IV EDIZIONE – Dal 10 al 15 luglio 2018, ingresso libero evento a cura dell’ASSOCIAZIONE MUSICALE NON SOLO JAZZ

IL CREMA JAZZ ART FESTIVAL BATTE IL QUATTRO

 Sei giorni di concerti, una mostra di fotografia e un palinsesto di iniziative collaterali in programma per la quarta edizione del “Crema Jazz Art Festival”, che accoglierà
stelle internazionali e nomi di primo piano della scena nazionale

CREMA (CR) – Torna da martedì 10 a domenica 15 luglio il Crema Jazz Art Festival, una sei giorni che coinvolgerà cittadini, amanti del Jazz e turisti, con un fitto calendario di concerti, tutti gratuiti, con grandi artisti internazionali e nomi di primo piano della scena nazionale. Il Festival festeggia con questa edizione il suo quarto anno di vita, traguardo raggiunto grazie all’impegno del direttore artistico Giovanni Mazzarino e della curatrice Valentina Gramazio e all’appoggio continuativo e convinto dell’Amministrazione Cremasca e delle Istituzioni ad essa connesse in rete, con Reindustria in prima fila. Decine e decine sono i grandi musicisti che dal 2015 ad oggi vi hanno preso parte, facendo della città di Crema un centro che sempre di più lega la sua identità alla cultura della musica Jazz, con un pubblico fedele e interessato. Il Festival, infatti, trova nella musica il suo elemento portante e attraverso le note permetterà allo spettatore di scoprire e vivere in modo coinvolgente le tante bellezze di questa zona.

Il CremArena sarà ancora una volta il main stage che ospiterà gli appuntamenti principali (inizio live ore 21.00), con la presenza di artisti che confermano la policromia della kermesse cremasca: venerdì 13 luglio sarà di scena il Michela Lombardi e Riccardo Fassi Trio, con“Live to tell”, rilettura in chiave jazz delle canzoni di Madonna. Special guest del quintetto di Michela Lombardi sarà il clarinettista e sassofonista Nico Gori, storico collaboratore di Stefano Bollani.

Sabato 14  a salire sul palco sarà il “Real Jazz” dello Smalls Live Collective, formidabile quintetto di musicisti, il cui leader è il trombettista Joe Magnarelli, che porta in giro per il mondo le sonorità del jazz newyorkese, in particolare quelle provenienti dallo Smalls, locale tra i più conosciuti e frequentati della città statunitense. Per l’evento di chiusura, domenica 15 saremo avvolti dal corposo sound del Robert Bonisolo Quartet, gruppo guidato dal grande sassofonista canadese di origini italiane.

Oltre alla striscia dei concerti principali programmati nel weekend, il Festival propone “fasce” di eventi tra loro parallele che, sovrapposte, delineano un programma fitto e pensato per assecondare i gusti e le aspettative di tanti tipi di pubblico: la masterclass pomeridiana, gli approfondimenti culturali e la programmazione dei live “in seconda serata” al Caffè Verdi. Vediamo, in dettaglio, la proposta 2018 del Crema Jazz Art Festival.

Martedì 10 luglio alle ore 18 vernissage della mostra del fotografo Danilo Codazzi  “La Musica è Una – Sulle tracce di Antonio Stradivari” al Centro Sant’Agostino

Anche quest’anno l’Arte darà il benvenuto alla musica: l’evento di apertura del Festival sarà, infatti, la personale del fotografo cremonese Danilo Codazzi su Antonio Stradivari, i luoghi in cui ha vissuto e la liuteria cremonese, presso la sala Agello del Centro Sant’Agostino. Un chiaro riferimento a un tema molto caro a Giovanni Mazzarino, direttore del festival, che ha affermato: «La musica è una, sono le estetiche ad essere diverse. Auspico un superamento degli steccati fra Classica e Jazz».

Codazzi è un fotografo che ha ritratto i più importanti jazzisti del mondo in transito nei festival e nelle rassegne del territorio cremonese; il suo sguardo creativo e musicale racconta con particolare vivacità un periodo storico, quello in cui Stradivari visse e operò, documentando luoghi e atmosfere oggi più che mai al centro dell’interesse del turismo culturale internazionale.

Concerto di apertura al chiostro del B&B San Clemente, martedì 10 luglio alle ore 21

È affidato a Giuseppe Bellanca, straordinario Jazz vocalist nonché tenore del Coro della Scala di Milano, il compito di dare il via ai concerti martedì 10 luglio nella suggestiva atmosfera del cortile San Clemente, con il progetto intitolato “Thinking Chet”, omaggio a Chet Baker nel trentennale della scomparsa del grande trombettista statunitense. Ad accompagnare Bellanca ci sarà il trio formato da Matteo Alfonso al pianoforte, Lorenzo Conte al contrabbasso ed Anthony Pinciotti alla batteria. Il concerto sarà preceduto da una conferenza del musicologo Maurizio Franco, per il quarto anno consecutivo ospite della manifestazione, sulla figura di Chet Baker.

Il Caffè Verdi si conferma l’accogliente Jazz Club dove pranzare, cenare, spizzicare o tirare tardi durante il Festival. Il programma è particolarmente gustoso e prevede mercoledì 11 luglio alle 21.30 il concerto del Matteo Cutello (tromba) Quartet e giovedì 12 alla stessa ora l’esibizione del Giovanni Cutello (sax alto) Quartet. Venerdì 13 e sabato 14 alle ore 23.00 spazio alle jam session che, visto l’alto tasso di eccellenti musicisti residenti, si preannunciano particolarmente infuocate.

Didattica in primo piano con la Jazz Masterclass di Anthony Pinciotti

Sarà il batterista newyorkese Anthony Pinciotti a tenere la Masterclass di musica d’insieme  della quarta edizione del Festival. Musicisti, allievi e professionisti potranno approfondire con un grande protagonista del drumming gli aspetti-chiave del ritmo e della conduzione di un Jazz ensemble, di cui il batterista è sempre il leader. Concerto finale in programma sabato 15 nel pomeriggio presso il Caffè Verdi.

Dalla musica al cinema con il docu-film “Il Piccolo Violino Magico”, omaggio alla passione musicale dei giovanissimi

Domenica 15 luglio, alle ore 18.00 (Sala Cremonesi del Centro Sant’Agostino), il Festival darà spazio al cinema con la proiezione di “Il Piccolo Violino Magico”, un docu-film dedicato all’omonimo concorso internazionale riservato a giovanissimi strumentisti, una grande opportunità fornita alle nuove generazioni per farsi conoscere e porre le basi per una luminosa carriera. Questa scelta sottolinea ancora una volta l’importanza del legame fra il Jazz e le altre musiche colte, per divulgare il fondamentale concetto che “la musica è una sola”, mentre sono le estetiche a creare le differenze.

L’Associazione Nonsolojazz e il direttore artistico Giovanni Mazzarino si mettono quindi anche nel 2018 a disposizione della città di Crema, proponendo un evento che desidera consolidare il percorso artistico compiuto fino ad oggi, concentrati sull’oggi, ma – è inutile negarlo – con lo sguardo già rivolto al compimento, nel 2019, dei primi cinque anni di età del Festival.

Crema Jazz Art Festival – Ufficio stampa

On line: www.cremajazzart.it; FB: http://www.facebook.com/cremajazzart

Andrea Conta; cell: 3471655323; mail: andrea.conta1968@libero.it

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL PROGRAMMA DEL CREMA JAZZ ART FESTIVAL – 4a EDIZIONE

Tutti gli eventi sono a ingresso libero

 

PALCO PRINCIPALE CREMARENA

Venerdì 13 luglio

CremArena, ore 21.00, accesso dal Centro Civico Sant’Agostino

Michela Lombardi e Riccardi Fassi Trio feat. Nico Gori – “Live to tell”

 

Michela Lombardi: voce
Riccardo Fassi: pianoforte
Nico Gori: clarinetto e sax
Luca Pirozzi: contrabbasso

Alessandro Marzi: batteria

 

Sabato 14 luglio

CremArena, ore 21.00, accesso dal Centro Civico Sant’Agostino

Smalls Live Collective

 

Joe Magnarelli: tromba
Jesse Davis: sax contralto
Spike Wilner: pianoforte
Ugonna Okegwo: contrabbasso
Joe Farnsworth: batteria

 

Domenica 15 luglio

CremArena, ore 21.00, accesso dal Centro Civico Sant’Agostino

Robert Bonisolo Quartet

 

Robert Bonisolo: sax tenore
Matteo Alfonso: pianoforte
Lorenzo Conte: contrabbasso

Anthony Pinciotti: batteria

 

CHIOSTRO SAN CLEMENTE

Martedì 10 luglio, ore 21, via Suor Maria Crocefissa di Rosa 3

Giuseppe Bellanca Quartet

 

CAFFÈ VERDI

Mercoledì 11 luglio, ore 21.30, via Cadorna 4

Matteo Cutello Quartet

 

Giovedì 12 luglio, ore 21.30, via Cadorna 4

Giovanni Cutello Quartet

 

Sabato 14 Luglio, ore 19.00, via Cadorna 4

Concerto degli studenti della Masterclass

 

Jam Session aperte a tutti i musicisti

Venerdì 13 e sabato 14 luglio

Ore 23.00, via Cadorna 4

 

 

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

Importante, come di consueto, lo spazio riservato alla didattica, con una Masterclass di musica d’insieme a cura del batterista newyorkese Antony Pinciotti e una conferenza del musicologo Maurizio Franco sulla figura del trombettista Chet Baker.

 

Masterclass con Anthony Pinciotti

Da martedì 10 a sabato 14 luglio, Sala Cremonesi c/o Centro Civico Sant’Agostino, dalle 14.30 alle 18.00.

 

Conferenza del musicologo Maurizio Franco – “Chet Baker”

Martedì 10 luglio, ore 21, chiostro del B&B San Clemente: conferenza sulla figura di Chet Baker nel trentennale della sua scomparsa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.