Recensione: “The Choice” con Giuseppe Bassi, Bruno Montrone e Giovanni Sciasciamacchia per Live Tones

di Clementina Abbamondi

Nella location storica delle Terme di Agnano,nell’ambito della rassegna “Alle Terme a ritmo di jazz “ ,che l’Associazione “Live Tones” dedica agli appassionati del jazz,venerdì 18 gennaio ho assistito ad un concerto coinvolgente con dei bravissimi musicisti “The Choice” con Giuseppe Bassi al contrabbasso, Bruno Montrone al piano e Giovanni Sciasciamacchia alla batteria.

“The Choice” la scelta si rifà al concetto che spesso questa diventa sempre meno libera perché sempre più vittima delle strutture culturali che spesso condizionano la vita ed il percorso esistenziale.

Giuseppe Bassi ,contrabbassista e compositore barese racconta infatti della sua scelta “da adolescente il mio sogno era di diventare giudice come mio zio ma fu proprio lui a dissuadermi    dicendo che per me    non sarebbe stata la giusta scelta di vita ma bensì la strada da percorrere sarebbe stata diventare musicista”.Infatti ,seguendo il suo consiglio ho iniziato a suonare il contrabbasso .Dice Bassi “Fare il musicista è uno dei lavori più belli del mondo” e ancora “Il musicista sa che la musica arricchisce e condiziona in positivo la vita”.Giuseppe Bassi ,soprannominato “Fratello Joseph “ nei suoi discorsi parla spesso dello spirito di fratellanza che lega ogni musicista di jazz del mondo ,uomo o donna che sia e ha fatto sempre suoi dei valori quali la lotta alle ingiustizie, alle discriminazioni e alla violenza in genere. In Italia ci sono poche opportunità di crescita e di lavoro per i giovani musicisti per questo   dice Bassi” quando incontro un adolescente che ha scelto di studiare musica cerco di incoraggiarlo ad intraprendere questa strada anche se il percorso è ricco di ostacoli e difficoltà””.Un plauso và anche ad Alberto Bruno ed Ornella Falco per la passione e l’impegno che li accomunano nell’organizzare concerti di musica jazz che permettono anche a giovani e talentuosi musicisti di esibirsi sul palco promuovendo la loro carriera nel mondo del jazz”.

Giuseppe Bassi è un musicista versatile ,la sua musica passa dal jazz più tradizionale ,alla avanguardia,dal funk alla musica classica.Inizia la sua attività concertistica nel 1988 studia e si perfeziona con i più grandi contrabbassisti del mondo presto ispirandosi a maestri come Ray Brown e Charlie Haden.Giovanissimo manifesta una spiccata attitudine alla composizione e diviene presto leader di numerosi progetti musicali.Nella sua carriera ha collaborato con alcuni dei più grandi musicisti jazz del mondo tra cui: Bill Goodwin ,Avishai Choen,Helen Sung,Greg Osby ecc.Svolge un’ intensa attività concertistica in tutto il mondo .Impossibile elencare le migliaia di concerti e tutti i festival e rassegne che l’hanno visto protagonista.E’ritenuto uno dei migliori contrabbassisti del mondo .La sua discografia è cospicua sia come leader sia come sideman.Giuseppe Bassi presenta i suoi compagni di viaggio che dice”conosco dall’inizio della mia carriera”.

Giovanni Sciasciamacchia batterista, compositore, nativo di Bernalda (MT)e dice Bassi” uno dei più bravi batteristi di musica jazz” . La formazione da “autodidatta” di Scasciamacchia avviene negli anni attraverso l’ascolto attento della musica ,soprattutto quella dei grandi del jazz .Ha collaborato con Steve Gosmsman, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso ecc. Ha realizzato molti dischi con varie formazioni.

Bassi presenta poi il pianista barese Bruno Montrone ,dicendo che l’ha visto crescere durante gli anni che ha suonato con lui. Montrone pianista ,organista e compositore jazz si avvicina al jazz a soli 11 anni grazie a Davide Santorsola laureandosi nel conservatorio di Bari in pianoforte jazz. Ha suonato con moltissimi artisti del panorama nazionale ed internazionale.

Sono stati eseguiti nel concerto brani standards quali” Round Midnight” di Thelonious Monk e “Vojage” di Kenny Barron : Montrone ha arricchito quest’ultimo brano con il suo talento e la sua tecnica alternando a suoni prima accennati e rallentati una velocità di esecuzione incredibile. Le sue mani volavano sui tasti del piano dimostrando anche una grande partecipazione emotiva nell’esecuzione di questo bellissimo brano. Dopo l’esecuzione del brano “Puttin’ On The Ritz” un classico degli anni 30/40 presente anche nel film “Frankenstein Junior” il trio ha eseguito dei brani originali di Giuseppe Bassi.

“Loneliness of Godzilla” Bassi l’ha scritta in Giappone dove il contrabbassista si trovava per una lunga tourneè e dopo aver visitato la città di Fukushima colpita nel 2011 dalle alluvioni e da un maremoto che ha determinato nella centrale atomica un rilascio di materiale radioattivo con conseguenze devastanti per l’ambiente e per i suoi abitanti. Questa catastrofe ha fatto affiorare il ricordo di Godzilla ,un mostro nato dalle scorie radioattive che ,dice Bassi “mi ha fatto sempre tenerezza essendo solo al mondo e quindi da qui l’idea di scrivere questa dolcissima ninna nanna dedicata a questo mostro buono” . Il brano successivo è dedicato alla sua gattina “Cattiva” avvelenata da un vicino e venuta a morire davanti alla porta di casa. Bassi ricorda di aver pianto tutta la notte inconsolabile e di essersi seduto al piano componendo così questo brano dolcissimo dedicato a “questa creatura meravigliosa”. Il contrabbassista nell’esecuzione di questa composizione rivela il suo aspetto più intimo ,la sua sensibilità artistica e forse per questo riesce a trasmettere qualcosa in più. Il suo stile marcatamente nero americano ,tipicamente acustico viene influenzato dalla delicatezza del suo animo che trasferisce nelle note il suo dolore comunicando al pubblico la sua sofferenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.