Gianni Simioli: unione e condivisione anche tra le radio campane

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

Conduttore radiofonico dal 1985 nonché conduttore di trasmissione televisive di grandissimo successo come Telegaribaldi e talent scout di diversi Artisti nella sua amatissima Napoli, oltre a far parte dei Terroni Uniti, ha avuto un ruolo importantissimo per la preparazione e organizzazione del concerto del 1 Maggio a Napoli. Leggiamo quale. Continua a leggere

Speaker Cenzou: il nuovo modo di fare musica

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

Speaker Cenzou (all’anagrafe Vincenzo Artigiano) rap napoletano, esordisce nel 1993 prendendo parte al brano “Rigurgito Antifascista” dell’album dei 99 Posse “Curre curre guagliò”, al quale segue la sua carriera solista con diversi album e collaborazioni con Neffa, gli stessi 99 Posse, i Sottotono, Kay Bianco e Franco Ricciardi. Nel 1998 dà vita al progetto “Sangue Mostro” con i quali pubblica diversi album e collabora con artisti importantissimi come Clementino, Jovine e Kayaman, e dal 2012 con la collaborazione a “Cattivi uagliuni tour 2012” è tornato sul palco con i 99 Posse.

  Continua a leggere

Jovine: la voce del vero Reggae sul palco del 1 Maggio a Napoli

 di Annamaria De Crescenzo
 Foto: SpectraFoto 

Jovine nasce artisticamente nel 1998 in collaborazione con il fratello Massimo (JRM dei 99 Posse) con il primo singolo “Cambia la storia” che farà parte poi del primo album “Contagiato” ai quali seguiranno altri sei album, sempre di grandissimo successo. Nel 2001 partecipa al tour dei 99 Posse e ai loro successivi album come voce, continuando sempre la sua personale carriera artistica con i tour che lo portano in giro per l’Italia e con la pubblicazione di album come “Ora”, “Senza Limiti” , “Il mondo è fuori” “, “Canto”, “in Viaggio”, e numerose collaborazioni e scambio tra le varie culture dell’underground italiano come ‘O Zulu, Speaker Cenzou e i Cor Veleno, Tony Esposito, Cico, Jah Sazzah, Don Skal e Itaiata de Salsa, Miase Pmk, Boom Buzz e Reddog, Ciccio Merolla.   Continua a leggere

‘O Zulù dei 99 Posse: la vera Napoli è qui

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

In piazza il 1 Maggio anche il gruppo storico dei 99 Posse (‘O Zulù Luca Persico voce, Marco Messina campionatore e Dub Master, JRM Massimo Jovine basso, Sacha Ricci tastiere) accompagnati in tale occasione da Jovine voce, Simona Boo voce e Speaker Cenzou voce, acclamatissimi sul palco di Piazza Dante da una folla entusiasta all’inverosimile. Continua a leggere

Ciccio Merolla : il ritmo e l’energia di Napoli

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

Apriamo la serie di piccole interviste ad alcuni dei protagonisti del concerto del 1 Maggio tenutosi a Napoli in piazza Dante con una bella chiacchierata con uno dei fautori e organizzatori del concerto nonché cantante e musicista del gruppo “Terroni Uniti”: Ciccio Merolla.

Musicista dal grande carisma e dal talento unico, Ciccio Merolla ha cominciato a suonare le percussioni da piccolissimo trovando nella musica la strada per potersi realizzare, pur venendo da uno dei quartieri più difficile di Napoli. Oggi è ormai uno dei percussionisti-rapper più conosciuti e accreditati del panorama musicale italiano, diventando negli anni il percussionista di fiducia di tantissimi artisti, come James Senese e Enzo Gragnaniello, solo per citarne alcuni. Continua a leggere

Dario Sansone dei FOJA: quando la musica è condivisione e apertura al mondo

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

I Foja nascono nel 2006. Attualmente la formazione è composta da Dario Sansone (voce e chitarra), Ennio Frongillo (chitarra elettrica) Giuliano Falcone (basso elettrico) Luigi Scialdone (chitarre, mandolini, ukulele e banjo) e Giovani Schiattarella (batteria). Dal 2011 ad oggi tre album pubblicati di grandissimo successo. L’ultimo nel dicembre 2016 “O Treno che va”. Il 2016 li vede protagonisti di un evento al Teatro San Carlo di Napoli con lo spettacolo “Cagnasse tutto” nell’ambito della rassegna “Napoli Teatro Festival Italia 2016”.

Oltre ai concerti sempre in sold out come quello recentemente alla Casa della Musica di Napoli, sono stati candidati con la canzone “A Malia” ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento nel 2014 come migliore canzone originale e hanno contribuito a diverse colonne sonore cinematografiche come quella per “Gomorroide” dei “I Ditelo Voi”, e “La Parrucchiera “diretto da Stefano Incerti, con 6 brani oltre alla colonna sonora e partecipando anche al film stesso come appunto musicisti live.

Continua a leggere

Maurizio Capone : la musica che arriva dalla fantasia

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

Maurizio Capone è il frontman dei Bungt Bangt, un gruppo nato nel 1999 e che ha come particolarità quella di creare musica con elementi e strumenti creati da materiali riciclati. Cinque gli album pubblicati sino ad oggi, dei quali l’ultimo “Mozzarella Nigga” il 4 novembre scorso. Sul palco del 1 Maggio si presenta con una decina di ragazzi provenienti dal suo ultimo laboratorio di musica per proporre una selezione di successi del suo gruppo, sempre reinterpretati con un’energia e una musicalità fuori dal comune.

Continua a leggere

Simona Boo: la dolcezza e la grinta della musica jazz, bossanova, rap e ragamuffin

di Annamaria De Crescenzo 
Foto: SpectraFoto 

Simona Boo è una giovanissima cantante che ha deciso, dopo il diploma di I Livello di canto jazz presso il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella, dal 2011, di dedicarsi completamente alla musica seguendo un corso di studi con il Maestro di Canto moderno Carlo Lomanto con il quale collaborerà negli anni successivi in diversi progetti.

Nello stesso anno fonda insieme ad alcuni amici il Cultural Boo Team con il quale si esibisce ancora oggi in un repertorio di cover di diversi generi, e al duo con il bassista Diego Imparato “ Comoverão” con il quale interpreta musiche di bossa nova della quale è fortemente appassionata. Diverse le collaborazioni e i progetti ai quali partecipa: “Jazz Ideas & Songs” di Pietro Condorelli, “Festa in casa de Moraes” con Carlo Lomanto e Robertinho  Bastos, con Ciccio Merolla per il suo tour del 2012, e dal 2015 come vocalist nello storico gruppo dei 99 Posse con i quali registra nel 2016 l’album “il Tempo, le Parole, il Suono” e partecipando al loro nuovo tour.

Durante il concerto del 1 Maggio è quasi sempre presente sul palco come vocalist in diverse formazioni impegnate nella maratona musicale, oltre che front woman del suo gruppo Cultural Boo Team e voce femminile dei “Terroni Uniti”.

Continua a leggere

Franco del Prete: la storia della musica sul palco del 1 Maggio a Napoli

di Annamaria De Crescenzo
Foto: SpectraFoto

La storia della musica sul palco del 1 Maggio: Franco del Prete, classe 1943, ancora attivissimo e uno dei batteristi più bravi del panorama musicale italiano. Una carriera artistica di cinquant’anni di successi. Debuttò nella prima metà degli anni ’60 con gli Showmen con i quali raggiunse un successo strepitoso. Dopo l’uscita di Mario Musella dal gruppo, fondò insieme all’amico di sempre James Senese “Napoli Centrale” partecipando anche come autore di testi alla pubblicazione di tre album ed ottenendo grandi risultati e seguitissimi concerti in tutta Europa e preparando la strada alla nascita e all’affermazione del cosiddetto “Neapolitan Power” e di Pino Daniele, il quale iniziò la sua carriera artistica come bassista proprio del gruppo Napoli Centrale.

Negli anni successivi continuò la sua carriera di batterista e di autore collaborando con Gino Paoli, Eduardo De Crescenzo, Sal da Vinci, Peppino di Capri, oltre che Lucio Dalla, Raiz, Zulù, Tullio De Piscopo, Peppe Barra, Enzo Avitabile e tanti altri.

Dal 2006 un nuovo progetto: i Sud Express con i quali pubblica due album “L’ultimo Apache” e “Radice “un progetto di Enzo Gragnaniello.

Nel 2016 riprendendo la collaborazione con James Senese scrive i testi e registra l’album di Napoli Centrale “’O sanghe”.

Continua a leggere

Il Concerto del 1 Maggio a Napoli: musica, impegno sociale e Orgoglio Meridionale

Abbiamo deciso di continuare il discorso iniziato con il gruppo Terroni Uniti e dopo l’esperienza di Pontida, qui, oggi, in una data importantissima per il Paese, per ribadire il concetto che è importantissimo festeggiare il 1 Maggio tutto insieme con lo stesso impegno e senza secondi fini perché qui oggi nessuno percepisce compenso, ma siamo solo per ribadire il nostro no al razzismo, alle barriere, e alla nostra adesione a valori con coesione, condivisione, fratellanza, accoglienza. E quando ci sono dei temi così importanti la città risponde con entusiasmo. Oggi Napoli ha dimostrato che è una Città viva e che merita molta più attenzione da parte di tutto il Paese”.

Con queste parole Massimo Jovine dei 99 Posse, uno degli ideatori di Terroni Uniti che ha voluto fortemente questa giornata ha risposto alle nostre domande sui motivi della giornata che si è realizzata a Piazza Dante il 1 Maggio creando una giornata fatta di musica, di amicizia, di forti valori di impegno sociale.

La musica come hanno detto tanti musicisti nel backstage stesso dell’evento è motivo di unione e di condivisione e tramite essa si può davvero credere che le cose possono cambiare.

Il concerto del 1 Maggio a Napoli ha visto la presenza sul palco di oltre 60 musicisti, 10 cabarettisti e attori, 15 scrittori, tantissimi speakers radiofonici delle maggiori radio campane come Rosanna Iannaccone (Radio Marte), Daniele Decibel Bellini (Radio Kiss Kiss Italia), Maria Silvia Malvone (kiss Kiss Italia), Michele Chianese (Radio CRC), Bruno Gaipa (Radio Punto Nuovo-Av), Fabrizio Maffei (Radio Bussola 24 – Salerno), Tarcisio Suarez (Radio Ibiza) e Rosario Arzeo e Stefania Sirignano (Radio Punto Zero), per una precisa volontà di unire anche le Radio, progetto fortemente voluto e organizzato dallo stesso Gianni Simioli, anch’egli tra ideatori e realizzatori del progetto sia dei Terroni Uniti che del concerto del 1 Maggio.

Gallery dietro il palco e la piazza

Continua a leggere