Tag Archives: jazz

SABATO 25 MAGGIO ORE 21.30 QUARTIERI JAZZ IN CONCERTO A PALAZZO VENEZIA

A PALAZZO VENEZIA “ ‘E STRADE CA PORTANO A MARE ”

APERITIVO, CONCERTO E VISITA GUIDATA

 

Sabato 25 maggio alle 21:30 i Quartieri Jazz di Mario Romano tornano nelle suggestive atmosfere di Palazzo Venezia con i loro album “E Strade ca portano a Mare” e “Le 4 giornate di Napoli”.

PALAZZO VENEZIA –  “Arte nell’Arte” è il tema ormai ricorrente dei concerti della Band Napoletana in giro per la città, un connubio che riscuote sempre più consenso da critica e pubblico. La scelta della location stavolta ricade sulla Casina Pompeiana di Palazzo Venezia. Si tratta di un edificio storico situato a Spaccanapoli, che ha vissuto molte vicissitudini nel corso della sua vita, ed è la testimonianza di un insieme di relazioni politiche ed economiche che mettevano in risalto l’allora repubblica di Venezia con la città Napoli. Leggi altro

Recensione: Eli Degibri quartet per Napoli Jazz Fest

di Annamaria De Crescenzo 

foto SpectraFoto

 

Sabato 18 maggio, alla Domus Ars di Napoli, per la seconda serata del Napoli Jazz Fest, organizzata dall’associazione culturale New Around Midnight e che si avvale della direzione artistica di Michele Solipano, si è svolto il concerto di Eli Degibri quartet.

Sassofonista, compositore e band leader riconosciuto a livello internazionale, Eli Degibri è un musicista incredibilmente bravo e si è confermato fonte inesauribile di talento artistico sia come compositore che come leader.

Eli Degibri si è messo in luce nel mondo del jazz dalla fine degli anni ’90, quando entrò nel sestetto di Herbie Hancock, il quale spese per lui parole di notevole impegno, definendolo “potenzialmente, una forza formidabile per l’evoluzione del jazz”. Dal 2002 al 2011 il sassofonista ha fatto parte del quartetto del grande batterista Al Foster, che gli permise di girare il mondo e di arricchire la sua incredibile esperienza.

Degibri è uno strumentista dotato di vigorosa sonorità e linguaggio fedele alla più alta tradizione bop. Compositore e arrangiatore, rivela anche carismatiche doti di leader guidando gruppi comprendenti musicisti importanti come Aaron Goldberg, Kurt Rosenwinkel, Kevin Hays, Gary Versace, Jeff Ballard, e poi un proprio recente quartetto formato da giovani brillanti strumentisti israeliani (anche suo Paese d’origine). Il disco del 2015, “Cliff Hangin’”, ottenne il massimo di valutazione, cinque stelle, dalla rivista Down Beat, mentre il successivo, e ultimo, progetto riguarda un tributo ad una delle sue massime fonti d’ispirazione, il leggendario tenorsassofonista Hank Mobley, ed in particolare il disco Blue Note “Soul Station”, riarrangiato per intero con l’ottica del musicista del ventunesimo secolo che è stato presentato durante il concerto stesso con grande consenso da parte del pubblico presente. Leggi altro

Il 26 maggio a L’Associazione SenzaTempo una grande Artista : Tosca in “Appunti Musicali dal Mondo”

 

Tosca ed i Suoi Appunti Musicali dal Mondo

Il 26 maggio a chiusura della rassegna de i Senzatempo 2018/2019 ed in ossequio ad una precisa vocazione dell’associazione avellinese ed alla idea che ha caratterizzato le scelte della direzione artistica per questa stagione musicale, con la volontà di  andare oltre i confini, i porti chiusi, i limiti culturali e mentali, con un progetto di grande respiro, arriva sul Palco con i suoi Appunti musicali dal mondo, Tiziana “Tosca” Donati.

Il suo è un vero e proprio viaggio musicale in giro per il mondo,nato dalla collaborazione con artisti nazionali ed internazionali, che vede l’artista romana cimentarsi in ben venti lingue diverse. Un atto di coraggio e di speranza, un modo per cantare al mondo intero che non esistono distanze e differenze che non siano un arricchimento per tutti gli esseri umani.

Con disinvoltura, Tosca passa dal fado portoghese, alla  ninna nanna russa, attraverso le ballate zigane sino ad arrivare al canto popolare più vicino a noi, quello napoletano, universale per eccellenza, melodioso e carico di dolore.

Divenuta popolare grazie alla vittoria Sanremese, accanto a Ron, ormai da anni,  Tosca calca le scene dei teatri più importanti d’Italia, avventurandosi in percorsi non sempre semplici ed ortodossi, andando aldilà di quello che un certo sistema musicale a volte impone ad un artista. Porta sul palco emozioni, sensazioni, e riflessioni. Percorsi tra parole e musica, che sono dei veri e propri viaggi tra le diverse culture del mondo, con una sola e grande vocazione, l’apertura a ciò che non conosciamo, perché solo la conoscenza può determinare una vera e piena accoglienza, che consenta agli esseri umani di valicare ogni confine fisico. Il suo è uno spettacolo, o forse dovremmo dire molto più di uno spettacolo, emozionale, vibrante, poetico.

 

Leggi altro

DA MARCO ZURZOLO – Spazio ZTL – Mario Raja Trio – Sabato 18 maggio ore 21.30

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli
 
Sabato 18 maggio ore 21.30
Mario Raja Trio
 
con
Mario Raja – sax tenore
Francesco Poeti – basso elettrico
Armando Sciommeri – batteria
 
Tre musicisti di generazioni diverse che collaborano da anni in formazioni varie, dalla “Mario Raja Big Bang” all’”Agus Collective” danno vita ad un trio speciale dove regna la fantasia, con un repertorio di brani originali e standards particolari.
 
MARIO RAJA è un “decano” del jazz italiano. Arrangiatore attivissimo in Italia (Orchestra Napoletana di Jazz; Barga Jazz Big Band, Orchestra Jazz della Sardegna), è stato 1° sax tenore dell’orchestra della RAI e ha suonato con moltissimi grandi del jazz e non solo, da Stevie Wonder a Joe Lovano.
FRANCESCO POETI, chitarrista straordinario e giovane prodigio del jazz, si dedica da qualche tempo al basso elettrico, che affronta con uno stile “chitarristrico” molto originale. Ha suonato in tutto il mondo con musicisti come Tony Scott, Stefano Di Battista, Pietro Tonolo, Ameen Saleem.
ARMANDO SCIOMMERI, fra i migliori batteristi italiani per swing, fantasia e creatività. Ha suonato per anni in trio con George Garzone e Matt Renzi e nei festival di tutto il mondo con un numero impressionante di musicisti. E’ stato protagonista di tutti gli ultimi spettacoli di Giorgio Albertazzi, con cui si esibiva anche in duo.

Leggi altro

Sabato 18 maggio si esibirà alla Domus Ars di Napoli: ELI DEGIBRI IN CONCERTO, UN OSPITE INTERNAZIONALE AL NAPOLI JAZZ FEST

ELI DEGIBRI IN CONCERTO, UN OSPITE INTERNAZIONALE AL NAPOLI JAZZ FEST

È un concerto di spessore internazionale quello che caratterizza il terzo appuntamento del Napoli Jazz Fest 2019. Sabato 18 maggio si esibirà alla Domus Ars di Napoli il quartetto di Eli Degibri, apprezzato sassofonista e compositore israeliano.

Nato a Giaffa nel 1978, Eli Degibri si è formato musicalmente al Thelonious Monk Jazz Institute di Washington. È lì che, sul finire degli anni ’90, ha avuto modo di sviluppare un intenso rapporto professionale con Herbie Hancock, diventandone in breve tempo un vero e proprio pupillo.

Nel suo sostanzioso curriculum, il sassofonista vanta anche significative collaborazioni con Ron Carter, Dave Holland, Barry Harris, Benny Golson e Bob Brookmeyer, Eli Degibri è attualmente considerato uno delle realtà più interessanti della scena jazz internazionale.

 

Leggi altro

Recensione: Quartieri jazz – Le quattro giornate di Napoli

di Giorgio Borrelli

Lo scorso 4 maggio, nella suggestiva cornice dell’agriturismo “Il Gruccione” di Pozzuoli, si è tenuto il concerto dei Quartieri Jazz capitanati dal chitarrista e compositore partenopeo Mario Romano.
Quartieri Jazz nasce da un’idea di Mario Romano con l’intento di coniugare la tradizione musicale napoletana con lo stile libero e senza regole del gipsy jazz.
La serata si è svolta con la degustazione delle specialità della tenuta “Il Guccione” e l’assaggio di vini di loro produzione.
Una formula vincente quella dei Quartieri Jazz che diffondono un messaggio volto alla valorizzazione delle tradizioni campane, non solo nell’ambito musicale.
La performance è stata eseguita, oltre che da Mario Romano alla chitarra, dal valente musicista Ciro Imparato al basso elettrico e dal simpaticissimo e altrettanto valido strumentista Alberto Santaniello alla chitarra ritmica.
Il trio ha sviscerato tutta l’anima napoletana che culla dentro di se, come valore inestimabile da tramandare pur tuttavia strizzando l’occhio alla contaminazione del genere manouche.
Il chitarrista Mario Romano attraverso la sua musica ha più volte espresso il desiderio di unire la città e le sue varie pieghe ed ha traghettato tutti i presenti verso un’idea, nobile, di unica entità. Infatti, il progetto “le quattro giornate di Napoli” trae ispirazione dall’incredibile momento storico del settembre del ’43 e dal sentimento di unione e ribellione che unì i napooletani contro un unico e comune nemico. Leggi altro

Comida Boa e Neney Santos a I Senzatempo – il 12 Maggio ad Avellino

 

Il 12 maggio a I Senzatempo un evento che profuma del caldo dell’estate ancora lontana; ritmi che attraversano la pelle di una città dai lunghi inverni del cuore. Neney Santos ed il suo Comida Boa irrompono nella Stagione dell’ Associazione Culturale Avellinese, come un temporale estivo, per lasciare nuovi profumi nell’aria.

Continua il viaggio tra culture musicali differenti così fortemente voluto dalla direzione artistica di Luciano Moscati e, che ha visto negli ultimi due anni la presenza di artisti, note, suoni, parole, lingue, colori provenienti da tutto il mondo.

Neney è attualmente uno dei più grandi percussionisti brasiliani, dotato sia dal punto di vista tecnico che da quello emotivo. L’artista che più di chiunque altro è riuscito negli anni a stregare grandi artisti internazionali del calibro di Michael Jackson, Gabriel, Veloso.  Seguace di Carlinhos Brown è riuscire a fondere riuscendo il funk, il jazz,il pop,l’afro-samba e la bossa nova.

Leggi altro

POMIGLIANO JAZZ ASSEGNA LA CARTA BIANCA 2019 A DANIELE SEPE

Conferenza Parco del Vesuvio/Pomigliano Jazz in Campania 2019
Caffè Gambrinius
Napoli

Dopo l’annuncio del concerto degli Snarky Puppy (12 luglio, Anfiteatro romano di Avella – unica data al sud Italia) la seconda anticipazione del Pomigliano Jazz in Campania riguarda la “carta bianca” affida quest’anno a Daniele Sepe. Il sassofonista napoletano sarà protagonista della XXIV edizione del festival presentando in esclusiva diverse produzioni originali, a iniziare dal concerto che si terrà domenica 28 luglio sul Gran Cono del Vesuvio. Un concerto acustico al tramonto sull’orlo del cratere, sulla vetta del vulcano più famoso al mondo.

Sepe – presente con il direttore artistico del festival Onofrio Piccolo alla conferenza stampa di presentazione del progetto “Vesuvius Plastic Free” promosso dal Parco Nazionale del Vesuvio –  ha anticipato il tema del live che lo vedrà protagonista, insieme ad ospiti internazionali, in una delle location più suggestive al mondo. Sarà la “battaglia del Vesuvio”, lo scontro che nel 73 a.C. vide protagonista una milizia romana comandata dal pretore Gaio Claudio Glabro e un gruppo di schiavi ribelli guidati dal gladiatore Spartaco. Leggi altro

Agriturismo in Jazz: Quartieri jazz in concerto all Agriturismo Il Gruccione

AGRITURISMO IN JAZZ

MUSICA, CIBO E VINO SUL GOLFO DI POZZUOLI

CON QUARTIERI JAZZ IN CONCERTO

 

L’appuntamento è per venerdì 3 maggio 2019 dalle 21.30 presso l’Agriturismo Il Gruccione – via San Gennaro Agnano, 63 Pozzuoli (nei pressi hotel San Germano).

Un’oasi al centro dei campi flegrei con un superbo panorama sul golfo di Pozzuoli.

AGRITURISMO IL GRUCCIONE

“Il Gruccione” Agriturismo e cucina tipica è la perla dell’Azienda Agricola Vitivinicola Montespina Iovino. In un ambiente caldo e accogliente, la clientela può degustare i prodotti tipici della natura, coltivati nei propri terreni con metodo tradizionale, degustare i vini della Cantina ed apprezzare la cucina semplice e genuina della tradizione napoletana, preparata sapientemente e con passione da mani esperte. Protagonista della serata culinaria la pasta e patate con provola. Un’esperienza che riempie il cuore di armonia, pervade e stupisce i cinque sensi, lasciando la sensazione di un irrefrenabile desiderio di ritornarci. Leggi altro

SPAZIO ZTL – Francesco Nastro & Giuseppe La Pusata “New Conceptions” Sabato 27 aprile

Spazio ZTL
Via Giuseppe Piazzi 55/59
80137 – Napoli

Sabato 27 aprile ore 21.30

Francesco Nastro & Giuseppe La Pusata 
“New Conceptions”

con
Francesco Nastro – Piano e Tastiere
Giuseppe La Pusata – Batteria

Il duo Nastro – La Pusata nasce come gruppo di studio per indagare quei ritmi irregolari che il nuovo jazz propone. Da quelle innumerevoli sessions sono nate idee, andamenti musicali, arrangiamenti che hanno portato alla creazione naturale di questa collaborazione. La formula abbastanza inedita, pianoforte-tastiere-batteria, produce risultati di indubbio interesse musicale, in quanto la scansione ritmica, l’accompagnamento, e l’interpretazione solistica della musica viene passata da uno strumento all’altro in un sottile gioco di interplay e di scambio di ruoli. Il repertorio e’ molto vasto in quanto si avvale del materiale indagato da una collaborazione che vanta piu’ di 10 anni. In ogni caso una particolare attenzione e’ mostrata verso la musica classica e la musica napoletana in una formazione di nuovi standards che offrono terreno fertile per le particolari interpretazioni di questo organico. Leggi altro

« Vecchi articoli Recent Entries »