Recensione: ” ThinkOfThree feat. Alfonso Deidda” per Live Tones

Di Clementina Abbamondi

Un nuovo successo il concerto organizzato dal “Live Tones” nella hall dell’Albergo delle Terme di Agnano: I“Think of Three” con Alfonso Deidda “ special guest”. Il trio è formato da Alessandro Castiglione alla chitarra,Antonio Napolitano al contrabbasso e Massimo Del Pezzo alla batteria.

Alfonso Deidda classe ’70 è figlio e fratello d’arte.Diplomatosi al Conservatorio di Salerno in sassofono ha svolto contemporaneamente un’intensa attività di concertista jazz esibendosi sia come sassofonista sia come flautista,pianista,tastierista e percussionista.Si diploma con lode in musica jazz presso il Conservatorio di Musica di Napoli.Dopo aver collaborato con moltissimi artisti italiani ha fondato una propria band “Cuban Stories” dalle contaminazioni più propriamente latin jazz proponendo un repertorio basato su sue composizioni.Nel 2015 presenta il primo disco,in veste di leader dal titolo”Lucky Man” ‘‘dedicato alla memoria dell’amico trombonista salernitano Fortunato Santoro”,dove Deidda dà sfoggio delle sue doti di compositore,leader e strumentista.

Alessandro Castiglione ,nato a Napoli negli anni ’70,inizia gli studi da autodidatta studia in seguito con Sandro Coppola e Corrado Paonessa per poi proseguire da solo il percorso di formazione musicale jazzistica.Nel 1994 inizia un’intensa attività di concerti accompagnando Tony Cercola,Enzo Gragnaniello,Marco Zurzolo.Nel 1995 entra nel gruppo degli Almanegretta,partecipa a numerosi festivals e rassegne collaborando con Pino Daniele,Litfiba,Lucio Dalla,Danilo Rea.Nel 1997 suona con Teresa De Sio e partecipa a svariati progetti teatrali .Nel 2008 incontra Dario Deidda col quale inizierà una amicizia ed una intensa collaborazione musicale che dà vita alla band “6 in jazz” con Sandro Deidda,Guglielmo Guglielmi,Pierpaolo Bisogno,Aldo Vigorito,Peppe La Pusata. Nel 2012 suona con Stefano Di Battista : Attuamente continua l’attività di insegnamento e di concerti in varie formazioni.

Massimo Del Pezzo nasce a Napoli nell’85 e inizia gli studi della batteria con Maurizio Soggiomo .Si laurea in jazz al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e   prosegue lo studio della batteria con  Pietro Iudice, Stefano Bagnoli e Greg Htchinson. Suona con tantissimi nomi del panorama jazz nazionale ed internazionale ed in numerosi festival e rassegne.

Antonio Napolitano nasce a Pomigliano D’Arco nell’84 inizia lo studio dello strumento a 12 anni con Guido Russo per poi proseguire i corsi di musica d’insieme e di improvvisazione con Francesco Nastro.Successivamente frequenta il Conservatorio statale di Musica di Benevento “Nicola Sala”dove ottiene la laurea di primo livello jazz in tecnica di improvvisazione ed arrangiamento per big band. Intraprende in seguito lo studio del contrabbasso con l’aiuto del maestro Gianluigi Goglia. Vince vari concorsi e partecipa a numerosi festival nazionali ed inizia a suonare con moltissimi musicisti noti della scena jazzistica italiana.

Il concerto inizia con due bellissimi standards : Good Bait di Tadd Dameron e “I’II Remember April” di Gene de Paul e prosegue con uno dei più emozionanti brani della musica brasiliana la coinvolgente bossanova di  Tom Jobim “Corcovado”. Stupendo l’arrangiamento del brano di Bruno Martino “Estate”dolcissimo e struggente e di “ Caravan” di Duke Ellington caratterizzato da suggestioni medio orientali e che Alfonso Deidda ha suonato con grande energia , sedendosi al piano e regalando al pubblico una prova del suo talento come polistrumentista.

Il concerto è ricco di standards arrangiati mirabilmente ,nei diversi brani i musicisti dimostrano pienamente il loro talento e la loro personalità ed il grande affiatamento come gruppo. Ogni musicista del trio dimostra una chiara identità jazzistica. Ognuno col suo stile ognuno padrone del proprio strumento ma nel contempo capaci di creare una complicità ed un affiatamento necessario a creare nuove improvvisazioni che danno agli standards una nuova freschezza ed originalità esecutiva. L’affiatamento del trio si evince attraverso un continuo e magico interplay. Meravigliosi gli assoli di Antonio Napolitano al contrabbasso che riesce ad esprimersi magnificamente impreziosendo con la sue performance i vari brani ,di Massimo Del Pezzo che con la perfetta padronanza della batteria arricchisce il concerto con le sue improvvisazioni e il suo virtuosismo. Immensa è la potenzialità armonica e timbrica della chitarra di Alessandro Castiglione che regala durante il concerto la dimostrazione tangibile del suo grande talento. Alfonso Deidda si esibisce con questo trio come guest si amalgama perfettamente con gli altri musicisti e grazie all’originalità del suo stile interpretativo e della sua personalità artistica arricchisce ed impreziosisce la formazione .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.