MEETING JAZZ: GIOVANNI GNOCCHI, BAZZINI CONSORT E FLATIRON TRIO Nel Secondo appuntamento di Cremona Jazz sabato 12 giugno

Cremona, giugno 2021 – Un violoncellista di formazione classica, un’orchestra da camera, un trio jazz: sono gli ingredienti del secondo concerto di CremonaJazz, in programma sabato 12 giugno (ore 20) all’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino, che vede protagonisti Giovanni Gnocchi, il Flatiron Trio e il Bazzini Consort.

Meeting jazz è un incontro di jazzisti, ma anche di anime e di stili musicali diversi; è inoltre il primo appuntamento che vede alla ribalta il pianista Roberto Cipelli, artista “in residence” di questa sesta edizione di CremonaJazz, il quale tornerà venerdì 25 giugno in duo con Paolo Fresu per il gran finale della rassegna diretta da Roberto Codazzi.

Sabato 12 giugno Cipelli porterà con sé il suo Flatiron Trio, con il contrabbassista Loris “Leo” Lari e il batterista Davide Bussoleni, per presentare brani originali insieme a Giovanni Gnocchi, docente al Mozarteum di Salisburgo e violoncellista di respiro internazionale. Per l’occasione, Gnocchi si mette coraggiosamente in gioco presentandosi in una veste jazz: la prima parte della serata è dedicata alla sfida con il Flatiron Trio in una scaletta tra brani scritti e brani improvvisati, in cui le sorprese sono dietro l’angolo. La seconda parte vede invece Gnocchi eseguire, insieme al Bazzini Consort, il Concerto per violoncello, fiati e batteria di Friedrich Gulda, l’istrionico pianista e compositore austriaco che fu un antesignano del crossover in anni in cui il mondo della musica era ancora diviso in compartimenti stagni.

CremonaJazz è promosso da Museo del Violino e Unomedia, con il patrocinio del Comune di Cremona e il sostegno della Fondazione Arvedi Buschini, MDV friends, Adecco e Air Liquide.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla rassegna sono disponibili sul sito www.cremonajazz.it.

Sabato 12 giugno 2021

Auditorium Giovanni Arvedi, ore 20

GIOVANNI GNOCCHI, FLATIRON TRIO, BAZZINI CONSORT

Meeting jazz

Giovanni Gnocchi (violoncello)

Flatiron Trio

Roberto Cipelli (pianoforte)

Loris “Leo” Lari (contrabbasso)

Davide Bussoleni (batteria)

Bazzini Consort

Aram Khacheh (direttore)

Giovanni Gnocchi ha debuttato giovanissimo come solista in concerto per 2 violoncelli e orchestra con Yo-Yo Ma; come solista si è esibito poi sotto la direzione di Gustavo Dudamel, Christopher Hogwood, Carlo Rizzi, Michele Spotti, Pavle Despalj, Daniele Agiman, Enrico Bronzi, Daniele Giorgi, Daniel Cohen.

È stato solista con la Zagreb Philharmonic, la Camerata Salzburg, l’Orchestra della Toscana di Firenze, la Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia.

Vincitore del 1° Premio al Concorso “F. J. Haydn” di Vienna, del Borletti-Buitoni Trust Fellowship di Londra (entrambi con il David Trio), si è inoltre laureato ai Concorsi Primavera di Praga, A. Janigro di Zagabria, e in duo al Parkhouse Award alla Wigmore Hall di Londra.

Roberto Cipelli si avvicina al jazz nel 1975 quando, con il chitarrista Riccardo Bianchi, fonda il “Quartetto Jazz Cremona”. Ha studiato sotto la guida di Franco D’Andrea. Nel 1982 incontra il trombettista Paolo Fresu con il quale fonda un quintetto che ancora oggi è attivo in tutto il mondo e unanimemente considerato dalla critica come uno dei gruppi di jazz più interessanti dell’ultima generazione. Attualmente è direttore artistico dei Seminari e del Festival “Nuoro Jazz”. Al Quintetto Fresu, che continua il proprio viaggio, e al FlatIronTrio si affianca la collaborazione con Ornella Vanoni nel progetto acustico “Free Soul”.

Il Bazzini Consort è un ensemble musicale di assetto variabile, la cui formazione di punta è un’orchestra da camera. Ha debuttato in formazione sinfonica l’11 marzo 2018 per il bicentenario della nascita di Antonio Bazzini. Dal 2018 ha eseguito numerosissimi concerti sinfonici e in formazioni cameristiche, sviluppando produzioni proprie, collaborando con grandi artisti della scena nazionale e internazionale. La stagione estiva 2020 ha visto la collaborazione con importanti solisti, oltre all’apertura e alla chiusura della stagione estiva  del Teatro Grande. Il Bazzini Consort ha sempre riscosso grandi consensi di critica e pubblico e ha al suo attivo tre incisioni discografiche. Ha svolto inoltre attività divulgativa e didattica per scuole di ogni ordine e grado. 

Informazioni e prevendita biglietti

Biglietti in vendita presso le biglietterie del Museo del Violino e del Teatro Amilcare Ponchielli e online sul sito www.vivaticket.it.

Posto unico 25 euro.

Biglietterie

Museo del Violino, Cremona

Tel. 0372/080809

Da mercoledì a domenica: 11.00 – 17.00

Teatro Amilcare Ponchielli, Cremona

Tel. 0372/022001 e 0372/022002

Da lunedì a venerdì: 10.00 – 18.00

Sabato e domenica: 10.00 – 13.00

Silvia Rocchi

senior account

SEC Newgate Spa

via Ferrante Aporti 8

20125 Milano

tel. 02 624999.1

www.secrp.com  – www.secnewgate.com

cidB039024F-4403-417D-9E83-EE227E76CCC5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.