Recensione: Cinzia Tedesco in “Le donne del jazz”

Di Annamaria De Crescenzo

Foto di SpectraFoto:(http://www.spectrafoto.com)

Secondo appuntamento, sabato 5 marzo, della rassegna “VomeroSuona” ideata e realizzata da Napoli Jazz Club diretta da Michele Solipano, che dopo il grande successo del concerto con Mario Venuti, ha proposto, sempre nella sala dell’Auditorium Salvo D’Acquisto, il bellissimo Progetto di Cinzia Tedesco “Le donne del jazz”, accompagnata dal Maestro Pino Jodice al pianoforte, Luca Bulgarelli al contrabbasso, Pietro Iodice alla batteria e Luigi Di Nunzio al sassofono.

Cinzia Tedesco è un talento naturale, una donna grintosa e con una presenza scenica affascinante e travolgente.

Cantante ma anche compositrice, interprete di musical e laureata con lode in Informatica, rappresenta appieno l’artista ‘a tutto tondo’, versatile e poliedrica, amante della ‘buona musica’. Quello che davvero l’appassiona è il talento che emerge dalla performance musicale senza pregiudiziali di stile o genere. Inizia a studiare chitarra classica e contemporaneamente si esibisce nei locali della Puglia spaziando tra il blues, il soul e la musica latina, un’esperienza fatta sul campo e che l’ha resa forte e padrona della scena. Dopo la Laurea, si trasferisce a Roma dove avviene l’incontro con il jazz, una musica che le consente di liberare la sua energia creativa ed interpretativa. Da allora tantissimi I progetti come “Verdi’s mood”, “Mister Puccini”, “Like a Bob Dylan”,  “Kings of pop in jazz” e “Le Donne del Jazz” che la vedono protagonista assoluta di concerti interessantissimi che ha portato in giro per l’Italia in diversi festival e rassegne jazz di altissimo livello.

Il Progetto presentato sul palco dell’Auditorium, un concerto molto desiderato da tempo come ha dichiarato la stessa cantante, emozionatissima ed elegantissima nel suo abito nero lungo, è stato un vero e proprio viaggio all’interno della musica di alcune tra le più grandi voci femminili del jazz di tutti I tempi da Ella Fitzgerald a Barbra Streisand.

Tutti I brani presentati sono stati arrangiati dal Mº Pino Jodice e sono stati anticipate da tanti racconti ed aneddoti riguardanti le donne protagoniste del Progetto stesso, racconti frutto di un intenso studio sul jazz che la stessa Cinzia Tedesco ha preparato con amorevole cura, arricchendo ogni storia con grande passione e grande partecipazione emotiva.

Cinzia ha una voce molto particolare e sul palco lo dimostra ampiamente fino ad emozionare il pubblico con la sua grande grinta e la sua fortissima ambizione di portare le emozioni che lei stessa prova nell’ascoltare e riproporre, in un modo molto intenso, la musica di donne che lei stessa ama profondamente.

Il concerto è stato anticipato dall’esibizione del quartetto formato da Francesco del Gaudio (tromba), Eunice Petito (pianoforte), Alessandro Vai (basso elettrico) Elisabetta Saviano (batteria), in virtù del progetto, da pochissimo realizzatasi tra il Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli e il Napoli Jazz Club, finalizzato appunto alla creazione di un filo diretto tra studenti locali e musicisti professionisti, eccellenze del panorama jazzistico nazionale.

Promotori del progetto sono, per quanto riguarda il Napoli Jazz Club, Michele Solipano e, per quanto riguarda il Conservatorio, Andrea Parente, allievo di Chitarra Jazz, e Giulio Martino, docente di Musica d’insieme e che porterà anche nelle prossime serate proposte della rassegna altri gruppi di studenti del Conservatorio che avranno l’opportunità di aprire i concerti e farsi conoscere dal grande pubblico che da anni segue le rassegne jazz organizzate da Napoli Jazz Club  in una sorta di rinascita culturale e di coinvolgimento delle giovani generazioni nel mondo del jazz. una rinascita culturale e coinvolgente.

Al fine di creare un’immediata e crescente partecipazione alle serate jazzistiche del territorio campane, è previsto, inoltre, il biglietto ridotto per gli studenti del Conservatorio stesso per gli eventi organizzati dal Napoli Jazz Club, e grazie a tale lodevole iniziativa abbiamo visto in sala tanti giovani che hanno aderito a tale iniziativa.

Prossimo appuntamento della rassegna “VomeroSuona” sempre all’Auditorium Salvo D’Acquisto  il  18 marzo con Chiara Civello in “Chanson” .

Parcheggio custodito adiacente al teatro in funzione dalle ore 20.00

Biglietti già in vendita prevendite abituali GO2 e TICKETONE

on line su www.go2.itwww.napolijazz.itwww.ticketone.it

tel. 081.5568054 || 081.7611221 || 081.5564726 || 081.5456196

Poltrona numerata 1° settore €. 27.00 + prev.

Poltrona non numerata 2° settore €. 20.00 + prev.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.