Chiriro Yamanaka Electric Female Trio: musica e solidarietà per ASITOI

L’Associazione I Senzatempo di Avellino hanno, come ormai solito fare da 15 anni, ideato, organizzato e realizzato un concerto strepitoso con la pianista giapponese Chihiro Yamanaka Electric Female Trio, una formazione tutta al femminile, come nel rispetto della rassegna presentata quest’ anno “Musica è donna” composta da Chihiro Yamanaka al piano e fender Rhodes, Inga Eichler al basso elettrico e contrabbasso e Karen Teperberg alla batteria.

L’occasione era quella di coniugare la musica ad una serata di beneficenza per l’Associazione ASITOI che si occupa da anni della ricerca su una delle malattie rare genetiche come la Osteogenesi Imperfetta. Obiettivo pienamente riuscito in quanto la serata non solo ha avuto un grandissimo successo di pubblico ma ha realizzato pienamente il suo obiettivo viste le numerose donazioni raccolte durante la serata stessa.

Martedì 11 Avellino si è preparata ad accogliere ed applaudire come merita una grandissima musicista e compositrice a livello internazionale nella sala dell’Auditorium del prestigioso Conservatorio Cimarosa, alla presenza di appassionati del jazz che seguono da anni l’Associazione ISenzaTempo, personalità del mondo della politica, della cultura e della ricerca scientifica non solo di Avellino ma dell’intera Campania.

Dopo i doverosi saluti e la presentazione degli obiettivi della serata da parte del Presidente dell’Associazione ISenzaTempo Luciano Moscati, e dei brevi ringraziamenti da parte del Presidente del Conservatorio Cimarosa Luca Cipriano, il Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Avellino Dr. Giuseppe Rosato, Avv. Pietro Cobbio del Direttivo ASITOI e Responsabile Regione Campania, Dr Nicola BuonPane del Santobono di Napoli da 15 anni nel comitato scientifico ASITOI, è iniziato la serata dedicata alla musica.  (fotogallery)

Ed è stata subito magia.

Chihiro Yamanaka (nata a Kiryū, ma residente a New York), si è imposta come una tra le pianiste più importanti della scena jazz contemporanea. Acclamata negli Stati Uniti, nel 2015 è stata definita «miglior pianista» in Giappone. Alcuni critici l’hanno paragonata a Petrucciani, altri ad Oscar Peterson. Nei suoi concerti gli elementi dominanti sono l’energia, la passione e l’intensità con cui si muove (letteralmente) sulla tastiera, muovendosi dal sediolino molte volte e proiettandosi sul pianoforte come se volesse suonarlo con una sorta di abbraccio virtuale. Con un virtuosismo e una tecnica sbalorditiva, la Yamanaka si esprime con uno stile jazzistico personalissimo, riuscendo a partire da brani standard completamente trasformati da un’improvvisazione e da una particolarità compositiva davvero fuori dal comune.

 Avvicinatasi al piano quando aveva quattro anni, ha poi studiato alla Royal Academy of Music in Gran Bretagna, prima di trasferirsi negli Stati Uniti. A New York suona con alcune delle sezioni ritmiche afro-americane più interessanti, come quella che vede Kendrick Scott alla batteria e Vicent Archer al basso. Si è inoltre esibita con importanti nomi del jazz, tra cui Clark Terry, George Russell, Gary Burton ed Herbie Hancock. Nel 2001 con il suo album di debutto «Living without Friday» è stata tra le più gradite sorprese della scena musicale internazionale. seguito da altri 13 album registrati per la maggior parte con la Verve Records e dal 2014 con la Blue Note Records, suscitando in tutto il mondo un successo straordinario.

Durante il concerto ha presentato una serie di sue composizioni originali, alternandole ad originali quanto coinvolgenti interpretazioni di brani standard conosciutissimi come “Take Five”, “Summertime”, “Estate”, concludendo con una graditissima quanto validissima ospite Ilaria Capalbo al contrabbasso che ha accompagnato la stessa Yamanaka e la batterista Karen Teperberg in “Featuring” (un applauditissimo omaggio alla musica di uno dei suoi Maestri e ispiratori della sua musica Michel Petrucciani ) e “Body and Soul” suscitando consensi ed applausi da parte di un pubblico decisamente entusiasta.

Energia allo stato puro nel finale con una piacevolissima versione di “The Entertainer “scegliendo di salutare il pubblico al ritmo scatenato di un brano del bravissimo Count Basie “Basie boogie”.

Prossimo evento dei ISenzaTempo : 6 maggio ore 21 Hotel De la Ville di Avellino con il concerto di Yilian Cañizares

Info: info.senzatempo@libero.it
Infoline: 345 3077160 – 333 7021234

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.