Recensione: presentazione de “L’ultimo pianto del Commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni

di Annamaria De Crescenzo 
foto di SpectraFoto

Martedì 30 luglio , l’Associazione Artemide di Arturo Delogu e Luisa Perfetto, insieme ad Angelo Sollo, hanno organizzato, nell’elegante giardino di Villa Altea di Quarto, con grande successo di pubblico, la presentazione de “L’ultimo pianto del Commissario Ricciardi”, l’ultimo libro, o meglio dire il più recente libro (come simpaticamente ci ha tenuto a sottolineare lo stesso scrittore durante la presentazione del libro, dimostrando con tale battuta, tutta la sua “napoletanità” nel voler evitare la parola ultimo per una fatto meramente scaramantico”) di Maurizio De GiovanniNegli spazi del giardino allestito per la presentazione anche uno spazio dedicato alla vendita dei libri dello scrittore, allestito dalla Libreria Iocisto.

 

La presentazione del libro ha ospitato lo scrittore che ha confermato che la serie riguardante il Commissario Ricciardi finirà con tale libro, perché ormai ritiene che tale personaggio abbia ormai raccontato tutto di sé stesso allo scrittore stesso e al pubblico. Come ha spiegato poi lo stesso scrittore non è detto che De Giovanni non ritorni dal suo personaggio, magari in un’altra epoca rispetto a quella degli anni raccontati nei diversi libri dedicati a tale personaggio, ritrovando magari un Commissario Ricciardi ormai invecchiato, per poterne raccontare altre storie che riguardino questa sua “creatura” che gli ha portato tanta fortuna e tanti riconoscimenti artistici, o magari altri personaggi del mondo di Ricciardi, visti da altre ottiche o da altre angolazioni della vita.

Sempre con il sorriso e il suo modo assolutamente unico di porsi di fronte al pubblico, disponibile e aperto a tutte le varie domande e curiosità sul suo modo di scrivere e sui suoi personaggi che lui racconta in maniera assolutamente perfetta, Maurizio De Giovanni, ha fatto da “narratore” presentando un piccolo stralcio del nuovo libro, coadiuvato dal bravissimo attore Arturo Delogu che ha  “interpretato” sia il Commissario che un altro personaggio del libro “Bambenella” in un piccolo ma intenso saggio della capacità creativa di Maurizio De Giovanni e delle capacità recitative dello stesso Delogu che ne ha incarnato le parole con la sua bravura e il suo talento.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lo stesso Maurizio De Giovanni, prima di dedicarsi ad un affollatissimo firmacopie del libro, ha letto uno dei più bei racconti che ha scritto per accompagnare il libro “Vita quotidiana”  che è stato pubblicato con le foto di scena della serie “I Bastardi di Pizzofalcone” dedicato al  Vice Commissario Giorgio  Pisanelli, al suo amore infinito per la moglie purtroppo morta ma che per lui è sempre accanto a se fino al punto di parlarle come se fosse ancora in vita, il suo amore per il proprio lavoro che non gli consente, anche se è in età pensionabile, di rinunciare ad investigare su un caso molto particolare, e sulla sua ostinazione a non volersi far curare da un male gravissimo che lui chiama “il mio ospite” per il suo grande desiderio di potersi finalmente ricongiungere con la moglie, ancora amatissima.

Applauditissimo da tutto il pubblico accorso numerosissimo per tale occasione, ha confermato di volersi dedicare ad altre storie, ad altri personaggi, che, ne siamo sicuri, saranno altrettanto di successo come il Commissario Ricciardi e come gli stessi Bastardi di Pizzofalcone, questi ultimi a breve nuovamente in TV per una nuova serie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.