Penultima serata per la XVIII Edizione del Premio Massimo Troisi: Premio miglior talento comico

Di Annamaria De Crescenzo
Foto:SpectraFoto

Premio Massimo Troisi 2018_San Giorgio a Cremano_©SpectraFoto_29-12-2018_01

Penultima serata per la XVIII Edizione del Premio Massimo Troisi, evento finanziato dalla Regione Campania e fortemente voluto dal Comune di San Giorgio a Cremano e dal Sindaco Giorgio Zinno, sempre presente alle varie iniziative del Premio, diretto da Paolo Caiazzo, sabato 29 dicembre al Teatro Flaminio. Serata interamente dedicata, dopo una mattinata al  Palaveliero con “O ssaje comme fa ‘o core” iniziativa  dedicata a visite gratuite, consulenze ed esami diagnostici in materia cardiologica e “Torneo del Cuore”, un triangolare di calcio a 5 tra Italianattori, Nazionale Medici, Amministrazione e Vecchie Glorie Sangiorgesi, alla finale del concorso “Migliore attore comico” vero e proprio osservatorio sulle nuove leve comiche e i nuovi talenti del territorio stesso che ha visto sul podio tre diverse comicità ma altrettanto nuove e  originali oltre che le esibizioni di oltre dieci concorrenti, scelti da un’apposita giuria di attori ed esponenti del mondo dello spettacolo e della cultura, i  quali, nonostante una giustificatissima emozione, il meglio di sé stessi. La serata, presentata da Francesco Mastrandrea e Fatima Trotta, ha visto, oltre alla premiazione come “Miglior Attore Comico” l’avvicendarsi sul palco ospiti prestigiosi come Gianni Minà, il duo comico Nuzzo – Di Biase, e Salvatore Esposito che ha avuto il compito di premiare i giovani in gara.

Molto emozionante l’intervento di Gianni Minà, salito sul palco dopo la proiezione di un breve video che ha raccontato la sua lunghissima carriera di giornalista e conduttore TV, il quale alla soglia di quasi 80 anni, ha ricordato non solo alcuni episodi divertentissimi con l’attore (come quello della puntata “Alta Classe” dedicata a Pino Daniele, durante la quale Troisi lo prese amichevolmente in giro per la sua famosa agenda telefonica “Minà chiama tutti, pure a Fidel Castro. E ‘o bell è che tutti gli rispondono! Per esempio, volete sapere comm’e’ arrivato a me? Ha preso l’agenda e alla “T” dopo i Fratelli Taviani, Little Tony, Toquinho ce stava Troisi….” ), il primo loro incontro a “Blitz” durante il quale capì subito il talento straordinario di Massimo e de La Smorfia, gruppo storico formato dai bravissimi Enzo De Caro e Lello Arena, l’amicizia tra Troisi e Benigni, altra grande rivelazione della comicità italiana confermatosi poi come talento inarrivabile, come quello di Massimo che nel corso degli anni ha dato prova di essere unico sia sul palco che nella vita, con la sua mitezza, la sua semplicità e il suo modo di essere che ancora oggi viene ricordato da tutti con grande affetto e grande partecipazione emotiva. Minà ha ricevuto il premio “Minollo d’oro” direttamente dalle mani di Anna Pavignano, sull’applauso e standing ovation di tutto il numerosissimo pubblico presente in Teatro.

Altro premiato della serata, il dottor Alessandro Frigiola dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel mondo, anticipato dalla presentazione di Enzo De Caro, che partecipa in prima persona alle attività dell’Associazione (“Massimo mi ha lasciato in eredità anche questo” ha dichiarato con una certa emozione l’attore e scrittore napoleano, da sempre non solo collaboratore ma anche amico di Troisi)  e un video molto emozionante di alcune attività e progetti portati a termini dall’Associazione sia in Africa che in altri luoghi del mondo molto particolari come il Marocco e la Siria, dove il Dott. Frigiola stesso ha raccontato come sia difficile, ma necessario, poter portare le loro attività in una zona dove si opera mentre fuori dall ospedale c’è la guerra di quelle più dure del mondo ma che neppure questo li ferma nel loro delicato compito di salvare le vite dei bambini che vengono affidati loro.

Oltre ai premi altre due divertentissime esibizioni hanno allietato la serata: l’ironia dissacrante sul rapporto di coppia del duo Nuzzo – Di Biase che hanno festeggiato, a sorpresa, sul palco anche il loro decimo anniversario di matrimonio, e l’allegria scatenata di Francesco Cicchella in una delle sue imitazioni più riuscite della sua carriera Michael Bublè.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.