Tag Archives: Giuseppe Bassi

Sabato 1 agosto : I Moschettieri per Summer Live Tones 2020 Villa Comunale

Il Live Tones,con la direzione artistica di Alberto Bruno, non poteva accettare un’ estate senza la sua rassegna di jazz quindi, nonostante tutte le prescrizioni relative al Covid19, presenta, ai fidelizzati, agli amici e a tutti coloro che amano questa musica, il SUMMER LIVE TONES 2020, IX edizione che si terrà nella
Villa Comunale di Napoli nello spazio antistante la Casina Pompeiana per alcuni anni sede delle rassegne invernali del Live Tones.
Il Live Tones in questa Estate a Napoli è partner per questa rassegna 2020 di Ravello Creative Lab srl che ringrazia per aver richiesto e creduto nella progettualità presentata e ringrazia tutti coloro che parteciperanno alla buona riuscita della manifestazione.
ESTATE A NAPOLI
SUMMER LIVE TONES 2020. IX edizione.
Villa Comunale Napoli..spazio antistante Casina Pompeiana
SABATO 1 agosto
I Moschettieri
Seby Burgio piano
Vince Abbracciante fisarmonica
Giuseppe Bassi contrabbasso
Inizio concerto ore 21.00
Ingresso gratuito dalle ore 20.15 alle ore 20.30 su prenotazione obbligatoria  seguendo i protocolli di sicurezza Covid19 di cui alla disciplina nazionale, regionale e comunale.
Info e Prenotazione inviando mail a: info@ravellosrl.com

Continua a leggere

Recensione: “The Choice” con Giuseppe Bassi, Bruno Montrone e Giovanni Sciasciamacchia per Live Tones

di Clementina Abbamondi

Nella location storica delle Terme di Agnano,nell’ambito della rassegna “Alle Terme a ritmo di jazz “ ,che l’Associazione “Live Tones” dedica agli appassionati del jazz,venerdì 18 gennaio ho assistito ad un concerto coinvolgente con dei bravissimi musicisti “The Choice” con Giuseppe Bassi al contrabbasso, Bruno Montrone al piano e Giovanni Sciasciamacchia alla batteria.

“The Choice” la scelta si rifà al concetto che spesso questa diventa sempre meno libera perché sempre più vittima delle strutture culturali che spesso condizionano la vita ed il percorso esistenziale.

Giuseppe Bassi ,contrabbassista e compositore barese racconta infatti della sua scelta “da adolescente il mio sogno era di diventare giudice come mio zio ma fu proprio lui a dissuadermi    dicendo che per me    non sarebbe stata la giusta scelta di vita ma bensì la strada da percorrere sarebbe stata diventare musicista”.Infatti ,seguendo il suo consiglio ho iniziato a suonare il contrabbasso .Dice Bassi “Fare il musicista è uno dei lavori più belli del mondo” e ancora “Il musicista sa che la musica arricchisce e condiziona in positivo la vita”.Giuseppe Bassi ,soprannominato “Fratello Joseph “ nei suoi discorsi parla spesso dello spirito di fratellanza che lega ogni musicista di jazz del mondo ,uomo o donna che sia e ha fatto sempre suoi dei valori quali la lotta alle ingiustizie, alle discriminazioni e alla violenza in genere. In Italia ci sono poche opportunità di crescita e di lavoro per i giovani musicisti per questo   dice Bassi” quando incontro un adolescente che ha scelto di studiare musica cerco di incoraggiarlo ad intraprendere questa strada anche se il percorso è ricco di ostacoli e difficoltà””.Un plauso và anche ad Alberto Bruno ed Ornella Falco per la passione e l’impegno che li accomunano nell’organizzare concerti di musica jazz che permettono anche a giovani e talentuosi musicisti di esibirsi sul palco promuovendo la loro carriera nel mondo del jazz”. Continua a leggere