoli, del Comune di Monte di Procida e del Comune Città di
Assisi, Pozzuoli, del contributo dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti
contabili di Napoli e ha tra i suoi partner l’Associazione Nazionale I -Jazz.

Quest’anno il Festival che è organizzato dall’A.P.S. Jazz and Conversation, si presenta con due
novità importanti.
La prima riguarda la straordinaria collaborazione del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, che
è partner della manifestazione, che oltre a mettere a disposizione le sue suggestive location per
ospitare i concerti ne supporta anche tutte le attività a testimonianza dello spirito della nuova
gestione dei beni culturali, con una visione vicina ai cittadini e di apertura totale.

La seconda, invece, riguarda la volontà sostenere l’attività della Fondazione CASAMORE,
fondazione solidale, senza scopo di lucro che ha come scopo quello di occuparsi di bambini e
giovani adulti affetti da malattie genetiche e del neuro sviluppo. Nel corso degli appuntamenti della
decima edizione del Festival , la Fondazione sarà presente con un suo punto informativo e raccolta
fondi. Leggi altro

13 giugno-ANFITEATRO FLAVIO (Pozzuoli) – Presentazione del POZZUOLI FABER JAZZ FESTIVAL presso il PARCO ARCHEOLOGICO DEI CAMPI FLEGREI

IL PARCO ARCHEOLOGICO DEI CAMPI FLEGREI e il POZZUOLI FABER JAZZ FESTIVAL 

GIOVEDi’ 13 GIUGNO, ORE 13 – ANFITEATRO FLAVIO DI POZZUOLI (CORSO TERRACCIANO, 75)

Il Direttore  del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, Paolo Giulierini 

e il Direttore Artistico del Pozzuoli Faber Jazz Festival, Antimo Civero

INVITANO 

alla presentazione del programma del

FESTIVAL JAZZ DEI CAMPI FLEGREI

X Edizione 2019

 

POZZUOLI FABER JAZZ FESTIVAL

Il Festival dei Campi Flegrei

X Edizione 2019

 

Un mese di jazz al

PARCO ARCHEOLOGICO DEI CAMPI FLEGREI

con

ENRICO PIERANUNZI (Castello di Baia )

STEFANIA TALLINI UNEVEN QUARTET (Terme di Baia)

FILIPPO VIGNATI (Anfiteatro Flavio)

GIOVANNI GUIDI  (Acropoli di Cuma/ Antro della Sibilla)

 

e in tutto il territorio con  tanti grandi artisti e giovani talenti

Leggi altro

“Tra Sette Anni” il video per il lancio di “Piano Verticale”, il nuovo album del pianista Antonio Fresa

” PIANO VERTICALE “

I L NUOVO ALBUM DI ANTONIO FRESA

” T RA SETTE ANNI “

I L VIDEO CHE NON TI L ASCIA INDIFFERENTE

“Tra Sette Anni”, la traccia principale dell’album “Piano Verticale”, da oggi è
uno “short movie” della durata di circa 4 minuti e 30 secondi … un concentrato
di sensibilità e di emozioni che ti avvolgono e ti proiettano con dolcezza nel
tuo futuro prossimo.
Un video che “senza parole … parla” di meditazione, di riflessioni, di persone,
di un’Italia multietnica, di quanto sia importante relazionarsi sempre e
comunque in maniera positiva nei confronti del nostro e del futuro di tutti.

Come immagini la tua vita tra sette anni?

Dove vivrai?
Con chi vivrai?
Chi sarai?

La regia del video è stata curata da Lucio Fiorentino e la direzione della
fotografia da Andrea Savoia, gli interpreti sono uomini, donne e bambini …
della nostra vita.

Leggi altro

FIRENZE ROCKS: tante le iniziative al festival dal ‘riciclare è rock’ all’esclusiva mostra sui tour mondiali più famosi di sempre

Dal 13 al 16 giugno 2019
Firenze – Visarno Arena – Parco delle Cascine

AL VIA FIRENZE ROCKS IL FESTIVAL CHE INFRANGE LE BARRIERE

“RICICLARE E’ ROCK” – “LA FORESTA FIRENZE ROCKS” 
IL ROCK E’ “EVER” GREEN

“CI SENTIAMO DOPO”
 LA CAMPAGNA PER L’ASCOLTO RESPONSABILE

“LIVE FOR LIVE”
LA MOSTRA SUI TOUR PIÙ IMPORTANTI AL MONDO

ALLA PISCINA LE PAVONIERE DIVERTIMENTO E FESTA TUTTO IL GIORNO FINO A NOTTE FONDA CON LO SPECIALE PARTY AFTER SHOW 

Ai nastri di partenza la terza edizione di Firenze Rocks, il più importante festival italiano – prodotto da Live Nation Italia con la collaborazione de Le Nozze di Figaro nell’ambito dell’Estate Fiorentina e promosso dal Comune di Firenze – uno tra i più prestigiosi in Europa, che si svolgerà a Firenze alla Visarno Arena dal 13 al 16 giugno
Una quattro giorni di musica e divertimento a forte concentrazione di rockstar. Si parte giovedì 13 giugno con i Tool, Smashing Pumpinks, Dream Theater, Badflower e Skinread
Venerdì 14 sarà la volta dell’attesissimo Ed Sheeranper il primo dei suoi tre grandi concerti italiani che proseguiranno allo Stadio Olimpico di Roma il 16 giugno e allo Stadio San Siro il 19.
Sabato 15 invece, salirà sul palco un autentico mostro sacro del rock contemporaneo: Eddie VedderLast but not least: il Festival si chiuderà domenica 16 giugno con The Cure gruppo che, ad oggi, ha tenuto oltre 1.500 concerti in tutto il mondo
Non solo musica, ma anche sensibilizzazione su alcuni temi importanti per noi e per il nostro pianeta. La manifestazione infatti, attraverso Green Nation, continuerà ad aderire al progetto di sostenibilità e di attenzione nei confronti dell’ambiente con due importanti iniziative: Riciclare è Rock e La foresta Firenze Rocks.Riciclare è Rock ha come obiettivo quello di minimizzare l’impatto dei residui plastici nella grande area concerti della Visarno Arena e La foresta Firenze Rocks, nata grazie alla partnership con Treedom, promuove campagne green nel mondo.

Un’altra importante campagna di sensibilizzazione sarà quella promossa da Amplifon che con il progetto “Ci sentiamo dopo” vuole sensibilizzare giovani e appassionati sull’importanza di salvaguardare il proprio udito ascoltando musica responsabilmente. Durante la manifestazione sarà possibile sottoporsi gratuitamente a un test dell’udito e saranno distribuite protezioni acustiche di ultima generazione, che permetteranno di attenuare i rumori troppo forti senza rinunciare all’esperienza d’ascolto della buona musica.

Non solo concerti, ma anche divertimento e festa tutto il giorno e fino a notte fonda. Grande novità del Firenze Rocks 2019 sarà, infatti, la piscina Le Pavoniere che si aggiunge alla “geografia” del festival. Tra un concerto e l’altro ci si potrà infatti spostare dalla Visarno Arena alla vicina piscina che resterà aperta al pubblico del Firenze Rocks tutto il giorno e la sera per eclusivi After Show.
Vero fiore all’occhiello sarà poi la mostra “LIVE FOR LIVE – a music artwork exhibition” per celebrare la musica live attraverso le immagini più belle. Il pubblico potrà immergersi totalmente in 3 sale in cui vedere tutti i manifesti più significativi che rappresentano alcuni dei tour più importanti, promossi da Live Nation, divisi idealmente in 3 grandi generi musicali: POP, INDIE e ROCK. Si potranno vede alcuni estratti dei film e documentari che hanno fatto la storia del rock e ci si potrà divertire ad identificare i tour vedendo pass e i biglietti della collezione, stimolando i ricordi più belli di ognuno di essi.

Il GIFFONI FILM FESTIVAL lancia la seconda edizione del Rap Contest. Scopri come partecipare. In giuria Don Joe, Max Brigante, Anastasio, Shade e Junior Cally

LO SPIN OFF MUSICALE DEL GIFFONI FILM FESTIVAL LANCIA LA SECONDA EDIZIONE DEL CONCORSO RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AD ARTISTIRAP, URBAN E TRAP SELEZIONATI DA MAX BRIGANTE e DON JOE 

insieme a SHADE, JUNIOR CALLY e ANASTASIO

I VINCITORI FARANNO PARTE DEI LIVE MUSICALI DEL GIFFONI MUSIC CONCEPT – VIVO GIFFONI



Dopo il successo dello scorso anno, ritorna il GiffoniRapContest, lo spin off dedicato alla musica urban del Giffoni Film Festival che si svolgerà dal 19 al 27 Luglio presso la Giffoni Music Arena di Piazza F.lli Lumière di Giffoni Valle Piana (Sa). Una vera e propria “RapCall”, l’unica del genere in Italia, con l’obiettivo di selezionare tre artisti campani e tre artisti nazionali da inserire nel programma ufficiale del Giffoni Music Concept – Vivo Giffoni, i concerti e appuntamenti musicali che saranno parte integrante della 49esima edizione del Giffoni Film Festival. 

Oltre ai già annunciati Anastasio e Mahmood, il programma musicale completo del Giffoni Film Festival 2019, che vede la partnership di Radio105 e Rockol, sarà reso noto nelle prossime settimane.

Quest’anno la giuria dell GiffoniRapContest avrà, oltre ai padri del contest Don Joe (tra i più importanti produttori e Dj in Italia) e Max Brigante (Radio 105), tre giovani artisti come AnastasioShade e Junior Cally a dare ancora più prestigio al concorso. Un segnale di grande attenzione che il più importante festival per ragazzi del mondo offre alle realtà creative giovanili del territorio regionale e nazionale con l’intento di valorizzare i fermenti artistici emergenti offrendo loro uno dei palchi più qualificati per la nuova scena musicale italiana.

La RapCall è rivolta esclusivamente ai musicisti e cantanti di estrazione Urban, Rap e Trap di età compresa tra i 18 e i 40 anni che possono proporsi sia in formazione che da solisti.  L’invio delle candidature potrà avvenire da oggi fino alla mezzanotte del 4 luglio.  Il 10 luglio verranno annunciati i nomi dei sei artisti selezionati che, durante il Giffoni Music Concept, si esibiranno nel contest. A giudicarli una commissione composta da professionisti del settore, giornalisti e i partecipanti alla Masterclass MUSIC&RADIO 2019. Premio per il vincitore il supporto al suo progetto discografico con la pubblicazione di un singolo in digitale con la produzione di Don Joe, l’ufficio stampa di MN Italia, ed un passaggio radiofonico su Radio 105 nella trasmissione 105 Mi Casa di Max Brigante. A vincere la prima edizione del #GiffoniRapContest il cantante potentino OloHoma, che ha superato i finalisti salernitani Mikesueg, Young Henry e i trentini Paradise. Oltre ad essersi esibito sul palco del Giffoni Music Concept, l’artista ha avuto la pubblicazione del suo singolo in digitale ed è stato ospite del programma Mi Casa.

SARA’ POSSIBILE INVIARE LE CANDIDATURE DA OGGI FINO ALLA MEZZANOTTE DEL 4 LUGLIO.
Ecco le modalità di iscrizione:
Inviare email con oggetto “nome della band/artista + RapCall” a musica@giffonifilmfestival.it con:
Una breve descrizione del progetto, un brano tramite mp3 o un link (YouTube, Spotify, Soundcloud, Bandcamp),
Numero di telefono, Scheda tecnica, Due fotografie
Ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito www.giffonifilmfestival.it

Giffoni è da sempre aperto alle novità del mondo musicale con l’intento di offrire ai ragazzi esperienze uniche e dirette con i grandi nomi del panorama nazionale ed internazionale: nel corso degli anni personaggi come Patti Smith, Pino Daniele, Gianna Nannini, Franco Battiato, Andrea Bocelli, Negramaro, Jovanotti, Shaggy, Ligabue, Giovanni Allevi, Carmen Consoli, Max Gazzè, Elio e le Storie Tese, Fedez, Enzo Avitabile, Giorgia, Club Dogo, Coez, Emis Killa, Clementino,  Rocco Hunt e molti altri si sono confrontati con i ragazzi di Giffoni.

Ufficio Stampa Giffoni Experience
Tel +39 089 8023204 - +39 089 8023239
Fax: +39 089 8023210
Web: www.giffonifilmfestival.it
Email: comunicazione@giffoniff.it 
Via Aldo Moro, 4 - 84095 - Giffoni Valle Piana (SA)

in collaborazione con

 


UFFICIO STAMPA  | MANAGEMENT | CONSULENZA STRATEGICA PER EVENTI | MUSIC & ARTS PROMOTION | DIGITAL-PROMO
www.hungrypromotion.it  tel. 3395840777

Bollani e Valdès // Piano a Piano alle Terme di Caracalla

Stefano Bollani e Chucho Valdés

Piano a Piano

Da Cuba a Roma

22 luglio 2019

Terme di Caracalla – Roma

Un’attesissima serata all’insegna dell’improvvisazione per una prima Europea unica

I grandi pianisti e compositori Stefano Bollani e Chucho Valdés si incontreranno per suonare insieme in un nuovo progetto unico e senza precedenti. Il 22 luglio, in un contesto d’eccezione come le Terme di Caracalla a Roma, i due artisti daranno inizio ad un tour che proseguirà poi in tutto il mondo.

Dopo una prima partecipazione di Valdés come ospite al programma televisivo di Bollani “L’importante è avere un piano” su Rai 1, i due hanno poi eseguito il loro primo concerto al Gran Teatro dell’Avana nel giugno del 2018. La chimica generatasi sul palco fu da subito evidente.

Da qui è scoccata la scintilla che ha portato alla volontà di intraprendere un nuovo progetto basato sull’incontro ed il forte legame musicale che li unisce.  L’estro musicale e la fantasia versatile di Bollani  e l’energia afro-cubana e il ritmo latino di Valdés, mescolati insieme sono destinati a creare uno spettacolo musicale di incredibile impatto per il pubblico.

Un “piano a piano” già definito dalla stampa latina un vero esempio di genialità, destrezza e sincerità nell’affrontare la musica senza nessun tipo di limite e distinzione. Un “piano a piano” già definito dalla stampa latina un esempio di genialità, destrezza, un vero e proprio tuffo nella musica senza nessun tipo di limite e distinzione. Come se suonassero insieme da sempre, i due si divertono a giocare con le proprie composizioni e a improvvisare su grandi classici della musica reinventandoli, il tutto con l’obiettivo di offrire al pubblico ogni sera uno spettacolo inedito e di godersi loro stessi il concerto.

 

 

Erica Gasaro
Press Office and Communication
T. +39 06 3722754
S. erica.gasaro

 

Carl Brave//Al via il Notti Brave Summer Tour

CARL BRAVE

NOTTI BRAVE

Summer Tour

Parte con l’anteprima dell’8 giugno al Nameless di Barzio il lungo tour estivo di Carl Brave

8/06- Barzio (LC) – Nameless (Anteprima Tour)

21/06 – Padova – Sherwood Festival

22/06 – Ancona – Spilla Festival

27/06 – Milano – Tuborg Open Fest (Ippodromo Snai)

28/06 – Cervia (RA) – Piazza Garibaldi

5/07- Barolo (CN) – Collisioni Festival

9/07 – Arezzo – MengoFest

13/07 – Roma – RockinRoma

18/07 – Genova – Goa Boa

23/07 – Napoli – EXBase

24/07 – Molfetta (BA) – Banchina San Domenico

27/07 – Riola Sardo – Parco dei Suoni

28/07 – Sant’Antioco – Arena Fenicia

2/08 – Catania – Villa Bellini

3/08 – Patti Marina (ME) – Indiegeno Fest

6/08 – Reggio Calabria – Piazza Castello

10/08 – Pescara – Zoo Music Festival

11/08 – Follonica (GR) – Follonica Summer Festival

13/08 – Lecce – Sottosopra Fest

30/08 – Parma – Parma Music Park

31/08 –  Brescia – Piazza della Loggia

3/09 – Prato – Piazza Duomo

 

Carl Brave torna sul palco a due mesi di distanza dalla chiusura della fortunata tournée teatrale che ha registrato il sold out in tutte le date.

Ai nastri di partenza il NOTTI BRAVE Summer Tour, con una speciale anteprima al Nameless di Barzio, il tour partirà ufficialmente il 21 giugno dallo Sherwood Festival di Padova. Tanti altri gli appuntamenti da non perdere:  il concertone milanese del 27 giugno all’Ippodromo di San Siro, Il Tuborg Open Fest, dove Carl Brave sarà l’ headliner..

 

Il 5 luglio sarà la volta di Barolo per il Collisioni Festival, dove vedremo sul palco con lui anche Rkomi, nella stessa sera anche il concerto di Max Gazzè, che sarà accompagnato invece da Daniele Silvestri. Due concerti che riserveranno sorprese e invasioni di palco, il tutto targato OTR.

Il 13 luglio lo vedremo nella sua Roma, per una grande festa all’ippodromo delle Capanelle per Rockinroma, poi Genova, Napoli, Catania, Reggio Calabria, Brescia, Parma, Pescara e molte altre.

Per i concerti outdoor Carl Brave sarà accompagnato ancora una volta dalla sua band: Simone Ciarocchi (batteria), Lucio Castagna (percussioni), Mattia Castagna(basso), Lorenzo Amoruso (chitarra), Massimiliano Turi (chitarra), Valerio D’Ambrosio (tastiere), Adalberto Baldini (sax), Edoardo Impedovo (tromba), Gabriele Tamiri (tromba).

La scenografia e la regia, come per il tour nei teatri, sarà affidata a Giancarlo Sforza e al suo team.

NOTTI BRAVE Summer Tour è prodotto da OtrLive, i biglietti sono disponibili su ticketone.it.

 

Erica Gasaro
Press Office and Communication
T. +39 06 3722754
S. erica.gasaro

 

« Vecchi articoli Recent Entries »