Gianni Simioli: unione e condivisione anche tra le radio campane

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

Conduttore radiofonico dal 1985 nonché conduttore di trasmissione televisive di grandissimo successo come Telegaribaldi e talent scout di diversi Artisti nella sua amatissima Napoli, oltre a far parte dei Terroni Uniti, ha avuto un ruolo importantissimo per la preparazione e organizzazione del concerto del 1 Maggio a Napoli. Leggiamo quale.

  • Musica e radio: Gianni Simioli qualè il tuo ruolo in questa kermesse musicale del 1 Maggio a Napoli?

Intanto faccio parte di questo progetto straordinario qual è quello di Terroni Uniti e poi perché presenterò in tarda serata ma cosa ancora più importante ho fatto sono riuscito in una sorta di “miracolo” a mettere insieme la maggior parte delle radio campane che, con i loro conduttori radiofonici si alterneranno sul palco e io, da “vecchio” conduttore quale io sono (ride ndr) li coordinerò da dietro le quinte. In realtà la forza di tale manifestazione è quella che tutti fanno tutti, senza ruoli predefiniti o fissi, in una sorta di scambio e di collaborazione continua, e il risultato si è visto. Quando si lavora insieme e ci si unisce al di là dei ruoli, delle competenze e si lavora con un obiettivo comune, i risultati si vedono, e la folla in piazza lo conferma.

  • Infatti secondo quanto si sta vivendo in piazza e anche qui nel backstage c’è appunto, al di là dei ruoli, un insieme di persone, artisti e addetti ai lavori, che lavorano fianco a fianco in un incontro e uno scambio di generazioni: da Franco Del Prete a dei ragazzi giovanissimi che sono qui per presentare il loro primo lavoro.

E da Gianni Simioli che è un “vecchio “della Radio al fianco di giovani conduttori della Radio di Salerno o di Avellino perché la musica e la cultura uniscono, al di là delle differenze anagrafiche, sociali o culturali. E poi cosa importantissima bisognerebbe finalmente arrivare a capire che con la Musica e la Cultura si possono fare anche soldi. Invece spesso la gente è convinta che si possono far soldi solo facendo politica o truffando il prossimo mentre basta saper cantare bene, creare validi progetti, imparando a collaborare con gli altri Artisti e si può raggiungere il successo che si merita.

  • Parlaci di “Gente do Sud” e di Terroni Uniti

Gente do Sud doveva essere solo la canzone che volevamo registrare come risposta a Salvini. Invece poi è nato un vero e proprio progetto al quale hanno aderito tantissimi musicisti, che è stato portato a Pontida in un concerto che ha avuto un grandissimo riscontro di pubblico, e che sarà portato presto anche a Lampedusa e che io ho proposto di farne un tour Europeo per raggiungere altri Terroni emigranti, per portare loro il nostro messaggio, un po’ come faceva anche Merola portando la canzone napoletana agli italiani di New York e di altre parti del mondo.

Speriamo di riuscire a farlo. Per questo abbiamo bisogno del sostegno della città e di tutti gli Artisti che fanno parte del gruppo stesso.

  • Il testo di “Gente do Sud” si conclude con una frase recitata da te

Si. È la frase detta da Gagarin nel 1961 guardando la Terra in una spedizione nello spazio: “Da quassù la Terra è bellissima senza frontiere né confini”. Personalmente mi ha molto emozionato tale frase perché è vero, a volte chi nasce in certi luoghi del mondo e quindi in questo caso Napoli è come se avesse il privilegio di guardare il futuro non dall’alto o a distanza ma con una certa sofferenza ma sempre con un grande spirito di fratellanza e di condivisione.

Buona musica e buona vita a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.