Recensione: Gabriel Marciano & Domenico Sanna ospiti di “Live Jazz Concert” al Salone Margherita

Recensione di Annamaria De Crescenzo
Foto di SpectraFoto (http://www.spectrafoto.com)

Emozioni e musica jazz sabato 7 maggio, grazie alla proposta di una rassegna jazz che nasce dalla collaborazione dell’Associazione Live Tones di Alberto Bruno e Ornella Falco, con il Salone Margherita della Galleria Umberto , uno dei luoghi più belli di tutta Napoli, protagonista delle serate della società napoletana di inizio ‘900 e che ancora oggi, sotto la sapiente guida di Pasquale Barbaro, si conferma uno dei più importanti luoghi della musica e della cultura della nostra città, oltre che come tutti sanno, “Tempio” assoluto del Tango che qui ha trovato la sua “naturale ” casa da sempre, visto che ospita da decenni sia milonghe frequentatissime che serate di gala con le esibizioni dei più grandi maestri internazionali di tango.
Live Jazz concert è una rassegna che dal 7 al 28 maggio porterà nella sala del Salone Margherita 5 concerti con alcuni dei protagonisti del jazz italiano più importanti e affascinanti a livello musicale che esistono oggi nel jazz contemporaneo.
Ad inaugurare tale rassegna il concerto del 7 maggio, in una sala gremitissima di appassionati del jazz, del sassofonista contralto Gabriel Marciano e il pianista Domenico Sanna, accompagnati da una sezione ritmica composta da Giulio Scianatico al contrabbasso e Cesare Mangiocavallo alla batteria.


Domenico Sanna è un pianista tra i più raffinati che abbiamo in Italia e il suo nome si fa spazio sempre di più tra i grandi, perché dalla sua parte, non c’è solo tecnica o virtuosismo, ma un qualche indomito desiderio di ricerca Ha debuttato nella discografia internazionale con ‘BrooklynBeat’ ft Ameen Saleem e Dana Hawkins, album in trio registrato a NewYork. Ha suonato in più di 40 album da sideman e condiviso palchi in giro per il mondo con artisti di fama internazionali come Dave Liebman, Jeff Ballard, Steve Grossman, Bill Stewart, Peter Bernstein, Mat Penman, Lage Lund, Rick Margitza, Greg Hutchinson, Joe Lovano, Bobby Whatson, Eddie Gomez, Logan Richardson, Michael Rosen, Gege Telesforo, Roberto Gatto, Stefano di Battista, Dario Deidda, Giorgio Rosciglione, Gege Munari, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso solo per citarne alcuni.


Emozionatissimi nel presentare questo nuovo progetto che mette insieme due generazioni di musicisti in una sorta di “dialogo musicale ” non solo tra diversi stili jazzistici ma anche di esperienze consolidate come nel caso di Domenico Sanna, da anni protagonista di tantissime serate in rassegne e festival jazz seguitissimi in tutta Italia ma anche di tre giovani talenti che hanno un grande desiderio e una fortissima determinazione non solo nel dedicare la propria vita alla musica ma anche quella di portare nelle atmosfere jazz tutto quello che hanno imparato nei loro anni di studi ma anche di innovazioni, evoluzioni stilistiche del loro particolare modo di “viversi” e “sentire ” il jazz attraverso la loro sensibilità e il loro strumento musicale.
É quello che è emerso in tutti i momenti del concerto stesso, sotto gli occhi e soprattutto l’ascolto attentissimo dei numerosissimi appassionati in sala che hanno seguito il concerto con particolare attenzione.
Il nuovo progetto è stato quindi l’occasione per presentare sia brani standard jazz in particolari e indovinatissimi arrangiamenti che brani scritti sia da Sanna che da Gabriel Marciano . Si è iniziato con “DDLJ” di Jaky Byard, “Evidente” (un brano contrafact scritto da Sanna sul brano di Monk Evidence), “hicarus” ( di Gabriel Marciano ) “Ottobre” (sempre di Sanna ) poi “Tea for two” (arrangiamento preso da alcuni Changes di Art Tatum ) per salutare il pubblico con un’applauditissima “Central Park Wes”t di J.Coltrane.


Il concerto è stato una vera e propria emozione nell’emozione, Domenico Sanna insieme a Gabriel Marciano hanno dato vita ad un vero e proprio dialogo tra sax e pianoforte in maniera perfetta, e a loro si sono uniti in un coinvolgente interplay gli altri due musicisti sul palco che, nonostante la giovane età, hanno dimostrato di avere tutte le qualità professionali per poter ambire ad una grande carriera artistica nel mondo del jazz come meritano.


Prossimo appuntamento della rassegna “Live Jazz Concerts” domenica 15 maggio ore 18.30 Andrea Rea Trio in “El Viajero” con Andrea Rea al piano, Daniele Sorrentino al contrabbasso, Lorenzo Tucci alla batteria.
Salone Margherita Tango Club, Via Santa Brigida, 67 Napoli
Contributo ascolto concerto € 15,00


🔴Prenotazione al seguente link:
https://forms.gle/ThMTVBnKHYkSRqVGA
Info e Prenotazioni: 081426097/ 3389941559/ 3356369512

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.