Recensione: Noreda Graves 5tet ospite della IX Edizione di Esca Jazz

di Clementina Abbamondi

Il 7 agosto 2022 ha preso il via la IX Edizione di Esca Jazz  che si svolge nel piccolo borgo di Sant’Angelo all’ Esca (AV). Dopo le edizioni del 2020 e del 2021 di “tournée  forzata” fra le stupende campagne e i bellissimi prati di questo incantevole paesino il Festival torna sul Belvedere in Piazza Fante d’Italia ,tornano i live di livello nazionale ed internazionale, le degustazioni guidate di vino, birra e olio quest’anno a cura della Slow Food Irpinia Colline Dell’Ufita-Taurasi,gli aperitivi al tramonto e le jam session  notturne  dopo  il concerto serale.  La direzione  artistica  dell’evento  è affidata a Michele Penta, chitarrista ed insegnante di chitarra jazz mentre Presidente dell’Associazione Esca Jazz è Tiberio Maffeo .

Nel  2014  un  gruppo di  ragazzi  del  luogo  ha  avuto  l’idea  di  organizzare  un  Festival Jazz, per promuovere il territorio, le produzioni  locali e la cultura. Esca Jazz dà vita ad un  borgo di solo 800 abitanti e  riesce  a mobilitare   e  a coinvolgere  oltre  tantissimi volontari che si prodigano  a tempo pieno per  la  buona  riuscita  dell’evento  anche  l’intera comunità  locale. I concerti  sono  gratuiti e vengono  sostenuti  sia dagli sponsor, sia  dal  comune  rappresentato  dal  sindaco  Attilio Iannuzzo.

L’allestimento della  Piazza  è  curatissimo, i  tavolini sono decorati con le immagini dei grandi  del jazz , i cuscini colorati ricoprono i divanetti in  legno.

Quest’anno il logo del festival è rappresentato da una batteria dalla quale si diramano dei tentacoli, un polipo giallo sullo sfondo porpora. Questo incantevole borgo ti accoglie e ti coinvolge facendoti sentire parte di questa bellezza che ti proietta in momenti fantastici ed indimenticabili.

Purtroppo, a causa  delle condizioni  avverse  del  tempo  due  concerti  previsti  quello dell’8 agosto Daniele Sepe 4et “Sepè le Mokò-Le musiche dei film di Totò” e quello del giorno 9 Gianluca Guidi 4et “Tributo a Frank Sinatra  sono stati annullati.”

Il concerto inaugurale di Esca Jazz IX Edizione  è stato quello del 7 agosto  con il “ Noreda Graves 5et from Harlem Gospel Choir” .

Noreda Graves è stata accompagnata da quattro musicisti di grande talento: Lorenzo Poliandri alla batteria,Walter Cerasani al basso, Riccardo Cancellieri alla chitarra e Mattia Parissi alle tastiere.

Cantante e cantautrice americana del North Carolina,Noreda ha iniziato a cantare in Chiesa all’età di tre anni. È la voce soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del Coro dell’ Anthony Morgan Ispirational Choir of Harlem. Fortemente influenzata da James Brown, Aretha Franklin e le Clark Sisters, è una delle voci soul più apprezzate d’America. La voce di Noreda Graves è strepitosa ,calda e potente, un timbro morbido con un’estensione senza limiti ed un’ottima tecnica che le permette di poter sperimentare diversi stili musicali.

Nel 2017 Noreda si è trasferita stabilmente in Europa e ha fondato la sua band in Italia “Noreda an Her Band”  completando  il suo  primo tour  in  Italia  ed  in seguito in Germania. A febbraio 2022 è uscito il suo primo album da solista “Introducing Noreda”.

Il  suo sound   è  un  mix  di  Gospel,Funk,Blues e  R&B. In  questo disco  sono  inseriti  due  inediti “Slave” e “Too Bad” e 8 Cover.  Una  scaletta  musicale  creata  per esaltare al massimo il talento di Noreda.

Nel suo percorso artistico ha collaborato al fianco di grandi musicisti nel campo internazionale.

Noreda  è  salita  sul  palco sorridente  e  ha esclamato in italiano “Sono contentissima di essere qua stasera “  il pubblico  che  affollava il bellissimo Belvedere  della Piazza Fante d’Italia è stato subito colpito dalla simpatia, dal sorriso , dalla  immensa  carica  emotiva  e  dall’ incantevole voce , calda, con un’estensione illimitata e la capacità di emozionare e coinvolgere  chi l’ ascolta.

Sin dalle prime note il pubblico ha partecipato al concerto accompagnando i brani di Noreda Graves tenendo il ritmo con le mani, ballando e cantando con lei alcuni brani.

Tra i brani del concerto il bellissimo “My Way” di Frank Sinatra con il quale Noreda ha potuto  dar prova del suo talento  e  delle sue  possibilità di estensione vocale.

Nel brano “I Feel good” di James Brown, Noreda ha trasmesso una grandissima energia al pubblico e  durante  il  concerto ha detto “ Voi mi date la vostra energia e io vi do la mia”. Nel  brano  inedito “Too Bad” Noreda  parla  delle  complessità  della  vita  e  nel  brano “Slave” narra  la  storia di una persona priigioniera di se stessa” per me, dice Noreda, la paura  è  come un cancro che ti priva della capacità di vivere liberamente. ”.

Un altro  brano  cantato  splendidamente da Noreda è  “Lave and Happiness di Al Green”  e  ancora “Just Kissed my baby” di  The Meters ,”Kissing my love” di Bill Withers,”Everyday i have the blues” di B.B. King,Dr Feelgood” di Montley Grue. Come bis Noreda ha proposto il famosissimo brano di Prince “Purplerain” ed il pubblico ha cantato con lei tributandole un calorosissimo applauso.

Bravissimi  i musicisti che hanno accompagnato Noreda  che  hanno  dimostrato  oltre  al  talento un perfetto interplay. Entusiasmanti gli assoli del  giovane chitarrista Riccardo Cancellieri, del batterista Lorenzo Poliandri, del bassista Walter Cerasani  e  di  Mattia Parissi alla tastiera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.