Tag Archives: jazz

Roberto Gatti Trio in “AMANOLIBERA” il 18 gennaio al Bourbon Street Jazz Club per Live Tones

Prosegue la stagione invernale del Live Tones al Bourbon Street Jazz Club in Via Bellini 52 Napoli.

Il 18 gennaio 2023 il Live Tones presenta “Roberto Gatti Trio in AMANOLIBERA”.

Roberto Gatti congas e percussioni

Manuel Magrini pianoforte

Mario Rodriguez batteria

⏰️ L ‘ingresso è dalle ore 20,30.

Inizio concerto ore 21.30. Posti limitati si prega di prenotare per l assegnazione del posto. La prenotazione sarà valida sino alle 21.20.

🎫Il costo del biglietto per ascolto concerto è di € 10.00 acquistabile in prevendita GO2 https://www.go2.it/evento/roberto_gatti_trio_in_amanolibera/6282#  e prevendite fisiche territoriali, ma anche la sera stessa alla biglietteria predisposta al Bourbon Street.

🔴Drink e Food alla carta

➡️INFO e PRENOTAZIONI: 3389941559/ 338 8253756

Roberto Gatti presenta in questa occasione il suo primo album “AMANOLIBERA “  

Il disco vanta collaborazioni di artisti di fama mondiale come Horacio “El Negro “ Hernandez , Paoli Mejias (Santana), Gabriele Mirabassi , Oscar Valdes , Roberto Quintero , Jhair Sala .

Roberto Gatti è un percussionista viscerale e particolarmente poliedrico, legato stilisticamente al latin jazz, all’afro-cuban jazz, alla musica caraibica e al jazz, Nel corso della sua intensa attività artistica ha stretto numerose e importanti collaborazioni con musicisti e formazioni di rilievo nazionale e mondiale, fra i quali Quincy Jones, Dee Dee Bridgewater, Patti Austin, Alfredo Rodriguez, Paolo Fresu, Noa, Harvey Mason, Nathan East,  Giovanni Hidalgo, Horacio “El Negro” Hernandez, Richard Galliano, Pedrito Martinez, Eliel Lazo, Gabriele Mirabassi, Gegè Telesforo. In oltre vent’anni di carriera, grazie alle sue qualità musicale, si è esibito in giro per l’Europa e per il mondo tra festival e jazz club  negli Stati Uniti, Inghilterra, Cuba, Spagna, Russia, Francia e non solo.   Nel 2021 ha avviato una proficua collaborazione con il musicista italo-venezuelano Mario Rodriguez Di Pietro e nel luglio del 2022 pubblica con l’etichetta Encore Music il suo primo progetto discografico  “Amanolibera”, un album il cui mood è particolarmente incentrato sul ritmo, ma da cui emerge anche una raffinata cantabilità e una certa predilezione per il senso melodico, il tutto impreziosito da una spiccata anima cubana che incontra la musica caraibica e il jazz. 

L’incontro di Roberto Gatti con Mario Rodriguez  compositore e batterista con 2 nomination ai Grammy Awards, ha prodotto il disco composto a quattro mani dove però si integrano bene le composizioni del pluripremiato pianista    umbro Manuel Magrini talento italiano.

Questo disco per Roberto Gatti è un armonico insieme di stili musicali, stimolante per chi lo ascolta, una produzione italiana unica,  che potrà aprire delle porte nel nostro Paese per un genere che fonde la tradizione del tamburo con la profondità del jazz.

SPAZIO ZTL 14 GENNAIO 2023 ORE 21.00 “AROUND BEIJING” – Simona De Rosa e Michal Ciesielski

CONCERTI SPAZIO ZTL

14 GENNAIO ORE 31.00

“AROUND BEIJING”

Simona De Rosa – Voce
Michal Ciesielski – Pianoforte

Pechino 2018. I due musicisti si incontrano in un club dove entrambi partecipavano ad una jam session. Da allora nasce una forte amicizia e una solida collaborazione che confluisce nella produzione di un disco in uscita quest’anno. Entrambi docenti jazz del prestigioso Contemporary Music Academy di Pechino, Michal e Simona hanno portato la loro musica in Cina al Tahui Jazz Festival, in Inner Mongolia, al Lincoln Center di Shanghai, Blue Note di Pechino e in tantissimi jazz club. Per la prima volta si esibiranno insieme a Napoli dove proporranno il loro repertorio originale e riarrangiamenti dei classici americani.

21:00 – 𝑨𝒄𝒄𝒐𝒈𝒍𝒊𝒆𝒏𝒛𝒂
21:45 – 𝑰𝒏𝒊𝒛𝒊𝒐 𝒄𝒐𝒏𝒄𝒆𝒓𝒕𝒐

𝐄𝐕𝐄𝐍𝐓𝐎 𝐂𝐎𝐍 𝐒𝐎𝐓𝐓𝐎𝐒𝐂𝐑𝐈𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄
10,00 € Formula Teatro

𝐏𝐑𝐄𝐍𝐎𝐓𝐀𝐙𝐈𝐎𝐍𝐄 𝐎𝐁𝐁𝐋𝐈𝐆𝐀𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀
ONLINE ➡️ https://www.zurzoloteatrolive.it/news/14-01-2023-around-beijing-simona-de-rosa-e-michal-ciesielski/ 
📱 +39 392 3915529
📞 081 0331974
📩 zurzoloteatrolive@gmail.com

Joyce Yuille ritorna al Winehouse

A grande richiesta, ritornano il 19 gennaio Joyce Yuille & Elio Coppola al Winehouse!
Direttamente da New York, l’entertainer Joyce Yuille in 4etDopo aver affascinato il pubblico con la sua eleganza e il suo stile coinvolgente, Joyce Yuille ritorna a grande richiesta sul palco del Winehouse per una seconda imperdibile data! Il 19 gennaio, la cantante di New York si esibirà con Elio Coppola, batterista napoletano, conosciuto e affermato nel panorama nazionale e internazionale della musica jazz e non solo. L’energia e la passionalità di Joyce ti aspettano per una serata tinta di jazz, soul e blues.
 ­Prenota il tuo tavolo!­
Winehouse Jazz Club & Restaurant
Via Nuova Marina 5, 80133, Napoli

Recensione: Fabrizio Bosso in “We Wonder” all’Auditorium Parco della Musica di Roma

di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto (www.spectrafoto.com)

Un Fabrizio Bosso , visibilmente emozionato e commosso, ha avuto il meritato affetto e partecipazione del pubblico che lo ama da decenni e che gli ha tributato lunghissimi applausi e un meritatissimo sold out, sabato 7 gennaio, per la presentazione dal vivo del suo ultimo lavoro discografico “WE WONDER” tributo alla musica del grande cantautore americano Stevie Wonder, pubblicato lo scorso settembre dalla Warner Music e disponibile in cd, vinile e digitale.

Il trombettista torinese in quartetto, con Julian Oliver Mazzariello al pianoforte e tastiere, Jacopo Ferrazza al basso e contrabbasso, Nicola Angelucci alla batteria e special guest Nico Gori al clarinetto e sax, , sono i protagonisti assoluti di un tributo alla musica di uno degli artisti più iconici della musica internazionale. Non è stato facile per il musicista selezionare i brani da una discografia così ampia e che ha influenzato gran parte della musica del secolo scorso, contribuendo alla nascita di nuovi generi musicali ma Fabrizio Bosso è stato capace di creare un autentico gioiello preziosissimo nella musica sia con questo disco che è una vera chicca musicale da non perdere assolutamente e sia  proponendo  in scaletta una selezione di brani che attraversano la carriera di Stevie Wonder dalla fine degli anni Sessanta fino all’ultima pubblicazione del 2004.

Elegantissimo nel suo completo grigio ha esordito subito con brani memorabili della discografia di Stevie Wonder come “I Wish”, “Moon Blue”, e la straordinaria interpretazione di “My Cherie” e di “Another Star”. In pubblico in sala, gremitissima in ogni ordine di posto dalla platea alla galleria dell’importante Sala Sinopoli, in un religiosissimo silenzio, si gode ogni nota del genio musicale di Fabrizio Bosso e di tutti gli altri musicisti che condividono il palco con lui.

Appena prende la parola per presentare il suo progetto e i suoi fidatissimi musicisti   che ormai, come lui stesso dichiara, “sono i miei fedelissimi compagni di viaggio, ci conosciamo da cosi tanto tempo che ormai tra noi c’è un sodalizio artistico di grandissimo livello ai quali si aggiunge stasera come nel disco stesso un grandissimo musicista che mi ha onorato del suo talento come Nico Gori”, ironizza sul titolo pubblicato in un recente articolo che lo definiva, nonostante una bella foto in primo piano con la sua amatissima tromba, un sassofonista di grande talento.

Continua a leggere

FABRIZIO BOSSO QUARTET SPECIAL GUEST NICO GORI all’Auditorium Parco della Musica di Roma

“WE WONDER”, L’OMAGGIO AL GENIO
MUSICALE DI STEVIE WONDER

Il quartetto di Fabrizio Bosso rende omaggio al genio musicale di Stevie Wonder. L’energia e la vitalità che caratterizzano lo stile inconfondibile di Stevie Wonder, la forza espressiva delle sue più celebri ballad, insieme alla tecnica e al lirismo unico della tromba di Fabrizio Bosso, la cura degli arrangiamenti e la personalità musicale di ciascun musicista del quartetto, sono tutti elementi che renderanno unico e irripetibile il concerto del 7 gennaio  2023 all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Il repertorio prevede alcune delle canzoni più significative di Wonder, attingendo a un repertorio molto ampio che abbraccia un periodo che va dalla fine degli anni sessanta fino all’ultima pubblicazione del 2004: “Another Star”, “Isn’t She Lovely”, “My Cherie Amour”, ma anche “Sir Duke” e “Moon Blue” sono solo alcuni dei brani che verranno interpretati dal vivo. Non mancherà ovviamente Overjoyed, pubblicato come singolo su tutte le piattaforme digitali e che anticipa il nuovo album in uscita a fine settembre per Warner Music. Non è stata questa una scelta a caso, perché Overjoyed parla anche di sogni che si realizzano. È, infatti, un Fabrizio Bosso “felicissimo”, quello che interpreta la musica di Stevie Wonder, suo idolo sin da quando ha cominciato a suonare le prime note alla tromba, ma che rinnova con questo nuovo progetto anche la scelta fatta quando era poco più che adolescente, ovvero, diventare musicista. La tromba di Fabrizio Bosso, il pianoforte di Julian Oliver Mazzariello, il basso e il contrabbasso di Jacopo Ferrazza, la batteria di Nicola Angelucci, insieme al clarinetto di Nico Gori qui in veste di special guest, sono i protagonisti assoluti di un omaggio alla musica di uno degli artisti più iconici di tutti i tempi. 

SAB 7 GEN | 21:00 | SALA SINOPOLI

ACQUISTA BIGLIETTO

FABRIZIO BOSSO QUARTET SPECIAL GUEST NICO GORI

LA RINASCITA DELL’EX PALAMAGGIO’ CHE PUNTA A DIVENTARE IL PALAZZETTO PIU’ GRANDE DEL SUD ITALIA

LA RINASCITA DELL’EX PALAMAGGIO’ CHE PUNTA A DIVENTARE IL PALAZZETTO PIU’ GRANDE DEL SUD ITALIA

Aumento della capienza dei posti a sedere e lavori di ristrutturazione da terminare entro settembre 2023. Tra i fautori Rino Manna storico patron del Teatro Palapartenope e Giuseppe Caruso fondatore del brand Mondo Camerette.

Finalmente l’ex Palamaggiò, la “reggia del basket”,  il celebre palazzetto che sorge a Castel Morrone, provincia di Caserta ha dei nuovi proprietari: la MC Investiment, una compagine di imprenditori ed eccellenze nei propri campi d’azione; Giuseppe Caruso fondatore del celebre marchio Mondo Camerette leader nel settore dell’arredamento per bambini e ragazzi, Rino Manna patron, fondatore  gestore del Teatro Palapartenope, Casa della Musica Federico I nonché proprietario del Complesso Turistico Sportivo Kennedy e il Sig. Giancarlo Bosco gestore di diversi punti vendita del brand Mondo Camerette.

Si è tenuta questa mattina una breve conferenza stampa presso il Comune di Castel Morrone, alla presenza dei soci e del Sindaco Cristofaro Villano, nel corso della quale sono state illustrate le novità che delineeranno la rinascita dell’Ex Palamaggiò. Un piano di lavoro molto fitto, che donerà lustro e funzionalità anche all’area circostante, portando non solo un incremento di posti di lavoro, ma anche e soprattutto un aumento del flusso turistico e quindi un grande introito economico per la zona. Un vero e proprio volano, che la società MC Investiment ha intenzione di lanciare affinché si libri in aria con volteggi ed evoluzioni senza precedenti, non solo eventi sportivi di spessore ma una programmazione di concerti ed eventi dal vivo connessi a beni e servizi che sorgeranno nel complesso del palazzetto.

La squadra è già a lavoro, affinché la ristrutturazione avvenga in tempi record al fine di permettere la riapertura per settembre 2023 e partire così anche con la programmazione degli eventi dal vivo.

Le squadre di basket e di altre discipline sportive avranno a disposizione un palazzetto dover poter sfidare le migliori squadre nazionali ed internazionali. L’ex Palamaggiò, infatti per caratteristiche e struttura ben si presta all’organizzazione di diversi eventi tra cui convention, meeting, concorsi e manifestazione con pubblico. Obiettivo primario della compagine di MC INVESTIMENT è quello di creare un nuovo lovemark e brand awareness, creando partnerships & sponsorships con aziende e istituzioni culturali, al fine di dare agli artisti e alle aziende stesse l’opportunità di avere una vetrina che permetta una diffusione capillare con un target costituito da un vasto e cosmopolita bacino d’utenza. Dare valore e prestigio alla propria immagine, acquisire benemerenze sociali e rafforzare il rapporto con la collettività sono solo alcuni degli obiettivi della società.  Investendo nel territorio, la MC INVESTIMENT creerà non solo un vero e proprio valore per abitanti, turisti, aziende, investitori ed istituzioni, ma creerà un “capitale culturale”, la cui crescita tratterà il “capitale intellettuale”, ovvero le persone di talento che vogliono continuare a vivere e lavorare nel proprio territorio perché lo trovano stimolante e culturalmente ricco. L’investimento in capitale culturale, metterà in atto un ciclo che culminerà nel “capitale sociale”, elemento fondamentale per lo sviluppo economico. La conferenza è stata introdotta dall’Avvocato Luigi Bosco che si è occupato delle trattative con la curatela fallimentare e gestisce i rapporti con le istituzioni, ed oltre agli interventi della compagine e del Sindaco, ci sono stati gli interventi del Dr. Tommaso De Maria amministratore della MC Investiment e del Sig. Gian Michele Pace general Manager di Mondo Camerette.

Continua a leggere

STEWART COPELAND – POLICE DERANGED FOR ORCHESTRA a UJ23 il 14 luglio con l’Umbria Jazz Orchestra

Umbria Jazz 23

Arena Santa Giuliana 14 luglio

Con l’Umbria Jazz Orchestra

Stewart Copeland è universalmente noto come il batterista dei Police. Nel leggendario trio che ha lasciato un segno tuttora forte nella storia del rock Copeland ha portato quel mix di ritmo rock e reggae che è stato il marchio di fabbrica della band. E ai Police è dedicato questo ambizioso progetto orchestrale che riveste quelle canzoni (Roxanne, Don’t Stand So Close To Me, Message in a Bottle e tante altre hit) di una inedita forma.
La storia artistica di Stewart comincia però prima dei Police, come membro del gruppo progressive Curved Air, e continua dopo lo scioglimento dei Police, con una seconda carriera longeva ed eclettica. Musicista completo, multistrumentista, compositore, arrangiatore, produttore, Copeland ha scritto e suonato musiche per cinema, videogiochi, televisione. Ha incrociato o fondato nuove band, esplorato la musica etnica (è stato maestro concertatore della Notte della Taranta) e quella di avanguardia.
Un musicista senza confini, non solo una rockstar. Il tour mondiale POLICE DERANGED FOR ORCHESTRA ha preso il via in California.

Prevendite dal 22 dicembre

Paolo Conte il 15 luglio: primo nome confermato per Umbria Jazz 23

Paolo Conte

Sabato 15 luglio ore 21,30

Arena Santa Giuliana

Alla canzone e ai suoi artisti Umbria Jazz ha dedicato negli anni grande attenzione, ma a Conte ha riservato uno spazio particolare. Perché il jazz, per Paolo Conte, è parte imprescindibile di una storia musicale cominciata proprio come pianista e vibrafonista jazz. Perché in molte sue canzoni si sente chiaramente una cultura, un mood (ed una forma) jazz. Perché, soprattutto, del jazz c’è quell’inconfondibile profumo esistenziale, quel retrogusto di malinconica evocazione che ne rappresenta l’anima più autentica e profonda. E vogliamo anche aggiungere che Paolo Conte ha scritto quella sorta di manifesto identitario che racconta il variegato microcosmo che si agita sotto le stelle del jazz? Certo è che i concerti di Paolo Conte non hanno mai tradito le attese di chi sa che con lui le canzoni possono diventare bozzetti poetici racchiusi in un raffinato guscio musicale.

Prevendite online dal 22 dicembre 2022

Recensione: Denise King e gli Hammond Groovers concludono la IX Edizione di “Jazz & Baccalà “

di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto(http://www.spectrafoto.com)

Grande successo di pubblico per il concerto conclusivo, sabato 3 dicembre, della IX Edizione di “Jazz & Baccalà” che ha visto sul palco del Teatro Summarte, sotto la direzione artistica di Marco Panico, grandi artisti del panorama jazz italiano ed internazionale tra i quali, appunto, la cantante Denise King e gli Hammond Groovers composti da Elio Coppola alla batteria, Daniele Cordisco alla chitarra e Antonio Caps all’organo Hammond.

I concerti di Denise King sono una full immersion di sonorità jazz, rithm & blues, soule gospel. La sua voce straordinariamente armonica, raffinata, elegante su tutte le note, produce un’intensa energia musicale carica di un feeling travolgente e capace di fondere stili diversi in perfetta tradizione afroamericana. Scoperta da Dexter Wansel, produttore, arrangiatore e regista della Philadelphia International Records, Denise King ha conquistato il grande pubblico con quattro cd di successo e magistrali live-show nei più prestigiosi jazz club, festival e teatri di Philadelphia, Atlantic City e New York. Tra i tanti progetti e collaborazioni ci sono musicisti internazionali come Bobby Durham, Archie Shepp, Mickey Roker, Roy Hargrove, Christian McBride, Orrin Evans, Uri Caine, McCoy Tyner e le grandi star del blues Ruth Brown e Koko Taylor fino alle pop star del calibro di Billy Paul e Céline Dion. Denise ama lo swing ed è capace di coinvolgere il pubblico con la sua musica, in particolar modo quando canta le ballads. L’ultimo progetto a cui sta attualmente lavorando è un tributo alla cantante che più l’ha ispirata, Sarah Vaughan.

Per l’occasione la cantante è stata accompagnata dagli HAMMOND GROOVERS ossia il pluripremiato DANIELE CORDISCO (Jerry Weldon, Ronnie Cuber, Pat Bianchi, Fabrizio Bosso) alla chitarra, il virtuoso ANTONIO CAPS (Flavio Boltro, Greg Hutchinson, Stefano di Battista) all’organo hammond e il talentuoso batterista ELIO COPPOLA (Joey De Francesco, Benny Golson, Peter Bernstein, George Cables, Shawnn Monteiro, Dado Moroni).

Il trio ha registrato un grande successo in tutta Europa ed in America esibendosi in alcuni tra i più famosi jazz Festival e Jazz Club accompagnando alcuni tra i più prestigiosi artisti internazionali.

Il concerto di sabato è stato l’occasione per ascoltare brani standard jazz delle più belle voci jazz mondiali, alcuni brani soul pop come quello che Denise King ha dedicato a Amy Winehouse, e alcuni brani originali del gruppo presenti nel disco “Tell Me When” registrato nel 2017 ed edito da Musicology Records.

23esima edizione di Sorrento JazzFestival Internazionale-Penisola Sorrentina Festival

Il 15 dicembre nella magnifica cornice del Teatro Comunale Tasso in Sorrento, nel centro urbano reso ancora più suggestivo dalle luci e dai decori natalizi   avrà inizio la 23esima edizione di Sorrento Jazz Festival Internazionale-Penisola Sorrentina Festival. L’evento si protrarrà fino al 18 dicembre ed è promosso dal Comune di Sorrento ed organizzato da Italiaconcerti per la Direzione Artistica di Antonino Esposito.

Quest’anno l’Organizzazione, anche per festeggiare il ritorno all’attività piena ha deciso di riproporre, come per la passata edizione,  il Premio “Surrentum Eventi” che giunge alla undicesima edizione.

Il programma costruito dalla Direzione artistica è stato articolato per accontentare molti palati.

Si alterneranno in proscenio:

15  dicembre – ore 19,30

 VIRGINIA SORRENTINO 432hz JAZZ QUARTET

 Virginia Sorrentino voce

 Alessandro Castiglione chitarra

 Marco de Tilla contrabbasso
 Massimo Del Pezzo batteria

16 dicembre ore 19,30
DADO MORONI piano solo

17 dicembre –ore 19,30

Consegna del Premio “SURRENTUM EVENTI” 2022 Al M° RAPHAEL GUALAZZI

RAPHAEL GUALAZZI TRIO

Raphael Gualazzi piano e voce
Anders Ulrich contrabbasso

Gianluca Nanni batteria

18 dicembre – ore 20,30

GRAZIA  DI MICHELE & PLATINETTE in: “Non so mai chi sono”

Fabiano Lelli chitarre

Marco Siniscalco basso

Andy Bartolucci batteria

si ringrazia la Dirigente Scolastica Amalia Mascolo ed il Prof. Francesco Manfredonia per i servizi di accoglienza in sala garantiti dagli studenti dell’indirizzo “Turismo”

Continua a leggere

« Vecchi articoli Recent Entries »