LOREDANA DANIELE: ON AIR IL NUOVO SINGOLO “SENZA PERMESSO”

Da oggi on air, e disponibile su tutte le piattaforme digitali “Senza Permesso”, il nuovo brano della cantautrice Loredana Daniele, disponibile anche on line con il videoclip omonimo. “Senza permesso” è una canzone che racconta di un qualcosa di “quasi impossibile” , dove il quasi sta a significare che in amore, come nella vita in generale,  la parola impossibile non andrebbe mai usata. Il  brano è scritto da Loredana Daniele (testo e musica) e arrangiato  da Ernesto Nobili.

“Che sia in un rapporto di coppia o della propria passione verso un qualcosa , nel mio caso la musica – spiega Loredana Daniele – quando la voglia, la grinta, la determinazione o l’amore stesso è cosi grande da indurti a provare a tutti i costi, ti rendi conto di quanto il cuore non tratti con la ragione…proprio perchè il sentimento arriva diretto e SENZA CHIEDERE IL PERMESSO. Leggi altro

Ghemon// tour 2019 tutte le date da maggio ad agosto

GHEMON

E le forze del bene

 

01/05 ROMA – Concerto del Primo Maggio 

07/06 – TREVISO – Core Fest 

13/07- BOLOGNA – Indimenticabile Festival

14/07 – GARDONE RIVIERA (BS) – Tener a mente

18/07 – GENOVA – Goa Boa

28/07 – NAPOLI – University Music Festival 

03/08 – FRANCAVILLA A MARE (CH) – Shock Wave Fest

Dopo il successo di “Rose Viola”, brano presentato all’ultima edizione del Festival di Sanremo, Ghemon torna in tour. Arrivano le prime date confermate, sette tra i festival più importanti d’Italia.

Il tour estivo sarà aperto da un’anteprima d’eccezione al Concerto del Primo Maggio di Roma in Piazza San Giovanni in Laterano.

A seguire, Treviso con Il Core Festival, Bologna con l’Indimenticabile Festival, Gardone Riviera con il Tener a Mente, poi Genova con il Goa Boa, Napoli con L’Univesity Music Festival e lo Shock Wave di Francavilla a Mare (CH).

GHEMON è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Negli anni ha saputo rinnovare il suo personalissimo stile a metà tra il cantautorato e il rap: un caso quasi unico all’interno dello scenario in Italia. Dopo un lungo percorso artistico e la pubblicazione degli album “La rivincita dei buoni” (2007), “E poi, all’improvviso, impazzire” (2009) e “Qualcosa e cambiato” (2012) inizia a definire il suo territorio musicale: rap mescolato al soul, al funk, al jazz e alla musica italiana. Leggi altro

LVARO SOLER: dopo la data evento del prossimo 9 maggio al Forum, si aggiungo nuovi concerti al suo “Summer Tour 2019”

PIÚ DI 390 MILIONI DI STREAM E OLTRE 1 MILIARDO
DI VIEWS SU YOUTUBEAI VERTICI DELLE CLASSIFICHE DI TUTTA EUROPA
CON IL SINGOLO “LA CINTURA”

OLTRE 30 DISCHI TRA ORO, PLATINO E DIAMANTE
IN TUTTO IL MONDO

ALVARO SOLER

IL 9 MAGGIO LA DATA EVENTO
AL MEDIOLANUM FORUM DI MILANO

SI AGGIUNGONO DUE NUOVE DATE AL TOUR ESTIVO


GIOVEDÌ 20 GIUGNO @ 
SOUNDS BEST – STADIO BENITO STIRPE
FROSINONE 

Prezzi biglietti:
Parterre: 29,50 € + diritti di prevendita
Tribuna inferiore: 43,48 € + diritti di prevendita
Tribuna Superiore: 34,78 € + diritti di prevendita

MARTEDÌ 6 AGOSTO @ 
CITTÀ SANT’ANGELO VILLAGE
CITTÀ SANT’ANGELO (PE) 

INGRESSO GRATUITO
Biglietti disponibili su ticketmaster.itticketone.it e in tutti i
punti vendita autorizzati dalle ore 10:00 di sabato 13 aprile 

 L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali. 

Dopo il già annunciato show del prossimo maggio a Milano, Alvaro Soler torna in Italia per cinque entusiasmanti date estive!

“Mar de colores” è il titolo del secondo album di Alvaro Soler uscito lo scorso settembre che segue il fortunatissimo debutto di “Eterno Agosto”, disco di platino in Italia che è rimasto nella classifica italiana degli album più venduti per 53 settimane consecutive.
“La Cintura” è il primo singolo estratto dall’album seguito da “Ella”, una ballad ricercata, emotiva ed emozionante.
Con “La Cintura” Soler ha portato a quota 5 il numero dei suoi successi,
dopo “El Mismo Sol” (6 dischi di platino e la vittoria al Coca Cola Summer Festival 2015), “Sofia” (8 dischi di platino e la vittoria al Coca Cola Summer Festival 2015), “Libre” (platino) e “Yo Contigo, Tú Conmigo” (platino).
Il singolo certificato 3 volte platino in Italia e ai vertici delle classifiche di tutta Europa, ha totalizzato oltre 185 milioni di stream su Spotify e più di 150 milioni di views su YouTube, raggiungendo la Top 5 di Earone, classifica dei brani piu programmati dalle radio italiane, la #2 della classifica FIMI GFK dei singoli più venduti in Italia a la Top 5 della classifica di Spotify Italia che rileva i brani più ascoltati nel nostro Paese.
A soli 28 anni Alvaro Soler può vantare più di 30 dischi tra oro, platino e diamante in tutto il mondo e 390 milioni di stream a cui si aggiungono le visualizzazioni su YouTube dove i suoi video hanno collezionato oltre 1 miliardo views.

Leggi altro

GREG BURK: esce il nuovo album in solo As a River

GREG BURK

As a River

Solo piano

 Dopo il sorprendente album in solo del 2016, Clean Spring (SteepleChase Records), il pianista e compositore Greg Burk pubblica il album più intenso, As A River, in uscita il 12 aprile su etichetta Tonos records.

Registrato magnificamente sullo Steinway Concert Grand nello Studio IndieHub a Milano, questo album mostra in maniera impeccabile all’ascoltatore il tocco sofisticato, il pianismo originale e le improvvisazioni che fluiscono in maniera intima del musicista statunitense.

     “As A River” è una sintesi peculiare di correnti musicali. Figlio di musicisti classici, il lato lirico della musica di Burk emerge con convinzione nello scenario del piano solo.  Tale lirismo è contestualizzato dalle sue profonde radici nella tradizione jazzistica Afro Americana e consolidato dai suoi anni di formazione nella scena jazz di Detroit e attraverso le sue numerose collaborazioni con grandi jazzisti degli ultimi 25 anni.  Queste spunti diversi confluiscono naturalmente ed in maniera imprevedibile per creare il viaggio rappresentato dalla musica di As A River. Leggi altro

JOE BARBIERI: il 3 maggio esce Dear Billie, a letter to Billie Holiday

logo.jpgJOE BARBIERI

 DEAR BILLIE

 

JOE_BARBIERI_-_DEAR_BILLIE_-_official_cover.jpgPer celebrare la figura di Billie Holiday nel 60° anniversario della scomparsa, Joe Barbieri il 3 maggio pubblicherà l’album “Dear Billie” (Microcosmo Dischi, distribuzione Warner Music). Il 12 aprile verrà reso disponibile il brano inedito “Dear Billie” accompagnato dal video girato da Tato Strino e Yulan Morra.

Inizia e si snoda come una lettera, come una confessione necessaria, questo omaggio a Billie Holiday. Ed in questo incipit c’è molto dello spirito, della suggestione e dell’intenzione che anima i passi di questa celebrazione laica nei confronti della regina triste di Baltimora.

Il nesso che lega Joe a Billie staziona infatti senza dubbio in una certa privata dolenza, in un graffio dell’alma che sta – se pur nella loro incomparabile distanza – nelle retrovie delle voci dei due artisti, e che li accosta, li apparenta, li rende in qualche modo solidali. Leggi altro

Leonardo de Lorenzo Trio in “The Ugly Duckling” per Live Tones

Nella hall dell’Hotel delle Terme di Agnano venerdì 12 aprile è stato presentato “The Ugly Duckling” un cd il cui repertorio propone composizioni originali di Leonardo De Lorenzo pubblicato nel 2017 e registrato con uno stile “Meet&Reel” ovvero live con pubblico in sala.

Dopo 10 anni Leonardo De Lorenzo ,batterista napoletano,ripropone l’organico del trio.

Dopo diversi lavori discografici pubblicati fino ad oggi ,lavori in cui gli organici si sono via via allargati fino a diventare ensemble con nove/dieci elementi,con sezioni di fiati e di archi con questo cd c’è il ritorno alla formula più intima del trio: Leonardo De Lorenzo alla batteria, Marco de Tilla al contrabbasso, Ergio Valente al piano e come guest star  Jerry Popolo al sax.

Leonardo De Lorenzo dal 1985 svolge un ‘intensa attività concertistica e didattica.Presidente dell’Associazione di promozione sociale e culturale “L’Isola dei Girasoli”,con la quale conduce il progetto “Musica in corsia –i concerti del sorriso”, portando la musica negli Ospedali pediatrici italiani.Ha registrato numerosi dischi in qualità di sideman e come leader.Ha collaborato ,suonato e registrato con alcuni dei nomi più prestigiosi nel campo del jazz nazionale ed internazionale. In veste di leader ha pubblicato “Entropia” nel 2006, “Pictures nel 2010 “Nice to Meet You” nel 2012. Inoltre ha pubblicato l’audio libro di favole e musica dal titolo “Le Favole dell’ Isola dei Girasoli”,scritto dai bambini delle scuole di San Giuseppe Vesuviano ,il lavoro “Waiting for” nel 2016 e l’audio libro “Ti presento Francesco” dedicato al figlio Francesco, al quale il batterista ha dedicato gran parte delle sue composizioni, con la presenza di prestigiosi ospiti come Tullio De Piscopo,Paolo Fresu e la violoncellista Giovanna Famulari. Ha anche pubblicato tre libri di tecnica del tamburo ed una raccolta di studi per il tamburo. Leggi altro

Roma Summer Fest: 24 luglio – Angélique Kidjo

Una nuova artista in cartellone al Roma Summer Fest

Biglietti in vendita da oggi

Angélique Kidjo
opening act 
Eva Pevarello

 

MERCOLEDI 24 LUGLIO CAVEA ORE 21
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA – CAVEA, ROMA

BIGLIETTI DA 20 A 30 EURO + D.P.

 

Icona indiscussa della musica internazionale, tra le massime rappresentanti della world music e tra le voci più belle del mondo, Angélique Kidjo presenta un live speciale, vero e proprio ponte tra culture e mondi apparentemente distanti. La cantante fa infatti proprio il quarto album dei Talking Heads Remain in Light registrato dal gruppo insieme a Brian Eno nel 1980 e contaminato, a partire dall’influenza del musicista nigeriano Fela Kuti, dalla poliritmia africana, dal funk e dalla musica elettronica. «Le idee africane erano molto più importanti da ottenere dei ritmi specifici» avrebbe affermato David Byrne, facendo riferimento non solo alla forma ma anche ai contenuti di quell’album. Ed è forse per questo che oggi la Kidjo sceglie di riportare quel mondo post-punk, di suoni e di groove, alle proprie origini in una sorta di viaggio A/R caratterizzato da nuove linee di chitarra, nuovi messaggi e una sorprendente energia. Un vero e proprio incontro tra sonorità e culture differenti, ma anche un omaggio a una delle più grandi band della storia della musica, attraverso lo sguardo di una delle artiste più cosmopolite di sempre.

 

Ufficio stampa Musica per Roma tel. 06-80241203 – 228 – 583

ufficiostampa@musicaperroma.it

LOW: la band porta le sue melodie delicate ed avvolgenti al Todays Festival di Torino il prossimo 24 agosto

CONSIDERATI FRA I PIÙ GRANDI POETI
DEL ROCK AMERICANOMELODIE DELICATE E AVVOLGENTI
CARATTERIZZANO IL LORO SOUND UNICOL’ULTIMO ALBUM “DOUBLE NEGATIVE”
ACCLAMATO DALLA CRITICA E DAL PUBBLICO
DI TUTTO IL MONDO

DOPO IL CLAMOROSO SUCCESSO DI
PADOVA, BOLOGNA E ROMA
TORNANO IN ITALIA PER UN’UNICA DATA ESTIVA

<< Double Negative è uno dei dischi emotivamente più intensi degli ultimi mesi ed è sicuramente uno dei più belli del 2018 >> – Internazionale

LOW
SABATO 24 AGOSTO @
TODAYS FESTIVAL

SPAZIO 2011 – TORINO
Prezzi biglietti: 
Posto unico: € 30,00 + diritti di prevendita

Biglietti disponibili su ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Low, considerati fra i grandi poeti del rock americano, hanno dato un nuovo significato al rock lento e intimista esaltando la proprietà del suono e del canto e ridimensionando la proprietà del ritmo e del riff. La poesia sonora del gruppo cattura anima e corpo.
Le atmosfere create durante le loro performance live appartengono a mondi lontani, possibili unicamente nei sogni.
I Low si sono costruiti, con pazienza e gradualità, un seguito di culto tra i fan della scena slow-core americana. C’è voluto l’ex cantante dei Led Zeppelin Robert Plant, includendo nel proprio album “Band Of Joy” due cover pescate da “The Great Destroyer”, settimo album della band, a portarli all’attenzione di un pubblico più vasto.
Il primo album “I Could Live in Hope” (1994) è tuttora considerato da molti critici uno dei capolavori del genere slow-core, undici canzoni che scorrono come altrettante poesie.
La band, che quest’anno ha festeggiato 25 anni di carriera, non ha mai messo in fila due dischi uguali, in ogni disco c’è qualcosa di diverso e peculiare che lo contraddistingue dal precedente e lo rende inimitabile ed inconfondibile. Ciò è dimostrato anche nell’ultimo capolavoro della band “Double Negative” pubblicato lo scorso 14 settembre.
Per la sua realizzazione, il gruppo si è affidato al produttore B.J. Burton, già al lavoro con gli stessi Low oltre che con Bon IverJames Blake e Sylvan Esso.
L’album acclamato dalla critica di tutto il mondo, è stato definito come uno dei dischi emotivamente più intensi degli ultimi mesi nonché uno dei più belli del 2018.

 

CLUB TENCO / COMPLICE LA MUSICA: “VIVA VECCHIONI”

“COMPLICE LA MUSICA”

4° EDIZIONE

 VENERDI’ 10 MAGGIO 2019  

 

 TALK SHOW – PAROLE E MUSICA 

 CON

 

ROBERTO VECCHIONI

CONCITA DE GREGORIO

MASSIMO GERMINI

MORGAN

SERGIO STAINO

 

PRESENTA

 ANTONIO SILVA

Ore 21.15 – TEATRO DEL CASINO’ – SANREMO

Roma, 11 aprile 2019 – Torna, come ormai di consuetudine a maggio, Complice la musica – manifestazione dedicata a Fernanda Pivano sul rapporto tra letteratura e canzone – che segna l’ouverture dei grandi eventi del 2019 organizzati dal Club Tenco.

Arrivato alla quarta edizione, l’appuntamento primaverile del Club Tenco, si svolgerà venerdì 10 maggio al Teatro del Casinò di Sanremo ed avrà una formula speciale, un talk show di parole e musica. Al centro un protagonista d’eccezione: il cantautore Roberto Vecchioni.

Leggi altro

Recensione: Piano City Napoli 2019: la musica ha inondato di note la città

di Clementina Abbamondi

Venerdì 5 aprile sotto l’emiciclo del colonnato della chiesa di San Francesco di Paola 21 pianoforti hanno suonato all’unisono inaugurando così con un concerto meraviglioso la sesta edizione di Piano City Napoli . Quest’anno tre giovani compositori napoletani Lorenzo Corrado, Andrea Laudante, Alfredo Giordano Orsini, studenti della scuola di Composizione di Patrizio Marrone hanno elaborato un programma che si è focalizzato sul repertorio operistico di Mozart, Puccini, Bizet, Rossini in particolare le celeberrime ouverture di opere quali Il Flauto Magico, Manon Lescaut, Carmen, La Gazza Ladra.

Magica è l’atmosfera che si è creata in Piazza Plebiscito quando a poco a poco i pianoforti hanno cominciato a suonare a due a due in un crescendo che ha raggiunto l’apice quando tutti i 21 pianoforti hanno suonato contemporaneamente .L’illuminazione del colonnato ha contribuito a rendere l’atmosfera veramente incantata i colori proiettati passavano dal rosso al verde al blu ed il suono dei 21 pianoforti arricchiti dalle risonanze del porticato e della piazza avvolgevano il pubblico in un’atmosfera unica. I 21 giovani pianisti sono stati selezionati attraverso un bando regionale e provenivano da diversi Licei Musicali della Regione Campania coordinati da Patrizio Marrone e diretti da Mariano Patti. Durante il concerto davanti al Palazzo Reale è stata proiettata L’Opera “Sol” dell’artista Davide Cantoni a cura di Blindarte.

 

Sabato 6 nella hall dell’Hotel delle Terme di Agnano a cura del Live Tones”, una nuova location di Piano City , tre giovani pianisti hanno suonato alternandosi ed hanno eseguito degli arrangiamenti sia di standards jazz sia di musica classica. Eunice Petito ha eseguito standards jazz riarrangiati in maniera personalissima dimostrando di essere oltre che una abilissima pianista una brava arrangiatrice. Giuseppe Di Maio ha rielaborato delle caratteristiche ritmiche e melodiche di alcune delle composizioni di Chopin ed il suo progetto musicale presto diventerà un lavoro discografico. Paolo Astarita ha presentato dei brani standard jazz regalando agli spettatori una prova di grande virtuosismo e di grande talento .

Nel Maschio Angioino dove si sono susseguiti moltissimi concerti sia di musica jazz sia di classica suddivisi nelle varie sale è stato presentato un nuovo progetto di due pianisti Armanda Desidery e Giosi Cincotti che si sono esibiti nella Sala dei Baroni . I due pianisti dopo tanti anni di amicizia hanno finalmente realizzato il sogno di suonare insieme. Una musica travolgente e un accompagnamento di percussioni suonate dai due pianisti che riuscivano a creare un armonia completa.

Tra i Main Concert bellissimo quello del pianista Francesco Libetta che ha interpretato alcuni brani di musica classica emozionando il pubblico sia per l’esecuzione ricca di virtuosismi sia per l’intensissima esibizione di Giulio Galimberti che ha danzato interpretando le musiche con grandissima intensità .

Francesco Libetta acclamato dalla critica internazionale e dal pubblico più esigente possiede una tecnica strumentale straordinaria ed un peculiare stile di aristocratica signorilità.Il suo virtuosismo è non solo a livello di velocità e potenza ma soprattutto a livello di ricerca sonora e timbrica.

Un altro Main Concert sempre nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino è stato quello di Stefano Battaglia pianista che dal 1984 ad oggi ha tenuto nel mondo più di 3000 concerti collaborando con molti musicisti internazionali e pubblicando più di cento dischi che gli hanno valso numerosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali . Il suo stile è particolare e unico e riconoscibile nei profondi vibrato,nei ritmi danzanti,nei silenzi risonanti ,nella velocità delle dita che scorrono sulla tastiera improvvisando e costruendo delle composizioni velate di malinconia.

Domenica 7 aprile in un luogo magico “Il Cantastorie” Il Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli si sono susseguiti tre concerti nell’ambito dell’evento Piano City. Hanno suonato Luca Di Tommaso un giovane pianista di grande talento originario di Campobasso che ha eseguito delle musiche di sua composizione che hanno creato un atmosfera magica , un giovanissimo studente del Conservatorio Giuseppe Cardarelli che ha proposto degli standard jazz arrangiati in maniera molto personale e Giancarlo Bobbio polistrumentista professionista amante delle contaminazioni che ha improvvisato su brani sia jazz sia di musica contemporanea. I concerti incorniciati dalle scritture degli antichi banchi pubblici napoletani hanno reso l’esibizioni dei pianisti veramente unica.

Nel pomeriggio di domenica all’interno del salone della settecentesca Villa di Donato la padrona di casa ,Patrizia De Mennato ,ha ospitato i pianisti della Blue Spiral Records: Paolo Morese,Fabio Cuomo,Flavio G.Cuccurullo ,Raffaele Grimaldi.che hanno proposto tutte musiche originali . Paolo Morese ha presentato delle composizioni del suo ultimo album “Anime” e Fabio Cuomo alcune composizioni dell’album “Sette Studi fra quiete ed inquietudine”. Il piano era collocato nel bellissimo salone ricco di affreschi che evocano scene di caccia e di vita campestre . Molti i presenti che hanno potuto applaudire i talentuosi pianisti in questo splendido contesto .

La Chiesa dei Santi Severino e Sossio ,un gioiello composto di affreschi della seconda metà del seicento intarsi lignei ricchissimi,preziosi pavimenti, ha ospitato un altro dei Main Concert quello del pianista Antonio Faraò. Il pianista ha uno stile inconfondibile :musicista completo ed al contempo eclettico con una impressionante energia e tecnica.Pianista di formazione classica si è presto convertito al jazz. E’ considerato dalla critica europea uno dei più interessanti pianisti jazz delle ultime generazioni .

Questa sesta edizione di Piano City ha visto il pianoforte protagonista negli House,Main,City e Guest Concert e la partecipazione sempre crescente di cittadini e turisti ad un evento culturale frutto del grande impegno dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli , dei numerosi volontari che hanno contribuito alla perfetta realizzazione dell’evento e dell’entusiastica partecipazione dei sempre più numerosi pianisti coinvolti.

« Vecchi articoli Recent Entries »