Recensione: premi e riconoscimenti per il terzo giorno del Comicon 2019

Di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto 

Sabato 27 aprile, terzo giorno della XXI Edizione del Comicon 2019 (Salone Internazionale del Fumetto) tenutasi alla Mostra D’Oltremare di Napoli ha visto migliaia di visitatori affollare sin dalle ore del mattino gli spazi della Mostra stessa adibiti per la Fiera.

Oltre alla zona degli spazi espositivi delle varie fumetterie e case editrici sempre affollatissima alla continua “caccia” ai vari fumetti, giochi da tavolo, carte da gioco e vari gadget legati al mondo dei fumetti e delle varie serie TV e saghe cinematografiche, tantissimi, anche in tale giornata gli eventi previsti dal programma, a partire dalle varie conferenze stampa e presentazione delle novità e dei vari progetti editoriali, l’incontro tra lo scrittore Fabio Genovesi con GIPI sui temi centrali della Mostra come la ricorrenza di sogni e allucinazioni, fantasmi, uomini neri e ombre spettrali in Sala Andrea Pazienza o l’incontro con Charlie Adlard, uno dei più famosi worldbuilders , artisti che si distinguono per la capacità di creare non solo personaggi ma anche universi complessi e riconoscibili, solo per citare alcuni degli incontri interessantissimi che si sono svolti nelle due sale Andrea pazienza e Dino Di Matteo, adibite per tali eventi.

 

Anche oggi il Punto Autografi e “il Ring” sono stati sempre seguitissimi dai numerosi giovani presenti alla Fiera, come l’Auditorium che ha visto eventi particolarissimi come la proiezione dell’anteprima italiana Scary , l’incontro con Cristiana Dell-Anna e Arturo Muselli, i due attori che interpretano Donna Patrizia e Enzo “Sangue Blu” della famosa serie italiana “Gomorra”, o l’acclamatissimo incontro con Jerome Flynn, l’attore che ha interpretato il mercenario Bronn nella stagione finale di “Trono di Spade” il quale, prima di recarsi all’incontro con i suoi fan ha visitato il Castel dell’Ovo e pranzato in uno dei ristoranti del Borgo Marinaro dichiarandosi innamoratissimo di Napoli e dichiarandola “Una delle città più belle del mondo”.

L’evento centrale della giornata è stato il “Comicon Cosplay Challenge Pro” una gara condotta da Daniele Giuliani, doppiatore, tra gli altri, di Jon Snow di “Il trono di Spade” e Mogu Cosplay, nome d’arte di Gabriella Orefice ed ideata per premiare il cosplay migliore dal punto di vista di realizzazione e resa, riservata a 20 partecipanti selezionati precedentemente la gara dagli organizzatori del Comicon stesso e che avevano messo in palio per i due vincitori della gara due premi: la possibilità di partecipare alle finali europee dell’Euro Cosplay Championship 2019 e al Premio NYC New York Comic con volo offerto da Comicon.

Sul palco del Teatro Mediterraneo la gara si è svolta alla presenza di una giuria selezionatissima composta da vere e proprie star Cosplay nazionali ed internazionali e addetti specializzati del settore che hanno giudicato, con estrema imparzialità tutti e venti i partecipanti, la realizzazione degli abiti dal punto di vista sartoriale, gli accessori, la performance con la quale hanno presentato il Cosplay al numeroso pubblico presente in Teatro.

La terza giornata del Comicon si è conclusa, sempre all’Auditorium del Teatro Mediterraneo, con la Cerimonia di Premiazione dei Premi del Palmares ufficiale di COMICON che da quest’anno è composto da nove categorie competitive: i Premi Micheluzzi che premiano le opere italiane e i Premi COMICON che invece premiano quelle internazionali.
La Giuria di questa edizione era composta dalla fumettista Cinzia Ghigliano, dal cantautore Colapesce, dallo scrittore Fabio Genovesi, dal giornalista Alessandro Beretta e dall’attrice Valentina Lodovini, che hanno premiato per
Premi Micheluzzi:
Miglior Fumetto : Super Relax, Dr. Pira (Coconino Press/Fandango)
Miglior Sceneggiatura: Il futuro è un morbo oscuro, dr. Zurich, Alessandro Lise e Alberto Talami (Becco Giallo)
Miglior Disegno: Tramezzino, Paolo Bacilieri (Canicola)
Migliore Serie Italiana: Mercurio Loi, Alessandro Bilotta e AA.VV. (Sergio Bonelli Editore)
Migliore Opera Prima: Romanzo esplicito, Fumettibrutti (Feltrinelli Comics)
Premi COMICON (opere straniere ed internazionali)
Migliore Edizione di un Classico: Sono un giovane mediocre, Gérard Lauzier, trad. Boris Battaglia (Rizzoli Lizard)
Migliore Graphic Novel Straniero: La mia cosa preferita sono i mostri, Emil Ferris, trad. Michele Foschini (Bao Publishing)
Migliore Serie Straniera: Berlin vol. 3, Jason Lutes, trad. Valerio Stivè (Coconino Press/Fandango)
Giovani Letture: Ariol voll.1-2, Emmanuel Guibert e Marc Boutavant, trad. Caterina Ramonda (Becco Giallo)
Il Premio Speciale Mondadori Store 2019 è stato assegnato a Dragon Ball Full Color (Star Comics).
Il premio alla carriera, istituito quest’anno, è stato assegnato a Giovanni Ticci.
Il premio Nuove strade, in collaborazione con il Centro Fumetto Andrea Pazienza, è stato assegnato a Eliana Albertini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.