Conferenza stampa Piano City Napoli 2019: Napoli si colora di musica dal 5 al 7 aprile

di Clementina Abbamondi

Piano City ,nato da un’idea di Andreas Kern, torna a Napoli per la sesta edizione ,organizzato e promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione Napoli Piano .

Un intero weekend dedicato alla celebrazione del pianoforte con concerti ,eventi e appuntamenti che coinvolgono i luoghi pubblici e i salotti belli della città.Il pianoforte protagonista si lascia suonare con ogni genere musicale negli House,Main,City e Guest Concert.Questa edizione esplode con numeri ancora più importanti di quelle precedenti :250 eventi gratuiti ,700 pianisti coinvolti ,60 house concert,55 location sparse per la città 160 ore di musica per i tre giorni di festival visitato nelle precedenti edizioni da oltre 50.000 persone.

Cristiano Bernardi del coordinamento artistico di Piano City , durante la conferenza stampa di stamattina,  che si è tenuta a Palazzo San Giacomo dove è stato illustrato il Programma di Piano City, ha detto che quest’anno hanno contato i pianisti che parteciperanno all’evento e che sono risultati ben 700 . Oltre a pianisti italiani quest’anno sono stati   selezionati anche pianisti provenienti dal Canada, dal Brasile. Dice Bernardi” E’ bello vedere quanta gente dedica la propria vita a costruire qualcosa di bello con la musica” .

Tra gli eventi evidenziati in conferenza stampa l’inaugurazione di Piano City alle ore 21 del 5 aprile in Piazza Plebiscito dove ci sarà una novità ossia la partecipazione dell’Orchestra Regionale di Pianoforti dei Licei Musicali della Campania ,composto da 21 studenti ,selezionati attraverso un bando regionale ,che precederanno l’inaugurazione eseguendo musiche di Satie e Mozart ,a testimonianza dell’attenzione che da sempre Piano City Napoli ha nei confronti dei giovanissimi musicisti.

Il concerto con i 21 pianoforti in questa edizione sarà dedicata alle Overture delle più note opere a cura di Patrizio Marrone. Il concerto sarà accompagnato dalla proiezione in Piazza Plebiscito dell’opera “SOL” dell’artista Davide Cantoni, a cura di Blindarte.

“C’è,dice l’assessore alla cultura Nino Daniele tanta solidarietà ,la musica entra anche in ospedale ,in particolare al Secondo Policlinico Federico II ,nel reparto di Pediatria cerchiamo di portare un po’ di sorriso”. Con la musica, continua Daniele , che è la nostra identità ,la nostra rivoluzione nel tempo,la nostra città viene a contatto con altre culture riesce a dialogare con esse e ad essere contaminata da altri universi culturali .Daniele ringrazia poi tutti coloro che hanno reso possibile questo evento e che ogni anno lo rendono più ricco grazie a chi apre le porte delle sue case, il proprio cuore,la propria mente. L’assessore ringrazia il suo ufficio cultura, il suo staff e dice di essere orgoglioso di aver collaborato con loro per rendere possibile un’altra stupenda pagina di cultura della nostra città.

E’ stata poi la volta di Marco Napolitano ,presidente dell’associazione Napoli piano :  “ Piano City è stata materia di tesi di una studentessa di Suor Orsola Benincasa che scrive dell’evento: “E’ un grande evento che valorizza le risorse locali ,risveglia gli entusiasmi e contribuisce a trasformare un territorio non facile rafforzando l’orgoglio del senso di appartenenza ad una comunità”.   E ancora: “Noi  creiamo una comunità per costruire questo evento dove c’è un’orchestra, l’assessore,il suo staff e poi c’è il network che si crea e che coinvolge tutte le associazioni ,istituzioni musicali,i privati che si associano e che si fidano di noi e perseguono in sintonia con noi l’obiettivo di costruire questo grande evento che valorizza la nostra città e le nostri luoghi d’arte. Quest’anno oltre al patrocinio del FAI si è associato il Touring Club che ci permetterà di gestire insieme la bellissima Chiesa di San Severino e Sossio dove si svolgeranno due dei MAIN Concert quello della pianista classica Valentina Lisitsa che viene per la prima volta a Napoli ,diventata una star internazionale grazie alle visualizzazioni sui social e Antonio Faraò pianista di fama internazionale.”

Dario Candela direttore artistico Piano City sezione classica ha detto  che è la prima volta che in Italia vengono eseguite integralmente le Sonate di Domenico Scarlatti. Presso le sale del conservatorio di Napoli San Pietro a Majella  92 pianisti di 12 conservatori italiani saranno impegnati da lunedì 1 aprile a sabato 6 aprile dalle 16 alle 19 eseguendo 288 delle 550 suonate mentre le restanti saranno eseguite il prossimo anno. All’ interno delle Sale del Maschio Angioino si svolgeranno numerosi concerti sia di musica classica sia di musica jazz e verranno presentati libri e cd e i Pianoforti speciali Steinway. Quest’anno oltre alla già citata chiesa di San Severino e Sossio ci saranno concerti anche alle Terme di Agnano grazie ai Live Tones, Alberto Bruno ed Ornella Falco che contribuiscono a dare nuova vita a questa struttura ,Palazzo Venezia, Palazzo Fondi, Casa Lavazza, Complesso Monumentale Vincenziano, Il Cantastorie Museo dell’archivio storico del Banco di Napoli, Mappatella Beach dove si terrà il concerto di Antimo Magnotta pianista miracolosamente sopravvissuto al naufragio della Costa Concordia del 13 gennaio 2012 che presenterà il cd “Inner Landscape”.

Francesco D’Errico direttore artistico di Piano City sezione jazz e contemporanea ha ringraziato tutti i pianisti che parteciperanno all’evento per la loro totale disponibilità D’ Errico segnala un bellissimo concerto che si svolgerà all’alba nel Museo Nitch dove suonerà il bravissimo pianista Mario Nappi già conosciuto a livello internazionale e dei duo di alto livello una formato da Armanda Desidery e Giosi Cincotti e l’altro formato da Alessio Busanca e Gino Giovannelli. Grande soddisfazione è quella di avere fra gli artisti Stefano Battaglia pianista che si esibisce raramente in pubblico ma di grande talento ed Antonio Faraò già affermato a livello internazionale. Tra le altre location dei concerti anche Decumani Hotel De Charme,il Cimitero delle Fontanelle, Complesso Monumentale San Domenico Maggiore,Museo Civico Filangieri Palazzo Zevallos Stigliano, Museo Cappella di San Severo,Domus Ars ,La bellissima dimora settecentesca Villa di Donato. Torna l’importante partnership con l’aeroporto Internazionale di Napoli dove sono programmati diversi concerti. Quest’anno sarà istallato un pianoforte anche nella stazione della metropolitana di Municipio.

Ha concluso  la conferenza stampa l’Assessore Nino Daniele che si è detto fiero perché grazie a Piano City la grande musica incontra tutti i cittadini e ciò fa di Napoli un luogo speciale.

Il programma dell’evento potrà essere consultato sul sito

Piano City Napoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.