ll nuovo album “Lifetime” di Alessandro Tedesco

Tǔk Music
Presenta
ALESSANDRO TEDESCO LOW FREQUENCY QUARTET
LIFETIME

 

Dopo 5 album a suo nome il trombonista campano Alessandro Tedesco approda alla Tǔk Music di Paolo Fresu.
L’album “Lifetime”, registrato con il suo Low Frequency Quartet (Giovanni Francesca alla chitarra elettrica, Dario Miranda al basso e Giampiero Franco alla batteria) con il quale collabora da circa 10 anni, uscirà il 1° marzo.

Paolo Fresu, che in passato aveva scritto le liner notes di due precedenti lavori di Alessandro Tedesco, ha deciso di pubblicare questo nuovo album non appena le circostanze sono state favorevoli e i tempi maturi.

Le qualità che emergevano allora, ossia la curiosità, freschezza, energia e originalità, oltre ad un approccio per niente ortodosso alla musica, si ritrovano intatte nel nuovo “Lifetime”.

Un album autobiografico con la paternità di Tedesco a fare da fulcro, ed elementi melodici che pervadono le atmosfere del disco. Seppur non ci sia alcuna dedica diretta, riferimenti ai figli sono contenuti in diversi brani come “In Daddy’s Eyes” “Lack of you” e “Woodpecker”, mentre “Ritmo 75” e “Dreams of a Fisherman” riguardano più la sfera personale e la gioventù.

Spazio poi a composizioni come “Ukiyo” (che è una parola Giapponese che vuol dire vivere per un certo tempo staccato dalle rogne della vita) e “Maloenton” (omaggio alla città di Tedesco, Benevento) e “Collusion” che vede l’alternarsi di groove serrati a lirismi ariosi che rappresenta a pieno momenti di vita vissuti, e infine “Painkiller”, il cui titolo è programmatico.

L’opera di copertina è di Benno Simma, architetto, designer, musicista che ha finora ideato la veste grafica di molti dischi Tǔk Music e che questa volta diventa protagonista proponendo una sua opera in copertina.
Benno negli ultimi anni si dedica sempre più intensamente al disegno e alla fotografia, pubblicando le sue opere online e praticando una poetica di falsificazione delle immagini.

 

Lifetime verrà presentato dal vivo a marzo:

29 marzo – San Giorgio del Sannio, Il Bibliofilo.

30 marzo – Napoli, ZTL

31 marzo –  San Martino Valle Caudina (Av)

 

 

LABEL: www.tukmusic.com

ARTIST:  www.alessandrotedesco.com

DISTRIBUZIONE: www.ducalemusic.it

 

Alessandro Tedesco (Benevento 11/01/1976), trombonista , compositore e arrangiatore.

Inizia gli studi del trombone a 11 anni, diploma in trombone, laurea in jazz con il massimo dei voti, inoltre consegue il diploma abilitante e prende parte a vari master tra cui il corso biennale  “In jam” di Siena, studiando e suonando con: Glenn Ferris, Eddie Henderson, Billy Drummond, Gianluigi Trovesi, Bruno Tommaso, Tommaso Lama, Stefano Zenni, Gianluca Petrella, Marco Tamburini, Palle Danielson, Jeff Ballard, Roberto Rossi, Jack Walrath, Maurizio Giammarco, Tim Berne, Steve Turrè, Paolo Fresu, John Riley, Nguyen Le, Dennard Kenwood, Anders Jormin, Enrico Rava.

Si esibisce in numerosi festival jazz italiani ed esteri, tra i quali: Umbria Jazz 2004 e 2005, Festival Jazz di Montreal (Canada) 2004 e 2006, Umbria Jazz Melbourne (Australia) 2005, Roccella Jonica 2005, 2008, Musica sulle bocche (S. Teresa di Gallura)2008, Jazz in Sardegna XXVI edizione 2008, Jazz in collina 2008, Italian Jazz festival di Londra 2005, Pomigliano Jazz , Festival Eurojazz Città del Messico 2006, Festival internazionale di jazz di Città del Guatemala 2006, Spoleto Jazz Festival Charleston (Sud Carolina) 2006, Istanbul jazz Festival (Turchia)2006, Ravello Festival 2005 e 2007, Nick la Rocca jazz festival 2004, 2007, 2008, Pompei Jazz 2004, Ischia jazz, Sorrento Jazz, Napoli Jazz, Kal’s art, SanGiazz, ed altri; in oltre si esibisce in locali storici come il Blue Note di Milano ed il Blue Note di New York.

Collaborazioni artistiche e discografiche: Marco Zurzolo, James Senese, Don Moye, Roscoe Mitchell, Marc Johnson, Gabriele Mirabassi,Pino Jodice, Pietro Tonolo, Aldo Vigorito, Mario Raja, Daniele Scannapieco, Luca Aquino, Dario Deidda, Alfonso Deidda, Sandro Deidda, Piero Leveratto, Giovanni Amato, Daniele Sepe, Alberto D’anna, Giulian Oliver Mazzariello, Fabrizio Bosso, Pietro Condorelli, Mike Mainieri, Enrico Pierannunzi, Tom Harrell, Peter Erskine, Omar Sosa, Maurizio Giammarco, Archie Shepp, Renaud Garcia Fons, Diane Schuur, Joe Lovano, Paolo Fresu, Marco Tamburini, Richard Galliano, Roberta Gambarini, Dee Dee Bridgewater  Bob Mintzer ed altri.

Nel 2008 vince il primo premio del Waltex Jazz competition (concorso internazionale per nuovi talenti), e incide un disco: Alessandro Tedesco/Alkèmik quintet con l’etichetta “Radar” dal titolo “Kimica” con distribuzione Egea.

Nel 2011 incide il suo secondo disco dal titolo ”Argonauta” con un nuovo quartetto, con il quale partecipa tra l’altro a festival jazz come “Pomigliano jazz 2011,  “Oktober jazz festival”, “Nick la rocca European Jazz Festival”,” Sudtirol Jazz Festival Alto Adige”, e “Ispani jazz”.

A Gennaio 2013 pubblica il suo terzo disco da leader “Harmozein” prodotto da Blue Serge (tra i migliori 100 album del 2013). Per questo lavoro riceve gli elogi di Paolo Fresu viene inoltre menzionato tra i migliori trombonisti italiani del Jazzit Awards 2012 ,2013, 2014,2015,2016,2017

Il 15 Giugno 2014 esce il suo Quarto album con l’etichetta “NoVoices records” di Fabrizio Alessandrini e primo nel suo genere visto che è un album con Big Band dal titolo “Big Band Vol 1”, e nel 2016 il suo Quinto album dal titolo “Jack&Rozz” che è una rivisitazione di classici rock.

Gianpietro Giachery

338 3288620

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.