GENERAZIONE SELFIE: il 20/12 sul canale YouTube del Teatro Palladium 100 studenti raccontano il rapporto tra giovani e web

Il Teatro Palladium apre (virtualmente) le porte alle scuole

Generazione Selfie

domenica 20 dicembre 2020

ore 18,00

in diretta streaming dal canale YouTube della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium

https://www.youtube.com/channel/UCwEadg0RP7cqX6qwMEl87cA

Un progetto a cura di  Alessandra De Luca, Francesco Ciccone, Andrea Cosentino, Maria Elena Curzi, Francesco Maggiore ed Efrem Barrotta (Bigsur)

ideato dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium

in collaborazione con il DAMS dell’Università Roma Tre 

e realizzato con il contributo della Regione Lazio

GENERAZIONE SELFIE_COVER FB.jpg
Collage Generazione Selfie.jpg

100 giovani studenti, provenienti da 13 diverse scuole laziali, raccontano attraverso il proprio sguardo artistico il rapporto tra adolescenza e web: questo è Generazione Selfie, in programma domenica 20 dicembre 2020 alle ore 18,00 in streaming sul canale YouTube del Teatro Palladium. Continua a leggere

GIF, dal 16 al 20 dicembre la seconda edizione digital

GIF, dal 16 al 20 dicembre la seconda edizione digital

Incontri e riflessioni con 10 fotografi sulla produzione e il consumo di immagini nella società contemporanea

Gli artisti uniti per la mostra digitale: “Sul Confine tra Uomo e Natura

Dal 16 al 20 dicembre prossimi si terrà la seconda edizione, tutta digitale, di GIF – Giffoni Immagine Fotografia, organizzata dall’Associazione SOPHIA: appuntamenti online per incontrare fotografi, psicologi, artisti che con le loro immagini contraddistinguono la propria attività professionale, quotidianamente. Sarà un’occasione per conoscere il lavoro di questi ospiti e parlare in modo ampio della produzione e del consumo di immagini nella società contemporanea.

GIF 2020 darà vita anche ad una mostra collettiva in cui ognuno dei dieci ospiti dell’edizione di quest’anno offrirà il suo punto di vista “Sul Confine tra Uomo e Natura”. La mostra vuole aprire una riflessione per immagini su un rapporto non sempre equilibrato tra l’uomo e il suo ambiente, un tema più che mai centrale nel dibattito culturale odierno. Continua a leggere

FERRARA SOTTO LE STELLE, ACIELOAPERTO e ARTI VIVE: nasce CUBO. I primi appuntamenti in streaming dal 22/12 al 6/1

CUBO, NASCE LA RETE DI FESTIVAL

Il coordinamento creato da
FERRARA SOTTO LE STELLE, ACIELOAPERTO e ARTI VIVE
per condividere esperienze e progetti di rete,
presenta il festival digitale

AL CUBO

dal 22 dicembre al 6 gennaio

live, webinar e panel online

(In alto da sinistra: Emidio Clementi, HÅN, Colombre)

Parte il 22 dicembre il festival digitale AL CUBO, una rassegna online che propone una serie di live streaming, webinar e panel su comunicazione, direzione artistica e tutto ciò che riguarda il mondo dei festival. Fra gli ospiti Emidio Clementi, Any Other, HER SKIN, Colombre, Xabier Iriondo, Don Antonio, Giungla, Hån e Sandri. Gli appuntamenti saranno tutti ad accesso gratuito sui canali ufficiali di Cubo e dei festival che fanno parte del coordinamento.

Il festival nasce da CUBO, il coordinamento creato dai festival FERRARA SOTTO LE STELLEACIELOAPERTO di Cesena e ARTI VIVE di Soliera (Mo) per condividere esperienze e progetti di rete. “Cubo nasce in un periodo storico difficile e singolare, per mettere in rete competenze ed esperienze di tre rassegne emiliano-romagnole e affrontare le sfide impegnative che attendono la musica dal vivo” sono le parole dei tre direttori artistici, Corrado Nuccini (Ferrara Sotto le Stelle), Matteo Gozzi (Arti Vive) e Piero Mantengoli (acieloaperto). Continua a leggere

TUTTI FENOMENI: venerdì 18 dicembre esce “Parlami di Dio”, nuovo singolo e video tra sacro e profano

                                                 

Parlami di Dio

Tutti Fenomeni ritorna

e chiude il suo 2020 con un nuovo singolo a sorpresa e un video

in uscita venerdì 18 dicembre per 42 Records/Sony Music Italy

 

Cover “Parlami di Dio” – artwork di Valerio Bulla

Annunciazione annunciazione: Tutti Fenomeni è tornato e lo ha fatto a suo modo, annunciando lo scorso dicembre sui suoi social l’uscita di un nuovo singolo che ha un titolo che è tutto un programma.

“Parlami di Dio”, prodotto come sempre da Niccolò Contessa (aka I Cani, ma anche autore di colonne sonore e produttore tra i più affermati del panorama musicale italiano), arriva a chiudere l’anno iniziato con “Merce funebre”, il primo attesissimo album di Tutti Fenomeni e che ha confermato il giovane e talentuoso Giorgio Quarzo Guarascio come uno degli artisti più originali e unici della scena.

Il brano, pubblicato come sempre da 42 Records/Sony Music Italy, uscirà alla mezzanotte tra giovedì e venerdì.

Continua a leggere

RGB LIGHT EXPERIENCE ’20: dal 19 al 22/12, 18 opere site specific trasformano Roma in museo della luce

Le opere di luce che ridisegnano le architetture urbane e le superfici di luoghi sospesi,
trasformando Roma in un museo a cielo aperto.

RGB LIGHT EXPERIENCE 2020V edizione

NATURARE

19 – 22 dicembre
ROMA
Parco Sangalli – Pigneto – Prenestina
dalle h18.30

e dal 20 al 30 dicembre incontri, workshop e laboratori per bambini

RGB Light Experience 2020 è vincitore dell’Avviso Pubblico
“Contemporaneamente Roma 2020-2021-2022”

Artisti

Lino Strangis | Diego Repetto&Gianni Maroccolo | Simona Verrusio
Chiara Patriarca&Francesca Cecarini | DELTAPROCESS | Hinrich Gross
Lea Brugnoli&Anna Torrazza | Luca Cataldo | Luca Mauceri + MediaMash Studio
Quadro Quantico | Collettivo L4R | Daniele Spanò | I light | Flavia Tritto
Olga Tuzova e Lorenzo Pagella | Simone Palma e Raffaele Settembre | Jeremy Oury

 

(Simona Verrusio – curva di Lassius – studio per Ellissi 2.0)

(Render- Luca Mauceri + Mediamash Studio)

Diciotto opere di luce site specific in quattro luoghi della Capitale, una mostra itinerante che per quattro giorni prova a ridisegnare le superfici architettoniche urbane, creando nuovi immaginari che mettano al centro un diverso rapporto fra Uomo e Natura e trasformando la città in un vero museo a cielo aperto.

Dal 19 al 22 dicembre torna RGB Light Experience, il festival urbano di light art, urban light e video-mapping prodotto da Luci Ombre e diretto da Diego Labonia che dal 2015 porta a Roma le opere di luce firmate da artisti visivi e light designer nazionali e internazionali.

Continua a leggere

ESECUTORI DI METALLO SU CARTA e FRANCESCO BIANCONI: domenica 13 dicembre esce “PINOCCHIO!” per 19’40”

19’40”

È orgogliosa di presentare

PINOCCHIO!

con la partecipazione straordinaria di

Francesco Bianconi

dal 13 dicembre disponibile su CD in abbonamento e su LP a tiratura limitata la tredicesima uscita della collana 19’40”,  disponibile in preorder al link:

https://www.19m40s.com/shop-vinyl/pinocchio

PINOCCHIO! è la colonna sonora dello spettacolo che unisce le celebri musiche dello sceneggiato tv “Le avventure di Pinocchio” (1972) scritte da Fiorenzo Carpi ed eseguite dagli Esecutori di Metallo su Carta a pagine scelte dal classico di Carlo Collodi lette da Francesco Bianconi

Contiene anche la canzone “Storia di Pinocchio” cantata da Francesco Bianconi.

Guarda il trailer del disco:  https://youtu.be/Wcal6qhO7Kg

(n. catalogo 19m40s_13_LP)

Continua a leggere

COFFI – CortOglobo Film Festival Italia, la XV edizione si terrà in streaming dal 15 al 19 dicembre. Proiezioni di corti e film, incontri, webinar e workshop. Tra gli ospiti Mimmo Calopresti, Antonella Ponziani, Alessio Maria Federici, Giuseppe Colella, Gaetano Del Mauro, Caterina Nardi, Heman Zed

CINEMA, AL VIA LA XV EDIZIONE DI «COFFI-CORTOGLOBO»

PROIEZIONI, OSPITI, WEBINAR E WORKSHOP. DAL 15 AL 19 DICEMBRE

 

Con l’emergenza sanitaria in corso la XV edizione del «COFFI – CortOglobo Film Festival Italia» diventa interamente digital. Dal 15 al 19 dicembre 2020 sul portale www.coffifestival.it verranno proiettati i 20 cortometraggi finalisti selezionati tra i 625 lavori iscritti al festival diretto da Andrea Recussi e organizzato dall’Associazione ’O Globo di Angri, con il sostegno della Regione Campania.

Come ogni anno saranno quattro le categorie del concorso: «Sguardi d’Autore», dedicata ai professionisti del settore; «Nuovi Percorsi», sulle produzioni indipendenti; «Animazione», per gli amanti del Fumetto e del Disegno; «Documentari», per raccontare il mondo e l’attualità.

A scegliere i corti vincitori dell’edizione 2020 sarà una giuria tecnica composta da Mimmo Calopresti, regista, produttore e sceneggiatore vincitore del Nastro d’Argento con il suo ultimo film «Aspromonte – La terra degli ultimi»; Antonella Ponziani, attrice, già nel film «Intervista» di Federico Fellini e vincitrice del David di Donatello e Nastro d’Argento con «Verso Sud»; Gaetano Del Mauro, direttore della fotografia e autore del corto «Tonino», presentato al Giffoni Film Festival; Caterina Nardi, costumista in tante importanti produzioni che hanno scritto la storia del cinema italiano insieme al maestro Aurelio Grimaldi; Mario Spinocchio, regista cult della scena indipendente; Giuseppe Colella, responsabile della Sezione cinema e animazione di Comicon.

Continua a leggere

Le Radici: pubblicato l’8 dicembre il brano “Il mio ultimo compleanno”

IL MIO ULTIMO COMPLEANNO

Fuori l’8 dicembre il nuovo singolo de Le Radïci

 

On air e su tutti i digital store dal giorno 8 dicembre il nuovo singolo del duo “Le Radïci”, dal titolo “Il mio ultimo compleanno”. Dopo il successo al festival di Castrocaro, in onda su Rai Due, di cui il gruppo di cantautori e musicisti napoletano composto da Marco Costanzo (voce e tastiere) e Mario Cianniello (seconda voce, chitarre e tastiere) ha partecipato raggiungendo la finalissima, i giovani artisti originari del quartiere di Ponticelli tornano con un brano indie-pop malinconico, che affronta il tema dell’amicizia e su come questa tenda a modificarsi man mano che si va avanti con l’età.  Nel corso della vita ci si allontana da molti amici storici che, chi per amore, chi per lavoro, o semplicemente per scelta, non saranno più presenti come una volta. Da questa riflessione nasce il titolo della canzone, da quell’ultimo compleanno durante cui non si riesce a festeggiare tutti insieme come un tempo.

<<Non è un caso – spiegano Marco e Mario – che l’uscita pubblica del nostro singolo sia stata realizzata in un periodo così difficile in cui il mondo dell’arte, come pure altre realtà, sono state drasticamente penalizzate. Siamo profondamente convinti di proseguire con la nostra musica perché vogliamo dare un piccolo contributo all’arte che rappresenta per molti un importante supporto in un momento difficile. Per questo motivo la nostra canzone è un invito a sentirci più uniti nella difficoltà che questo periodo ci sta proponendo>>

Prosegue dunque il percorso di crescita de Le Radïci che dopo il successo degli inediti “Mi basterebbe il tuo nome” e “Ricordi mai dati” stanno ottenendo grandi consensi a livello nazionale.

‘Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty’: la nuova raccolta dal 10 dicembre

VOCI PER LA LIBERTÀ – UNA CANZONE PER AMNESTY”: L’ALBUM CON FABI, REI, VICARIO, HER E MOLTI ALTRI PER L’ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE DEI DIRITTI UMANI

AL VIA IL BANDO DI CONCORSO PER GLI EMERGENTI

cover vxl 23

Il 10 dicembre 1948 veniva firmata a Parigi la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Per ribadirne il valore “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”, lo storico festival della provincia di Rovigo che unisce musica e diritti umani, esce con l’album della 23a edizione, raccogliendo i brani dei protagonisti della rassegna, dai nomi più affermati, come Niccolò Fabi, Marina Rei e Margherita Vicario, ai finalisti del contest per emergenti.

La raccolta viene pubblicata prima nella versione digitale, proprio il 10 dicembre, e poi, a fine gennaio, in una versione in vinile ad edizione limitata e numerata. Un’opera realizzata con la casa discografica Ala Bianca, da sempre attenta alle proposte di qualità e che assicura la distribuzione nei negozi da parte di Warner Music e quella di Fuga Digital per il digitale. 

Link alla raccolta: https://vocixlaliberta.lnk.to/2020

La tracklist parte dai due vincitori di “Voci per la Libertà” 2020: Niccolò Fabi con il brano “Io sono l’altro” (Premio Amnesty International Italia nella sezione Big), e H.E.R. con “Il mondo non cambia mai”, vincitrice nella sezione emergenti. Ma l’eclettica cantautrice-musicista ha offerto anche un’altra canzone, nata proprio per festeggiare la vittoria e dedicata ad Amnesty e a Voci per la libertà: “Il nostro mondo”.

Il brano ha anticipato la raccolta accompagnato da un video prodotto da Voci per la libertà, disponibile all’indirizzo: https://youtu.be/cNa1v8CLEXc

Non mancano poi le altre finaliste: Agnese Valle (con “La terra sbatte”), che ha vinto il Premio della critica; Adriana (con “Bumaye”), premio del pubblico; Assia Fiorillo (con “Io sono te”), premio “Il migliore per noi”; Micaela Tempesta (che ha presentato “4M3N”). Continua a leggere

Recensione: Antonio Fresa in “Piano Verticale a soundtrack experience” per Napoli Jazz Winter 2020

di Annamaria De Crescenzo
foto di SpectraFoto (www.spectrafoto.com)

È rarissimo ormai che organizzatori e imprenditori legati al mondo musicale ad avere modo di poter ideare, progettare e realizzare una rassegna, un festival, un semplice evento. Le norme anticovid, la diffidenza del pubblico, le paure di un possibile contagio allontanano il pubblico dagli eventi, e ci vuole molto coraggio e molta determinazione a far sì che si possa ritornare alla normalità, fatta di emozioni e alla gioia che solo una serata di buona musica può dare.  E quando capitano tali serate non si può che apprezzare, sostenere ed applaudire il “coraggio” di chi sta facendo di tutto per tornare alla vita di sempre. Uno di questi uomini coraggiosi è sicuramente Michele Solipano che ha fortemente voluto organizzare l’edizione 2020 di Napoli Jazz Winter per conto dell’Associazione Napoli Jazz Club di Napoli, iniziata con grande successo venerdì 16 ottobre all’Auditorium salvo D’Acquisto del Vomero con il concerto di Antonio Fresa in piano solo in “Piano Verticale  a soundtrack experience” e che continuerà con altre due serate, sempre ad ottobre e sempre nello stesso Auditorium, il 24 con Carlo Lomanto in “Passione”omaggio in jazz alla canzone napoletana  e il 30 con Lello Petrarca in piano solo con l’omaggio alla musica di Ennio Morricone.

Pianista, Compositore, Arrangiatore, Produttore, Antonio Fresa ha avuto una formazione musicale eclettica che si arricchisce di un’esperienza di tre anni negli Stati Uniti presso l’Università Berklee School of Music e successivamente di un percorso classico che lo porterà al diploma in pianoforte presso il Conservatorio.

Ha dedicato i suoi primi anni di attività alla scrittura di arrangiamenti e composizioni originali per ensemble jazzistici e cameristici, oltre a dedicarsi alla produzione e a lavorare come assistente musicale alle musiche di diversi sceneggiati e film per la televisione, oltre a firmare colonne sonore di diversi film come –“Non è Giusto”, – Il mio nuovo Strano Fidanzato (vers. per mercato italiano)- Il principe di San Sereno – El camp – La Cantata dei Pastori – L’Arte della Felicità

 Nonostante un costante impegno in studio di registrazione come produttore, continua a dedicarsi all’attività di numerosi concerti in piano solo, oltre ad essere musicista nel gruppo di  Joe Barbieri e di  Nino Buonocore.

Il concerto di venerdì sera e un vero toccasana per l’anima. Antonio Fresa ha dimostrato non solo di essere un eccellente pianista ma anche un artista di una sensibilità fuori dal comune e da un profondo amore per la musica e per la composizione. Il progetto presentato segna una svolta nella vita artistica di Fresa in quanto e il racconto di un mondo di idee e di emozioni sussurrate, suscitate, ispirate dai tasti di un pianoforte verticale. Come ha lui stesso annunciato durante il concerto stesso “L’idea di tale progetto è nata dal desiderio e dall’esigenza di poter dare spazio ad uno strumento che accompagna noi  pianisti sin dall’inizio dei nostri studi ed è appunto il piano verticale, quello che i genitori possono permettersi di acquistare al figlio che inizia a studiare musica e che lo accompagna per le tante ore che si dedicano allo studio di tale strumento e il suono che ne è derivato, anche grazie al fatto che ho deciso di suonarlo con la sordina, un particolare strumento che ne attutisce i suoni,  per non dare fastidio ai vicini, quasi a farne un insieme di suoni ovattati, ma allo stesso tempo intrisi di una sorta di magia speciale”.  

Il progetto, diventato anche un disco pubblicato dalla casa discografica The Writing Room, e nato per le Vatican Chapels sull’Isola di San Giorgio a Venezia che hanno trasformato una visita tra natura ed architettura in una vera e propria esperienza multisensoriale, sottolineata dalla musica che è una vera e propria colonna sonora firmata da Antonio Fresa che ha creato undici composizioni, una per ciascuna delle installazioni, più il tema Close Afar riservato al Padiglione Asplund, firmato da Francesco Magnani e Traudy Pelzel, un vero e proprio preludio narrativo alla visita, non musica didascalica, bensì una struttura evocativa in grado di far emergere una nuova dimensione dalla visita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua a leggere

« Vecchi articoli Recent Entries »