Petra Magoni e Ferruccio Spinetti “Musica Nuda” in “Leggera” al Teatro Politeama di Napoli

Un concerto raffinato ed esclusivo quello di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti che in duo prendono il nome di “Musica Nuda” al teatro Politeama di Napoli giovedì 16 marzo, tappa di un tour iniziato il 3 marzo a Botticini (BS) e che li porterà nei prossimi mesi in giro non solo nei maggiori Teatri italiani ma anche in Francia e negli Stati Uniti, per presentare il loro ultimo album “Leggera” pubblicato dalla Warner il 27 gennaio scorso. Per la prima volta un album tutto in italiano che non è solo la celebrazione di un sodalizio artistico più che decennale (ormai sono 14 anni che portano in giro per il mondo il progetto Musica Nuda) ma anche il risultato, riuscitissimo, di tante collaborazioni con musicisti di altissimo livello che hanno collaborato con loro alla stesura del disco stesso.

Nato come un duo di cover di canzoni famose o rivisitazioni di brani non conosciutissimi di autori importanti in chiave sempre molto particolare, sono riusciti a ritagliarsi uno spazio  importante , in tutto il mondo, nella musica di altissimo livello solo con voce e contrabbasso componendo e scegliendo per i propri album (10 ad oggi) canzoni inedite di grande successo e arrivando a questo ultimo Album che rende omaggio, appunto, alla musica leggera italiana che, come hanno spiegato loro stessi durante il concerto “non è da intendersi nel significato negativo che spesso si attribuisce al termine “musica leggera” paragonato a canzonette, a musica di serie B ma che trovano invece le proprie radici nella musica degli anni ’60 come quella di Tenco, De Gregori, Conte, quella in cui il testo ha la stessa importanza della musica.”

La maturità artistica di Musica Nuda è ampiamente confermata con questo nuovo disco che sarà sicuramente un successo non solo perché esalta le qualità interpretative di Petra Magoni e il suo particolarissimo timbro vocale che si adatta a tutte le sonorità dal jazz, al pop, al rock, e per lo straordinario talento di Ferruccio Spinetti che fa della ricerca di un suo stile musicale il fulcro della sua professionalità , ma anche per una serie di collaborazioni che sono presenti nel disco stesso: da Peppe Servillo (che firma il brano Come si canta una domanda su musica di Ferruccio) a Fausto Mesolella (autore della musica di Tu sei tutto per me col testo di Alessio Bonomo), a Frankie Hi-NRG Mc (che firma il testo Lunedì su note di Ferruccio). E ancora Francesco Cusumano con Feltrinelli e l’inedito di Lelio Luttazzi e Zeppieri Canzone senza pretese, Luigi Salerno per “Ti darò” e “In Luce”, Kaballà e Susanna Parigi che hanno scritto “Zitto zitto”, e infine Tony Canto che insieme a Kaballà firma altri due brani : “Leggera” che dà il titolo al disco e il tango irresistibile di “Condizioni Imprescindibile” .

Il concerto al Teatro Politeama è un successo. Ancora una volta anche se diversissimi in carattere e personalità, i due protagonisti di Musica Nuda si mostrano sempre più in sintonia e dimostrano che insieme sono davvero una perfetta alchimia di talento, professionalità e stile.

La voce di Petra, cosi particolare, insieme al suo istrionismo e alle sue capacità interpretative dei brani quasi teatrale fatta di gesti, di “fusione” con lo stile inconfondibile delle note del contrabbasso di Spinetti, un vero Maestro sia nelle musicalità classiche che quelle jazz e addirittura rock della loro musica, unite a dei guizzi ironici e spiritosi “siparietti” con la stessa Petra, suscitano l’entusiasmo e l’applauso del numerosissimo pubblico presente in Teatro.

Prima di salire sul palco, i Musica Nuda sono anticipati dall’esibizione di Luigi Salerno che collabora, appunto, anche al disco stesso, con l’interpretazione di tre brani del suo ultimo disco, Poi è la volta del Duo che non solo presenta i brani di  “Leggera” ma anche alcuni dei loro successi di sempre come una straordinaria versione di “Black bird” (per la quale chiede l’aiuto del pubblico imitando il verso del cinguettio degli uccelli) , una divertentissima interpretazione di “Il cammello e il dromedario” ,cover  del famoso brano di Savona e Giacobetti, intervallato da  note di cover famose come “Grease” o “Famiglia Addams” o “Pantera Rosa”, simpaticamente accennate dallo stesso Spinetti con il suo contrabbasso o dalla voce di Magoni che si scatena con la sua ironia e la sua simpatia.

Applauditissimo l’arrivo sul palco di uno dei chitarristi più bravi della scena jazzistica italiana ed internazionale Fausto Mesolella che insieme a Ferruccio Spinetti , si esibisce in una splendida versione di “O Sole mio” tutta strumentale, e insieme al Duo un’emozionante “Vuelvo al sur” , con parte del testo in italiano recitato da Petra in maniera davvero strepitosa, oltre che dare voce all’anima rock di Petra e Fausto in un bellissimo accenno di “Another brick in the wall” e di “Come together” .

Per il finale l’omaggio alla musica napoletana con “Io te voglio bene assaje” e la richiestissima quanto scatenatissima versione di “Guarda che luna” con la quale Musica Nuda saluta l’entusiasta pubblico del Teatro Politeama.

photogallery concerto

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.