Pignatelli in Jazz a Villa Pignatelli (NA) : Giuliana Soscia & Pino Jodice Duet

jodice“Pignatelli in Jazz” è un festival che si pone come un’occasione per portare in un luogo comunemente associato alla classicità una tipologia di espressione artistica che ha invece rappresentato lo scalino di trapasso dal vecchio al nuovo mondo musicale occidentale. S’intende creare un dialogo tra l’antico e un’espressione artistica musicale che va oltre proiettata verso il nuovo mondo. Il raffinato scnerario neoclassico della Villa Pignatelli, accostato alla suggestiva eleganza del jazz dei grandi musicisti contemporanei e di tutto cio’ che ricorda e rimanda a questo immaginario artistico, non potrà che suscitare grande interesse e fascinazione del pubblico napoletano” (Emilia Zamuner, Eduardo Scarfoglio).

E’ la giusta presentazione per la I Edizione del “Pignatelli in jazz” che dal 2 al 26 marzo presenterà, nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli, cinque concerti di alcuni dei musicisti più importanti della scena jazzistica italiana, sotto la Direzione Artistica di Emilia Zamuner, Ufficio stampa & Comunicazione Eduardo Scarfoglio, a cura dell’Associazione Emilia Gubitosi, sponsorizzato da Banca Credem e patrocinato dal Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo.

Il programma è interessantissimo: dopo il primo concerto inaugurale di Giuliana Soscia & Pino Jodice Duet del 2 marzo, si passerà all’Andrea Rea Duo con Andrea Rea al piano e Mino Lanzieri chitarra domenica 5 marzo, Luca Signorini in “Morning Classic Jazz” domenica 12 marzo, Giulio Martino domenica 19 marzo, Mario Nappi Trio & Emilia Zamuner il 26 marzo.

Ieri sera, per il concerto inaugurale del Festival in collaborazione con Rotary Club Napoli Ovest e sponsorizzato dalla Banca Credem, più di 400 persone hanno applaudito Giuliana Soscia& Pino Iodice Duet con il progetto “Il tango da Buenos Aires a Napoli”.

Uno concerto di grande emozione basato, come appunto dice il titolo, su una sorta di contaminazione tra tango e jazz, su musiche originali composte o riarrangiate da Pino Jodice e da Giuliana Soscia. Si inizia con due composizioni originali come “Antiche pietre” e “Contemporaneità” entrambi di Soscia, poi due brani dedicati alla poesia della musica di Astor Piazzolla come “Freedom Tango” liberamente ispirato al famoso “Libertango” ma con riuscitissime contaminazioni di sonorità jazz che hanno creato un brano di grandissimo coinvolgimento emotivo e musicale. Lunghissimi applausi anche per il brano “Passaggio dei delfini” ispirato alla terra da entrambi amatissima, la Sardegna, durante il quale Giuliana Soscia si è esibita al pianoforte e Pino Jodice ad un nuovo strumento, una sorta di fisarmonica a fiato.

Conclude il concerto un particolare omaggio alla musica napoletana con “Je te voglio bene assaje” e al talento di Roberto de Simone con alcuni brani tratti da una delle sue opere più famose “La Gatta Cenerentola” .

Prossimo appuntamento domenica 5 marzo ore 11.30 con Andrea Rea Duo (Andrea Rea & Mino Lanzieri) che presenterà “Conversation”.

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...