Mostra fotografica “Il gesto e l’anima – Il corpo scenico tra musica e teatro” di Pino Miraglia

Mostra fotografica “Il gesto e l’anima – Il corpo scenico tra musica e teatro” di Pino Miraglia  dal 28 Aprile all’11 Maggio 2018

Presso  “ART GARAGE” Viale Bognar, 21 80078 Pozzuoli (Na) info 3388805491 – 3498109559

Inaugurazione e incontro con l’autore sabato 28 aprile ore 17.30

L’incontro è curato e condotto da Luca Sorbo

Questa piccolo percorso visivo, costituito da 30 immagini ed estrapolato dall’archivio di Pino Miraglia, fa parte di un lavoro molto più ampio e che prende in analisi tutti gli aspetti della “rappresentazione” che l’uomo fa di se stesso e del mondo che lo circonda.

La selezione di immagini (presentata all’ArtGarage di Pozzuoli, sabato 28 aprile 2018), mette in evidenza il corpo scenico tra teatro e musica indipendentemente dalla notorietà del soggetto raffigurato.

Nella scelta delle fotografie sono state accuratamente e necessariamente escluse tutte quelle immagini che raccontano palesemente il testo e il contesto.

L’attore, il cantante, il musicista, il danzatore sono fotografati nei momenti clou della loro performance.

I corpi sono funzionali alla loro collocazione nello spazio, inclemente ma spesso salvifico, del formato fotografico. L’espressione dei volti e i riferimenti cromatici sono le uniche testimonianze che rimandano ad un sentire drammaturgico, ad un immaginario spazio scenico, ad un eco di un riff di chitarra od ad un brano musicale, ad una danza, un’acrobazia…

Contestualmente alla mostra ci sarà un incontro con l’autore curato e condotto da Luca Sorbo dove si affronterà il background del fotografo finalizzato al suo percorso visivo, tra foto di spettacolo a quello del sociale.

La mostra è il sesto appuntamento della rassegna ARTinGARAGE curata dal fotografo Gianni Biccari.

 

BIO BREVE PINO MIRAGLIA

Fotografo e operatore culturale, è nato nel 1961 a Napoli, dove vive e lavora. Formatosi nell’ambito del teatro di ricerca e di figura degli anni ’80, nel ruolo di attore e datore luci, comincia nel 1989 a occuparsi di immagine e comunicazione visiva come fotografo (per teatro, musica ed eventi culturali) e regista: così documenta i cambiamenti sociali e culturali a Napoli, pur non tralasciando il proprio personale percorso di ricerca visiva.

Dal 1992 segue la nuova scena musicale partenopea che si va delineando con il movimento posse e con le contaminazioni dub degli Almamegretta, e successivamente con il fermento hip hop. Nel 1997 è ideatore della manifestazione musicale Napoli Cover e della mostra fotografica Dagli Showmen agli Almamegretta con i fotografi Umberto Telesco e Fabio Donato. Realizza diverse copertine per dischi di vari artisti (Peppe Barra, Massimo Varini, M’Barka Ben Taleb, Bisca, Osanna, Lino Cannavacciuolo ecc.) ed è testimone privilegiato della vita culturale e musicale che si intensifica a Napoli dagli anni ’90 fino ad oggi.

Collabora con varie personalità del giornalismo alla realizzazione di mostre e pubblicazioni di musica, teatro e cultura (Giulio Baffi, Renato Marengo, Micheal Pergolani, Philippe Daverio, Pietro Gargano, Federico Vacalebre…). Oltre alcune personali di carattere sociale, ha realizzato numerose mostre sul mondo della musica e dei giovani – tra cui Suoni e segni della Y GenerationLive Music; Gli occhi della musicaJazz to jazzCorpi musicaliPortraitsCrossover – e partecipato a varie collettive di arte e fotografia (La città del teatro – Rapporto sulla nuova drammaturgia napoletana; Figli di Nerone; Nisida: storia e colore di un’isola sociale; Al caro Giorgio Gaber; Napoli senza titolo; Linea di produzione…)

Nel 2000 fonda camerachiaraimage, che si occupa di promuovere e diffondere la fotografia e l’immagine d’autore a Napoli.

Nel 2012 è ideatore del progetto “Movimenti per la fotografia” al MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano. Nel 2012 realizza l’anteprima di “Movimenti per la fotografia – Festival Internazionale dell’immagine contemporanea e della fotografia d’autore”.

Nel 2013 inizia la rassegna di incontri sulla fotografia “Il sabato della fotografia”, giunto ora alla terza edizione e, per conto del Polo Museale di Napoli progetta e realizza la rassegna “Effetto Museo – Itinerari museali tra musica, teatro e immagine”.

Ha tenuto e tiene corsi di fotografia e laboratori di drammatizzazione di testi attraverso l’uso di linguaggi non verbali.

E’ il fotografo ufficiale del “Passione tour”, della rassegna Ethnos e di diverse compagnie teatrali. E’ impegnato con attività organizzative e didattiche nel progetto – coofinanziato dalla Presidenza del Consiglio – “Percorsi d’arte. Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” nel quartiere di Forcella a Napoli.

Nel 2017 ha pubblicato per ZONA, con Gaetano Massa, il libro fotografico Core e lengua. Il rap in Campania e altre storie.

www.pinomiraglia.it/  http://www.movimentiperlafotografia.it/

Luca Sorbo

Docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli per le cattedre di Archiviazione e Conservazione della Fotografia e di Storia della Fotografia.  Si occupa di storia della fotografia ed ha pubblicato con la ESI due volumi monografici della rivista Meridione dal titolo “Napoli e la fotografia” e “Saggi e riflessioni della fotografia a Napoli”.

Ufficio stampa > Manuela Ragucci

manu3laragucci@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...